Attualità » Primo piano Umbertide: Attraversamenti pedonali più sicuri lungo la Tiberina grazie ai nuovi segnali luminosi

La SS Tiberina 3 bis è più sicura grazie ai nuovi segnali verticali luminosi installati presso i tre attraversamenti pedonali del rettilineo, tra cui uno particolarmente utilizzato dagli studenti che fruiscono dei mezzi pubblici. I nuovi strumenti, posti per migliorare la visibilità dei pedoni in un tratto di centro urbano particolarmente pericoloso stante la velocità dei veicoli, utilizzano un dispositivo radar che identifica i movimenti nei pressi dell’attraversamento pedonale; all’avvicinarsi del pedone, i dispositivi iniziano a lampeggiare per indicare ai conducenti di fermarsi ed agevolare l’attraversamento della strada. I nuovi strumenti sono diretti al miglioramento della fruibilità del percorso pedonale lungo la S.S. Tiberina 3 Bis da parte degli utenti appiedati della strada nonché ad evidenziare la presenza degli studenti diretti principalmente al Campus “L. Da Vinci” e sono alimentati ad energia pulita mediante pannelli solari. Come annunciato dall'Assessore alla Polizia Municipale Paolo Leonardi, prossimamente verranno installati anche ulteriori strumenti luminosi in altre zone del territorio al fine di segnalare ai conducenti le aree in cui porre maggiore attenzione durante la marcia dei veicoli. Negli ultimi anni sono infatti aumentati gli strumenti disponibili sul mercato per migliorare la sicurezza dei pedoni stante la sempre maggiore attenzione per gli utenti deboli della strada e la ritrovata abitudine di camminare a piedi. Gli attraversamenti installati in questi giorni sono stati finanziati mediante risorse del Progetto Sicurezza Stradale della Regione Umbria e del Ministero delle Infrastrutture al quale la Polizia Municipale di Umbertide ha partecipato accedendo ai finanziamenti delle attività proposte. 

30/05/2016 19:30:21

Notizie » Società Civile Martedì 31 maggio ''Le scuole di Umbertide insieme per l'Unicef''

Torna martedì 31 maggio l'iniziativa “Le scuole di Umbertide insieme per...l'Unicef” che si terrà a partire dalle ore 20,15 in piazza del Mercato. L’iniziativa è promossa da Cooperativa Asad, Unicef e Gruppo volontari Umbertide con il patrocinio del Comune di Umbertide ed è a cura delle direzioni didattiche 1° Circolo e 2° Circolo, della scuola secondaria di 1° grado “Mavarelli-Pascoli”, dell’Istituto di Istruzione Superiore Campus “Leonardo da Vinci” e del Centro Lucignolo. Obbiettivo comune, sensibilizzare l’opinione pubblica e contribuire alla raccolta fondi a favore dell'organizzazione internazionale a tutela dell’infanzia. La manifestazione si aprirà con i saluti dell'Amministrazione Comunale, dei rappresentanti dell'Unicef e dei dirigenti scolastici, dopodiché saranno gli studenti ad animare la serata tra cori, musica, danza e video. Queste le scuole partecipanti: scuola dell'infanzia Garibaldi (“La parola più importante”, coro presentato dai bambini della sezione 5 anni di Umbertide e Pierantonio), scuola dell'infanzia Monini (“Terra nera” e “Liberi”, coro presentato dai bambini delle classi V), scuola primaria Garibaldi (“Heal the world” e “Give a peace a chance”, coro dei bambini delle classi quinte), scuola primaria Di Vittorio (“Esseri umani” e “Imagine”, coro dei bambini delle classi V), Lucignolo (“La radio”, performance presentata dai bambini del centro), scuola secondaria di primo grado Mavarelli-Pascoli (“L'alfabeto della pace”, “Le parole della pace”, “Vecchio frac” e “Nel blu dipinto di blu”, recita e coro accompagnato da flauto e passi di danza degli studenti del plesso di Pierantonio e “Giovani costruttori di pace”, video degli alunni della III C di Umbertide), istituto d'istruzione superiore “Leonardo Da Vinci” (recitazione “Il mondo di Favolandia”, canto accompagnato da pianola “Every breaking wave” e ballo hip- hop). 

30/05/2016 19:14:54

Attualità » Primo piano Bilancio di previsione 2016, l'assessore Montanucci: ''Ridotta la pressione fiscale''

“Abbiamo rispettato l'impegno preso con i cittadini alla fine del 2015 e per il 2016 non solo abbiamo mantenuto invariati qualità, quantità e costi dei servizi, ma siamo riusciti anche a ridurre la pressione fiscale, che, a differenza di quanto si sono affrettate a dichiarare le opposizioni in maniera alquanto propagandistica e non attinente alla realtà, risulta tutt'oggi tra le più basse in Umbria”. E' quanto affermato dall'assessore ai Tributi Cinzia Montanucci che con queste parole commenta l'approvazione da parte del Consiglio comunale del bilancio di previsione 2016. “Quest'anno, grazie in parte alle misure adottate dal Governo ed in parte agli ulteriori sgravi fiscali introdotti da questa Amministrazione, la pressione fiscale sarà più leggera. - ha spiegato l'assessore Montanucci – Non si pagherà la Tasi sulla prima casa, così come stabilito dal Governo centrale, mentre per la Tasi sugli altri fabbricati l'Amministrazione Comunale ha deciso di ridurre l'aliquota dal 2,8 al 2,5 per mille. L'Imu, già abolita per le prime case, sarà inoltre ridotta del 50% per le seconde case concesse in comodato d'uso ai figli. Restano inoltre invariate anche per il 2016 la Tari, le tariffe per i servizi a domanda individuale e l'Irpef, con aliquota allo 0,5 per mille, tra le più basse dell'Umbria, e soglia di esenzione per i redditi inferiori o uguali a 12.000 euro. Per chi invece ricorrerà agli affitti a canone concordato, il Governo ha stabilito una riduzione del 25% che l'Amministrazione Comunale ha voluto ulteriormente implementare prevedendo ulteriori incentivi attraverso un fondo di 10.000 euro. Crediamo – ha concluso l'assessore Montanucci - che ridurre la pressione fiscale in un momento in cui le Pubbliche Amministrazioni devono fare i conti con bilanci sempre più magri sia un bel segnale di vicinanza ai cittadini e dimostri l'impegno e la serietà di un'Amministrazione che opera nell'esclusivo interesse della collettività”.

30/05/2016 18:52:14

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy