Attualità » Primo piano Camminatura a Monte Acuto e Monte Corona domenica 30 aprile in occasione delle Giornate dedicate alla natura nelle aree protette Natura 2000

Riceviamo e pubblichiamo Domenica 30 aprile è in programma una giornata intera fra la cima di Monte Acuto e Monte Corona. La prenotazione è OBBLIGATORIA entro venerdì 28 aprile. La passeggiata fa parte di una tre giorni organizzata in collaborazione con l'Associazione Valle del Carpina. Sono giornate interamente dedicate alla natura, immersi nelle aree Natura 2000, protette dall'Unione Europea, più suggestive dell'Alta Umbria: - 29 aprile Zona Speciale di Conservazione dei Boschi di Pietralunga - 30 aprile Zona Speciale di Conservazione dei Monti Acuto e Corona - 1º maggio Zona Speciale di Conservazione Serre di Burano L’obiettivo dell’evento è quello di valorizzare il territorio e promuovere il turismo sostenibile nelle Aree Natura 2000 dell’Alta Umbria. Il ritrovo per la passeggiata del 30 aprile è previsto per le ore 9.00 alla Badia di Monte Corona (Umbertide). La prima tappa sarà la cima di Monte Acuto, passando per Cima Cerchiaia, poi attraverso il sentiero didattico si scenderà fino all'area pic-nic dove si pranzerà con carni alla griglia offerte dall'organizzazione. Dopo pranzo, la navetta ci trasferirà nell’antico borgo di Santa Giuliana e da lì si raggiungerà l'Eremo di Monte Corona. In cima, i Monaci di clausura di Betlemme ci accoglieranno e ci guideranno alla visita dell'Eremo.  Scenderemo a piedi lungo l'antica via della Mattonata fino a raggiungere la Badia ai piedi del Monte.  Raggiungeremo poi Mola Casanova dove si potrà visitare la centrale idroelettrica e ci si potrà rilassare nel giardino attrezzato. Il costo, comprensivo di pranzo e navetta, è di € 29,00. Per maggiori informazioni: info@molacasanova.it - www.molacasanova.it La lunghezza del percorso a piedi è di circa km 12, difficoltà (E) - dislivello 350 m Il rientro a Mola Casanova è previsto per le ore 17.00 circa. Si consiglia di indossare scarponcini da trekking e di portare k-way e acqua. La cima di Monte Acuto è spesso ventilata.    

25/04/2017 13:32:45 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Cultura » Mostre Giovedì 27 aprile presentazione del libro “Il labirinto delle spie”

Riceviamo e pubblichiamo Giovedì 27 aprile alle ore 10.30, presso il Cinema Metropolis, verrà presentato il libro Il labirinto delle spie, L'OVRA, la guerra e l'antifascismo a Perugia e provincia (Morlacchi Editore), di Andrea Maori. A seguire ci sarà la proiezione del documentario" Memoria e storia della Brigata San Faustino", realizzato dai ragazzi del Campus “Leonardo Da Vinci” di Umbertide. L’evento è stato organizzato dalla Biblioteca comunale di Umbertide, dagli Amici della Biblioteca di Umbertide e dall’Istituto di istruzione superiore Campus Leonardo da Vinci di Umbertide, nell’ambito della nuova programmazione di appuntamenti per promuovere la lettura e i libri. Gli apparati informativi e repressivi del regime fascista vengono indagati da Andrea Maori in questo libro dedicato in modo particolare alla Provincia di Perugia e in generale all’Umbria. L’ approfondita ricerca archivistica svolta con il rigore dello storico e la passione del detective ha portato a risultati sorprendenti. Emerge una fotografia dettagliata della rete informativa del regime. Al centro dell’organizzazione di vigilanza e repressione stava l’OVRA.  In Umbria tutte le operazioni di questo organismo erano dirette dall’Ispettore Pasquale Andriani, capo della IV zona (Abruzzi, Marche, Umbria), uno dei protagonisti di questa ricerca. L’ OVRA agiva in stretto contatto con la Questura ma nella regione agivano anche il Servizio di informazione militare e gli uffici politici di investigazione presso le legazioni territoriali della milizia.  Tutti questi organismi si avvalevano della censura postale il cui funzionamento è esaminato nel libro. L’ Autore analizza i luoghi e le modalità della soppressione del dissenso; quindi giunge a noi una realtà in gran parte inesplorata e sorprendente che fotografa un mondo underground in parte inedito.  Il libro è arricchito inoltre da documentazione fotografica, da testimonianze dirette, un elenco degli informatori OVRA in Umbria e da un aggiornamento della lista dei confinati, ammoniti e diffidati dalla Commissione provinciale di Perugia per i provvedimenti di Polizia dal 1940 al 1943.  

25/04/2017 12:32:05 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Cultura » Mostre Premiati i vincitori del concorso di poesia “Umbertide XXV Aprile”

Riceviamo e pubblichiamo Si è tenuta ieri presso il Centro socio culturale San Francesco la cerimonia di premiazione del concorso nazionale di poesia “Umbertide XXV Aprile”, giunto quest'anno alla 35esima edizione. All'iniziativa ha preso parte anche il sindaco Marco Locchi che ha sottolineato l'importanza del concorso, grazie al quale si coltiva e trasmette alle giovani generazioni la memoria storica umbertidese, e ha ringraziato gli organizzatori e tutti i partecipanti della 35esima edizione. Presenti anche il presidente del Centro San Francesco, promotore dell'iniziativa insieme al Comune di Umbertide, Sergio Bargelli, il presidente della sezione Anpi di Umbertide Umberto Zoppo e la presidente di Giuria Anna Maria Farabbi, che ha sottolineato l'identità di impegno civile e culturale che il premio incarna. Un'edizione quella 2017 che ha visto, dopo anni di significativi cali delle presenze, un notevole aumento dei partecipanti, con oltre 250 persone provenienti da ogni parte d'Italia, compresi tre stranieri, praticamente il doppio rispetto alle ultime edizioni. Sono stati invece 22 i partecipanti alla sezione giovani. Le opere sono state valutate da un'apposita giuria presieduta da Anna Maria Farabbi e composta da Sebastiano Aglieco, Marco Bellini, Stefano Guglielmin, Rita Pacilio e Paolo Pistoletti. Alla fine, per la sezione adulti, si è classificato al primo posto Luigi D'Alessio seguito al secondo posto da Alessia Iuliano e al terzo posto ex equo da Alba Gnazi e Pasquale Balestriere. Per la sezione giovani è stata invece premiata Cristina Nuta Ioana. In concomitanza con il Premio “Umbertide XXV Aprile” si è tenuta anche la premiazione del concorso “Videoglass 2.0” promosso nell'ambito del progetto Glas (Erasmus +), finanziato con fondi europei e finalizzato a promuovere buone pratiche e sostenibilità ambientale. In gara videoclip della durata massima di tre minuti che sono stati valutati da una giuria internazionale in rappresentanza dei quattro Paesi partecipanti al progetto, Italia, Germania, Macedonia ed Estonia. Al primo posto si classificato Stefano Caranti con un video-denuncia su ecomostri ed abusivismo edilizio; al secondo posto si sono classificati gli studenti della classe II A della scuola media di Umbertide che hanno affrontato la tematica della mobilità alternativa e sostenibile, mentre l'Istituto superiore Da Vinci di Umbertide ha ottenuto la terza posizione con una clip sulla raccolta differenziata. La premiazione del concorso “Umbertide XXV Aprile” ha inoltre aperto ufficialmente le celebrazioni per la ricorrenza della Liberazione dell'Italia dall'occupazione nazi-fascista e del bombardamento di borgo San Giovanni in cui persero la vita 70 umbertidesi. Come da tradizione, le celebrazioni si terranno domani, martedì 25 aprile, presso piazza XXV Aprile dove alle ore 9,30 avrà luogo la santa messa officiata dal vescovo Mario Ceccobelli insieme ai parroci della città; poi a seguire alle ore 10,30 si terrà la cerimonia civile dal titolo “Libertà e democrazia i valori del 25 Aprile: non strumentalizzazioni politiche” che vedrà gli interventi del sindaco Marco Locchi e del presidente dell'Isuc – Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea Mario Tosti, con la partecipazione degli ex sindaci di Umbertide on. Giampiero Giulietti, Gianfranco Becchetti e Maurizio Rosi. Alle ore 11, accompagnato dalle note della banda cittadina diretta dal maestro Galliano Cerrini, partirà il corteo che sfilerà per le vie della città, per la deposizione delle corone di alloro ai piedi dei monumenti ai Caduti. Sempre martedì 25 aprile, si terranno cerimonie commemorative anche a Pierantonio, con la santa messa officiata alle ore 11,30 da don Mauro Lironi e a seguire alle ore 12,30 la deposizione della corona al monumento ai Caduti alla presenza del sindaco Locchi, degli ex primi cittadini e del consigliere comunale Nicola Orsini e a Montecastelli, dove alle ore 17,30 si terranno la commemorazione e la deposizione delle corone presso la lapide di Giuseppe Bernardini e presso la targa dedicata ai Caduti alla presenza del sindaco Locchi, dell'assessore Raffaela Violini, degli ex sindaci e del parroco don Graziano Bartolucci. Sempre domani, alle ore 18,30 presso il Centro socio culturale San Francesco, verrà proiettato, ad ingresso gratuito, il film documentario di Marino Marini “Pane e partigiani”.

25/04/2017 12:22:27 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy