Cultura Umbertide: presentato ''EXPO centro storico''

E’ stata presentata ufficialmente in Comune “Expo Centro Storico”, la vetrina delle eccellenze del territorio. Alla conferenza stampa erano presenti il sindaco Marco Locchi, la vicesindaco e assessore al commercio Maria Chiara Ferrazzano, Cleonice Polveroni, Francesco Candelori in rappresentanza dell’associazione commercianti del centro storico, Clementina Luongo commerciante del centro. La vicesindaco, che inizialmente ha voluto ringraziare l’ufficio Commercio, di cui le è stata affidata recentemente la delega, per il lavoro svolto e in particolare il comandante Tacchia e il maresciallo Sabbiniani nonché Massimo Citti, ha ricordato che questo progetto è nato da un’iniziativa privata di Cleonice Polveroni che ha voluto mettere a disposizione del centro storico le sue esperienze, conoscenze e capacità nel settore della promozione e del marketing. L’amministrazione comunale, venuta a conoscenza del progetto, ha aderito con convinzione considerandolo un elemento positivo per rilanciare il centro storico. Perché queste iniziative abbiano successo è importante il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, istituzioni, associazioni e singoli commercianti. Al riguardo ha voluto innanzitutto ringraziare i proprietari dei locali che li hanno messi a disposizione gratuitamente per questa iniziativa.  Con la collaborazione di tutti, questo progetto pilota può diventare permanente e l’amministrazione sta lavorando a questo, pensando anche alla costituzione di un comitato con tutti i soggetti interessati e alla predisposizione di un regolamento, considerando anche che sono già tante le attività che hanno richiesto di esporre i propri prodotti. L’idea è quella di puntare su tre grandi settori espositivi: l’artistico/culturale, il manifatturiero e quello agroalimentare, settori di cui il nostro territorio vanta molte eccellenze. In questa prima fase, verranno esposte le Ceramiche Rometti-Monini, gli abiti su misura, maschile e femminile, della Sartoria Crispoltoni, i corredi antichi  di Penelope Radford Heritage Linens, le ceramiche de L’officina via Fratta di Claudia Andreani  e Valeria Vestrelli, le Crete di Pa.To., Tree Events Wedding e Party Planner, le pubblicazioni e i libri del Gruppo Editoriale Locale e University Book  e per il comparto alimentare saranno in vetrina le confetture e conserve di Azienda Agraria Migliorati, i tartufi e le altre delicatezze al tartufo di Giuliano Tartufi, i prodotti della Cantina Blasi. Cleonice Polveroni, ideatrice di questo progetto, ha voluto sottolineare che la sua idea è nata dall’amore per il centro storico e dalla necessità, quindi, di rilanciarlo in questo momento di crisi. Per rispondere alla chiusura di tante attività, alle tante serrande abbassate, ha pensato che queste potevano essere riaperte per mettere in mostra le eccellenze del territorio. Partendo dalla disponibilità di alcuni proprietari di questi locali, che li hanno messi a disposizione gratuitamente e che per questo vanno ringraziati, la Polveroni ha contattato aziende e attività produttive del territorio che hanno subito manifestato interesse per l’iniziativa. Poi è arrivato anche il  sostegno dell’amministrazione comunale. Di sette serrande chiuse ne sono state riaperte cinque. Per dare la possibilità a tutte le attività che ne hanno fatto richiesta di esporre i proprio prodotti in centro, è necessario dare stabilità e continuità all’iniziativa. A questo sta lavorando l’amministrazione comunale. Francesco Candelori, a nome e sotto l’egida dell’Associazione di promozione sociale Grefti, ha espresso parere favorevole per questa iniziativa. Ha poi comunicato che “è partito un nuovo progetto che riunisce i commercianti, le attività ma anche privati cittadini che hanno a cuore il centro storico di Umbertide. Il progetto “Rivoluzione Frattegiana” nasce dall’esigenza comune di una veste ufficiale alla quale fare capo, e tramite la quale organizzare la riqualificazione del centro storico della nostra città, nella consapevolezza del massimo sforzo e della completa disponibilità del comune di Umbertide. I comuni obbiettivi di ridare lustro e ristabilire una sana e fiorente attività economica del “sistema centro storico di Umbertide” stanno dando già vita ad una forte collaborazione con il nuovo assessorato al commercio di Maria Chiara Ferrazzano. Umbertide ha bisogno di ristabilire un senso di appartenenza alla città, e questo deve partire dalla forza e dall’offerta culturale, commerciale e d'intrattenimento dell'incantevole centro storico.” Il sindaco Marco Locchi ha voluto ringraziare Cleonice Polveroni per la brillante idea e l’assessore al Commercio Maria Chiara Ferrazzano che ha messo subito a frutto la delega appena ricevuta. E’ chiaro che questa iniziativa non è la soluzione a tutti i problemi del Centro storico, tuttavia esporre in centro le eccellenze del territorio è un elemento di grande attrazione per i cittadini e per i turisti e può contribuire al rilancio di tutta la zona. Portare più gente in centro significa aumentare le possibilità attrattive di tutte le attività presenti. Sarà quindi necessario cambiare spesso le vetrine espositive e lo stesso dovranno fare i commercianti del centro. Tutti devono fare in modo che il centro storico sia sempre più attrattivo per i cittadini e i visitatori. Si cercherà di fare in modo che questa esperienza, per ora limitata nel tempo, diventi stabile, un punto di riferimento costante per il rilancio del nostro centro storico.  

30/07/2016 16:34:30

Cultura Umbertide: le novità delle fiere di settembre 2016

L’Amministrazione comunale ha voluto anticipare alcune notizie sulla 32esima edizione delle Fiere di Settembre, che si svolgeranno il 2 – 3 - 4 settembre prossimi. Il sindaco Marco Locchi e l’assessore al Commercio Maria Chiara Ferrazzano, insieme al comandante dei Vigili Urbani Gabriele Tacchia, hanno voluto ribadire che le tradizionali Fiere di Settembre sono ormai diventate non soltanto un appuntamento economico, un grande mercato, ma una vera e propria festa della città, visitata ogni anno da migliaia di persone anche da fuori regione. Quest’anno tuttavia l’amministrazione intende cambiare passo, introdurre novità per rendere l’evento ancora più gradevole e accattivante. Sarà allestito di nuovo l’ingresso ornamentale davanti alla stazione ferroviaria, con un’area riservata alla Protezione Civile a cui l'amministrazione comunale dedicherà  l’anno 2016/2017 con importanti iniziative tra cui la presentazione alla città del nuovo  piano di protezione civile e della nuova App. Sarà presente all’ingresso la mascotte nazionale della Protezione Civile per la gioia dei bambini e le unità cinofile di Pro Civ. Ci sarà un grande coinvolgimento delle associazioni locali e spettacoli itineranti lungo tutto il percorso, con la possibilità di esibirsi, tramite l’associazione RoccInsight che metterà a disposizione anche un punto musica con tutte le strumentazioni a disposizione dei gruppi musicali emergenti. Tra le associazioni presenti segnaliamo “Lucignolo” con l’intrattenimento per bambini, il Teatro Oplas che parteciperà  anche all’inaugurazione, con il teatro di strada. Per l’inaugurazione, il 2 settembre, sono previste grandi novità mentre si chiuderà in bellezza, il 4 settembre, con lo spettacolo divertente dei “7 Cervelli”. Anche quest’anno il bozzetto per il manifesto è stato gentilmente donato da Gianfranco Rossi e sarà usato dalla Digital Editor che curerà la comunicazione lungo tutto il percorso delle Fiere. Queste sono soltanto alcune anticipazioni, il programma completo verrà illustrato in una conferenza stampa prevista dopo ferragosto.

30/07/2016 16:29:28

Attualità » Primo piano Umbertide: vietato l'utilizzo di acqua potabile a Molino Vitelli e Spedalicchio

Vista la nota dell’USL Umbria n. 1 –Servizio igiene sanità pubblica- prot. 0105285 del 28/07/16 nella quale viene segnalata, a seguito dei risultati analitici trasmessi da ARPA UMBRIA  ed effettuati su campioni di acqua provenienti dall’acquedotto della frazione di Spedalicchio, la presenza di Ferro e Manganese in concentrazioni superiori al limite consentito dal D.lgs. 31/01 e s.m.i (paret C all I) nei campioni di acqua prelevati, ai fini di tutelare la salute pubblica, è stata emessa ordinanza n. 90 del 29/07/16, che impone il divieto di utilizzo dell’acqua proveniente dall’acquedotto, per uso potabile come bevanda o per la preparazione di alimenti quando l’acqua rappresenta l’ingrediente principale, mantenendo la possibilità di altri usi (lavaggio frutta e verdure, lavaggio stoviglie, igiene della persona e della casa). Tale divieto riguarda le frazioni di Spedalicchio e Molino Vitelli. La società UMBRA ACQUE, che gestisce l’acquedotto, provvederà immediatamente a dare diffusione della presente ordinanza alle utenze servite dall’acquedotto di Spedalicchio. Sino all’emissione della revoca dell’Ordinanza Sindacale, UMBRA ACQUE S.p.A. garantirà un servizio sostitutivo mediante distribuzione di acqua attraverso autobotte che servirà le località interessate dall’Ordinanza in due fasce orarie in tarda mattinata e nel tardo pomeriggio. Ulteriori informazioni potranno essere richieste al numero verde  800 250 445 di Umbra Acque S.p.A., attivo 24 ore su 24, tutti i giorni, compresi i festivi.    

30/07/2016 16:23:33

Attualità » Primo piano Umbertide: il Sindaco Locchi ha incontrato una delegazione di Poste Italiane

Martedì 26 luglio il sindaco di Umbertide Marco Locchi, su richiesta specifica dell’amministrazione comunale, ha incontrato una delegazione di Poste Italiane Spa composta dai responsabili per il recapito e gli affari istituzionali. Oggetto dell’incontro il progetto di riorganizzazione della consegna della posta che interessa anche il nostro Comune. Il sindaco Locchi, facendosi interprete delle richieste della cittadinanza e per rispondere anche sul merito della questione in Consiglio comunale, ha chiesto espressamente ai rappresentanti di Poste Italiane quale sarebbe stata la ricaduta del progetto sui livelli occupazionali nel nostro territorio e soprattutto se ci sarebbero stati cambiamenti significativi nella consegna della posta registrata in grado di creare difficoltà significative ai cittadini. Per quanto riguarda il discorso occupazionale, Poste Italiane assicura che non ci saranno problemi particolari in quanto non si parla di esuberi ma soltanto di ricollocazioni all’interno della stessa azienda. Per quanto riguarda la consegna della posta, i cittadini utenti non avranno alcun disservizio perché il progetto non riguarda la posta registrata (per intenderci, le raccomandate firmate o assicurate e gli atti giudiziari) che continuerà ad arrivare negli stessi tempi di prima. Riguarda soltanto la posta prioritaria, quella meno usata, che verrà consegnata a giorni alterni secondo uno schema bisettimanale che varierà da zona a zona al fine di evitare il disagio sempre sulla stessa zona. Per il resto Poste Italiane assicura che gli standard di qualità saranno mantenuti inalterati. Il Sindaco Locchi, nel ringraziare i rappresentanti di Poste Italiane per aver risposto all’invito dell’amministrazione comunale, prende atto delle risposte che sono state fornite che verranno riportate ai cittadini e al Consiglio comunale con l’impegno di vigilare che effettivamente questo progetto non comporti disservizi per gli utenti del nostro territorio.      

30/07/2016 16:19:12

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy