Cultura Umbertide: il Campus ''Da Vinci'' su RaiUno a Superquark

Vetrina in prima serata su RaiUno per il campus “Leonardo da Vinci” di Umbertide. Mercoledì 27 luglio, dalle ore 21.10, la scuola superiore di Umbertide avrà uno spazio su SuperQuark, il nuovo ciclo di puntate condotte da Piero Angela. In prima serata su Rai 1 infatti, a partire da mercoledì 13 luglio, la popolare trasmissione presenta gliapprofondimenti storico-scientifici introdotti da Piero Angela e numerosi servizi riguardanti i più svariati argomenti e altrettante curiosità. La trasmissione dedica uno spazio alle scuole d'eccellenza italiane e tra queste SuperQuark ha selezionato il Leonardo da Vinci di Umbertide. Lo scorso aprile, per due giorni, una troupe di giornalisti di Piero Angela ha visitato la scuola, realizzato immagini e interviste. Particolare interesse per la popolare trasmissione di Piero Angela ha suscitato lo spiccato bilinguismo degli indirizzi della scuola. Il liceo scientifico ha l'opzione International Cambridge. Il "Leonardo da Vinci" è stata la prima scuola della Regione ad ottenere, a luglio 2014, l'accreditamento presso la Cambridge University e ad attivare questo prestigioso percorso di studi già dal 2014/15. Alla fine del corso si consegue un doppio diploma, quello italiano e il prezioso International general certificate of secondary education. C'è poi il liceo  economico-sociale italiano-inglese, il primo di questo tipo introdotto in Italia cinque anni fa, grazie al fatto che il campus “da Vinci” ha ottenuto nel 2014 il prestigioso accreditamento da parte dell’Univerità di Cambridge come International School da cui deriva la possibilità di introdurre le opzioni di bilinguismo negli indirizzi offerti dall’istituto. In più al liceo linguistico dal terzo anno si può optare per il progetto Esabac, un acronimo che nasce dall'unione di “Esame di Stato” italiano e “Baccalauréat” francese. Viene offerta la possibilità per gli studenti liceali di conseguire, con lo stesso esame, il diploma italiano e il diploma francese con i quali iscriversi all'università in Francia oppure in Italia. La Francia è il secondo partner economico dell'Italia. Per un giovane italiano conoscere la lingua e la cultura francese apre interessanti prospettive professionali nel mercato del lavoro italo-francese.

26/07/2016 14:34:55

Attualità » Primo piano Polizia interviene per lite in famiglia, ma gli agenti trovano piantagione di marijuana

Un intervento per lite in famiglia consente alla polizia di sequestrare una serra e tutto il kit per la coltivazione della marijuana. E’ sera e al 113 arriva una richiesta di aiuto per una lite in famiglia nella zona di Santa Lucia. Sul posto ad attendere la polizia un 19enne e la madre 50enne che riferivano di una lite che vedeva coinvolta come vittima anche l’anziana nonna; l’autore era il fratello 21enne. Gli agenti ricostruivano l’accaduto: la signora presente aveva avuto una lite violenta con l’altro figlio; questi la minacciava con un coltello. Si chiariva inoltre che anche in passato vi erano stati analoghi episodi che venivano indirizzati anche verso la madre della signora, nonché nonna del giovane e che l’origine dei dissidi era la forzata convivenza nella medesima abitazione. Poiché il ragazzo era ancora in casa gli agenti decidevano di entrare nell’appartamento per rintracciarlo. Alla vista dei poliziotti il giovane appariva poco lucido come se avesse fatto uso di stupefacenti; dai primi controlli difatti gli agenti gli sequestravano alcune dosi di hashish. Procedevano quindi a perquisire l’appartamento e rinvenivano altro stupefacente, in suo possesso per un totale di 20 grammi  di marijuana, 40 di hashish. Inoltre in una porzione dell’appartamento, in suo al giovane, si rinveniva tutto l’occorrente per avviare la produzione di marijuana: un centinaio di semi, un bilancino di precisione, tenda termica, lampada Uva, un aspiratore, un ventilatore, un timer, un misuratore di umidità, sei vasi e alcuni  sacchi di terra. Nell’appartamento sono stati sequestrati inoltre sei coltelli tra cui una “pattada”. Il giovane veniva quindi denunciato per minacce aggravate, produzione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.  

25/07/2016 19:25:34

Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: QUANDO IL TAVOLO PER LO SPORT E L’EDUCAZIONE?

Riceviamo e pubblichiamo Approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale, il Tavolo per lo Sport e l’Educazione, proposto da Umbertide cambia, non è stato ancora attivato. “Eppure – afferma Stefano Conti, Consigliere Comunale del movimento civico - dovrebbe già esistere visto che non è stato mai formalmente chiuso quello istituito, e regolarmente boicottato, già dal 2007.  Questo la dice lunga sulla politica per lo sport dell’Amministrazione Comunale, fondata sull’elargizione di contributi, ma sostanzialmente priva di contenuti progettuali”. “Lo sport – aggiunge Conti – è uno dei capitoli di bilancio più onerosi, prevedendo una uscita che supera i 700.000 euro, di cui circa 400.000 di spesa corrente. Bisogna trasformare questa spesa in un reale investimento e solo l’investimento sui giovani e sulla loro educazione giustifica un impegno economico pubblico così importante. In materia di sport – sostiene il consigliere di Umbertide cambia - il Comune di Umbertide può vantare due condizioni particolarmente positive: una vasta impiantistica, di assoluta qualità, che consente una diffusa pratica sportiva, ed un sostegno alle società sportive, perseguito in particolare attraverso lo strumento della convenzione diretta per la gestione degli impianti. Ma al tempo stesso – sottolinea Conti - due sono i limiti palesati: appunto la mancanza di una vera politica per lo sport, che persegua obiettivi chiari, e la necessaria attenzione verso le attività giovanili e gli sport cosiddetti “minori”. “Il Tavolo per lo sport e per l'educazione – spiega Conti - consente di costruire le condizioni attraverso le quali la pratica sportiva giovanile possa essere al tempo stesso educativa, formativa e competitiva ed abbia in sé un approccio sociale ed agonistico. Si pone dunque quale luogo di confronto e di programmazione tra i diversi agenti educativi: associazioni sportive e culturali, scuole, parrocchie, potenzialmente anche famiglie, attraverso le associazioni dei genitori ed i loro rappresentanti negli organismi scolastici. Il Tavolo permetterà di promuovere la formazione dei giovani in un contesto sinergico, realizzando una rete tra i soggetti operanti e mettendo a disposizione una serie di competenze locali che possono fungere da supporto nello sviluppo di questa azione educativa condivisa. Il tutto teso anche a rinforzare il senso della comunità, civile ed educante. Questo per noi - conclude il Consigliere Conti - significa investire sui giovani, sulla loro educazione e sulla loro formazione e costruire il futuro sulla valorizzazione del capitale sociale ed umano che la nostra comunità esprime”.   Umbertide cambia

25/07/2016 18:45:35

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy