Notizie » Politica Comunicato di Umbertide cambia sulle unioni civili

Riceviamo e pubblichiamo    COMUNICATO STAMPA UMBERTIDE CAMBIA Sulle unioni civili solo ovvietà «Purtroppo il Sindaco Locchi, sulle unioni civili, è caduto un’altra volta nell’ovvietà, cosa peggiore per un politico anche rispetto alla polemica personale. Come consiglieri comunali abbiamo sollevato, nel silenzio totale (eremitico, appunto) del Sindaco e della Giunta su tale questione, gli stessi argomenti dei consiglieri perugini Bori e Bistocchi del Pd. Ossia, non c’è stata alcuna comunicazione interna ed esterna, che peraltro perdura, sulla informazione e modalità per dare esecuzione alla legge. Nemmeno un straccio di comunicato. Ovvio che le procedure d’ufficio siano state messe in atto: ci mancherebbe. Lo dice il Sindaco: è obbligo di legge. Ovvio. Quindi egli polemizzi col suo partito e  non con i consiglieri di Umbertide cambia, i quali, semmai, hanno dato esplicitamente sostegno a una legge molto avanzata. Rifiutare sprezzantemente il loro contributo, peraltro previsto per legge, come fa il Sindaco non aiuta certo alla sua realizzazione.». Il presidente di Umbertide cambia , Gianni Codovini, aggiunge inoltre che «l’ovvia risposta del Sindaco Locchi lascia inalterate i nodi politici di fondo che abbiamo sollevato. Bene il fatto che officerà le unioni civili (finalmente esce dal silenzio), ma la disciplina su queste va fatta conoscere e, soprattutto, si tratta ora di modificare alcuni regolamenti comunali che le escludevano. Per questo il nostro invito era rivolto ai consiglieri del Pd di Umbertide che mi sembra non abbiano sollevato alcuna proposta in merito».   I consiglieri comunali Orazi, Faloci, Conti e il Presidente di Umbertide cambia Codovini

29/08/2016 12:54:44

Attualità » Primo piano Umbertide si mobilita a favore delle popolazioni colpite dal sisma

Umbertide si mobilita a favore delle popolazioni colpite dal terremoto. Questa mattina presso la Residenza comunale si è tenuto un incontro promosso dal sindaco Marco Locchi con associazioni, commercianti e cittadini per promuovere una serie di iniziative di raccolta fondi da devolvere ai terremotati. Il sindaco ha specificato che, come da indicazione della Protezione civile, attualmente non c'è bisogno di viveri o materiale, bensì di risorse economiche, necessarie per far fronte all'emergenza e alla successiva fase della ricostruzione. E' per questo che nel mese di settembre verranno organizzate iniziative benefiche che prevedono momenti conviviali a base di pasta all'amatriciana, piatto tipico di Amatrice, il comune letteralmente cancellato dal sisma; in questo senso si sono già mossi il Gruppo volontari di Umbertide, la Pro loco di Pierantonio e il Circolo di Pian D'Assino. Inoltre si sta pensando di organizzare un'iniziativa a base di amatriciana anche per la sera dell'8 settembre, festa del Patrono, nel centro storico, prima del tradizionale concerto della Banda cittadina e della tombola dell'Aucc. Sempre a favore dei terremotati verrà poi devoluto il ricavato del raduno di auto e moto storiche in programma per domani, domenica 28 agosto, promosso da Cameu e Vespa Club Fratta.  E' stata poi sottolineata la necessità di dare continuità nel tempo alle iniziative in modo da proseguire nella raccolta fondi anche quando, passata l'emergenza, inizierà la fase critica della ricostruzione; a questo proposito Slow Food, a livello nazionale, ha invitato i ristoratori a partecipare all'iniziativa solidale “Un futuro per Amatrice” che prevede di devolvere, per i prossimi dodici mesi, due euro all'emergenza terremoto per ogni piatto di amatriciana venduto.  Per la raccolta dei fondi è stata poi avanzata l'ipotesi di aprire un conto corrente sul quale versare tutti i fondi che da Umbertide partiranno alla volta dei territori terremotati. Sempre in merito all'emergenza, è stata ricordata dall'Avis la necessità di donare sangue, specificando però che l'invito è rivolto in particolar modo a coloro che sono già donatori, dal momento che chi non ha mai donato deve necessariamente sottoporsi ad analisi e controlli preventivi e quindi non può immediatamente contribuire alla causa.  Chi volesse dare il proprio contributo all'organizzazione di iniziative solidali per i terremotati, può inviare la propria proposta direttamente al sindaco, tramite l'indirizzo mail sindaco@comune.umbertide.pg.it.

27/08/2016 15:10:07

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy