Attualità » Primo piano Umbertide: Borse di studio per studenti meritevoli, c'è tempo fino a lunedì 28 novembre

Riceviamo e pubblichiamo  C'è tempo fino a lunedì 28 novembre per presentare domanda per accedere alle borse di studio per studenti meritevoli messe a disposizione dal Comune di Umbertide. Si tratta di 14 borse di studio, per un valore complessivo di 10.000 euro, rivolte agli studenti della scuola secondaria di secondo grado (6 borse di studio del valore di 600 euro ciascuna) e agli studenti universitari (8 borse di studio del valore di 800 euro ciascuna) residenti nel comune di Umbertide. L'obbiettivo è quello di promuovere il proseguimento degli studi e la formazione degli studenti meritevoli che versano in condizioni economiche non favorevoli.  Possono presentare domanda per la borsa di studio per la scuola secondaria di secondo grado i ragazzi e le ragazze che abbiano conseguito il diploma di Stato nell'anno scolastico 2015/2016 con una votazione non inferiore a 95/100 e acquisito, nel triennio precedente, crediti formativi compresi tra 22 e 25 ed effettuato domanda di iscrizione universitaria nello stesso anno di presentazione della domanda. Sono ammessi invece alla borsa di studio universitaria gli studenti iscritti a università statali o autorizzate a rilasciare diplomi di laurea riconosciuti dallo Stato, che abbiano superato tutti gli esami previsti dal proprio piano di studi per gli anni accademici precedenti a quello corrente e che abbiano superato, per l’anno accademico 2015/2016, esami per un ammontare pari ad almeno il 50% dei crediti previsti dal proprio piano di studi. La domanda per la richiesta della borsa di studio dovrà essere presentata presso l’Ufficio Protocollo del Comune entro e non oltre le ore 12 del 28 novembre compilando il modulo di richiesta, allegando copia del pagamento di iscrizione universitaria, al primo anno accademico o agli anni accademici successivi e copia del documento di identità del sottoscrittore. La modulistica è disponibile presso l’ufficio Servizi Scolastici, Istruzione, Asili Nido e scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente www.comune.umbertide.pg.it alla sezione Bandi e concorsi dell'Albo Pretorio on line. Mantenendo fede ad una delle priorità già individuate ad inizio legislatura, quella di incentivare e promuovere l’istruzione, il sindaco Marco Locchi e l’assessore Maria Cinzia Montanucci intendono ribadire l’importanza di queste borse di studio per rispondere all'esigenza di sostenere il diritto allo studio e promuovere l'istruzione degli studenti più capaci e meritevoli.

25/11/2016 09:11:34

Notizie » Politica Umbertide Cambia propone una campagna di informazione sulle vaccinazioni

Riceviamo e pubblichiamo  UMBERTIDE CAMBIA PROPONE UNA CAMPAGNA DI INFORMAZIONE SULLE VACCINAZIONI   Umbertide cambia propone una sistematica campagna di informazione ed educazione alla salute sulla vaccinazione in generale e, in particolare, sulla vaccinazione anti-HPV, che coinvolga Regione, Asl, medici di base e insegnanti. A tal fine la lista civica chiede, attraverso una interrogazione consiliare, una ricognizione statistica della situazione riguardante le vaccinazioni. “Le vaccinazioni – spiega Claudio Faloci, capogruppo di Umbertide cambia - sono da sempre uno degli strumenti più efficaci a disposizione della sanità pubblica, per il contribuito insostituibile che hanno dato nel contrastare, in tutto il mondo, malattie infettive come la poliomielite, il tetano e la difterite, o, addirittura per eliminarle, come nel caso del vaiolo. La Regione Umbria – aggiunge Faloci - in linea con le indicazioni nazionali dedica da sempre una particolare attenzione alle vaccinazioni raccomandate, obbligatorie e non, che sono offerte attivamente e gratuitamente, raggiungendo risultati molto apprezzabili nella lotta alle malattie prevenibili con le vaccinazioni, tanto che gli elevati livelli di copertura vaccinale conseguiti sull’intero territorio regionale collocano la nostra Regione al di sopra della media nazionale. Visto che il trend nazionale delle vaccinazione obbligatorie per tutti i nuovi nati (antidifterica,antitetanica,antipoliomielitica,antiepatite virale B) va diminuendo – conclude il capogruppo di Umbertide cambia -  e, contestualmente, si va da più parti evidenziando un pericoloso approccio antiscientifico, foriero di disinformazione e falsa metodologia, che rischia di sfociare in un vero allarme sociale, mettendo in dubbio una seria educazione alla salute, riteniamo opportuno lanciare una sistematica campagna di informazione ed educazione alla salute sulla vaccinazione in generale e, in particolare, sulla vaccinazione anti-HPV, coinvolgendo appunto Regione, Asl, medici di base e insegnanti”.   Umbertide cambia   Di seguito il testo dell’interrogazione Al Presidente del Consiglio Comunale di Umbertide Al Sindaco del Comune di Umbertide Umbertide li 07.10.2016   UMBERTIDE CAMBIA - INTERROGAZIONE su “Educazione alla salute” Si richiede cortesemente risposta orale e scritta PREMESSA Le vaccinazioni sono da sempre uno degli strumenti più efficaci a disposizione della sanità pubblica, per il contribuito insostituibile che hanno dato nel contrastare, in tutto il mondo, malattie infettive come la poliomielite, il tetano e la difterite, o, addirittura per eliminarle, come nel caso del vaiolo. La Regione Umbria, in linea con le indicazioni nazionali, dedica da sempre una particolare attenzione alle vaccinazioni raccomandate, obbligatorie e non, che sono offerte attivamente e gratuitamente, raggiungendo risultati molto apprezzabili nella lotta alle malattie prevenibili con le vaccinazioni, tanto che gli elevati livelli di copertura vaccinale conseguiti sull’intero territorio regionale collocano la nostra Regione al di sopra della media nazionale. CONTESTO Visto che il trend nazionale delle vaccinazione obbligatorie per tutti i nuovi nati (antidifterica,antitetanica,antipoliomielitica,antiepatite virale B) va diminuendo e, contestualmente, si va da più parti evidenziando un pericoloso approccio antiscientifico, foriero di disinformazione e falsa metodologia, che rischia di sfociare in un vero allarme sociale, mettendo in dubbio una seria educazione alla salute. CHIEDIAMO Attraverso i dati in possesso della Usl 1 Umbria e del Distretto Alto Tevere, salvaguardando la privacy in tutte le sue forme, una ricognizione statistica della situazione riguardante le vaccinazioni. In particolare, chiediamo di conoscere il numero di bambini e bambine residenti ad Umbertide ai quali non sono state somministrate le vaccinazioni obbligatorie dall’anno 2011 al 2016, avendo riguardo ad una statistica comparata, circoscritta al Distretto Alto Tevere; di conoscere il numero di bambini e bambine residenti ad Umbertide ai quali non sono state somministrate, dall’anno 2011 al 2016, le vaccinazioni raccomandate nell’infanzia e successivi richiami (contro pertosse, infezioni da haemophilus influenzae b-Hib, morbillo-parotite-rosolia); di conoscere il numero delle ragazze, nel loro dodicesimo anno di vita, alle quali non è stata somministrata la vaccinazione anti-HPV dal 2011 al 2016 nel Distretto Alto Tevere e nell’intera Usl 1 Umbria;  PROPONIAMO una sistematica campagna di informazione ed educazione alla salute sulla vaccinazione in generale e, in particolare, sulla vaccinazione anti-HPV, che coinvolga Regione, Asl, medici di base e insegnanti.   Il Gruppo Consiliare Umbertide Cambia Claudio Faloci Luigino Orazi Stefano Conti

24/11/2016 17:13:11

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy