Notizie » Politica Orazi (Umb. Ca.):''Ex tabacchi opera mostruosa voluta da Giulietti''

Riceviamo e pubblichiamo   Fattoria ex tabacchi opera mostruosa voluta con forza e prepotenza dall'allora sindaco Giulietti. Oggi può essere definita come realismo sovietico o moscovita,e come ogni opera pubblica sovietica ha bisogno della propria pista di pattinaggio. Di certo, quella che avrebbe dovuto essere nel progetto e nelle intenzioni, oggi proprio non è. Da spazio polifunzionale per 800 persone si è derubricata ad un anello di pista (con tutto il rispetto per il pattinaggio), ma i soldi per la sua definizione continuano a moltiplicarsi. Per gli smemorati di oggi e ieri, ricordiamo che alcuni anni fa con sindaco Giuletti viene votata in Consiglio comunale la vendita del palazzo di proprietà del Comune ex poste e sede dei partiti, per poi acquistare la vecchia Fattoria ex tabacchi per costruire appunto una sala polifunzionale per circa 800 persone . Venne avviato un percorso partecipativo per definire l’utilizzo della struttura, al quale parteciparono decine di cittadini ed associazioni culturali, il tutto non gradito dal sindaco Giulietti, che cestinò ogni proposta . Si realizzò invece una struttura rovinando uno spazio (CHE DOVREBBE ESSERE POLIFUNZIONALE) occupato per la metà con servizi igienici e centrale elettrica. La struttura venne terminata e ne uscì fuori una sala che ad oggi può ospitare massimo 200 persone, non considerando che ad Umbertide già esistono spazi simili, come ad esempio il Teatro dei Riuniti (180 persone), il Centro S. Francesco (100), S. Croce (90), il Cinema Metropolis (99), Sala Balducci (50). Si è realizzata una struttura che ogni volta allestita per uno spettacolo dovrà essere certificata, in quanto non esiste né un palco né strutture per impianti luci, né camerini ne locali destinati a magazzino. Si è creata una struttura non utilizzabile, poiché l'acustica ne impedisce l'uso. Oggi si chiede alla popolazione cosa ne vorrebbero fare,. Tuttavia ora come allora dobbiamo sottolineare come un intervento utile e necessario venga negativamente condizionato da una mancanza di chiarezza e di vera progettualità, oltretutto e realizzato senza tener conto delle proposte dei cittadini e senza verificare le reali esigenze della comunità. Come sono stati applicate in questi casi i principi di trasparenza e partecipazione? E soprattutto, con quali criteri si sono spesi soldi dei cittadini? Sono stati spesi tantissimi soldi di noi cittadini umbertidesi e ancora oggi si parla di investire altri 500.000 euro per una struttura completamente compromessa e inutilizzabile. Si parla di costruire una cucina, creare una insonorizzazione, una piazza ecc. Caro Sindaco e Giunta avanzo un consiglio: state fermi, così come avete fatto fino ad oggi, e cerchiamo di arrivare salvi a fino legislatura, cercando di non moltiplicare i danni fatti dalla precedente amministrazione.

12/01/2017 19:00:24

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy