Attualità » Primo piano Umbertide: Incontri tematici per approfondire i problemi che interessano la cittadinanza

Le proposte della Amministrazione comunale a metà legislatura   In preparazione della approvazione del bilancio di previsione 2017 che in base alle attuali disposizioni dovrà avvenire entro febbraio 2017, l' Amministrazione Comunale terrà una serie di incontri sul territorio (centro e frazioni) con l'obiettivo di far conoscere quanto approvato con il bilancio 2016 rispetto a tariffe, tributi, opere pubbliche, ecc e di condividere idee, proposte e suggerimenti per la preparazione del bilancio 2017. Momenti di incontro con la cittadinanza di estrema importanza che consentiranno alla Amministrazione Comunale di approfondire i vari problemi che interessano il territorio al fine di individuare possibili interventi. Si stanno inoltre programmando “incontri tematici” per affrontare specifiche questioni e/o problematiche al fine di definire, in collaborazione con associazioni, cittadini, imprese idee e/o progetti da realizzare al fine di migliorare quanto già fatto fino ad ora in un ottica di sviluppo armonico del nostro comune. Gli incontri saranno articolati in modo tale da lasciare molto spazio agli interventi e suggerimenti dei presenti al fine di poter recepire le reali esigenze e/o problematiche e definirne, per quanto possibile, la loro realizzazione.   Alcuni temi già definiti per i prossimi incontri sono:   1) Lo stato di attivazione della banda Larga nel nostro territorio. Un tema molto sentito sia dal mondo delle imprese, sia dai singoli cittadini, sia dal mondo della scuola. Verranno invitati gli Ass. regionali Bartolini e Paparelli. 2) Servizi sociali. Obiettivo dell'incontro è quello di mettere a fuoco nuovi progetti e/o percorsi finalizzati a migliorare ulteriormente i servizi attualmente erogati. L' Amministrazione Comunale ha già individuato, in collaborazione con i vari operatori, un percorso progettuale organicamente inserito nella legge nazionale sul “Dopo di noi”. 3) Sanità. Sicuramente uno dei temi più “caldi” del nostro territorio. Su questo si terrà un incontro con il Direttore Generale Andrea Casciari 4) Riqualificazione dello spazio urbano di Umbertide. Sulla base dello studio presentato circa un anno fa si cercherà di ragionare sullo sviluppo futuro della città pensando come ridefinire lo spazio urbano di Umbertide, il suo centro storico, valorizzando il paesaggio e l'ambiente e creando nuove opportunità di sviluppo. 5) Accesso a possibili fonti di finanziamenti europei per imprese, aziende, associazioni, turismo. 6) Progetto scuola-lavoro: un confronto fra il mondo della scuola e quello delle imprese che partendo da quanto realizzato, ed in particolare il FAB-LAB, possa portare ad una sempre maggiore sinergia e collaborazione accorciando ancora di più la filiera scuola – lavoro. 7) L’edilizia scolastica del nostro territorio: stato attuale e interventi previsti. 8) Riqualificazione delle frazioni attraverso specifici progetti 9) Presentazione nuovo Piano di protezione civile   Tutto quanto sopra, insieme ad altre iniziative, coincidendo con la metà del mandato, costituirà un momento di partecipazione per fare il punto sulle cose fatte e per presentare il piano delle cose da fare in coerenza con il programma elettorale e quindi con il mandato ricevuto dagli elettori.  

08/10/2016 11:00:09

Cultura Il Vespa Club Fratta Umbertide torna agli anni ’50 e ‘60

Lo scorso fine settimana il  Vespa Club Fratta Umbertide ha partecipato al 29º Raduno Internazionale Registro Storico organizzato dal Vespa Club Pontedera sotto l'egidia del Registro Storico Vespa e del Vespa World Club: presenti al prestigioso evento c'erano il Presidente del Vespa Club d'Italia Roberto Leardi, il responsabile del Registro Storico Vespa Luigi Frisinghelli il Presidente del Vespa World Martin Shift ed il segretario del Vespa World Marco Manzoli: la sola presenza di tutte queste personalità dimostra l'importanza dell'avvenimento nel mondo Vespistico che ha visto arrivare nella città madre della Vespa, Pontedera, Club provenienti non solo dall'Italia ma da tutta Europa per festeggiare insieme i 70 anni della Vespa con i più prestigiosi esemplari costruiti fra gli anni 1946 - 1990. Il Vespa Club Fratta rappresentato da Giada Pauselli e Giuseppe Reccia ha preso parte a questo importante appuntamento partecipando anche al Concorso di Eleganza (categorie vespa dal 1957- al 1976) sfilando con il proprio veicolo indossando abiti allineati all'anno di costruzione del veicolo stesso. (vedi foto) Giada Pauselli ha sfilato con la sua Vespa 50 del 1968 aggiudicandosi il primo posto mentre Giuseppe Reccia con la Vespa Faro basso del 1957 si è piazzato al 5º posto; importanti risultati per il Club umbertidese che si è contraddistinto in questo grande evento vespistico internazionale e che rimarranno nelle pagine più importanti della storia del club.  

07/10/2016 15:29:13

Attualità » Primo piano Umbertide alla ''Marcia della Pace Perugia-Assisi'' del 9 ottobre

“Diamo voce alla pace”; è questo l'appello che il Coordinamento per la Pace Umbertide -Montone – Lisciano Niccone ha lanciato in vista della Marcia PerugiAssisi in programma domenica 9 ottobre. Dopo l'ultima edizione del 2014, decine di migliaia di persone, famiglie, studenti, scuole, associazioni ed Enti Locali daranno vita ad una straordinaria Marcia PerugiAssisi della pace e della fraternità, per dare voce alla domanda disperata di pace, libertà e giustizia che viene da milioni di persone prigioniere della miseria, delle guerre e da estese violazioni dei diritti umani. Il Coordinamento per la Pace Umbertide- Montone – Lisciano Niccone invita tutti a partecipare domenica 9 ottobre alla Marcia; per facilitare gli spostamenti, è stato organizzato un pullman che partirà dal parcheggio di fronte al centro commerciale “Fratta” (Coop) alle ore 6,30 con arrivo ai Giardini del Frontone di Perugia da dove prenderà il via la Marcia. Il costo è di 10 euro a persona ed è necessaria la prenotazione, contattando i seguenti numeri di telefono: Giuseppina 3338375355 - Cinzia 0759419212 e cell. 3392677363 Gli organizzatori invitano inoltre tutti a diffondere immagini e pensieri della Marcia su Twitter, Facebook, Instagram e Youtube utilizzando l’hashtag #perugiassisi e ad inviare foto e minivideo tramite WhatsApp al numero 335 1401733. Chi non potrà partecipare alla Marcia potrà seguire l'evento in diretta sulla Pagina Facebook @marciaperlapace e sul sito www.perlapace.it tramite i social network.  

07/10/2016 15:17:09

Cultura » Mostre Umbertide: sabato 8 ottobre inaugurazione della mostra ''Percorsi''

Giulia Gorlova "Percorsi" Centro per l'Arte Contemporanea La Rocca Umbertide (Perugia) Mostra personale a cura di Dino del Vecchio. Con patrocinio della Regione Umbria, del Comune di Umbertide, Assessorato alla Cultura. Sindaco Marco Locchi Assessore alla Cultura Raffaela Violini Coordinamento: Gabriele Violini Allestimento: Vittorio Dragoni In collaborazione con "Cotto Etrusco" 8 ottobre - 6 novembre 2016 Inaugurazione: sabato 8 ottobre ore 17.30. Presentazione: Assessore alla Cultura del Comune di Umbertide Raffaela Violini e Critico Dino del Vecchio. Performance: Martina Duchi; musica ed effetti sonori: Emanuele Duchi . Catalogo in mostra. Inaugurazione: sabato 8 ottobre ore 17.30. La mostra è aperta al pubblico tutti i giorni, escluso il lunedì dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30. La Rocca, Centro per l'Arte Contemporanea Piazza Fortebraccio Umbertide (PG) Info: 075 94191 Giulia Gorlova +39 349 7350778 www. gorlovart.it info@gorlovart.it     Il Centro per l'Arte Contemporanea La Rocca di Umbertide ospita dal 8 ottobre al 6 novembre 2016 la mostra personale di Giulia Gorlova dal titolo "Percorsi". Con questa esposizione si chiude la stagione culturale 2016 della Rocca - la fortezza medievale divenuta sin dal 1991 uno spazio espositivo permanente per l'arte contemporanea che ha ospitato negli anni artisti di rilievo nazionali ed internazionali. La Mostra, patrocinata dalla Regione Umbria e dal Comune di Umbertide, propone circa quaranta opere (pitture, collage, pannelli ceramici incisi e dipinti, assemblaggi di materiali polimaterici...), in linea con astrazione lirica, geometrica e scelte concettuali. Da anni la scelta dell'artista si rivolge ad indagare le possibilità comunicative offerte dai codici dell'astrazione. “Percorsi” è il titolo della mostra presso la Rocca di Umbertide, - scrive Raffaela Violini, Assessore alla Cultura del Comune di Umbertide - con la quale l’artista presenta al pubblico se stessa e l’incontro di profondi percorsi interiori, in cui materia e colore danno forma alle percezioni che non sono solo rapporto con la realtà oggettiva, ma anche il risultato di una riflessione intorno a remote, personalissime regioni della mente. L’osservazione della nostra artista sviluppa un percorso che parte da quell’attimo in cui si accende la particolare scintilla creatrice, che non è altro che l’ispirazione, fino a giungere a stabilire un legame con l’osservatore che diviene quasi un dialogo, in cui la sintassi espositiva si rende visiva attraverso l’espressività dei materiali, dei colori, dei segni su supporti ceramici e degli accostamenti. Le opere esposte, incarnano infatti l’essenza di un viaggio, quello dell’artista, che non ha mai fine: è ricerca e sperimentazione, entusiasmo e passione, curiosità e meraviglia, amore e dedizione. Questa mostra racconta insomma le emozioni di un’artista che, con la rara sensibilità che la contraddistingue, riesce a sorprendersi e a sorprendere ed a cogliere il significato più nascosto delle cose."   La mostra è a cura di Dino del Vecchio, quale spiega: "Al muoversi sulla via di una combinatoria di codici espressivi piuttosto autonomi rispetto alle tendenze che si dilatano attorno alla neo e post-astrazione, Giulia Gorlova collegata all’ordine costruttivo, ma anche a quei processi percettivi che caratterizzarono l’infinita “linea aniconica” generativa di gesto, materia, colore, intercetta una combinatoria di linguaggi i cui elementi cardine tornano ad essere la pittura e la materia. Con tali richiami, venuti a proporsi dagli anni novanta in poi, in un mondo follemente globalizzato e sempre più nel caos, nella luce della pittura o nel gioco della forma plastica, appunto, concepite nel campo d’azione che la vede (da anni) con le mani nella creta che si fa materia viva, innalza sulla scena dell’arte contemporanea un articolato universo visivo che possiamo collocare nell’ambito della cosiddetta Nuova Pittura. Nel corso del tempo i suoi strumenti operativi, precisamente efficaci di un livello tecnico “alto”, come le ceramiche (...), interpretano un linguaggio sperimentale (...) e rendono conto di un nuovo modo di andare oltre la tradizione storica. (...) sul neutro monocromo della creta in soggettive virtualità optical generatrici di luce-colore, linee, righe, solchi e forme, prende corpo, irreale di fantasia e visioni, un mutevole instabile “reticolo” le cui trame arbitrarie di effetti imprevedibili restano coerenti al supporto materico, costitutivo del linguaggio stesso dell’opera. Intuite sul valore geometrico e nello spazio circolare dei tondi le linee e i colori neo-astratti (...) formano un dinamico reticolo che va a sollecitare, unitaria ed equilibrata, la misura astratta dello spazio, e in tali variazioni mutanti si concentra la qualità della percezione. Agganciata all’intreccio delle sue esperienze intellettuali e ai recuperi di memorie storiche l’artista farà notare, appunto legato ai dettagli delle “architetture a croce”, il dramma esistenziale che segue l’utopia dello spazio infinito e la mitica ricerca della luce. All'interno di questo complesso e personale percorso - ove si fa notare la tecnica polimaterica e un inedito collage - si accentua il gusto per la composizione e per il “grande formato”; e con l’utilizzo della tela e quindi esclusivamente caratterizzato dal gesto pittorico che si traduce in forme, si fa reale l’adesione ai modi contemporanei di interpretare l’Astrattismo. (...) con applicazioni sulla tela, prolifera il concettuale “ricupero” e, col “ritorno” all’estetica dell’”oggetto trovato”, incollato e ridipinto, l’identificazione di “nuovi realismi” con la capacità dell’artista di trasformare in opere d’arte, reperti del presente e del passato."   Giulia Gorlova, russa d'origine, da anni risiede nel Riminese. Figlia d’arte, sin da giovanissima prende dimestichezza con la pittura a olio, acquarello, plastica con argilla, scultura in legno e marmo, basso e altorilievi su rame, incisione... Terminata la Scuola d'Arte nel suo paese, viaggia, osserva e sperimenta diverse forme d'arte, materiali e tecniche, dalla scultura alla pittura, ma soprattutto la ceramica. Frequenta diversi stages e artisti internazionali di varia estrazione e provenienza. Artista sperimentale, si esprime attraverso i canoni oggi a lei più congeniali in linea con astrazione geometrica e scelte concettuali. E' seguita dal critico e storico d'arte Dino del Vecchio, da Galleria e Casa d'Aste Artesegno Udine (UD), online Saatchi Gallery London U.K. E' recensita in pubblicazioni d'arte specializzate, tra le quali CAM 51, 52 Edizioni Mondadori. Oggi la sua ricerca si muove sulla via di una combinatoria di codici espressivi piuttosto autonomi rispetto alle tendenze che si dilatano attorno alla neo e post-astrazione. Collegata all'ordine costruttivo, l'artista crea opere di un certo rigore compositivo, intuite sul valore geometrico, esprimendosi attraverso varie tecniche: miste su tela, legno, alluminio; pannelli ceramici in maiolica, raku, terzo fuoco; collage, installazione, assemblage e concettuale recupero di elementi polimaterici del presente e del passato, incollati, ridipinti e trasformati in opere d'arte. Da anni espone in Italia e all'estero, negli spazi destinati all'arte e cultura come CHA, The Central House of Artists, Moscow (RUS); Centro d'Arte San Vidal Venezia (VE); Museo d'Arte Moderna "Villa Franceschi" Riccione (RN); Galerija Sv. Kuzam Rijeka (Croatia); Ward-Nasse Gallery New York (USA); Etienne De Causans Parigi (F); Minato Mirai Art Gallery Tokyo (Japan); ArtInnsbruck International Fair(A); Galerie Les Arcades Espace Culturel Antibes (F); Gostiny Dvor Ehxibition Complex Moscow (RUS); Kanagawa Kenmin Hall Yokohama Tokyo (Japan); Reuss Galerie Berlin (D); Sala dell'Arengo Palazzo del Podestà Rimini (RN); Bastioni S. Giacomo Brindisi (BR); Musei Civici Acquapendente (VT); Gallerie Comunali: Voltone della Molinella Faenza (RA), Ex Pescheria Cesena (FC), Sala Comunale R. Baldessari Rovereto (TN), Magazzini del Sale Cervia; Artesegno Udine (UD); Biblioteca Civica Tartarotti Rovereto (TN); Sala Laurana Pesaro (PU); Castello di Montese Modena (MO); Palazzo Berardi Mochi-Zamperoli Cagli (PU); Casa Europa, Zagreb (HR); Ar(t)cevia International Festival , Palazzo Dei Priori Arcevia (AN); Visions Fine Art Gallery Moscow (RUS); Sala San Michele Fondazione Carifano Fano (PU); Pinacoteca Comunale Roseto degli Abruzzi (TE); San Sebastian International Art Fair (Spain), Paratissima Torino (TO)...  

07/10/2016 15:11:53

Notizie » Politica Vittorio Galmacci è il nuovo commissario comunale Lega Nord Umbertide Montone

Vittorio Galmacci è il nuovo commissario comunale Lega Nord Umbertide Montone   Sarà Vittorio Galmacci il nuovo commissario comunale della Lega Nord Umbertide – Montone. Ad annunciarlo il segretario dell’Alto Tevere Nico Mazzoni che precisa: “Vittorio Galmacci ha un’esperienza politica e territoriale di rilievo. E’ molto preparato ed ha ottime conoscenze, il suo arrivo come commissario comunale non può che far bene alla Lega Nord. Nell’ultima tornata elettorale a Città di Castello, abbiamo quasi triplicato i voti, segno del lavoro certosino portato avanti dall’intera sezione: ad Umbertide e Montone vogliamo fare lo stesso, vogliamo crescere con umiltà a fianco dei nostri concittadini e prepararci per liberare Umbertide dalla morsa del Pd che con la costruzione della moschea, ad insaputa della popolazione, ha davvero toccato il fondo”. "Le troppe tasse, i cittadini sempre più poveri, quest'Europa che con la sua moneta unica ci soffoca lentamente ma inesorabilmente, la legge Fornero, il dilagare dell'immigrazione clandestina e il processo di islamizzazione che qualcuno vorrebbe imporci sono solo alcuni dei problemi che quotidianamente incontrano i cittadini e per i quali la Lega si batte – ha spiegato Galmacci – Arrivo al Carroccio dopo anni di esperienza politica sul campo e sono sicuro che lavorando a testa bassa e concretamente riusciremo a mettere in piedi una squadra preparata pronta a operare a fianco dei cittadini, tutelandoli da quelle che sono le enormi lacune della sinistra sia a livello comunale che nazionale”.          

07/10/2016 15:07:50

Attualità » Primo piano Si fingeva promotore finanziario, nei guai un 63enne di Umbertide

Un umbertidese di 63 anni è stato accusato dalla Procura della Repubblica di Perugia di truffa ed esercizio abusivo della professione di promotore finanziario. L’uomo avrebbe truffato circa 100 clienti. Senza essere iscritto all’albo professionale, il falso promotore finanziario, proponeva investimenti redditizi con una formula ben precisa: il raddoppio del capitale in un periodo di tempo di un anno. Le promesse solleticavano la curiosità dei risparmiatori, allettati dalla possibilità di ottenere rendite stabili e accrescere i propri risparmi.  La Guardia di Finanza di Perugia ha scoperto che l’uomo, rilasciava agli investitori, gran parte residenti nell’Eugubino e nella Valtiberina, documenti, tra cui ricevute, contratti, prospetti di liquidazione degli interessi, totalmente falsi, creati ad hoc in modo da celare l’inganno. Addirittura, per essere maggiormente convincente, alle vittime veniva sottoposta anche la modulistica sulla privacy. Al momento della richiesta di restituzione del capitale, proponeva ai risparmiatori un reinvestimento del capitale e, per conservarne la fiducia nei confronti del suo operato, li gratificava con l’elargizione di benefici quali elettrodomestici, fotocamere, lavatrici ed altri apparecchi elettronici. Quando non bastava, di fronte alle insistenze di alcuni investitori, cercava di prendere del tempo, prospettando l’avvio di azioni legali nei confronti di ipotetiche società di investimento, responsabili, a suo dire, della mancata restituzione in tempi brevi del frutto degli investimenti. A tale scopo, utilizzava fraudolentemente dei moduli recanti l’intestazione di uno studio legale che, informato della vicenda, ha subito presentato formale querela nei suoi confronti. In quasi quattro anni, il falso promotore finanziario sarebbe stato in grado di raccogliere risparmi per oltre un milione di euro.  

07/10/2016 13:13:12

Notizie » Politica Comunicato del consigliere comunale di Umbertide Cambia Luigino Orazi

Riceviamo e pubblichiamo COMUNICATO STAMPA- LUIGINO ORAZI. CONSIGLIERE DI UMBERTIDE CAMBIA   «Per la certificazione della fine ingloriosa di questa Amministrazione c’è voluto, da ultimo, l’intervento strampalato e con l’acqua alla gola del Sindaco Locchi sulla risoluzione del problema tecnico che impedisce di ricevere correttamente il segnale RAI nella Valle del Niccone. Ha rivendicato un suo merito e del “pro-sindaco Giulietti”, bacchettando Umbertide cambia - che ha sempre ribadito di aver dato sulla vicenda un contributo, nei propri limiti istituzionali, insieme ad altri – per il modo di fare opposizione. Il problema vero è che non c’è sindaco, maggioranza e governo e non ci si può nascondere dietro gli attacchi scomposti alle opposizioni che fanno il loro mestiere. Quando Locchi, Giulietti e il Pd non governeranno più ad Umbertide - questione di mesi - si accorgeranno cosa significa democrazia e fare opposizione. Intanto, il sindaco e la Giunta a scadenza Locchi ci dicano perché a non è ancora arrivato, (o se arrivera' in ritardo ) il comunicato ufficiale dell’Amministrazione sull’ultimo Consiglio comunale, guarda caso basato su un ordine del giorno di Umbertide cambia. Ricordo che l’odg riguardava le nostre proposte (purtroppo non governiamo, caro Sindaco, non possiamo fare atti amministrativi) sui percorsi molto avanzati da mettere in campo per l'integrazione nella città delle varie comunità straniere. La risposta? Assessori e consiglieri del Pd hanno incominciato ad abbassare la testa, guardare il cellulare e il soffitto. Non un intervento. Gelo e afasia assoluta. L’unico che si è distinto è stato il presidente del consiglio Natale, che ha esposto in maniera libera e coraggiosa tutte le sue perplessità, riconoscendo al proprio partito e alla sua amministrazione di avere gestito il centro culturale-moschea in maniera arrogante, autoritaria e per niente trasparente. Anche la (ipotetica) convezione con il centro islamico-moschea è un segreto di Stato: nessuno ne sa niente, nemmeno i consiglieri del Pd e l’ineffabile Giunta, che sanno solo di dire no a Umbertide cambia e sempre sì alle proposte della comunità araba islamica. Purtroppo la mancanza di idee e una vera cultura repubblicana appiattiscono il Pd e l’Amministrazione su posizioni di subalternità politica e culturale. Intanto il concreto sindaco e la sua Giunta, oltre a rivendicare il caso RaiWay (rispetto al quale non hanno mosso una paglia !), incomincino anche a rivendicare la propria responsabilità sulla mancata costruzione della ex serra per disabili (stiamo a proposito depositando la petizione popolare: anche questo è un colpo di stato dell’opposizione?), la nullità assoluta sulla ex Fornace, le scelte sull'ex magazzino tabacchi, il fallimento sul trasporto ferroviario e la situazione di un bilancio che non ha neppure un centesimo per coprire le buche delle strade. Ci darà, caro Sindaco, che la colpa è di Umbertide cambia. Proprio Lei che ha governato nelle precedenti Giunte, con l’onorevole Giulietti, come assessore, capo gruppo Pd e segretario di partito e oggi purtroppo sindaco.”  

06/10/2016 21:11:02

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy