Attualità » Primo piano Umbertide: spostamento delle scuole e sicurezza stradale

Riceviamo e pubblichiamo   Una nuova segnaletica stradale per indicare le nuove sedi   Al rientro dalle vacanze natalizie i giovani studenti della scuola materna e dell’asilo nido interessati dagli eventi sismici troveranno una nuova segnaletica stradale per indicare le nuove sedi e la possibile presenza di pedoni lungo le strade. A seguito dello spostamento della scuola materna il Ranocchio e della scuola dell’infanzia Monini, il Corpo di Polizia Locale di Umbertide ha organizzato la realizzazione di specifica segnaletica per indicare la presenza delle scuole nei pressi delle strutture messe a disposizione dalla parrocchia di Cristo Risorto e dalla parrocchia di Santa Maria della Pietà. In via della Repubblica, via Moro e via Martiri della Libertà è stata infatti apposta specifica segnaletica di pericolo indicante la presenza di bambini. E’ stato inoltre istituito un apposito spazio per la sosta degli scuolabus nell’area fronteggiante via Moro ed è stata apposta l’indicazione della presenza della scuola Monini al fine di garantire l’agevole individuazione del plesso scolastico. In via Cavour è stata invece sperimentata una nuova segnaletica orizzontale di indicazione della presenza di bambini che si aggiunge ai segnali stradali verticali di pericolo e all’indicazione della sede della scuola Il Ranocchio. E’ stata inoltre potenziata l’illuminazione pubblica nei pressi del nuovo attraversamento pedonale in via Cavour dedicato all’asilo. Il Sindaco Marco Locchi sottolinea l’attenzione per la sicurezza degli studenti e la volontà di sviluppare iniziative dirette ad incrementare l’educazione stradale. L’Assessore alla Polizia Municipale Paolo Leonardi, impegnato nell’attuazione dei programmi di sicurezza stradale comunica l’attenzione per le innovazioni nel settore della sicurezza e l’intenzione nei prossimi anni di rinnovare e incrementare la segnaletica presso le scuole di tutto il territorio comunale.

06/01/2017 15:43:09

Sport Basket A1 Femminile: concluso un 2016 da incorniciare, PFUmbertide pronta alla sfida di Coppa Italia

L’anno solare 2016 della Pallacanestro Femminile Umbertide verrà sicuramente ricordato negli annali della società. La stagione 2015-2016 si era infatti conclusa con un settimo posto meritatissimo e raggiunto in una stagione difficile, in un campionato formato da 14 squadre e nessuna squadra cuscinetto.   Coach Serventi era riuscito a traghettare al porto della salvezza, la squadra con l’età media più bassa del campionato, divenuta poi la più giovane in A1 dal 1990, dopo che Silvia Sarni aveva scelto di proseguire la stagione in A2 alla Virtus Cagliari. Inoltre dopo l’addio di Sarni e l’infortunio di Pertile, nessun rinforzo era arrivato in maglia bianco-azzurra e così la squadra, con le rotazioni ristrette, era riuscita a portare a casa altre 5 vittorie.   La stagione attuale si è aperta tra mille incognite. 12 squadre anziché 14 rendono ancor più complicata la salvezza. La squadra ha sempre un’età media bassa 21,4 anni. Gli imprevisti non sono mancato e la tegola è arrivata già dalla terza giornata di andata con l’infortunio di Emilia Bove. Oltre all’ala ex Orvieto, ha dovuto saltare due partite anche Antiesha Brown, contro Napoli e Venezia, giocatrice che ora sta viaggiando a 17,7 punti di media a partita ed è stata l’autrice del buzzer-beater contro Broni.   La dilagante vittoria a La Spezia e l’impresa contro San Martino di Lupari hanno portato il roster allenato da coach Serventi a quota 10 punti in classifica, traguardo inizialmente inimmaginabile. La matematica prevede ancora di giocare, ma anche quest’anno il coach reggiano, ormai umbertidese, sta compiendo un altro miracolo.   La prima partita dell’anno vede il primo turno di Coppa Italia, Umbertide ospita Broni al PalaMorandi. Ad un mese ed un giorno dalla vittoria delle umbertidesi in terra lombarda, le due squadre torneranno ad affrontarsi a campi invertiti. Come abbiamo detto la PFU aveva espugnato il PalaBrera di Broni il 4 dicembre grazie ad un buzzer-beater di Antiesha Brown. La squadra lombarda ha 3 ex Umbertide: Francesca Zara che è tornata sul parquet per far fronte all’emergenza infortuni, Enrica Pavia e la perugina Agnese Soli, ad Umbertide quando ancora la squadra disputava la Serie B d’eccellenza e poi la Serie A2.   Palla a due alle 20:30 al PalaMorandi.   A fine partita saranno offerti pandoro e panettone a tutti i presenti insieme alle giocatrici ed agli staff delle due squadre.    

04/01/2017 13:17:37

Attualità » Primo piano Umbertide: al Campus ‘’Da Vinci’’ riconosciuta l’eccellenza nell’alternanza scuola-lavoro

Riceviamo e pubblichiamo Impres@DaVinci è uno dei sei Progetti d’eccellenza selezionati da uno specifico Bando dell’USR Umbria che premiava la qualità e l’ innovatività dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro proposti dalle scuole umbre. Al progetto del “Leonardo da Vinci” sono stati riconosciuti molti punti di forza in entrambe le voci. Particolarmente interessante è la modalità di attuazione del percorso, quella dell'Impresa Formativa Simulata(IFS), che permette agli studenti di assumere il ruolo di giovani imprenditori e di riprodurre il modello lavorativo di un’azienda vera, apprendendo i principi di gestione attraverso il fare (action-oriented learning). Gli alunni animano un’azienda nell'ambito della progettazione e realizzazione di oggetti in ceramica, affiancati da un'azienda leader del territorio, le Ceramiche Rometti, con sede ad Umbertide, centro di innovazione, di studio e ricerca sull'arte ceramica. Il valore aggiunto di questo percorso è creare un'impresa gestita da alunni di quattro classi appartenenti alle tre tipologie di istruzione presenti nell’istituto: 3A e 3B dei “Servizi Commerciali (Professionale), 3A Meccanica, Meccatronica ed Energia (Tecnico) e 3A Liceo delle Scienze Applicate (Liceo); insieme collaboreranno mettendo in campo le migliori e specifiche competenze del proprio indirizzo di studi per il successo dell’ impresa in uno dei settori caratterizzanti il nostro territorio. Tutte le classi affronteranno gli step previsti dall'Impresa Formativa Simulata e, sfruttando le competenze proprie dell'indirizzo, giungeranno alla realizzazione dei prodotti da vendere possibilmente anche al di fuori del e-commerce. Alto punto di forza del Progetto è che verranno progettati e realizzati prototipi presso il laboratorio per la formazione e l'innovazione FABLAB School, presente nel nostro istituto, centro di formazione ed innovazione territoriale con aree di ricerca, sviluppo e lavoro attrezzato con strumentazioni e macchinari tecnologicamente avanzati. Le competenze raggiungibili e potenziabili per gli alunni, coerenti con i principi fondanti del PTOF, possono essere classificate in tre differenti categorie: tecnico-professionali (che trovano il coinvolgimento degli insegnamenti delle aree di indirizzo), trasversali (soft-skills, molto richieste dalle imprese, che afferiscono all’area socio culturale, organizzativa e operativa), linguistiche (abilità di comunicazione, anche in lingua inglese, in funzione del contesto e dello scopo da raggiungere). Il Progetto di Alternanza Scuola-Lavoro “Impresa@DaVinci” ha dimostrato di saper cogliere le specificità del contesto territoriale attraverso processi di integrazione tra il sistema dell’istruzione ed il mondo del lavoro, in una logica di co-progettazione e formazione congiunta individuando come azienda tutor della Impresa Formativa Simulata “Ceramiche Rometti” di Umbertide che collaborerà con interventi formativi a scuola e in sede, dal design alle tecniche di produzione e offrirà la possibilità di sviluppare realmente prodotti progettati dagli alunni. La nostra Regione Umbria ha, infatti, una forte vocazione ceramica, con radici storiche antiche, e che vanta importanti centri di produzione. La Rometti di Umbertide, fondata nel 1927 sotto il nome di Ars Umbria, nel panorama contemporaneo ha lasciato un segno indelebile nella produzione della ceramica italiana. Ne sono la dimostrazione i numerosi falsi ed epigoni che testimoniano la fortuna della Rometti. Questa manifattura ha saputo proporre un repertorio di ceramiche dalla forte carica innovativa la cui impronta può essere definita colta quanto originale, un eclettismo che l'ha contraddistinta e che rappresenta, nel nostro tempo, un pezzo di storia di questo territorio. La Rometti svolgerà il ruolo di azienda madrina. Gli studenti svolgeranno attività di stage anche presso aziende del territorio con le quali il nostro istituto collabora in modo proficuo e stabile da anni in aree che contribuiscono allo sviluppo del pensiero critico e creativo in uno scenario in rapida evoluzione e ottemperano alla richiesta delle competenze e delle abilità ricercate nell’ambito della "Quarta rivoluzione industriale", secondo la tecnologia Industria 4.0. Tali aziende inoltre offriranno consulenza amministrativa alla creazione di impresa. Il riconoscimento d’eccellenza a livello regionale del Progetto è fonte di soddisfazione e di stimolo per tutti i docenti impegnati nella progettazione di percorsi di alternanza Scuola-Lavoro e in particolare per tuttti gli studenti coinvolti che termineranno il Progetto in un triennio coordinati dai docenti dei rispettivi Consigli di Classe. Ringraziamenti e congratulazioni sono giunte dalla Preside a tutti coloro che si sono impegnati per la messa a punto del Progetto dai docenti agli alunni, ai coordinatori di classe, ai Responsabili d’ Area per l’Alternanza Scuola-Lavoro, ai proff. Bucci Maurizio, Sirci Clarissa, Fioravanti Silavana che ha anche provveduto alle procedure di presentazione del Progetto “Impresa@DaVinci” al Bando che ha apportato anche ulteriori risorse finanziarie per la sua realizzazione.

03/01/2017 20:32:25

Attualità » Primo piano Umbertide: presentate le nuove attrezzature del reparto radiologia

Riceviamo e pubblichiamo Prosegue l’aggiornamento tecnologico del nostro presidio ospedaliero Questa mattina, presso l’ospedale di Umbertide sono stati presentati gli interventi di ristrutturazione e ammodernamento effettuati nel reparto di Radiologia. Nuove attrezzature di diagnostica radiologica e la Tac. Interventi che fanno parte di un percorso di aggiornamento della dotazione strumentale dell'ospedale Umbertidese. Erano presenti il sindaco di Umbertide Marco Locchi, il direttore generale dell’Usl Umbria 1 Andrea Casciari, l’assessore regionale alla salute e al welfare Luca Barberini, il vicepresidente del Consiglio regionale Marco Vinicio Guasticchi, l’onorevole Giampiero Giulietti, l’assessore comunale di Umbertide Paolo Leonardi, il sindaco di Lisciano Niccone Gianluca Moscioni e molti altri dirigenti dell’Usl Umbria 1. Il sindaco di Umbertide Marco Locchi, nel suo intervento, ha espresso grande soddisfazione e ha voluto ringraziare, a nome anche dei cittadini umbertidesi, i presenti ed in particolare la direzione generale dell’Usl Umbria 1 che ha completato l'attivazione dell'apparecchiatura di diagnostica radiologica e della TAC riqualificando completamente anche i locali adibiti al servizio di radiologia. Il Sindaco ha ringraziato anche tutti gli operatori che quotidianamente prestano il loro servizio presso la struttura di Umbertide, per l'alta professionalità e capacità dimostrate. Potenziamento ed aggiornamento tecnologico che fanno parte di un percorso che ha visto in questi ultimi anni la sistemazione dell'area trasfusionale, l'attivazione della RSA (Residenza Sanitaria Assistita), l' attivazione della struttura di DCA (Disturbi Comportamento Alimentare). Un percorso che a breve vedrà anche la realizzazione di altri interventi quali la realizzazione della scala antincendio per il centro trasfusionale, la dotazione di nuovi sistemi antincendio per la radiologia. Entro il 2017 verrà installato anche il nuovo litotritore che svolge una funzione essenziale per tutto il territorio. Un complesso ospedaliero che a detta anche del Direttore Generale, svolge un ruolo fondamentale che va da Perugia Nord fino a Lisciano Niccone, Montone con servizi dei quali usufruiscono anche residenti di fuori regione. Prima della cerimonia, il Sindaco e il Direttore Generale hanno visitato i vari reparti dell’ospedale per verificare lo stato generale della struttura ed avere ulteriori indicazione per possibili nuovi interventi. Dal sopralluogo, fra le varie cose, è emersa la possibilità di intervenire nell' area del pronto soccorso al fine di migliorarne l' accessibilità e la qualità del servizio offerto. L’assessore regionale alla sanità Luca Barberini ha avuto parole di elogio per l’ospedale di Umbertide che, insieme al centro Prosperius Tiberino, si è conquistato un ruolo importante nella sanità umbra in considerazione anche dell'elevato numero di utenti che quotidianamente usufruiscono dei servizi ospedalieri del complesso di Umbertide.  

03/01/2017 20:25:04

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy