Notizie » Politica MOSCHEA - ORAZI (UMBERTIDE CAMBIA) INTERVIENE IN MERITO ALL'AUDIZIONE DEL SINDACO DI UMBERTIDE

Riceviamo e pubblichiamo  Il 12 ottobre si è tenuta nella 3° commissione consigliare regionale l'audizione sul centro culturale islamico di Umbertide . Il sindaco di Umbertide è stato chiamato per spiegare l'iter e le motivazioni per cui il Comune ha dato l'autorizzazione nella realizzazione del centro islamico. Siamo caduti dalla padella alla brace. Il sindaco Marco Locchi nella sua audizione è caduto in evidenti e continue contraddizioni. Egli ha affermato che il centro di religione musulmana non è un'opera vasta e che solo 400 mq sono adibiti a preghiera su 800. Ma subito scivola sulla bugia. Locchi sostiene infatti che l'opera è un centro culturale e non può essere luogo di culto. O l'uno o l'altro. Ricordo al Sindaco che il piano terra non è 400 mq ma quasi 600, perché invece di fare i bagni in mezzo alla sala hanno progettato tutti pannelli scorrevoli di modo che venga un unico salone grandissimo. Affermare inoltre che il centro islamico è costruito nella zona industriale fuori dalla città e quindi lontano dagli umbertidesi la dice lunga sulla reale cultura dell'integrazione dell'Amministrazione. Il Sindaco da poi i numeri sulla comunità islamica, secondo lui composta da 2000 persone. Gli stranieri ad Umbertide sono circa 2700, compresi inglesi, tedeschi, americani, rumeni, albanesi, russi. E questi, per quello che mi risulta, non sono tutti di fede musulmana. Se poi per il sindaco il centro islamico è piccolo, può tranquillamente vendere il mattatoio comunale anche perché voglio vedere come sarà in futuro la convivenza tra i due centri (uno culturale e uno di macellazione). A questo punto non rimane che un appello: voglio ricordare a tutta la Giunta – Ferrazzano, Montanucci, Violini, Leonardi, Tosti – ed a tutti i consiglieri comunali di maggioranza che rimanendo in silenzio e allineati vi rendete complici di quello che sta avvenendo. Assistere in modo passivo al massacro del nostro paese, un domani verrete sicuramente ricordati per questo.   Luigino Orazi (Consigliere Comunale Umbertide cambia)

16/10/2016 11:37:55

Notizie » Politica OCCUPAZIONE ABUSIVA EX FORNACE: INTERVENTO DEL CONSIGLIERE LUIGINO ORAZI DI UMBERTIDE CAMBIA

Riceviamo e pubblichiamo Continua l'odissea senza fine della vicenda ex Fornace, ma stavolta le prove dell'abbandono e della pericolosità della situazione sono chiare. Ieri mattina (12 ottobre) ho potuto notare molti carabinieri nei pressi del sito ex Fornace entrare nell'edificio per uscire poi con degli extra comunitari. La dinamica dell'operazione non posso saperla, ma visti i recenti fatti di violazione dell'ordine pubblico riesco a immaginarla. Intanto vanno subito elogiati e ringraziati i Carabinieri di Umbertide e Città di Castello per l'intervento, non sostenuti dall'Amministrazione comunale, che invece continua a sottovalutare la gravità della questione che ruota intorno alla ex Fornace. Gli appelli rivolti al Sindaco, lanciati dalle opposizioni, dai cittadini e dai sindacati, affinché si muova nell'ambito delle proprie competenze per risolvere il problema dell'ecomostro e delle conseguenze sull'ordine pubblico che tale situazione può generare non sono stati mai presi in considerazione, trincerandosi dietro ad argomentazioni speciose. Eppure alcuni cittadini residenti nella zona mi hanno manifestato un vero e proprio disagio, ma soprattutto hanno messo in evidenza la paura quotidiana. Constatata la passività dell'Amministrazione e di tutti i “politici” locali, come lista civica abbiamo ritenuto opportuno promuovere una interrogazione parlamentare attraverso un onorevole umbro. Ma non di questa città, visto che la situazione che si è creata non interessa i parlamentari eletti dal nostro territorio, occupati a salvare l'Italia piuttosto che il nostro paese.   Luigino Orazi (Consigliere Comunale Umbertide Cambia)

16/10/2016 11:31:07

Sport BASKET A1 FEMMINILE: LA PF UMBERTIDE AFFRONTA VIGARANO AL PALAMORANDI

Terza di campionato e seconda consecutiva in casa per la Pallacanestro Femminile Umbertide che, contro la Meccanica Nova Vigarano, deve andare a caccia dei primi due punti stagionali. La squadra allenata da coach Solaroli ha già messo in difficoltà la corazzata Lucca nell’Opening Day, mentre nella partita contro San Martino di Lupari ha perso di soli 9 punti e all’intervallo lungo aveva chiuso in vantaggio di 11.   Anche questa sarà una partita insidiosa per le umbertidesi che hanno ceduto alle Lupe di San Martino alla prima di campionato ed alle Campionesse d’Italia nel match di domenica scorsa.   Tra le estensi spiccano le straniere Littles e la riconfermata Amber Orrange. Nel corso del mercato estivo è stata inserita nel roster anche la play Erica Reggiani, lo scorso anno tra le fila lucchesi.   La PFU ha visto in doppia cifra nei primi due incontri stagionali: Antiesha Brown con 24 punti e 6 rimbalzi e Kierra Mallard con 11 contro San Martino, mentre contro il Famila Schio ha messo a segno 14 punti il Capitano Giulia Moroni.   La partita sarà complicata, per l’occasione ne abbiamo parlato con la guardia Elisa Mancinelli che afferma: “Dobbiamo, soprattutto in difesa, ritrovare il nostro equilibrio, giocare di squadra ed in modo aggressivo, come eravamo partite nelle amichevoli. Contro Vigarano sarà uno scontro diretto, noi ce la metteremo tutta e dal primo minuto sarà una guerra”.   La giocatrice che ha fatto ritorno alla corte di coach Serventi dopo tre stagioni, descrive così le due precedenti partite: “Contro San Martino, anche se è una squadra forte, ci abbiamo messo del nostro per perderla, soprattutto nel secondo quarto dove abbiamo abbassato il livello in difesa ed abbiamo commesso troppi errori lasciando segnare loro canestri evitabili. Contro Schio non abbiamo difeso al 100% ed in settimana abbiamo lavorato molto su questo, sull’aggressività e quelli che dovrebbero essere i nostri punti di forza come la difesa ed il contropiede”.   Palla a due alle ore 18:00 domenica 16 ottobre al PalaMorandi di Umbertide.          

15/10/2016 12:12:20

Notizie » SLIDER Prodotti d'eccellenza a Pietralunga: torna la Mostra del Tartufo e della Patata Bianca

Anche quest'anno, Pietralunga diviene protagonista del mese di Ottobre con la 29esima edizione della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo e della Patata Bianca. Una manifestazione che celebra una Pietralunga autentica e prodotti d'eccellenza, tipici della gastronomia e dell'economia dell'Alta Valle del Tevere. Il tartufo e la patata bianca su tutti, ma anche funghi, vino, formaggi, salumi, creme e tante altre prelibatezze del nostro territorio. Specialità locali che nei giorni della manifestazione, che quest'anno si svolge dall'8 al 9 e dal 14 al 15 ottobre, si potranno gustare anche presso i ristoranti e le taverne del centro storico. Un evento all'insegna del gusto e della buona cucina ma anche del divertimento e della buona musica. Questa edizione della Mostra, è infatti animata da "Jazz al Tartufo & Blues": un'iniziativa musicale che vede esibirsi, tra le via di Pietralunga, musicisti nazionali ed internazionali. Musica e non solo: durante i due week end i visitatori, oltre ai tanti stand di prodotti tipici e di artigianato locale, potranno partecipare aShow Cooking, passeggiate naturalistiche, convegni e addirittura assistere alla famosa "cerca del tartufo". Spazio anche agli appassionati di sport, con il raduno d'auto, moto e vespe d'epoca e la gara podistica "La Tartufissima", organizzata proprio dalla Pro Loco di Pietralunga e "Pietralunga Runners". Tanti gli appuntamenti, per una manifestazione sempre più ricca, di scena in un piccolo gioiello della nostra Umbria.  

14/10/2016 23:05:56 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Coltivava marijuana in casa, arrestato 18enne

La polizia ha arrestato un 18enne, incensurato, romeno, che, trovato in possesso di sostanza stupefacente, si è rivelato esserne anche produttore. La segnalazione, pervenuta al Commissariato di Assisi, era giunta da parte di alcune ragazze che lamentavano la presenza di un giovane che con insistenza le molestava al punto da costringerle a rifugiarsi in un negozio. Giunti sul posto, i poliziotti tentavano di fermare il giovane ma quest’ultimo si mostrava sin da subito poco collaborativo, reagendo in modo aggressivo. Nonostante ciò, non sfuggiva agli agenti il tentativo del giovane di disfarsi, con un gesto repentino, di un pacchetto che gettava a terra poco lontano da lui. L’involucro, subito recuperato, conteneva circa 50 gr di marijuana. A quel punto, gli agenti del Commissariato di Assisi, decidevano di recarsi anche presso l’abitazione del giovane, per estendere le ricerche di eventuale altra sostanza. Come sospettato, all’interno della camera occupata dal giovane veniva rinvenuta altra sostanza, per un totale di 200 gr circa di peso, suddivisa in pacchetti più piccoli.Oltre alla sostanza, però, i poliziotti scoprivano una vera e propria attività di coltivazione delle piante dalle quali ricavare lo stupefacente. Il necessario per un piccolo laboratorio casalingo contenuto in una scatola in cartone con all’interno una ventola, dei preparati chimici utilizzati solitamente come fertilizzanti, una bilancia elettronica di precisione, semi di pianta di Marijuana. Venivano rinvenuti anche due piccoli “quaderni paga” sui quali l’uomo teneva i conti ed indicava le cessioni effettuate ed i numerosi clienti con i quali trattava, con l’indicazione analitica delle somme ancora da riscuotere o già pagate. Il giovane è stato tratto in arresto per il reato di cui all’art. 73 D.P.R. 309/90 e per quanto previsto dall’art. 337 c.p. per essersi ripetutamente opposto all’arresto e alle attività di polizia espletate successivamente. Sarà processato per direttissima. 

14/10/2016 21:29:09

Attualità » Primo piano Umbertide: al via a novembre il II Corso di difesa personale del Kodokan Fratta

Promosso dalla Commissione e dall’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Umbertide Partirà il 7 novembre il corso di difesa personale promosso dalla Commissione Pari Opportunità di Umbertide insieme all'Assessorato alle Pari Opportunità del Comune in collaborazione con l'associazione sportiva Kodokan Fratta. L'iniziativa punta a rendere i cittadini, uomini e donne, più consapevoli delle proprie forze, non solo fisiche ma soprattutto psicologiche e a fornire loro gli strumenti necessari per difendersi in caso di aggressione. “È l'occasione - ha spiegato la presidente della Commissione Stefania Bagnini - per ribadire che il rispetto della dignità umana e dei suoi diritti prescinde dal genere di appartenenza. La chiave di tutto è la consapevolezza di sé stessi, l'autostima e l'autodeterminazione che si acquisiscono anche mediante la conoscenza e l'acquisizione di competenze. Per tali ragioni abbiamo voluto lanciare questa iniziativa, non estemporanea visto che siamo già alla seconda edizione, nella convinzione che la conoscenza della difesa personale possa essere l'arma migliore per combattere la violenza”. "Può sembrare una goccia nel mare - ha spiegato l'assessore Maria Chiara Ferrazzano - ma attraverso questa iniziativa miriamo a rafforzare la consapevolezza delle risorse e delle forze, sia fisiche che psicologiche, proprie di ogni donna e necessarie non solo per gestire una situazione di pericolo ma anche per affrontare la vita di tutti i giorni". Il Corso si articolerà in due moduli, ciascuno della durata di tre mesi. L'obiettivo finale è quello di garantire ai partecipanti una conoscenza base delle tecniche di difesa Mga (Metodo Globale di Autodifesa fondato sul judo, ju-jitsu e karate) in grado di farli uscire incolumi da reali situazioni di emergenza: “Nessuno si trasformerà in un ninja – ha commentato l'insegnate Mirco Diarena – il corso è strutturato in modo da garantire una risposta pronta ad una possibile minaccia. Questa risposta può essere efficace solo se si ha una profonda conoscenza di sé stessi e delle proprie potenzialità e se si riesce a mantenere la calma in un momento caratterizzato da un violento stress emotivo come quello che può essere un'aggressione. Chi partecipa a questi corsi - prosegue – uomo o donna che sia, non va in giro a fare il giustiziere ma viene continuamente sollecitato a rispondere in modo proporzionato e razionale ad una possibile minaccia alla propria persona o a terzi, come previsto dalla normativa sulla legittima difesa”. Il corso inizierà lunedì 7 Novembre 2016, dalle ore 21 alle ore 22, si terrà presso la palestra Kodokan Fratta (Stadio Morandi) e avrà una durata di tre mesi. Vista la collaborazione con le Pari Opportunità i corsi hanno un costo piuttosto contenuto. Chi fosse interessato a partecipare può ricevere maggiori informazioni al numero 3207146196 o alla segreteria del Kodokan Fratta situata all'interno dello Stadio Morandi.  

14/10/2016 21:20:31

Attualità » Primo piano Umbertide: approvati i bandi per i contributi alle imprese locali

Sono stati stanziati complessivamente 16mila euro L’assessore alle Attività produttive Raffaela Violini esprime soddisfazione per il fatto che, nonostante le difficoltà della finanza locale per la crisi che ancora attraversa il nostro Paese, l’Amministrazione di Umbertide anche per il 2016 ha trovato risorse per l’economia locale, approvando i due bandi per il sostegno alle imprese del territorio. Sono stati stanziati complessivamente 16mila euro, 8mila per ciascun bando. Il bando per le agevolazioni finanziarie per la nascita di nuove imprese e lo sviluppo di imprese esistenti nel territorio comunale è indirizzato ai settori dell’artigianato, del commercio, dei servizi e del turismo per le imprese iscritte alla Camera di Commercio. Rispetto agli ultimi bandi ci sono alcune novità. Intanto non esiste più il vincolo delle banche convenzionate, per cui le aziende potranno rivolgersi a qualsiasi istituto di credito di loro fiducia e presentare la domanda, sempre comunque tramite la garanzia dei Confidi. E’ stato poi ripristinato il vincolo che, per le sole spese di liquidità, scorte ed altre spese di gestione, possono fare domanda soltanto le nuove imprese (quelle con data inizio attività – risultante dal certificato camerale – non anteriore al 1 luglio 2015). Le domande possono essere presentate fino al 30 novembre 2016. Il bando per la stabilizzazione o nuova assunzione di lavoratori o lavoratrici è indirizzato ai settori dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura, del commercio e dei servizi. La domanda può essere avanzata per la stabilizzazione o la nuova assunzione di lavoratori o lavoratrici aventi età superiore a 32 anni e può essere presentata fino al 15 dicembre 2016. Per informazioni e chiarimenti, nonché per gli schemi di domanda, è possibile  rivolgersi all’Ufficio Programmazione del Comune di Umbertide (tel. 075 9419249) o consultare il sito Internet del Comune di Umbertide (www. comune.umbertide.pg.it) alla voce Uffici – Programmazione e sviluppo economico.

14/10/2016 21:09:38

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy