Attualità » Primo piano Controlli dei carabinieri, denunce e patenti ritirate

I Carabinieri della Compagnia di Todi, in collaborazione con i militari delle Stazioni di Marsciano e Deruta, hanno intensificato in questi ultimi giorni le attività di controllo nella zona nord del territorio in cui sono chiamati a vigilare, in particolare per prevenire i furti in abitazione. Nel corso dell'operazione, un marscianese, operaio 19enne, controllato in un luogo frequentato da sospetti assuntori di sostanze stupefacenti, è stato trovato in possesso di circa 2 grammi di marijuana, contenuti in altrettanti involucri, pronti per essere ceduti. La perquisizione successivamente effettuata presso l’abitazione del giovane, ha permesso di rinvenire altri 30 grammi circa di ''erba'' e circa 10 grammi di hashish. Il giovane marscianese, gravato da precedenti giudiziari, è stato deferito all'Autorità giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti; Sempre nel corso dei controlli, tre giovani di Perugia, Torgiano e della provincia di Caserta, sono stati sorpresi mentre circolavano, alla guida dei propri veicoli, sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Ai tre ragazzi è stata immediatamente ritirata la patente di guida e sono stati sequestrati i veicoli. Altri 4 giovani sono stati segnalati alla Prefettura di Perugia, quali assuntori di sostanze stupefacenti, in quanto trovati in possesso di modiche quantità di marijuana e hashish per uso personale.

08/02/2017 20:39:13

Cultura » Mostre Venerdì 3 marzo alla Rocca di Umbertide inaugurazione della mostra ''Intreccio''

Riceviamo e pubblichiamo Verrà inaugurata venerdì 3 marzo alle ore 18 nei locali della Rocca e sarà visitabile fino al 26 marzo la mostra “Intreccio”, a cura di Francesco Candelori e Joseph Roveto e con la partecipazione di Manuela De Leonardis, promossa da Galleria Grefti e Rocca – Centro per l'arte contemporanea. Il filamento intrecciato dalla mano dell'artista è la metafora della visione estetica e morale di Grefti e del progetto al quale la galleria sta lavorando;  “Grefti” (“innesti”, in Iialiano) per definizione significa infatti “unire e creare qualcosa di nuovo”. Il concetto di interconnessioni, fin dagli esordi alla base delle nostre intenzioni, è presente nella mostra collettiva “Intreccio”, esposizione di artiste che usano il tessuto nel loro lavoro. Con questa mostra, in collaborazione con il Centro per l’Arte Contemporanea La Rocca di Umbertide, Galleria Grefti vuole parlare alla comunità e al pubblico locale, e non solo agli “addetti ai lavori” e chi è già familiare alla scena dell’arte.  Nonostante i moti artistici dei ferventi anni del ‘900 alludessero ad un avvicinamento tra arte e vita, il sistema dell’arte ha creato un divario di prospettive e purtroppo un senso di attuale inaccessibilità verso tale mondo; con questa mostra quindi Galleria Grefti intende portare avanti il suo impegno di inclusione sociale e di collaborazioni. Venerdì 3 marzo alle ore 18 verrà inaugurata alla Rocca la mostra collettiva di artiste attive nel territorio ed internazionali che utilizzano il tessuto nella loro pratica artistica. Saranno presenti i lavori di Virginia Ryan, Sofia Rocchetti, Betsy Lahassoise, Maimuna Feroze-Nana e una selezione di 12 opere dal progetto artistico “Il sangue delle Donne. Tracce di rosso sul panno banco” curato da Manuela De Leonardis, e realizzate da Alessandra Baldoni, Giovanna Caimmi, Rupa Chordia-Samdaria, Sara Ciuffetta, Kristien De Neve, Maria Diana, Victoria Manganiello, Elly Nagaoka, Virginia Ryan, Judy Tuwaletstiwa, Laura VdB Facchini, Nicole Voltan. La mostra “Intreccio” sarà visitabile fino al 26 marzo negli ambienti del museo di Arte Contemporanea La Rocca e presso la Galleria Grefti in via Cibo, 10. Per informazioni: 340 5287529.

08/02/2017 20:27:29

Sport Umbertide: all'Agape 2000 lezioni in inglese durante gli allenamenti di calcio

Riceviamo e pubblichiamo E’ iniziata una nuova avventura in casa Agape 2000, la società gialloblu sempre all’avanguardia e alla ricerca di nuove idee e nuovi progetti per attuare nel modo più completo possibile la sua idea di calcio 2.0. Già in questi anni Agape si era distinta nel panorama umbertidese per il suo modo “diverso” di fare sport, non sono nel modo in cui vivere il calcio in campo e fuori, ma anche proponendo iniziative come “Agape CAMP” e il progetto “Mi salvo in calcio d’angolo”, di fatto un “doposcuola” stile Agape dove i giovani tesserati vengono supportati nella loro attività di studio. Da quest’anno Agape propone una nuova iniziativa denominata “SOCCER AND ENGLISH” nata dalla sinergia tra Agape e il Prof. Pietro Gianfrancesco, docente di lingua e letteratura inglese, che dal 2006 tiene corsi di inglese specifico del calcio a Coverciano – Settore Tecnico FIGC. Pietro è altresì allenatore professionista di calcio dal 2002 e vanta circa 1000 panchine in campionati dilettantistici di Campania e Molise. E così da quest’anno i nostri ragazzi possono anche migliorare il loro livello di inglese divertendosi mentre giocano a calcio. Vista la natura del progetto, Agape in accordo con il Prof. Gianfrancesco ha deciso di proporre l’iniziativa partendo dalla classe 2006/2007 che da lunedì 6 febbraio, durante la seduta di allenamento, è seguita in piena sinergia dagli allenatori di sempre e dal prof. Gianfrancesco che tiene una lezione di inglese del tutto “innovativa”. Crediamo fermamente nel nostro progetto sportivo-educativo orientato alla formazione dei ragazzi nel senso più ampio del termine, per questo cerchiamo sempre di offrire momenti di crescita individuale e collettiva, non solo in ambito strettamente calcistico. “Soccer And English” crediamo faccia parte, a pieno titolo, di questo cammino di crescita. Cogliamo l’occasione per ringraziare pubblicamente Pietro Gianfrancesco che ha scelto Agape 2000 per intraprendere questo nuovo progetto in cui crediamo fermamente anche noi.  

07/02/2017 21:08:43

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy