Attualità » Primo piano Ancora record di iscrizioni al Campus Leonardo Da Vinci di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo Dopo il record dello scorso anno sono ancora in crescita le iscrizioni per il 2017/18 al Campus "Leonardo da Vinci" di Umbertide: 234 nuovi alunni, provenienti da un vasto territorio, hanno scelto uno dei suoi sette indirizzi di studio, ciascuno caratterizzato da innovazioni metodologiche-didattiche e qualità dell'insegnamento ormai riconosciuti come modelli di riferimento regionale e nazionale. Non a caso la famosa trasmissione di RAI 1 "Superquark", di Piero Angela, ha dedicato un servizio agli indirizzi di bilinguismo offerti dal Campus (Liceo Scientifico e Liceo Economico Sociale IGCSE Cambridge- Inglese- e Liceo Linguistico ESABAC- Francese) presentati come eccellenza didattica a livello nazionale e importante carta da spendere per l' accesso alle migliori Università italiane e straniere. Non a caso il prestigioso giornale "Il Sole 24 Ore" ha dedicato (il 28 novembre scorso) una sua pagina al FABLAB dell'Istituto, un Laboratorio per la "fabbricazione digitale" , unico nel suo genere nel panorama nazionale ad essere realizzato in una scuola pubblica. A testimonianza, poi, della qualità dell’insegnamento e delle competenze raggiunte dagli alunni al termine del loro percorso di studi ci sono i dati pubblici su “Scuola in chiaro” del MIUR, riportati nel RAV (Rapporto di Autovalutazione di Istituto), dove si può leggere che gli alunni di tutti gli indirizzi di studio hanno raggiunto, negli ultimi due anni, agli Esami di Stato, votazioni superiori anche a più del doppio della media provinciale, regionale e nazionale (per esempio: la percentuale di alunni con 100 e lode provenienti dal Liceo Linguistico è 5,0 mentre per la provincia di Perugia è 0,9, per l’Umbria 1,1 e per l’Italia 1,2; ancora la percentuale di alunni con 100 e lode del Liceo Scientifico è 4,2 a fronte di 2,6 per Perugia, 2,6 per l’ Umbria e 1,7 per l’Italia). E, inoltre, il Campus è "Snodo formativo territoriale" per la formazione di tutto il personale della scuola in tema di competenze digitali; è il primo Istituto Scolastico regionale dove è attiva la banda larga per l'accesso veloce alla rete Internet, grazie alla fibra ottica; è scuola polo regionale per metodologie didattiche innovative come il Dabate e il Service Learning; è scuola capofila della rete regionale dei Licei Economici Sociali. Insomma, chi ha scelto il Campus "L. da Vinci" di Umbertide per frequentare la Scuola Superiore, punta in alto ed è sicuro di trovare le migliori opportunità formative attuate nelle migliori condizioni strutturali e strumentali del territorio: è in atto, infatti, anche una continua riqualificazione degli spazi didattici in modalità 3.0 e un costante aumento di strumentazioni innovative e d'avanguardia. "Il record storico di iscrizioni dello scorso anno si pensava insuperabile, invece siamo ancora in crescita: un risultato che conferma e rafforza la capacità attrattiva del nostro Istituto su un vasto territorio di utenza che va da Perugia a Sansepolcro, da Gubbio a Cortona, oltre che dai Comuni più vicini a Umbertide di Lisciano Niccone, Montone, Pietralunga e Città di Castello. Le motivazioni per cui molti scelgono la nostra scuola sono varie:la principale è comunque la certezza della qualità della formazione che raggiungono i nostri alunni al termine del percorso in tutti gli indirizzi compresi i “nuovi”- indirizzo tecnico, Liceo delle Scienze Umane e Liceo Economico Sociale- che lo scorso anno hanno sostenuto per la prima volta gli Esami di Stato con ottimi risultati" spiegano i docenti dello staff orientamento dell'Istituto, guidato dalla Prof.ssa Nuzzaci Carmen. Quest'anno, tra i Licei, l'indirizzo più gettonato, risulta il Liceo Scientifico (51 iscritti) che offre l'opzione bilingue (Italiano-Inglese) International Cambridge, partita per primo nella Regione, dove le discipline scientifiche -Matematica, Fisica, Scienze- sono studiate anche in Inglese, su testi della Cambridge University, con insegnanti certificati (livello B2 o C1 di Inglese) e con l'intervento in classe di un docente madrelingua che assicura l'approfondimento dello studio dell'Inglese come seconda lingua (le ore di Inglese settimanali aumentano di due). Al termine del percorso gli alunni, oltre il diploma di stato italiano gli alunni conseguono il prestigioso titolo ICGSE, rilasciato dalla Cambridde University. Segue come preferenza il Liceo Linguistico nel quale dal terzo anno si può optare per il Progetto ESABAC che da accesso al doppio Diploma Italo-Francese, grazie allo studio della Storia anche in Francese. Subito a ruota segue il Liceo delle Scienze Applicate che ha fortemente incrementato le iscrizioni anche per l'interessante innovazione didattica introdotta lo scorso anno, dei libri digitali su i-Pad, realizzata in una classe dall'architettura 3.0. A seguire il Liceo delle Scienze Umane ed il Liceo Economico Sociale con l'offerta di opzione bilingue con la Cambridge University, ancora unica in Italia. Anche qui gli alunni conseguono il doppio diploma Italo-Inglese e studiano Economia e Geografia anche in Inglese, oltre che rafforzare l'Inglese stesso con la presenza di un insegnante madrelingua. In forte aumento le iscrizioni all'indirizzo Tecnico "Meccanica, Meccatronica ed Energia" (51 iscritti) grazie al notevole potenziamento di nuovi Laboratori di Energia, Robotica, modellazione 3D collegati al FABLAB d’ Istituto e alla sua aula coworking con stampanti 3D, scanner 3D, termocamera, LIM, stampanti wireless e plotter. Anche l'indirizzo dei "Servizi Commerciali" ha avuto un incremento di iscrizioni e si sta sempre più qualificando nel settore dell'autoimprenditorialità, promozione e gestione delle aziende, curando oltre che le materie di indirizzo, anche lo studio delle due lingue straniere Inglese e Francese. Si può ben dire, quindi, che il Campus "L. da Vinci" di Umbertide, guidato dalla Dirigente Prof.ssa Franca Burzigotti, si sta affermando sempre di più come polo formativo d'eccellenza ben saldo tra gli stretti legami sul territorio locale, la dimensione europea della formazione e la visione "globale" delle opportunità da cogliere per i giovani che frequentano e si accingono a frequentare l'Istituto Superiore di Umbertide. "L'ampio ventaglio di indirizzi che possono essere frequentati al Campus di Umbertide è certamente una carta vincente dell'Istituto, ma sicuramente sulla scelta delle famiglie incidono anche altri punti di forza della nostra scuola: le continue innovazioni, l'attenzione alla qualità della didattica assicurata da docenti giovani e stabili che aggiornano costantemente le loro competenze, il clima sereno in cui i ragazzi possono vivere positivamente la loro esperienza scolastica, la vivacità culturale e progettuale che aumenta la motivazione degli studenti, la capacità di confrontarsi con la "globalità" valorizzando le risorse locali, la qualità delle strutture, degli spazi e delle strumentazioni sulle quali l'Istituto investe costantemente, il saper costruire nuove opportunità per i ragazzi in ottica europea, il guardare avanti con ben chiara visione di dove si vuole andare" afferma il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Franca Burzigotti che, a proposito di innovazioni ed opportunità per i nuovi iscritti, annuncia ancora importanti novità sul piano didattico-metodologico e sul settore dell'innovazione che può contare su ulteriori investimenti in tecnologie digitali per la didattica, grazie all'esito positivo della valutazione dei propri Progetti, candidati a vari Bandi nazionali, per un importo già certo di circa 100.000 euro.        

15/03/2017 09:01:02 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Ed Sheeran e la casa in Umbria, gli indizi per scoprire dove

Il cantante britannico Ed Sheeran, in diverse interviste rilasciate a La Stampa, La Repubblica ed il Giornale ha rivelato di aver acquistato una casa in Umbria. Ed Sheeran aprirà il 16 e 17 marzo prossimi, il proprio Tour Mondiale dal PalaAlpitour di Torino. In base a quanto dichiarato nelle interviste, non si conosce ancora la location della dimora umbra di Sheeran, ma sembra non essere lontana dall’Alto Tevere, visti gli ‘’indizi’’ che si possono ricavare dalle sue parole. Sheeran ha detto a La Stampa di aver acquistato una proprietà in Umbria: “Sì, in Umbria, quando c’è stato il terremoto ero lì e ho sentito la terra tremare anche se sono abbastanza distante da dove è successo il disastro. I miei genitori hanno passato la luna di miele in Italia e sono molto legato al vostro Paese, ci sono venuto spesso anche da piccolo”. Il cantante ha anche dichiarato che farebbe crescere anche un figlio in Italia: “Siete un popolo che vive circondato dalla cultura, da cibo eccezionale, vino incredibile e tanta bellezza. Cosa si può volere di più per un figlio?”. Al quotidiano La Repubblica ha detto: “Top secret, dico che è in centro Italia e che non è la Toscana perché è troppo piena di inglesi. C'è una vigna e appena l'ho vista ho deciso che dovevo comprare quel posto. I miei genitori ci vennero in luna di miele, da voi ci sono storia, cultura, cibo. Non vedo l'ora di portarci i miei figli, quando ne avrò, sarà bello magari imparare l'italiano assieme. Non sono il tipo da villa a Hollywood” Inoltre a Il Giornale ha detto: “Ho visto un vigneto in Umbria, mi sono innamorato di quel posto e ho acquistato una casa. Ero lì quando c'è stato il terremoto e ho sentito la terra tremare”.

14/03/2017 10:50:34 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Sport BOLLA BLU: alla scoperta delle immersioni subacquee

Può sembrare strano parlare di immersioni subacquee in una regione come la nostra, priva di sbocchi sul mare. E  invece anche qui, in Umbria, è un'attività che sta prendendo sempre più piede. Ce lo dimostra l'associazione dilettantisitica Bolla Blu, che ha da poco festeggiato i suoi dieci anni di attività, e di cui fanno parte diversi cittadini umbertidesi. Un decennio ricco di soddisfazioni che il Presidente, Paolo Angioletti, insieme a Barbara Mischianti (Vicepresidente) ed Elisa Molinari (Consigliere) ci hanno voluto raccontare.  «Bolla blu è nata nel 2007 da un gruppo di amici con la passione per il mare e per le immersioni. Negli anni ha aumentato sempre di più il numero di iscritti organizzando corsi sub a tutti i livelli e vantando in un decennio più di 1000 brevetti. Per il momento i nostri corsi si volgono nella piscina di Ponte Felcino ma per il 2017 ci stiamo attivando anche per quella di Umbertide.» A chi sono rivolti i corsi  e chi si può avvicinare a questa attività? «La subacquea è aperta praticamente a tutti, dai 10 anni fino ai 100. Per iniziare i corsi serve semplicemente un normale certificato di idoneità sportiva. Non ci sono limitazioni fisiche, anzi, è addirittura praticata da disabili e portatori di handicap che sott'acqua trovano una libertà che invece non hanno in superficie.» Qual è l'aspetto più bello delle immersioni, secondo voi? «Il contatto con la natura sicuramente. Ci si ritrova a contatto con un mondo completamente diverso, con una flora e una fauna che di solito vediamo solo nei documentari. Le immersioni creano un rapporto speciale con il mare, facendo nascere la consapevolezza che è un bene enorme da tutelare. Ma anche il rapporto che si crea tra gli iscritti non è da tralasciare. È una forma di aggregazione, in cui si crea un bellissimo rapporto di gruppo.» Dove e ogni quanto vi ritrovate? «Lo Staff organizza immersioni domenicali e nei fine settimana all'Isola del Giglio, Giannutri, Isole Tremiti, Rapallo, Ventotene, Ponza, Isola d'Elba e in tutte le altre mete italiane di maggiore interesse subacqueo. C'è poi un appuntamento annuale con il viaggio invernale per esplorare i più bei paradisi subacquei del mondo, come ad esempio Maldive, Messico, Sudan ed Egitto. Quando il meteo non lo permette e in tutte le altre occasioni di festa non manca modo di riunirsi per simpatiche serate a tema, cene sociali, partite di calcetto, pic-nic e uscite fuori porta.» Un luogo comune legato alla subacquea è che sia un'attività pericolosa. «In realtà è molto sicura, più di sport comuni come il tennis ed il golf. La sicurezza è una parte importante delle immersioni, che va curata minuziosamente, controllando l'attrezzatura e rispettando le regole che i vengono insegnate durante i corsi.» A proposito di corsi, quali sono quelli organizzati da Bolla Blu? «Esistono vari brevetti, il primo livello è costituito dall'Open Water Diver PADI  che consente di conoscere tutte le nozioni di base della subacquea per poter poi effettuare immersioni in tutto il mondo in completa sicurezza, fino a 18 metri di profondità. Il livello successivo è il corso Advanced (fino a 39 metri). Esistono poi molti altri corsi speciali, dedicati ad esempio alle immersioni notturne, alla fotografia subacquea, relitti; ma soprattutto corsi salvamento e di primo soccorso.» Come si svolgono i corsi? «I corsi prevedono delle lezioni teoriche e pratiche in piscina, dove forniamo tutta l'attrezzatura necessaria, per poi terminare le ultime lezioni direttamente in mare.» E per quanto riguarda i costi? «I corsi hanno prezzi assolutamemente accessibili e anche durante le uscite è possibile noleggiare l'attrezzatura. Inoltre i brevetti non hanno scadenza e non hanno bisogno di alcun rinnovo.»  Per rimanere aggiornati su tutte le iniziative si può consultare il nostro sito internet www.bollablu.it o contattare i numeri: 3497857450 (Elisa), 3356775737 (Fabrizio - Istruttore).»

13/03/2017 17:40:19 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy