Attualità » Primo piano Umbertide: amministrazione e cittadini a confronto, partecipata iniziativa al Centro San Francesco

Riceviamo e pubblichiamo Si è tenuta ieri sera presso il Centro socio culturale San Francesco l'iniziativa pubblica “Quale Umbertide? La parola ai cittadini” promossa dall'Amministrazione comunale con lo scopo di favorire nuove forme di partecipazione democratica alla vita della città e promuovere un dialogo diretto e costante con la cittadinanza per lo sviluppo e la crescita di Umbertide. L'iniziativa è stata l'occasione per l'Amministrazione, rappresentata dal sindaco Marco Locchi e dalla Giunta comunale, per illustrare le principali caratteristiche del bilancio di previsione 2017 ma soprattutto ha consentito ai cittadini di prendere la parola e di avanzare proposte, idee e suggerimenti. L'incontro è stato aperto dal sindaco Marco Locchi che ha sottolineato l'importanza di iniziative come queste, volte ad avviare e promuovere un nuovo percorso di trasparenza, democrazia e partecipazione dei cittadini alla vita di Umbertide, e ha illustrato in sintesi il preventivo 2017, un bilancio caratterizzato dalla gestione del buon padre di famiglia, volto a contenere i costi e a non incrementare il livello di indebitamento, un bilancio che, grazie anche al fatto che per l'anno in corso non sono stati introdotti nuovi tagli ai trasferimenti statali, ha permesso di mantenere invariati tributi e tariffe e di lanciare nuovi progetti, per un totale di 5 milioni di investimenti, di cui oltre tre milioni destinati alla messa in sicurezza e all'efficientamento energetico del patrimonio edilizio scolastico, da sempre priorità dell'Amministrazione, con particolare attenzione alla scuola dell'infanzia Monini, i cui lavori dovrebbero prendere il via entro la fine dell'anno, e alla scuola primaria di Niccone, oltre a 150mila euro per la manutenzione straordinaria degli edifici scolastici. Ma per il 2017 sono previsti anche interventi nelle frazioni per 150mila euro, ulteriori 350mila euro di contributi per l'efficientamento energetico del Palazzo comunale, già oggetto di un complesso intervento di riqualificazione e messa in sicurezza, il rafforzamento della raccolta differenziata dei rifiuti con l'introduzione del servizio di spazzamento stradale e del servizio di raccolta domiciliare di pannoloni e pannolini, i progetti, finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, volti alla promozione del centro storico e alla realizzazione di strutture per disabili nell'ambito del progetto del cosiddetto “dopo di noi”. Poi la parola è passata ai cittadini con decine di interventi che hanno toccato le tematiche più differenti avanzando domande e suggerimenti ai quali, al termine dell'iniziativa, il sindaco e gli assessori presenti hanno saputo dare risposte precise e puntuali: dalla ex serra per disabili, che verrà realizzata nella zona della pineta Ranieri e che verrà integrata con il centro di Torre Certalda e una nuova realtà che sorgerà nella zona del Puc 2; il turismo, specie naturalistico, carta vincente del territorio altotiberino, che l'Amministrazione mira a promuovere valorizzando lo straordinario patrimonio ambientale che il territorio offre, anche attraverso piste ciclabili e percorsi pedonali, e l'enogastronomia locale, mediante la promozione dei prodotti tipici locali a km zero; il ricco patrimonio di servizi sociali e socio-sanitari che il Comune è in grado di offrire, con particolare attenzione alle famiglie, agli anziani e ai giovani, ai quali è rivolto il laboratorio per l'imprenditoria giovanile FabLab, la promozione di iniziativa culturali e la valorizzazione dei luoghi della memoria. Tra i temi caldi affrontati l'utilizzo dell'ex tabacchi per il quale l'Amministrazione ha ricordato la prossima realizzazione di un locale cucina e dei lavori di insonorizzazione della struttura che, una volta completati, renderanno ancora più competitiva l'opera, il declino del centro storico al quale l'Amministrazione ha risposto che è previsto un progetto pluriennale, già finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che metterà a disposizione dei commercianti del centro risorse per l'organizzazione di eventi per rivitalizzare il cuore cittadino, i tempi certi di realizzazione delle opere pubbliche annunciate, che spesso dipendono da finanziamenti europei per i quali si è ancora in attesa della pubblicazione del bando.  

11/04/2017 15:03:57 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica M5S Umbertide su cultura:''L’assessore Violini ha cantato stonata!''

Riceviamo e pubblichiamo “Sulla cultura per noi parlano i fatti”, così le cantava in un articolo l’assessore Violini ai 5 stelle di Umbertide, senza rendersi conto del clamoroso autogol che nel frattempo stava mettendo a segno nei confronti dell’amministrazione comunale stessa. “L’assessore Violini ha cantato stonata!” così potremmo ribadire. Poco tempo è passato dall’altisonante esternazione dell’assessore sull’attività e sull'impegno culturale dell’amministrazione comunale (in un articolo pubblicato sul Corriere dell'Umbria del 22 marzo rimandava al mittente 5 stelle le accuse di aver affossato la cultura nella nostra cittadina), che una nuova tegola si abbatte sulla vita culturale di Umbertide.  In un solo colpo infatti la gestione dell’unico cinema, quella del centro musicale di San Francesco, e non ci dimentichiamo della Galleria Rometti, è passata in mano ad una cooperativa perugina. Il bando a firma del dirigente dei servizi sociali e avallato dall’assessore alla cultura, è stato costruito in modo tale da prevedere in un'unica soluzione l’affidamento della gestione della sala cinematografica, della Galleria Rometti e di quella del centro musicale S. Francesco.  Il bando in questione, per questa sua particolare, geniale, impegnativa e complicata costruzione, non ha permesso la partecipazione alla gara alle pur gloriose associazioni culturali locali, che non avendo i requisiti richiesti, lo hanno mandato deserto. Così una cooperativa perugina si è potuta aggiudicare l'appalto. Verranno inglobati all’interno della cooperativa i vecchi gestori?  L’amministrazione non riteneva all’altezza del compito le locali associazioni culturali, ad esempio quelle musicali che invece da anni si dedicano con passione e competenza alla promozione locale dell'attività musicale, riuscendo dove il comune falliva clamorosamente?  L'amministrazione infatti non solo si è ben guardata dal sostenerle nel corso di questi anni, ma, come in questo caso, le ha messe di fronte ad una gara di appalto nella quale, ripetiamo, si obbligava ad una gestione unica del cinema e del centro musicale. Come andrà a finire per le associazioni umbertidesi? La cooperativa, totalmente slegata dal tessuto sociale locale, come gestirà questi spazi?  Tanto basterebbe per chiedere le dimissioni dell’assessore Violini che, invece di operare per lo sviluppo delle associazioni culturali e sociali della sua città, ne vanificava ogni sforzo di crescita.  Potremmo concludere: bel colpo!   

11/04/2017 12:16:08 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Sport Umbertide: ''A pesca di sicurezza'' alla scuola primaria Garibaldi

Riceviamo e pubblichiamo Successo di contenuti e di partecipazione per l’iniziativa “A pesca di sicurezza”, tenutasi a Umbertide il 6 aprile scorso presso la scuola primaria Garibaldi, grazie alla collaborazione tra e-distribuzione (la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica), Comune di Umbertide, Anse Umbria (Associazione nazionale seniores Enel), Aeit Umbria (Associazione elettrotecnica, elettronica, automazione, informatica e telecomunicazioni), Unae Umbria (Istituto di Qualificazione delle imprese di installazione di impianti elettrici) e associazioni pescatori del territorio. Il seminario, che come filo conduttore aveva lo slogan “Un bravo pescatore tiene sempre d’occhio la corrente”, ha approfondito in tutte le sue sfaccettature la questione dei rischi elettrici associati all’attività della pesca sportiva. Ai lavori sono intervenuti il responsabile sicurezza e-distribuzione Toscana e Umbria Alberto Breschi; il responsabile e-distribuzione Zona Umbria Francesco Fattibene; l’assessore allo sport del Comune di Umbertide Pier Giacomo Tosti; il dirigente scolastico dell’istituto Mario Modestini; il presidente Anse Umbria Enzo Severini; il presidente Unae Umbria Franco Micanti, Massimo Giovannoni dell’USL Umbria 1, il presidente della Fipsas regionale Valentino Maggi e il presidente dell’Asd Pesca Sportiva Umbertide Luigi Censini. Molto interessanti le relazioni di Agostino Cecconi di Unae Umbria e di Alberto Breschi di e-distribuzione, che hanno illustrato nel dettaglio tutti i possibili rischi elettrici, le prevenzioni da prendere e le azioni da mettere in atto per svolgere in completa tranquillità l’attività della pesca sportiva. Molto apprezzata anche la presentazione del primo soccorso di Massimo Giovannoni che ha spiegato, coinvolgendo i presenti, tutte le fasi del primo soccorso, l’utilizzo del defibrillatore, il massaggio cardiaco, la gestione di tali situazioni e l’importanza della formazione in questo campo. L’evento si inserisce in un ciclo di incontri promosso da e-distribuzione in Umbria e in Toscana sui temi della sicurezza domestica, sportiva, sui cantieri e in tutti gli ambiti della società. Ai partecipanti è stato consegnato un attestato.  

10/04/2017 14:11:07 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Sport Festa per il Circolo Tennis Umbertide, premiati i vincitori del torneo sociale

Riceviamo e pubblichiamo Si è svolta sabato 8 aprile presso il ristorante Abbazia di Montecorona la cena sociale del Circolo Tennis di Umbertide. All'iniziativa, che è stata anche l'occasione per premiare i vincitori del torneo sociale svoltosi nei mesi scorsi, ha partecipato anche il sindaco Marco Locchi che si è complimentato con la società, vivace realtà sportiva locale che ha raggiunto e superato i cento iscritti e che è luogo formativo e di socializzazione per molti giovani e giovanissimi. Presenti alla cena sociale anche Roberto Carraresi, presidente del Comitato regionale Fit, il consigliere Corrado Monaco e il giudice arbitro Mario Malizia, oltre alla presidente del C. T. Umbertide Claudia Giallongo e al responsabile del circolo Carlo Cinquilli. Questi i vincitori del torneo sociale 2017: singolare maschile cartellone blu: 1° Stefano Bucci, 2° Gianluca Chiabolotti, 3° Gabriele Cecchetti e Marco Scalseggi; singolare maschile cartellone rosso: 1° Simone Giombini, 2° Walter Matias Diaz, 3° Fabio Stramaccioni e Michele Burzigotti; singolare maschile cartellone verde: 1° Fabio Rometta, 2° Lorenzo Rossi, 3° Marco Piccotti e Federico Monini; singolare femminile: 1° Sabina Forti, 2° Marianna Montanini; 3° Lorenza Medici e Silvia Baccarini; singolare femminile Sat: 1° Letizia Biancalana, 2° M. Vittoria Distrutti, 3° Marta Fisicaro e Lucia Medici. 

10/04/2017 14:06:41 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Cultura Umbertide: ''Week end di Alchimia Emozionale'' nell'Abbazia San Faustino

Riceviamo e pubblichiamo UMBERTIDE - Secoli fa tra le sue antiche mura risuonava il gregoriano dei monaci, nutrimento della mente e dello spirito. Oggi, pur se cambiano i riferimenti ultimi, non muta però il fine: la felicità, il ben essere della persona affondano le radici nello spirito e nelle alchimie che lo nutrono. E' proprio questo l'obiettivo della tre giorni che si svolgerà il 19, 20, 21 maggio, nella splendida Abbazia San Faustino, nella campagna umbertidese, oggi resort di grande classe e bellezza dove si può vivere un delizioso, intenso "Week end di Alchimia Emozionale". Elena Conti, splendida ed affascinante organizzatrice dell'evento, è la testimonianza vivente dell'efficacia di tale esperienza. «A chi ha voglia di cambiare in meglio - dice -, a chi cerca serenità o più semplicemente un vero relax, a chi ha il cuore appesantito da un dolore e vuole uscire dal tunnel di una esausta quotidianità per pensare un po’ a se stesso offriamo una esperienza forte, unica nel suo genere». «La tre giorni - è ancora Elena Conti che parla - offre una serie di "trattamenti" per il corpo, lo spirito e la mente che consentono di ritrovare l’equilibrio psico fisico bilanciando emozioni, riequilibrando i propri chakra, riducendo lo stress con tecniche che vanno dall’Emotional Balance al Tai chi con il Bamboo, dalla Logosintesi alla Cristalloterapia». Tre giorni di percorso in cui ritrovare se stessi insomma, immersi nella magnifica cornice dell'Abbazia S. Faustino e nel verde che la circonda. «Un corso come questo - conclude Elena - può cambiare molti aspetti del corpo e della vita: il sonno, la salute e il peso, il denaro, il sesso e le relazioni, l'ansia, lo stress ed altro ancora, con sedute di Access Bars®, di Reflessologia Plantare e di Soul Contact Massage». Il tutto garantito dall’associazione olistica "Sfere di Luce", che ha scelto proprio l'Umbria per portare in questa regione, oggi più che mai bisognosa di rilancio, nuove prospettive, percorsi e persone. Per info e prenotazioni 389 6714677 e-mail: universodiluce@libero.it www.sferediluce.it www.sanfaustinoresort.com  

09/04/2017 11:10:27 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica LEGA NORD: UN FONDO PER ELIMINARE LE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI

Riceviamo e pubblichiamo APPROVATA ALL’UNANIMITA’ LA MOZIONE DELLA LEGA NORD Marchetti e Mancini: “Nel 2016, a Città di Castello 91 famiglie hanno chiesto il sussidio stabilito dalla Legge nazione del 1989. Solo una richiesta è stata soddisfatta. Da qui la nostra proposta” “Un Fondo speciale nazionale per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati” è questa la proposta della Lega Nord accolta all’unanimità dal consiglio comunale tifernate. Sulla questione intervengono i consiglieri del Carroccio, Riccardo Augusto Marchetti e Valerio Mancini: “ Sono quasi 1900 le famiglie umbre in attesa del contributo per l’abbattimento delle barriere architettoniche nella propria abitazione – spiegano i due leghisti - . Da qui la nostra proposta di chiedere l’intervento immediato, da parte dell’amministrazione affinchè si attivi all’interno dell’Assemblea dei Sindaci e dell’Anci, per ottenere, dalla Giunta Regionale, adeguate risorse. Nel 2016 a Città di Castello sono state 91 le famiglie che si sono appellate alla legge nazionale del 1989 secondo la quale occorre rispondere alle esigenze dei più deboli istituendo un fondo ad hoc da finanziare entro un anno, ma solo una realtà tifernate ha avuto accesso al finanziamento. Occorre che il comune di Città di Castello prenda in mano la situazione e, se necessario, alzi la voce perchè in questi casi, la politica ha il dovere morale di dare risposte immediate. La Lega Nord più volte si è mostrata sensibile al tema della disabilità, a Città di Castello abbiamo recentemente espresso la necessità di un sollevatore adiacente alle scale mobili del Cassero, ma per l’assessore competente, Luca Secondi, non ce n’era bisogno, limitando di fatto, i diversamente abili ad un percorso più lungo e complesso per arrivare sino in Piazza Gabriotti. In Regione, durante la discussione dell’ultimo bilancio di previsione, la Lega Nord chiese di svuotare la quota prevista al mantenimento degli immigrati e destinarla tutta ai disabili, ma anche in quel caso il Pd bocciò la proposta. Questa volta è prevalso il buon senso e la Giunta Bacchetta ci ha garantito, approvando la nostra mozione, che intercederà presso le sedi opportune, per acquisire le risorse necessarie alle famiglie richiedenti. Ci auguriamo solo – concludono Marchetti e Mancini - che questa mozione non finisca tra le scartoffie, come è accaduto per lo sportello di Umbra Acque anch’essa approvata all’unanimità ma in attesa di attuazione, qui ci sono 90 famiglie che aspettano e soprattutto meritano risposte immediate”

07/04/2017 18:04:07 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Controlli dei carabinieri, i risultati delle attività

Nell’ambito di un servizio di controllo, disposto dal Comando Compagnia dei Carabinieri di Assisi, finalizzato al contrasto  di reati predatori ed  utilizzo di sostanze stupefacenti ed alcooliche che ha interessato i Comuni di Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara e Torgiano, i Carabinieri della Compagnia città serafica hanno controllato 140 automezzi, 180 persone e due locali pubblici. Il servizio ha visto l’impiego di 20 militari e dieci autovetture con i colori d’istituto.  Nel corso dei controlli, 7 persone sono state deferite in stato di libertà per vari reati: furto aggravato, ricettazione, porto abusivo di armi, mancata esecuzione di un provvedimento del giudice, rifiuto dell’accertamento del tasso alcolemico, guida senza patente. Cinque persone sono state sanzionate amministrativamente per: detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale, esercizio del commercio su area pubblica senza autorizzazione ed esercizio dell’attività di parcheggiatore senza autorizzazione. In particolare un 40enne del folignate è stato denunciato per furto aggravato avendo asportato un telefono cellulare all’interno di un bar di Cannara, un 34enne tunisino è stato trovato in possesso di un coltello di circa 20 cm mentre tre giovani (due italiani ed un albanese) sono stati trovati in possesso di gr. 7 di sostanze stupefacenti. Due cittadini nigeriani sono stati invece sanzionati amministrativamente per complessivi euro 5.700 per l’esercizio del commercio abusivo di maglieria e l’esercizio abusivo di parcheggiatore. 

07/04/2017 17:54:56 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy