Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: UNA GIUNTA OMBRA DELLA SOCIETA’ CIVILE

Riceviamo e pubblichiamo Una Giunta ombra della società civile e dei “liberi e forti” per un cambiamento radicale ad Umbertide. E’ la proposta per un buon governo della città avanzata da Umbertide cambia attraverso una nota firmata dal Presidente dell’Associazione, Gianni Codovini, e dal gruppo Consiliare della lista civica (Faloci, Orazi, Conti). “Questi anni passati all’opposizione in Consiglio - fatta sul merito delle questioni e con rigore tecnico - ci hanno rafforzato della convinzione che il Pd non solo è spappolato in correnti, ma è in preda ad una irreversibile crisi di nervi politica, dovuta per lo più a personalismi fini a se stessi. Soprattutto esso è sotto tutela del suo parlamentare di riferimento, che ha costruito un partito proprio, parallelo al Pd, come le ultime iniziative hanno evidenziato. Così, né Sindaco, né Giunta, né gruppo consiliare, né partito assumono decisioni in autonomia. Il risultato finale è purtroppo sotto gli occhi di tutti: una città immobile, in preda alla decrescita; una palude amministrativa che inghiotte ogni iniziativa. Morale: la via al cambiamento ad Umbertide è rafforzare un progetto alternativo di politica e di amministrazione, unendo intorno ad esso le forze vive che di volta in volta emergono dal tessuto della città. Come? Con il civismo che rompe la logica degli interessi di partito e che rappresenta il cemento comune di una nuova stagione di governo. Per questo ora lanciamo la proposta di una “Giunta ombra della società civile”, per preparare tra due anni la conquista del Palazzo d’Inverno. Una Giunta ombra aperta ai cittadini e senza preclusioni. Una Giunta ombra dei “Liberi e Forti”, connotata da innovazione e competenza, presupposto per la formazione di un programma e di un campo riformista, una forza tranquilla che però sia realmente nuova nello stile di governo e radicale nel cambiamento degli uomini di oggi, di ieri e delle idee che rappresentano. Quindi, più che “ricominciare dal futuro”, usciamo per prima cosa da un nero presente”. Gianni Codovini, Presidente Associazione “Umbertide cambia” Gruppo consiliare “Umbertide cambia”: Claudio Faloci, Luigino Orazi, Stefano Conti   

03/03/2017 11:32:59 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Sport Basket A1/F: PF Umbertide attesa sul parquet della Fixi Piramis Torino

Raggiunta la salvezza matematica, obiettivo stagionale della squadra, per la Pallacanestro Femminile Umbertide è tempo di migliorare la griglia play-off e tentare di confermare la settima piazza della classifica. Domenica 5 marzo alle 18 al PalaEinaudi di Moncalieri, Moroni e compagne dovranno affrontare la Fixi Piramis Torino. La squadra piemontese occupa l’ottavo posto in classifica, a pari merito con Broni e Vigarano a quota 10 punti. Umbertide come abbiamo detto è al settimo posto, con 14 punti. Partita insidiosa per le ragazze allenate da coach Serventi, già sconfitte nella partita di andata dalla Fixi Piramis sul parquet del PalaMorandi. Tra le fila torinesi spiccano le USA Bruner e Davis, quest’ultima ex San Martino di Lupari e la miglior giovane della passata stagione, Martina Kacerik. Nei giorni scorsi dalla Carispezia La Spezia è arrivata la guardia Sara Bocchetti. Tra le ex di turno troviamo la pivot croata Ivana Tikvic e l’ala Giovanna Pertile, quest’ultima ha subito un infortunio la settimana scorsa e si attendono gli esiti dei controlli medici per capire l’entità del danno subito da una giocatrice già sfortunata in più occasioni, come lo scorso anno quando ad Umbertide riportò la frattura del piatto tibiale nel match contro la Reyer Venezia, che la costrinse a terminare in anticipo la stagione. La PF Umbertide avrà come punti di forza le due giocatrici USA, il pivot Kierra Mallard e la guardia Antiesha Brown, rispettivamente hanno prodotto fino ad ora 14,5 e 17 punti di media a partita. Inoltre alle cestiste umbertidesi a stelle e strisce, si aggiunge il play Ilaria Milazzo che registra 10 punti di media a partita. Nella partita contro la Passalacqua Ragusa, ottima prova per il capitano bianco-azzurro Giulia Moroni, per lei 12 punti e 7 rimbalzi. Palla a due domenica 5 marzo alle 18 

03/03/2017 11:24:49 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: SUL PROGETTO CONAD E’ NECESSARIO UN APPROFONDIMENTO IN CONSIGLIO COMUNALE

Riceviamo e pubblichiamo «Sulla questione Conad occorre fare piena luce. Non si può, per l’ennesima volta, dire solo no trincerandosi dietro dettagli tecnici, anche perché la Giunta, al riguardo, si è spaccata.» Così Umbertide cambia focalizza la bocciatura della proposta progettuale relativa allo spostamento nell’attuale area dell’Hotel Moderno dell’attività del gruppo Conad già esistente in zona. Il Gruppo consiliare di Umbertide cambia ha chiesto quindi formalmente al Sindaco ed al Presidente del Consiglio Comunale che l’argomento venga tempestivamente posto all’ordine del giorno della massima assise cittadina, “poiché un progetto del genere, che sembra avere un impatto urbanistico positivo per l’area interessata, - affermano Faloci, Orazi e Conti - è comunque di notevole interesse pubblico”. Un Consiglio – spiega il gruppo di Umbertide cambia - anticipato da una riunione della Commissione consiliare competente in occasione della quale sia prevista l’audizione dell’Ufficio tecnico e delle parti interessate, per conoscere la proposta complessiva e per capire quali siano le questioni tecniche-volumetriche che impediscono la realizzazione del progetto, dunque per valutare se ci sono elementi per trovare una intesa che risolva la questione tenendo insieme legittimi interessi economici privati e rispetto delle norme, evitando controversie giudiziarie.». Secondo Umbertide cambia «diventa imprescindibile capire perché la Giunta abbia pregiudizialmente bocciato un progetto che porta denaro alle asfittiche casse comunali ed al tempo stesso produce lavoro per le imprese locali e prevede nuova occupazione. Inoltre, dal punto di vista urbanistico, a quanto è dato sapere, il progetto stesso consente una riqualificazione dell’area, anche in termini di servizi (parcheggi) e di sostenibilità ambientale (parco pubblico). Se così fosse, ci sembra che questa Amministrazione stia perseguendo la decrescita, piuttosto che promuovere lo sviluppo della città. Attendiamo però risposte. Politiche prima ancora che tecniche. Risulta infatti che gli uffici, per la loro competenza, abbiano valutatola proposta progettuale ricevibile». Umbertide cambia assume la questione Conad anche per un ragionamento più allargato: «A questo punto vogliamo capire quale siano le alternative previste dalla Giunta per consentire un investimento che consente una complessiva riqualificazione dell’area, magari facendo conoscere in che cosa consista la prevista ristrutturazione dell’area ex Molino popolare, peraltro tutta da verificare, anche tecnicamente. Il progetto Conad - conclude la lista civica - si inserisce infatti in modo sistematico come una primaria struttura che si lega alla futura bonifica e riqualificazione anche dell’area ex Molino Popolare, completando in tal modo l’opera di recupero e valorizzazione di un intero comparto urbanistico.» Umbertide cambia

02/03/2017 17:44:36 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy