Notizie » Politica Provvedimento sicurezza, Giulietti: ‘’Obiettivo più tutela e libertà per i cittadini’’

Riceviamo e pubblichiamo "Il provvedimento sulla sicurezza è stato approvato in prima lettura alla Camera e questo significa un chiaro indirizzo in materia di politiche di presidio del territorio, politiche di inclusione sociale, politiche urbanistiche. Questo decreto legge ha l'obiettivo di aumentare la sicurezza e la libertà dei cittadini". Così il deputato del Pd Giampiero Giulietti, componente della commissione Bilancio della Camera, commenta l'approvazione del decreto con il quale il legislatore ha voluto introdurre strumenti volti a rafforzare la sicurezza delle città e la vivibilità dei territori e si promuovono interventi volti al mantenimento del decoro urbano.  "Si tratta di un provvedimento - ha aggiunto Giulietti- molto atteso al quale abbiamo lavorato per giungere ad una celere approvazione. Tra l'altro presto contiamo di avere il ministro dell'Interno Marco Minniti in Umbria- ha detto Giulietti. Molti i passaggi significativi del testo a partire dalle misure introdotte nell'art.13 in materia di misure di contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti all'interno o in prossimità di locali pubblici, aperti al pubblico e di pubblici esercizi che saranno interdetti, per decisione del questore, ai condannati negli ultimi tre anni per questa tipologia di reato. Inoltre è stato riconosciuto l'equo indennizzo anche per le forze di polizia locale che in un primo momento erano state escluse rispetto al personale delle altre forze di polizia. Considerando anche alcuni recenti fatti di cronaca, il decreto legge interviene anche sul reato di deturpamento e imbrattamento di cose altrui, disponendo l'obbligo di ripristino e di ripulitura dei luoghi od a sostenerne le relative spese".

17/03/2017 15:02:04 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Cultura » Mostre Giornalisti di tutto il mondo ad Umbertide, alle Ceramiche Rometti per il lancio in anteprima mondiale dei nuovi prodotti cosmetici Fresh

Riceviamo e pubblichiamo Una grande vetrina per la prestigiosa manifattura umbertidese e per la nostra città e il suo territorio Giovedì 16 marzo ad Umbertide è stata presentata ufficialmente la nuova linea di cosmetici Fresh (Gruppo Guerlain) a base di argilla proveniente da Nocera Umbra con packaging ideato e realizzato dalle Ceramiche Rometti. Nato come piccolo negozio di cosmetici nel 1991 a Boston, Fresh è oggi una Maison di fama internazionale, espressione della bellezza pura. Un marchio che seleziona ingredienti naturali, texture ricche e frangranze irresistibili per offrire ai consumatori un’esperienza sensoriale senza pari. Questo dimostra l’eccezionalità dell’evento che ha coinvolto la nostra città grazie all’intraprendenza di Massimo Monini, titolare delle Ceramiche Rometti, che è riuscito a centrare una prestigiosa collaborazione che porterà l'arte ceramica umbertidese in oltre 300 profumerie di tutto il mondo. Durante la presentazione, alla quale hanno partecipato anche il sindaco di Umbertide Marco Locchi e l'assessore alla cultura Raffaela Violini, ha fatto gli onori di casa proprio il titolare dell’azienda Marcello Monini che ha salutato gli oltre 40 giornalisti di tutto il mondo presenti ad Umbertide. Monini ha ricordato di essere entrato nelle Rometti circa dieci anni fa essendo molto legato al territorio e alla terra umbra, cercando di riportare la manifattura umbertidese ai fasti degli anni ’30 del secolo scorso quando al suo interno collaboravano alcuni dei più famosi artisti nazionali. Ha poi evidenziato che la Rometti, come la Fresh, lavora con prodotti naturali, con la terra che ancora oggi viene presa in una cava etrusca. Il sindaco Locchi e l’assessore alla cultura Violini hanno voluto ringraziare Massimo Monini e la Rometti per aver portato ad Umbertide questo evento prestigioso che rappresenta un motivo di orgoglio ed è molto importante per far conoscere in tutto il mondo la nostra città, il suo territorio e l’Umbria intera. Hanno voluto poi ringraziare anche la Fresh, presente a questo evento ai massimi livelli, per aver scelto Umbertide e l’Umbria per lanciare questa nuova linea di prodotti. Hanno fatto presente infine che l’amministrazione comunale ha pensato ad un piccolo omaggio per i tanti ospiti in modo da invogliarli a tornare nel nostro territorio e nella verde Umbria, terra di eccellenze e di mani laboriose. Subito dopo i giornalisti sono stati accompagnati dal direttore artistico dell’azienda Jean Christophe Clair in un tour illustrativo delle varie tappe con cui vengono realizzati i contenitori in ceramica dei prodotti Fresh, fino al prodotto finale che esce dal forno. I giornalisti hanno potuto poi toccare con mano, nel vero senso della parola, come si realizza il manufatto in ceramica, dalla creazione e modellazione al tornio alla fase finale di pitturazione. Un’esperienza un’unica, in una delle manifatture artigiane più prestigiose dell’Umbria, che riporteranno nel loro Paese e che servirà loro per parlare di Umbertide, dell’Umbria e delle sue eccellenze.        

17/03/2017 14:51:45 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Droga: arrestati due giovani

I Carabinieri della Compagnia di Todi nell’ambito delle attività di controllo del territorio finalizzate alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, seguendo le direttive impartite dal Comando Provinciale di Perugia, durante la giornata di ieri hanno tratto in arresto due giovani, sorpresi in flagranza di reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, il NORM nell’ambito di una mirata attività investigativa, è intervenuto a Perugia, dove un sedicente 19enne albanese, gravato da pregiudizi penali è stato fermato nel momento in cui cedeva un involucro contenente “cocaina” ad un tossicodipendente 65enne, di Deruta. Le successive indagini dei Carabinieri del NORM, connesse alla specifica attività, hanno portato al rinvenimento, durante perquisizioni personali, di ulteriori 5 grammi circa del medesimo stupefacente. L’esito di tali controlli, a quattro giovani domiciliati a San Venanzo, Deruta, Gualdo Cattaneo e Todi, trovati ognuno con una propria dose di cocaina, ha fatto si che gli stessi venissero segnalati alla Prefettura di Perugia, in qualità di tossicodipendenti. I Carabinieri della Stazione di Marsciano, durante un servizio antidroga, hanno individuato un giovane disoccupato del luogo che, dopo essere stato sorpreso con circa 5 grammi di marijuana in tasca, è stato sottoposto a perquisizione domiciliare. Nell’abitazione del 22enne gli uomini dell’Arma di Marsciano hanno rinvenuto ulteriori 5 grammi, un bilancino di precisione e denaro, ritenuti provento dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Tutta la droga e il materiale ritenuto utile alle indagini, sono stati sottoposti a sequestro. Lo straniero arrestato a Perugia, dopo le formalità di rito e su disposizione del P.M. di turno della Procura della Repubblica di Perugia, è stato condotto presso la casa circondariale di Perugia mentre il ragazzo di Marsciano è stato accompagnato nella sua abitazione, agli arresti domiciliari, in attesa del processo con rito direttissimo.

17/03/2017 14:48:54 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Sabato 25 marzo ''L'Umbria si rimette in moto'' con i Motociclisti non Agitati. Domenica 26 marzo la messa del vespista del Vespa Club Fratta

Riceviamo e pubblichiamo Anche Umbertide partecipa all'iniziativa "L'Umbria si rimette in moto", motoraduno all'insegna della solidarietà per le popolazioni terremotate che, lanciato dal Comune di Assisi, è stato condiviso da quasi tutte le città dell'Umbria e da oltre cinquanta motoclub locali. Tra questi anche l'associazione Motociclisti Non Agitati di Umbertide che, con il patrocinio del Comune, ha aderito alla manifestazione in programma sabato 25 marzo. Il programma prevede il ritrovo in piazza Matteotti alle ore 8,30 dei motociclisti che da qui partiranno alla volta di Gualdo Tadino dove si ritroveranno i centauri di tutta l'Umbria che alle ore 10 partiranno alla volta di campi di Norcia con arrivo alle ore 14 per il pranzo per poi ripartire e tornare ad Umbertide alle ore 17 quando la giornata si concluderà con la visita alla Rocca, al Museo Santa Croce e alla Chiesa Collegiata, da qualche anno santuario dei motociclisti. La manifestazione è a scopo benefico in quanto il ricavato sarà interamente devoluto alle popolazioni umbre colpite dal sisma. Per informazioni e adesioni è possibile inviare una mail a info@nonagitati.it oppure contattare i numeri 339 2325163 (Oliviero), 335 6459447 (Francesco) e 335 7143636 (Osvaldo).  Un altro appuntamento per gli appassionati delle due ruote si terrà invece domenica 26 marzo con la tradizionale Messa del vespista promossa dal Vespa Club Fratta. L'appuntamento è alle ore 11 presso la Chiesa di Cristo Risorto dove verrà officiata la santa messa al termine della quale si terrà la oramai consueta benedizione dei mezzi; la mattinata si concluderà con un aperitivo in piazza Matteotti offerto dal bar Mary.   

17/03/2017 13:45:55 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Umbertide: alla Di Vittorio incontro sul cyberbullismo

Riceviamo e pubblichiamo Un incontro informativo per favorire una maggiore conoscenza e prevenire bullismo e cyberbullismo è stato promosso nei giorni scorsi dalla scuola Primaria "G. Di Vittorio" di Umbertide in occasione del Safer Internet Day (SID) e della prima giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo denominata "Il Nodo Blu - le scuole unite contro il bullismo" La scuola, infatti, per via del ruolo educativo che è chiamata ad assumere, deve porsi in prima linea nella prevenzione e nella lotta di un fenomeno che oggi si serve anche dei nuovi media digitali, con conseguenze spesso tragiche: sono purtroppo sempre più frequenti i casi di giovani che non riescono a reagire all'assedio di bulli e cyber bulli e che scelgono di togliersi la vita. Prevenire quindi bullismo e cyberbullismo, può e deve essere la prima strada da seguire, come spiegato dall'insegnante Placido Pellegrino, coordinatore del Progetto "Generazioni Connesse": "Vogliamo favorire una maggiore conoscenza e prevenzione sui rischi legati al bullismo e in particolare al cyberbullismo, perché crediamo che ognuno di noi possa avere un ruolo attivo e responsabile nella realizzazione di luoghi reali e virtuali positivi e sicuri". È importante inoltre che gli alunni sappiano a chi rivolgersi in caso di mobbing o cybermobbing, come sottolineato da Angela Monaldi, dirigente scolastico della Di Vittorio: "Per contrastare bullismo e cyberbullismo è necessario promuovere la conoscenza, ma è fondamentale favorire il dialogo, perché solo assumendo un atteggiamento di apertura e di sostegno è possibile far trovare agli alunni il coraggio di parlare e segnalare un problema simile". In occasione dell'iniziativa le classi coinvolte hanno realizzato un grande pannello con i personaggi protagonisti dell'incontro, i "7 Super Errori", tra questi l'"Uomo Taggo", la "Ragazza Visibile", il "Postatore Nero" e "Chat Woman".  

16/03/2017 18:41:35 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Fugge con un'auto rubata, carabinieri arrestano un albanese

La costante attività di controllo del territorio svolta giornalmente dai Carabinieri del Comando Compagnia di Assisi ha dato nuovamente i suoi frutti. Qualche giorno fa, l’attività di pattugliamento svolta dai militari, nell’ambito di specifici servizi contro i reati predatori, ha portato al controllo di un’autovettura BMW X3 all’interno di un parcheggio pubblico, risultata rubata nello scorso gennaio nelle Marche. Il servizio di appostamento predisposto per individuare gli utilizzatori della vettura, ha portato ad assicurare alla giustizia un cittadino albanese di 33 anni, con dimora a Roma. L’uomo è stato sorpreso e fermato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, insieme ai colleghi di Bastia Umbra, immediatamente dopo essere partito con il veicolo rubato. Assolutamente non intenzionato ad essere fermato, l’albanese ha tentato in extremis di fuggire a piedi ma è stato sopraffatto dall’intervento degli altri militari che, con non poche difficoltà, sono riusciti ad ammanettarlo. L’ispezione della vettura provento di furto ha portato al rinvenimento di numerosissime attrezzature per lo scasso consistente in piedi di porco vari, una accetta di notevoli dimensioni, un frullino con vari dischi da taglio, passamontagna e radio trasmittenti, oltre a refurtiva varia: un computer, profumi, una consolle. Scattato l’arresto sia per la ricettazione della vettura che per la resistenza ai militari l’albanese è stato tradotto presso il Carcere di Capanne a disposizione della magistratura.  

16/03/2017 16:57:54 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Carabinieri arrestano spacciatore 25enne albanese

Aveva oramai preso le redini dello spaccio di cocaina nel quartiere perugino di Montegrillo traendo dall’attività illecita un ottimo profitto a tal punto da far diventare la propria abitazione una vera e propria centrale per il taglio e il confezionamento di quello stupefacente più “pregiato”. L’uomo, un giovane albanese di 25 anni sconosciuto ai radar delle forze dell’ordine di Perugia, è finito a suo malgrado nella rete dei militari del nucleo radiomobile della Compagnia Carabinieri di Perugia che qualche giorno addietro lo hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione e traffico di droga. Tutto nasce da un controllo stradale, in via Turati, che una gazzella del Nucleo Radiomobile del capoluogo umbro esegue nei confronti di una Citroen sospetta con a bordo un ragazzo albanese. L’ansia e lo stato di agitazione dimostrati davanti alle domande dei carabinieri hanno consentito a quest’ultimi di perquisire l’autovettura: 14 involucri di cellophane termosaldati contenenti cocaina e la somma contante di circa 900 euro in banconote di vario taglio, ciò che è stato rinvenuto e sequestrato. Ovviamente l’attività investigativa dei militari si è estesa anche al domicilio del ragazzo. Qui i militari hanno portato alla luce un vero proprio laboratorio per il confezionamento e il taglio della cocaina. Infatti su un tavolo da cucina i militari hanno rinvenuto altri 40 involucri di cellophane termosaldati contenenti cocaina per complessivi 30 grammi di cocaina, un pezzo di 50 grammi sempre di cocaina, numerosi ritagli per lo spaccio al dettaglio e la somma contante in banconote di circa 2100 euro. L’uomo che rientra sicuramente nelle “nuove leve” dello spaccio di Perugia è stato tradotto presso il comando compagnia di via Ruggia per gli ulteriori accertamenti e per il conseguente foto segnalamento. Le analisi di laboratorio effettuate dal laboratorio del Comando Provinciale hanno dimostrato inoltre che il quantitativo di cocaina sequestrato avrebbe generato 243 dosi.

16/03/2017 16:49:26 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy