Notizie » Politica INTITOLARE UNA VIA DI UMBERTIDE A BETTINO CRAXI, LA PROPOSTA DEL CONSIGLIERE COMUNALE STEFANO CONTI

Riceviamo e pubblichiamo “E' una mia iniziativa personale – spiega il Consigliere comunale Stefano Conti - che non impegna il gruppo di Umbertide cambia. Come nel 2007 chiesi ed ottenni di titolare una via della città a Sandro Pertini, storico Presidente della Repubblica, oggi chiedo di ricordare nello stesso modo uno statista dell'Italia Repubblicana: Bettino Craxi, Primo Ministro del Governo Italiano dal 1983 al 1987”. “La proposta – aggiunge Conti – sottintende un aspetto politico: la necessità di restituire piena dignità alla storia del socialismo italiano, aprendo una riflessione atta a recuperare pienamente le ragioni e la cultura del riformismo socialista, italiano ed europeo, mettendole a disposizione di una iniziativa politica che abbia un anima ed una identità”. “Se in Italia è oggi indispensabile, in primo luogo, ricostruire una politica di qualità, fondata sulla onestà, la trasparenza, il bene comune – afferma il Consigliere Conti - è altrettanto necessario ridefinire una nuova prospettiva ed una diversa visione della società, incardinata appunto su una attuale ed efficace declinazione della cultura democratica e riformista socialista europea. Il PSI – spiega il consigliere Stefano Conti - ha pagato per i suoi errori. E con esso anche tanti socialisti onesti. Ma il tempo ha dimostrato la validità e la necessità delle ragioni del riformismo socialista, sintetizzate nella politica dei meriti e dei bisogni, nell’impegno concreto per una Europa unita, nella modernizzazione dello Stato, nella battaglia per i diritti civili, per la legalità, per l’emancipazione femminile, per l’istruzione, per la ricerca, per una sanità pubblica di qualità, nell’efficace equilibrio tra economia di mercato e protezione sociale, nelle strategie per uno sviluppo sostenibile, nella difesa dell’ambiente, nella rivendicazione di una laicità che è libertà, confronto costruttivo e non anti clericalismo”.                                                                                                                                                 Stefano Conti                                                                                                                                    Consigliere Comunale   .Di seguito il testo dell'ODG presentato     Al Presidente del Consiglio Comunale   Al Sindaco del Comune di Umbertide     Oggetto: ordine del giorno Consigliere Stefano Conti su intitolazione via della città a Bettino Craxi   Premessa   Con il presente ordine del giorno chiedo che ad Umbertide venga intitolata una strada o una piazza a Bettino Craxi, socialista, Primo ministro della Repubblica Italiana dal 1983 al 1987.   La proposta, oltre che ricordare uno statista della storia repubblicana, sottintende, attraverso l’elemento simbolico toponomastico, un aspetto politico: la necessità di restituire piena dignità alla storia del socialismo italiano, compresa l’esperienza di governo del Presidente Craxi.   E non è solo una doverosa questione morale.   E' anche una attualissima e necessaria riflessione atta a recuperare pienamente le ragioni e la cultura del riformismo socialista, italiano ed europeo, mettendole a disposizione di una iniziativa politica che abbia un anima ed una identità.   Se in Italia è oggi indispensabile, in primo luogo, ricostruire una politica di qualità, fondata sulla onestà, la trasparenza, il bene comune, è altrettanto necessario ridefinire una nuova prospettiva ed una diversa visione della società, incardinata appunto su una attuale ed efficace declinazione della cultura democratica e riformista socialista europea.   Il PSI ha pagato per i suoi errori. E con esso anche tanti socialisti onesti. Ma il tempo ha dimostrato la validità e la necessità delle ragioni del riformismo socialista, sintetizzate nella politica dei meriti e dei bisogni, nell’impegno concreto per una Europa unita, nella modernizzazione dello Stato, nella battaglia per i diritti civili, per la legalità, per l’emancipazione femminile, per l’istruzione, per la ricerca, per una sanità pubblica di qualità, nell’efficace equilibrio tra economia di mercato e protezione sociale, nelle strategie per uno sviluppo sostenibile, nella difesa dell’ambiente, nella rivendicazione di una laicità che è libertà, confronto costruttivo e non anti clericalismo.   Aprire una riflessione sulla intitolazione di una via o di una piazza della città a Bettino Craxi significa anche ragionare di questa concreta visione della società e della politica.   Tutto ciò premesso propongo che questo Consiglio approvi il seguente ordine del giorno:   Il Consiglio Comunale di Umbertide impegna l’Amministrazione Comunale ad avviare le procedure previste per titolare una via o una piazza della città a Benedetto Craxi, detto Bettino, socialista, Presidente del Consiglio dei Ministri, con la seguente motivazione:   “Benedetto Craxi, detto Bettino, leader socialista, è stato l’uomo politico che ha aperto la sinistra italiana al riformismo (coniugare “meriti e bisogni”), saldando la posizione occidentale dell'Italia nella Nato. E' stato l’uomo che ha lanciato il cambiamento con la grande riforma istituzionale, ha rafforzato la laicità dello Stato con la firma della modificazione del Concordato con la Santa Sede (1984) che ancor oggi disciplina i rapporti tra le due Istituzioni, ha promosso la modernizzazione industriale negli anni del suo longevo Governo (1983-1987). Nel periodo 1983/1986, le grandi imprese industriali private e pubbliche hanno accresciuto la produttività del 9% l'anno, la riduzione dell'impiego di lavoro è stato del 7% l'anno; il made in Italy divenne sinonimo di qualità. Fu il ministro che abbatté l’inflazione al 4,6%. Inoltre, il rapporto deficit/Pil calò dal 16,7 al 16,6, vantando peraltro una crescita del Pil annuo al 3%, pur nella politica di contenimento dei salari con il blocco della scala mobile. Ritenendo pertanto opportuno riconoscere i meriti politici della tradizione socialista riformista italiana e dell'uomo che per lungo tempo ne guidò il Governo, questo Consiglio Comunale propone di avviare le procedure per intitolare una via o una piazza della città a Bettino Craxi, Segretario del Partito Socialista Italiano, Presidente del Consiglio”.   Umbertide 27.02.2017                                                                                                                                   Stefano Conti  

27/02/2017 16:52:52 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica M5S Umbertide su degrado nel Parco lungo il torrente Reggia

Riceviamo e pubblichiamo Il M5S ha depositato un'interpellanza riguardante il parco pubblico che si estende lungo il torrente Reggia, parallelo a via Roma, il quale è stato oggetto alcuni anni fa di riqualificazione attraverso la realizzazione di un percorso dotato di panchine e cestini. Già nel giugno scorso il M5S denunciò lo stato di degrado del parco e il fatto che il ponte al suo interno, lesionato, fosse ancora chiuso al transito. Nel giugno 2015 venne approvato in Consiglio comunale un ordine del giorno del Pd che prevedeva la realizzazione all'interno del parco di un'area di sgambatura per cani, che ancora oggi non è stata realizzata; non riescono ad attuare nemmeno quanto proposto ed approvato dalla maggioranza. Il M5S interpella la giunta per sapere quali sono le intenzioni di questa Amministrazione nei confronti dell'area e quando verrà riaperto al pubblico il ponte per permettere così una regolare fruizione del parco da parte dei cittadini. Inoltre si chiedono chiarimenti in merito a quanto è uscito poco tempo fa sulla stampa circa l'acquisto tramite asta di una rata di terreno del parco da parte di un privato cittadino. Stando a quanto sostiene l'acquirente, egli ha acquistato tramite asta, per il fallimento di un'impresa umbertidese, una porzione di terreno del parco scoprendo poi che il terreno dove insiste il lotto di circa 1000 mq non sarebbe mai stato espropriato dal Comune. Si ritrova pertanto proprietario di un terreno munito di lampioni e panchine che sta all'interno di un parco pubblico. A seguito di questa vicenda il M5S pretende di sapere se vi siano altre rate di terreno del parco che sono proprietà di privati e nel caso quali provvedimenti intenda adottare l'Amministrazione comunale. Se ciò fosse vero, sarebbe gravissimo, non solo perché farebbe dubitare anche di altre aree verdi e zone del nostro Comune, ma anche perché l'intero parco è stato negli anni precedenti oggetto di riqualificazione. Si sono dunque usati soldi nostri per abbellire aree private?

27/02/2017 11:11:33 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy