Cultura » Mostre CONNESSIONI: FORME, PAROLE E LUCI

“Un risultato finale che è il momento in cui le opere e le poesie trovano l’unione. Un’unione che nasce da una divisione di percorsi e linguaggi, ma che vivono la stessa realtà, lo stesso spazio, le stesse intenzioni ed aspirazioni” Connessioni, forme, parole e luci: differenti percorsi, diverse formazioni, dissimili caratteristiche e personalità. La mostra che il 1 Aprile aprirà pubblicamente le “proprie porte” all’interno del Centro d’Arte contemporanea presso la Rocca di Umbertide(fino al 7 Maggio), in Piazza Fortebraccio, è frutto di un duro lavoro e di un percorso ricco, contraddistinto dall’unione di menti e qualità diverse tra loro: “mondi” apparentemente lontani convogliati in un unico “prodotto” artistico. Questo il lavoro degli “artefici”, dei protagonisti della mostra: Alberto Alunni, Luca Cataldo e Mariano Tirimagni. Le connessioni nascono dalle interrelazioni tra rapporti e sensazioni, che se fossero precostituiti assumerebbero i “connotati” dell’inutilità. Al contrario, quello a cui tende questo progetto è fare in modo che il visitatore esca dalla razionalità di tutti i giorni: fornire le condizioni necessarie affinché riesca ad aprirsi, sia con il  cuore che con la mente. “La mia arte a 360 gradi è Alberto Alunni. Ogni mia opera la potrei identificare come una mia parte anatomica: Una mia opera è un mio braccio, un’altra la gamba ed un’altra ancora il ginocchio” Alberto Alunni “è questa frase”, questa sua affermazione che rende un’instantanea del suo essere artista, del suo rapporto con il ferro, che lui considera, citandolo ancora: “un materiale fantastico, facile da reperire, nucleo del nostro pianeta. Forgiandolo si può plasmare, è un po’ come modellare l’argilla con attrezzi e metodi estremamente differenti”. Un rapporto simbiotico e profondo con l’arte, con il momento della creazione e l’elaborazione nel concreto del concetto ottenuto grazie ad estro e fantasia fuori dall’ordinario. Il lavoro, parte da lui, dalle sue “creature in ferro”, materia prima che lui riesce a modellare e rendere “docile” e “sinuosa”. La creazione procede con il “suo percorso” attraverso il lavoro di Mariano Tirimagni, che interviene all’interno della mostra integrando il lavoro di Alberto con l’apporto di componimenti poetici di tre versi di 5-7-5 sillabe, Haiku, creati in Giappone nel secolo XVII. I suoi Haiku hanno, come da tradizione, un richiamo alla natura ed alle stagioni. In un certo modo, gli Haiku, possono sia essere “ascoltati” che guardati, possono essere percepiti sia mentalmente che sensorialmente.  Gli Haiku di Tirimagni partono dall’opera, dal “suo vedere” la sua opera. Dalla capacità di sintesi che presuppone l’haiku, il suo essere evocativo. “Il mio Haiku non è l’Haiku tradizionale, in italiano ad esempio si utilizza la metafora, cosa che in giapponese non avviene. Non è tanto la spinta d’interpretare la sua opera attraverso il mio haiku, è una strada, un’ulteriore strada per arrivare ad una rottura della razionalità.” Il loro compito, banalmente,  è “aprire la porta ed accendere la lampadina”, e il mezzo dell’Haiku aiuta nell’intraprendere una via: aiuta a dare un’interpretazione dell’opera di Alberto in quanto tale, interpretazione personale. All’interno del progetto,  come scritto in precedenza, c’è poi Luca Cataldo, esperto multimediale specializzato nella realizzazione di installazioni audio-visive, grandi proiezioni e vjing. Cataldo all’interno della mostra “Connessioni” ha il compito di rappresentare una natura duale dove il digitale(attraverso la tecnica della computer graphic) e l’analogico(materica/organica attraverso il suono) si contrappongono e lasciano allo spettatore l’esperienza dell’immersione, del sentire, del respiro. “Un punto di vista che non è più quello dell’uomo che osserva ma della natura stessa, che si mostra attraverso prospettive, movimenti, paesaggi e geometrie insolite ed inaspettate”. Una natura, quella rappresentata da Cataldo in grado di essere nel medesimo istante rilassante ed irruente, piacevole e crudele: vita e morte, che dà e che toglie.  Il mio lavoro all’interno di questo progetto rappresenta, ed ha l’ambizione di essere, il lato mancante di un triangolo dove le opere di Alberto e di Mariano trovano una sorta di sintesi attraverso un ulteriore linguaggio: l’audiovisivo. “Tu che guardi, tu che leggi e tu che ascolti, vuoi capire che il mondo è fatto anche da oltre ciò che si vede e ciò che siamo abituati ad interpretare vedendo?” C’è una critica ai modelli interpretativi della nostra società che sono spesso preconfezionati, l’intento è quindi cercare di fornire strumenti in grado di andare oltre questo “limite”, far sì che il visitatore riesca a spingersi oltre.   Far interagire fino a fondere completamente linguaggi che parlano e rappresentano la stessa cosa ma in forma diversa, in un contesto complessivo all’interno del quale ognuno aggiunge elementi di contemplazione e riflessione specifici del linguaggio stesso con un unico obiettivo finale: la rottura della razionalità, questi le caratteristiche primarie di “Connessioni-forme, parole, luci”.

24/03/2017 18:50:51 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A1/F : PF Umbertide, ultima di regular season al PalaMorandi contro La Spezia

Dopo la sconfitta rimediata sul parquet della capolista Gesam Gas Lucca, l’obiettivo della Pallacanestro Femminile Umbertide è quello di concludere in bellezza la regular season. Domenica 26 marzo al PalaMorandi arriva il fanalino di coda La Spezia. Le ragazze di coach Serventi dovranno andare a caccia del ventesimo punto stagionale dopo aver raggiunto la salvezza con grande merito ed in largo anticipo ed aver confermato la settima piazza della classifica.   Nonostante il divario in classifica tra le due formazioni, la partita sarà complicata per Moroni e compagne, ormai prive di Ilaria Milazzo fino al termine della stagione. La Spezia infatti vorrà fare bene in vista dei play-out e nella gara disputata al Palasprint il 19 marzo, ha dato filo da torcere alle avversarie del Fila San Martino di Lupari.   Tra le fila del roster allenato da coach Loris Barbiero troviamo il play Erika Striulli, con un passato in diverse realtà di A1 quali Lucca, Napoli, Cus Cagliari, Orvieto e La Spezia sponda Virtus. Inoltre in bianco-nero anche la nazionale Valeria De Pretto che sfiora i 15 punti di media a partita. Da gennaio le spezzine si sono rinforzate con l’arrivo del pivot Renata Brezinova.   Due ex di turno per l’occasione, Alessandra Markovic ed Elisabetta Linguaglossa.   La PF Umbertide risponde con la coppia a stelle e strisce Mallard e Brown. La prima è il pivot che sfiora 14 punti a partita, la guardia invece viaggia a 16,6 punti di media. Ottima prestazione nel match di Lucca per la guardia Elisa Mancinelli che ha sfiorato la doppia cifra totalizzando 9 punti, 4 rimbalzi ed 1 assist, ottenendo 13 di valutazione. Il play Chiara Fusco ha messo a segno, sempre nella partita disputata al PalaTagliate, i suoi primi punti in massima serie, una tripla sulla sirena.   All’andata al PalaSprint finì 79-56 per Umbertide, punteggio più alto ottenuto dalla squadra di coach Serventi in questa stagione.   Palla a due domenica 26 marzo alle 18 al PalaMorandi di Umbertide. 

24/03/2017 08:46:23 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Umbertide: bilancio di previsione 2017, firmato l'accordo tra Amministrazione comunale e organizzazioni sindacali

Riceviamo e pubblichiamo   E' stato firmato mercoledì 22 marzo presso la Residenza comunale l'accordo tra l'Amministrazione Comunale e le organizzazioni sindacali relativo al bilancio di previsione 2016   Il documento è stato sottoscritto per il Comune dal sindaco Marco Locchi, dall'assessore al Bilancio Pier Giacomo Tosti e da quello ai tributi Maria Cinzia Montanucci, per le organizzazioni sindacali, da Alessandro Piergentili per la CGIL, Feligioni per lo SPI CGIL, Piergiovanni Egidi per la UIL, Antonello Paccavia per la CISL, Silvano Nardi per la FNP CISL e Piergiovanni Egidi per la UILP.   Le parti hanno espresso preoccupazione per la situazione sociale che stanno vivendo molte persone che hanno perso il lavoro e/o non lo trovano, impegnandosi ad individuare linee di azione condivise finalizzate al reiserimento lavorativo, in particolare per gli over 50. Nonostante questo, si evidenziano comunque alcuni segnali di ripresa nel territorio, determinati in particolare da alcuni fattori legati alle produzioni agroalimentari e del settore metalmeccanico ed agli investimenti effettuati. Alla luce di queste considerazioni, viene rilevato che il sistema produttivo locale sta dando segni di vitalità che debbono essere consolidati per trasformarsi in opportunità di lavoro stabile, in grado di dare prospettive concrete al territorio.   Cgil, Cisl e Uil, apprezzando le iniziative messe in campo dall’Amministrazione comunale di Umbertide, ribadiscono i punti elaborati nelle loro piattaforme: “L’alto Tevere al lavoro”, “Le linee di sviluppo per l’alto Tevere” e “L’alto Tevere sociale”. Entrambe le parti condividono l’obiettivo di sostenere il welfare cittadino, i servizi educativi e scolastici, in quanto diritti che permettono alle comunità di crescere in termini qualitativi, il lavoro e le famiglie anche attraverso la destinazione di risorse aggiuntive. In particolare le organizzazioni sindacali hanno apprezzato lo sforzo dell’Amministrazione comunale per l’abbassamento della pressione tributaria per l’anno 2017 con la riduzione dell’Imu-Tasi dal 2,5 al 2,00 sulle seconde abitazioni e pertinenze ed il mantenimento invariato dello standard e degli investimenti nel settore dei servizi alla persona e alle famiglie. Molto importante anche la conferma delle tariffe e/o contribuzioni attualmente applicate nei servizi socio-assistenziali e didattici resi dall’Ente, il mantenimento delle tariffe per i servizi a domanda individuale e il mantenimento dei servizi, in modo particolare per le famiglie con bambini in difficoltà, incrementando le risorse per la loro assistenza didattica. E’ stato inoltre rilevato con soddisfazione la conferma dell’addizionale comunale Irpef allo 0,5 e la soglia di esenzione a 12mila euro. “Anche a fronte di minori trasferimenti, – hanno affermato il sindaco Locchi, l'assessore al Bilancio Tosti e quello ai tributi Montanucci – siamo riusciti a non tagliare i servizi alla persona, ad abbassare la pressione tributaria di Imu-Tasi e a mantenere invariata per il 2017 tutta l’altra tassazione, mantendo invariati i livelli dei servizi per le persone e le famiglie. Oggi, la sottoscrizione dell'accordo con le parti sociali che hanno condiviso le scelte effettuate dall'Amministrazione confrontandosi con noi in maniera seria e responsabile è un'ulteriore conferma di un bilancio solido e sano”. E’ stata ribadita la necessità di un’azione costante e determinata nella lotta all’evasione fiscale per l’attuazione di una reale equità fiscale; il mantenimento degli attuali livelli di servizio destinati alle persone e alle famiglie, anche attraverso la sinergia con l'Usl Umbria 1; la conferma dei contributi alle imprese per investimenti in conto capitale e per la stabilizzazione e l’assunzione dei lavoratori, con sistemi incentivanti per l’occupabilità di soggetti deboli e sviluppando il confronto al fine di prevedere altre modalità di erogazione degli incentivi; l'incentivazione del risparmio energetico, delle energie rinnovabili e dell’utilizzo responsabile del territorio; l'attenzione alla manutenzione di infrastrutture stradali ed edifici pubblici, anche attraverso la collaborazione con altre istituzioni; la condivisione dei progetti in corso per il miglioramento sismico ed energetico delle scuole del territorio; interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche; la conferma del fondo per l’assegnazione di borse di studio universitarie a studenti meritevoli prevedendo uno stanziamento di 10mila euro e consentendo a tutti i cittadini di contribuire in maniera volontaria a suddetto fondo. Cgil, Cisl e Uil hanno inoltre confermato la loro condivione per il FabLab, il laboratorio per la creatività e l’imprenditoria giovanile; lo sviluppo di ulteriori rapporti di collaborazione con il sistema prodittivo locale, anche sulla base di progetti elaborati dall’Università di Perugia; lo sviluppo della collaborazione con le aziende per incentivare sistemi di welfare aziendale integrativi e che interagiscano con i servizi offerti dall’Amministrazione comunale. Nel corso dell’incontro le parti hanno discusso le tematiche relative al sistema dei collegamenti, in modo particolare riguardo alla ferrovia, e al sistema sanitario locale, rimandando su questi importanti temi ad ulteriori momenti di approfondimento e confronto. Le organizzazioni sindacali hanno dichiarato di condividere le linee programmatiche espresse dall’Amministrazione comunale, valutando positivamente il percorso partecipativo che è stato attuato, teso a favorire la consapevolezza nei cittadini delle scelte operate e a facilitare la conoscenza e l’accesso ai servizi offerti nel territorio comunale.      

23/03/2017 19:17:43 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy