Sport PF Umbertide: il Capitano Giulia Moroni giocherà a Broni nella stagione 2017/2018

Giulia Moroni è il primo nuovo innesto della Techedge Broni, lo comunica la società dopo aver raggiunto un accordo con la play marchigiana classe ’94 per la stagione 2017/2018. Nata a Loreto (AN) il 12 maggio, Giulia esordisce a 15 anni in Serie A2 con il Faleria 2000 Basket (Porto San Giorgio). Dal 2010 gioca per l’Ancona Basket sempre in A2 e resta nella società dorica per quattro stagioni mettendo a referto ottime prestazioni. Nella stagione 2014/2015 passa alla Pallacanestro Vigarano in serie A1 dove ha una media punti di 8,9 in 26,6 minuti d’impiego. Il 19 febbraio 2015 viene ceduta ad Umbertide, gioca per tre stagioni diventando anche capitana della squadra umbra. nell’ultimo campionato, finito proprio con Broni negli ottavi dei play off scudetto, segna 5,1 punti di media in 24 minuti. “Avendo giocato cinque volte contro Broni quest’anno – spiega la neo biancoverde Giulia Moroni -, ho potuto ‘vedere’ e ‘conoscere’ un po’ l’ambiente, quindi la scelta di venire a giocare qua è stata abbastanza facile. Bel clima, pubblico caldo, ambiente sano in cui sicuramente si potrà lavorare bene.” Che giocatrice sei? “Mi piace mettermi a disposizione delle compagne a seconda delle richieste dell’allenatore – continua Giulia -. Mi piace il gioco di squadra e spero di riuscire a trasmetterlo a tutto il gruppo. Per la prossima stagione non mi sbilancio… sono leggeremente scaramantica! Dipenderà solo da noi e sono sicura che ce la metteremo tutta per fare bene. Il pubblico a Broni è sicuramente un fattore determinante e un grande stimolo, sono sempre stata dell’idea che i tifosi siano il sesto uomo in campo. Saluto tutti e ci vediamo al raduno per iniziare una nuova stagione insieme!” Uff.Stampa PF Broni

19/05/2017 22:00:28 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Società Civile Edizione record per ''Slow foot - camminata lenta''

Riceviamo e pubblichiamo Oltre 200 partecipanti per una giornata insieme tra storia e natura I prossimi appuntamenti di Altotevere senza frontiere Edizione record per Slow foot, l’iniziativa promossa da Altotevere senza frontiere lo scorso fine settimana. Il percorso storico-naturalistico “Da Uviano a Castiglione di Bocca Serriola” fra architetture romaniche, chiese, mulini e siti fortificati ha visto la presenza di oltre 200 partecipanti.  Una “camminata lenta” che ha coinvolto giovani, bambini, famiglie: Slow foot si è dimostrata un’iniziativa capace di appassionare davvero tutti all’insegna del gusto di stare insieme, per trascorrere una domenica diversa assaporando a ogni passo la bellezza che ci circonda. Guidati da Giovanni Cangi, esperto di storia e architettura del nostro territorio, i partecipanti hanno percorso un itinerario alla scoperta del medioevo altotiberino, lungo le antiche vie di valico dell’Appennino umbro-marchigiano, che ha toccato il borgo di Uviano, con la piccola chiesa che custodisce un antico affresco, il mulino di Sessa, i borghi fortificati di Coacri e di Caifirenze. Dopo il pranzo fra gli alberi di Bocca Serriola, il rientro alle auto per la panoramicissima strada sterrata che unisce La Cima e Il Grillo. Le offerte raccolte durante l’iniziativa saranno destinate ai progetti di volontariato dell’associazione, fortemente impegnata negli ultimi mesi nell’emergenza terremoto di Norcia-Amatrice. Sabato 20 maggio un gruppo di volontari di Altotevere senza frontiere sarà ad Amatrice, dove sarà consegnato alla popolazione un nuovo carico di beni di prima necessità raccolti nelle scorse settimane. Slow foot è uno degli eventi di avvicinamento al Festival della solidarietà, che tornerà nei giorni 14-15-16 luglio al parco Langer (Ansa del Tevere) di Città di Castello con il tema “Abitare i confini”. Tre giorni di eventi, concerti, mostre fotografiche, conferenze interamente dedicati alla promozione delle tematiche del volontariato e dell’impegno sociale che quest’anno taglierà il traguardo della settima edizione. Per informazioni si può contattare la mail info@altoteveresenzafrontiere.it o visitare la pagina Facebook “Altotevere senza frontiere” e il sito www.altoteveresenzafrontiere.it.  

19/05/2017 16:50:58 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: ''COMUNE IN DIFETTO SUL CONTROLLO DI GESTIONE''

Riceviamo e pubblichiamo  Anche la Corte dei conti evidenzia i punti critici del controllo di gestione da parte del Comune Il convincimento in politica è anche una virtù, ma quando sfocia nell’autoesaltazione diventa un limite e si travisa la realtà. Ciò  è quello che sta succedendo al Sindaco e alla Giunta nei confronti della gestione del bilancio e della gestione strategica. Questo Sindaco e questa Giunta soffrono infatti di una patologia amministrativa: quella dei controlli. Recentemente essi si sono lamentati con noi di Umbertide cambia perché abbiamo riportato quanto evidenziato dai Revisori dei conti sul bilancio comunale. Proprio per il rispetto che abbiamo del Collegio dei revisori, perché organo di garanzia e terzo – quindi né della maggioranza né dell’opposizione – abbiamo riportato i punti critici del bilancio che esso ha espresso tecnicamente, ma ai quali ancora Sindaco e Giunta non hanno dato risposta. Come non bastasse, ora, un altro organo di garanzia, il massimo organo di garanzia contabile, la Corte dei Conti, non Umbertide cambia, ha sollevato qualche bel dubbio sul convincimento da parte dell’Ente sul controllo di gestione, riferito all’anno 2015.  Infatti, con propria delibera del gennaio 2017, la Sezione regionale di controllo dell’Umbria, dopo contraddittorio con l’Amministrazione, ha segnalato alla Procura della Corte dei Conti  (e, guarda caso, al Collegio dei revisori) il mancato espletamento da parte del Sindaco e della Giunta del controllo di gestione e strategico. In particolare, la Corte dei conti ha ritenuto non del tutto efficace il rapporto tra le risorse impiegate e i risultati raggiunti e dunque il grado di raggiungimento degli obiettivi. Inoltre la Corte ha evidenziato la mancanza da parte dell’Amministrazione del controllo della qualità dei servizi. Insomma: la patologia da controllo da parte di questa Giunta non è un’invenzione di Umbertide cambia, ma una realtà che solo l’auto convincimento del Sindaco non riesce a vedere.   Umbertide cambia    

19/05/2017 16:46:27 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Società Civile Ad Umbertide la festa dei Boschi edizione 2017

Riceviamo e pubblichiamo Cinque boschi, cinque storie, cinque affascinanti realtà Dopo il grande successo dello scorso anno, torna anche quest’anno la Festa dei Boschi. L’edizione 2017 è iniziata il 9 aprile con il Bosco di San Francesco del Fai di Assisi, poi il 14 maggio con Forabosco di Collestrada, il 28 maggio con Mola Casanova, il 4 giugno con la Fondazione Agraria e si concluderà il 18 giugno con il Parco di Colfiorito. Domenica 28 maggio la festa continua a Mola Casanova. L’evento è realizzato in collaborazione con la Regione Umbria, il Comune di Umbertide, il Fai e Aboca. Maggiori informazioni e novità sul sito www.molacasanova.it e sulla pagina facebook di MOLA CASANOVA La prenotazione alle attività è OBBLIGATORIA: info@molacasanova.it – m. 328 4771909. Il contributo per partecipare alla nostra Festa dei Boschi è di €5,00 a testa o di €10,00 a famiglia.   Programma della giornata: La MATTINA inizierà con la passeggiata fino alla cima di Monte Acuto. La cima offre un panorama unico, a 360°, che regala emozioni e sensazioni sempre nuove. La passeggiata sarà accompagnata da esperti di Aboca che guideranno i partecipanti al riconoscimento delle piante officinali.   Il ritrovo è previsto per le ore 9.00 a Mola Casanova, poi ci si sposterà in auto fino in loc. Galera e alle 9.30 si inizierà il percorso a piedi.   Da Galera, passando per il sentiero panoramico, si arriverà all’antico castelliere di Cima Cerchiaia. Da qui, si raggiungerà la cima di Monte Acuto. Il percorso ad anello proseguirà riscendendo fino alla sella del monte e da lì, dietro al monte, per la direttissima fino alla loc. Monteacuto e poi Galera.   Alle ore 13.00 saremo alle auto e alle ore 13.30 potremo pranzare al sacco nel giardino attrezzato di Mola Casanova.   Le attività del POMERIGGIO inizieranno alle ore 14.30.   Sono previste opportunità di svago per grandi e piccini: Gli esperti di Aboca organizzeranno laboratori per bambini di tutte le età. I piccoli “erboristi per un giorno” si cimenteranno nella produzione di medicinali a base di piante officinali.  Dalle ore 15.00 alle ore 18.00, istruttori di canoa guideranno i partecipanti a pagaiare in canoa sul fiume Tevere. La ceramista Claudia Andreani organizzerà laboratori per grandi e piccini. I partecipanti potranno realizzare oggetti in ceramica Raku. Chi vorrà potrà usare le bici a pedalata assistita di Mola. Arrivare, per esempio, fino su all’Eremo con una e-bike  non è mai stato più facile e divertente. Gli stupendi labrador addestrati della Valle del Tevere ci allieteranno con le loro acrobazie. Simuleranno il salvataggio sul fiume dei canoisti e si tufferanno per il recupero di oggetti. L’associazione ATESU organizzerà un laboratorio orientato sui microrganismi effettivi EM. Con l’Azienda Apistica di Montecorona scopriremo il fantastico mondo delle Api e della produzione del miele Organizzeremo diverse visite guidate di Mola Casanova, per scoprire la centrale idroelettrica, l’antico mulino e tutti gli altri impianti del Centro. Per tutte le attività in programma, la sorveglianza dei bambini è a carico dei genitori. Maggiori informazioni sulla passeggiata a Monte Acuto: Difficoltà (EE) Dislivello: circa 400 m Lunghezza percorso: 8 km Abbigliamento consigliato: pantaloni lunghi comodi, scarponcini, acqua in abbondanza. Il k-way è obbligatorio perché sulla cima, spesso, tira vento. Non dimenticare la macchina fotografica o il telefonino per immortalare il paesaggio.

19/05/2017 16:39:46 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy