Attualità » Primo piano Raccolta cibo sospesa. Tutte le indicazioni della Conferenza Episcopale Umbra

Alla luce del decreto emesso dal consiglio dei ministri in data 4 marzo u.s., la conferenza episcopale umbra ha redatto un documento in cui sono riportate le misure per contrastare la diffusione del coronavirus (che riportiamo in mabiera integrale in basso). Al punto 4. Di tale documento è scritto che: “Si sospendono gli incontri di catechesi, le attività di oratorio, di gruppi e movimenti, così come gli altri eventi che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza”. Per questo motivo IL VOLANTINAGGIO, programmato per i giorni 6 e 7 Marzo, e la RACCOLTA CIBO, del 14 e 15 Marzo, SONO SOSPESE. Le parrocchie di Umbertide insieme a quelle eugubine si stanno organizzando al fine di recuperare questi due appuntamenti il prima possibile.   Queste le indicazioni della Conferenza Episcopale Umbra, valide valide fino alla terza domenica di Quaresima, 15 marzo:  Si continui la celebrazione abituale della Santa Messa, sia nei giorni feriali che festi­vi, come gli appuntamenti di preghiera che caratterizzano il tempo della Quaresima (es.Via Crucisall’aperto), avendo cura che i partecipanti possano osservare tra loro la di­stan­za di precauzione igienica. Nella celebrazione eucaristica si ometta lo scambio del segno della pace e la comu­nione venga distribuita unicamente sulle mani del fedele. È bene che le acquasantiere non contengano acqua. Si sospendano gli incontri di catechesi per i fanciulli, le attività di oratorio, di gruppi e movimenti, così come gli altri eventi che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Si sospenda la visita alle famiglie con la benedizione delle case. Per la celebrazione dei funerali: alla Messa esequiale siano presenti soltanto gli stretti famigliari, sempre a distanza di precauzione igienica. A tempo opportuno, potrà es­se­re celebrata in parrocchia una Messa di suffragio con la partecipazione dell’intera comunità. È possibile la celebrazione del sacramento della Penitenza nella forma individuale con le dovute attenzioni. In questo periodo di tempo, negli orari e nelle modalità ritenute più opportune, si espon­ga nelle chiese il SS.mo Sacramento per la preghiera personale di intercessione e supplica, garantendo una presenza e una vigilanza costante.

06/03/2020 10:46:09 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Farmaci a domicilio per anziani e persone affette da patologie: attivato il numero verde

“In questa fase di emergenza legata alla diffusione del coronavirus l’Umbria non lascia sole le persone anziane e i pazienti con patologie croniche o immunodepressi”: lo rende noto l’assessore regionale alla sanità Luca Coletto. “Siamo molto attenti alla tutela delle persone più fragili – ha detto Coletto - e grazie ad un accordo con Federfarma Umbria e Assofarm, in accordo con la Federazione italiana medici di medicina generale, la Regione Umbria, proprio per evitare che chi è affetto da particolari patologie e avanti negli anni esca di casa, ha attivato un servizio di consegna a domicilio dei farmaci necessari a pazienti anziani con più di 75 anni di età o ai pazienti con più di 65 anni, ma affetti da patologie croniche”. Il servizio, che coinvolge le farmacie pubbliche e private del territorio, si attiva con una chiamata da parte del cittadino al numero verde “800189521” messo a disposizione da Federfarma, al quale risponde un operatore che geolocalizza la chiamata e passa la richiesta per la consegna dei farmaci alla farmacia più vicina all’abitazione del soggetto che ha attivato per telefono la richiesta”. “Nel caso in cui il paziente non rientri nella fascia di età oltre i 65 anni, ma con patologie conclamate per le quali è consigliabile non uscire di casa in questo periodo e che non possono delegare altri soggetti – aggiunge l’assessore – il medico di medicina generale può attivare il servizio”. Ringraziando i farmacisti che operano sul territorio e tutti gli operatori per il grande impegno e per la proficua collaborazione che si rinnova in questo momento difficile per tutto il paese, l’assessore ha annunciato che “nella distribuzione dei farmaci a domicilio saranno coinvolte, con opportune modalità, anche le farmacie ospedaliere”.

05/03/2020 18:05:45 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy