Notizie » Politica Lega Altotevere: Castellari e Puletti a fianco dei pendolari lungo la ex-Fcu

I referenti della Lega Altotevere Marco Castellari e Manuela Puletti, questa mattina hanno accompagnato gli studenti nel loro viaggio in treno da Città di Castello a Ponte San Giovanni. “Per rendersi conto dei veri problemi di questa Regione – si legge nella nota – non si può rimanere segregati nelle stanze dei palazzi, ma occorre stare tra la gente, parlarci e vivere la quotidianità. L’Umbria ha grosse potenzialità ma mai sfruttate perché i territori vengono snobbati da un Pd troppo impegnato a fare concorsi sanitari. Alle 7,12 di questa mattina, siamo saliti in treno insieme a tanti ragazzi, testando con mano uno dei più grandi fallimenti del Pd in Umbria, ossia le infrastrutture e nello specifico l’Ex Ferrovia Centrale Umbra. La nostra Valle, che viene usata dalla sinistra come mero bacino di voti, appare sempre più isolata con strade dissestate, cantieri perenni e una ferrovia che dovrebbe fungere da collante tra il Nord e il Sud della Regione, retrocessa ad essere una carovana da far west. Inconcepibile, che nonostante gli annunci in pompa magna dell’Assessore Chianella, i pendolari debbano percorrere nemmeno 60Km in quasi due ore, con ritardi accumulati durante i tragitti per soste evitabili, oppure affidarsi alla fortuna per sopperire alla mancanza di punti vendita di biglietti o trovarsi in situazioni in cui la scarsa illuminazione diventa un problema di sicurezza. La Lega Altotevere, come rivendicato anche dall’On. Riccardo Augusto Marchetti chiede, al prossimo Governo Regionale, un impegno concreto: controllori ad ogni corsa che possano sostituirsi agli autisti nel verificare le timbrature, punti vendita per l’acquisto di biglietti vicino alle stazioni, una illuminazione sufficiente ed un maggior decoro urbano presso le stazioni locali, sempre più nel degrado ed abbandonate a se stesse.  Preoccupazioni – concludono Castellari e Puletti -  anche sul lato degli sgravi fiscali dove alcuni studenti chiedono agevolazioni per i diversamente abili, oltre a stazioni a norma, ed un giusto e dovuto rimborso dell’abbonamento pagato per intero ad inizio mese ed ora soggetto a riduzioni visto i notevoli disagi”

11/09/2019 16:44:08 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Premiati dal sindaco Carizia gli studenti del Campus “Da Vinci” protagonisti di una esperienza di alternanza scuola-lavoro a Stoccolma

Sono stati premiati con il conferimento di un attestato questa mattina, in occasione del primo giorno di scuola, dal sindaco Luca Carizia, dall'assessore all'Istruzione Alessandro Villarini e dalla dirigente scolastica Franca Burzigotti i quindici studenti, selezionati per merito tra le classi terze e quarte degli indirizzi liceali del Campus “Leonardo Da Vinci”, che questa estate sono stati protagonisti di un percorso di alternanza scuola- lavoro di tre settimane a Stoccolma. Il progetto, dal titolo “Cultural and digital jobs” è stato realizzato grazie ai fondi per il potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro in cui il Campus “Leonardo da Vinci” di Umbertide è risultato al primo posto nella graduatoria regionale. Grazie al consistente finanziamento ottenuto, gli studenti hanno svolto l’esperienza nella capitale svedese senza nessuna spesa a carico delle famiglie. Sono stati ventuno giorni di straordinarie attività di alternanza, che hanno consentito agli studenti, accompagnati dalle docenti Silvana Fioravanti e Marta Ciancabilla, di mettere in campo le proprie competenze potenziandole all’interno di un tessuto socio-economico dinamico, stimolante ed innovativo quale quello svedese. Stoccolma è infatti considerata la Silicon Valley europea e moltissime sono le start-up digitali svedesi che hanno rivoluzionato la nostra vita quotidiana come ad esempio Skype, Spotify e colossi del gaming (Candy Crush e Minecraft). Gli studenti hanno approfondito quotidianamente con grande entusiasmo l’utilizzo della lingua inglese, focalizzato sull’orientamento al mondo del lavoro e sulla struttura produttiva del paese scandinavo. Hanno partecipato a laboratori intensivi sul modello del role playing e del cooperative learning e hanno vissuto alcuni job-days per conoscere l’organizzazione aziendale e sperimentare le professioni connesse alla sfera culturale-digitale. Gli alunni del Campus oltre ad incrementare attivamente le proprie competenze linguistiche, hanno così potuto sviluppare quelle soft skills fondamentali per il cittadino del XXI secolo: auto-determinazione, creatività, imprenditorialità, capacità di comunicare e collaborare. Aziende come la leader scandinava dell’Ict Evry, la startup internazionale di messaggistica istantanea Supertext e la coworking United Spaces hanno aperto le porte agli studenti mostrando i principali caratteri di innovazione e la complessità organizzativa e produttiva. “Sono molto contenta per l'esito più che positivo del progetto innovativo che vi ha visto protagonisti – ha affermato la dirigente Burzigotti rivolgendosi ai ragazzi – La presenza del sindaco e dell'assessore a una cerimonia così importante dà maggiore valore ai vostri meriti e al lavoro che svolgiamo all'interno del nostro istituto”. “Il Campus Da Vinci è una eccellenza a livello regionale e da parte nostra, stare vicino a una realtà scolastica come questa è doveroso – ha detto agli studenti il sindaco Carizia – Quella che avete fatto è stata una esperienza bellissima che vi ha consentito di migliorare l'inglese e che vi ha fatto confrontare con una realtà dinamica come quella svedese: tutto ciò vi renderà più curiosi e aperti a nuove prospettive”. Questi i nomi dei quindici ragazzi ai quali è stato conferito l'attestato: Giulia Galletti, Greta Beacci, Caterina Borsi, Sofia Zangarelli, Allegra La Rocca, Martina Rendinella, Anna Lucia Allegrucci, Eleonora Moretti, Sofia Schiavolini, Nina Caseti, Claudia Miti, Linda Tarli, Elena Carlini, Emida Qose, Riccardo Peli.

11/09/2019 16:18:55 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Città di Castello: Rubato un portafoglio ad ambulante. In pochi giorni i Carabinieri individuano il presunto autore

Negli ultimi giorni del mese di agosto u.s., un commerciante ambulante di Città di Castello che, in occasione del mercato settimanale espone i suoi prodotti nel centro storico, è stato vittima del furto del proprio portafogli contenente l’incasso della giornata, pari ad alcune centinaia di euro. L’ambulante, aveva riposto il suo portafogli sotto al bancone di vendita della merce e qualcuno, approfittando della confusione e dei molti clienti presenti, ha pensato bene di rubarlo. Allo sfortunato commerciante non è rimasto altro che denunciare l’accaduto ai Carabinieri, i quali si sono messi subito al lavoro svolgendo minuziosi accertamenti e verifiche che hanno permesso di individuare il presunto autore del reato in un cittadino algerino 30enne senza fissa dimora e non in regola con la normativa sul soggiorno in Italia. Sulla base degli elementi probatori sin qui raccolti, i Carabinieri della Stazione di Città di Castello lo hanno quindi deferito alla Procura della Repubblica di Perugia per il reato di furto con destrezza. Nella circostanza, i Carabinieri sottolineano la necessità che i cittadini continuino a denunciare i reati che subiscono, anche per le cose più banali, poiché questo è il modo migliore per indirizzare efficacemente anche la vigilanza nelle località e nelle fasce orarie più sensibili.

11/09/2019 12:38:47 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Il 30 settembre riapre il centro di aggregazione Lucignolo. Nel fine settimana le iscrizioni

Venerdì 13, sabato 14 e lunedì 16 settembre sarà possibile iscriversi al centro di aggregazione Lucignolo, servizio socio-educativo promosso dal Comune di Umbertide insieme alla Cooperativa Asad che tornerà attivo dal 30 settembre. Lucignolo è un servizio educativo che si rivolge a ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 13 anni, ai loro familiari ed alla comunità locale. Si tratta di un servizio che favorisce e promuove la socializzazione e la condivisione di interessi e attività culturali. Il Centro svolge attività extra scolastiche con finalità sociali, educative e formative, in continuità e coerenza con l’azione della scuola e della famiglia. Le attività proposte comprendono gioco libero e guidato, aiuto compiti, assistenza per il pranzo, laboratori creativi e manuali, iniziative di incontro, scambio e confronto con altre realtà aggregative locali, conoscenza del territorio e analisi ambientale, uscite, gite, animazione, momenti di festa, spazio di ascolto individuale e di piccolo gruppo su tematiche specifiche con bambini. Nella sede centrale di Lucignolo situata nei locali della ex scuola media Pascoli e nelle due sedi distaccate situate presso le scuole primarie “Di Vittorio” e “Garibaldi”,  il servizio è organizzato in fasce orarie nell’arco che va dalle ore 13 alle ore 18 per un massimo di 50 posti. Per iscriversi a Lucignolo è necessario recarsi presso il centro il 13 settembre (dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00), il 14 settembre (dalle 9.30 alle 13), il 16 settembre (dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00). Per informazioni è possibile contattare i numeri 075 9419278, 3292203818, 3292203797.

10/09/2019 12:56:02 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy