Notizie » Altotevere Città di Castello, nessun positivo e nessun nuovo guarito. Domani torna il mercato in centro

“I dati forniti dalla ASL sono di nessun nuovo positivo e nessun guarito, una costanza dunque abbastanza incoraggiante". Inizia così la dichiarazione del vicesindaco di Città di Castello Luca Secondi che aggiorna sulle novità nel comune tifernate.    "Cogliamo l’occasione per dire che domani, sabato 30 maggio, torna il tradizionale mercato cittadino nelle piazze. C’è un importantissimo invito alla prudenza e al senso di responsabilità, Tutto è stato organizzato in modo da garantire al meglio il distanziamento fisico ma le misure valgono se poi c’è la disciplina. Il mercato riapre con tutte le categorie merceologiche, sono certo che il senso di responsabilità dei cittadini prevalga e tutto scorra al meglio. Ringrazio volontari e Polizia Municipale che vigileranno per il buon andamento. Nella giornata di ieri in Commissione Assetto del Territorio si è parlato del progetto delle mura urbica che andrà a gara nel mese di giugno per cominciare i lavori nella parte finale dell’anni. Ringrazio il presidente Tavernelle e i commissari che hanno dato suggerimenti dimostrando che c’è una trasversalità ampia e il contributo di tutte le forze in consiglio. Concludo informando che la Pinacoteca comunale ha riaperto nel migliore dei modi perché è stata collocata la grata monacale grazie all’artista Lucio Duchi e allo spirito di solidarietà che ha dimostrato il Rotary Club di Città di Castello con il presidente Giorgio Ceccarelli”.

29/05/2020 16:27:24 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Umbertide: il 6 giugno riapre la Rocca-Centro per l’arte contemporanea

Fino al 28 giugno la fortezza ospiterà la mostra “Linee d'Umbria”, curata da Giorgio Bonomi. L'esposizione, inaugurata lo scorso 22 febbraio prima della chiusura, aveva visto la presenza di un vasto pubblico.   “Linee d'Umbria” presenta una selezione di 25 artisti umbri, per nascita o per residenza, di varie tendenze stilistiche, varie modalità tecniche, varie generazioni anagrafiche: per questo si parla di “linee” al plurale. Nell’insieme viene documentata la pluralità delle diverse esperienze artistiche presenti nel territorio che è una “terra di maestri”: una regione piena di artisti di grande livello e spessore, documentati dai loro successi, in Italia e all’estero.   Sono presenti, così, opere di artisti già molto affermati, quali Giuliano Giuman, l’artista del vetro e del fuoco; Bruno Ceccobelli con un lavoro fortemente simbolico; Graziano Marini invece con un’astrazione dai colori lirici e Mario Consiglio che presenta un’opera composta con vari materiali. Allo stesso tempo sono presenti artisti, altrettanto bravi ma che, per ragioni anagrafiche o biografiche, hanno un’altra visibilità. Si presentano pittori dalle forti cromie come Ferruccio Ramadori; Sergio Cavallerin con la sua ironia “estroflessa”; Massimo Diosono con la sua nera cenere, Danilo Fiorucci con il nero del bitume accanto al colore. Diversa è la poetica di David Pompili che riprende, su un piano engagé, la pop art; e sulla stessa linea è il simbolico lavoro di Massimiliano Poggioni. Un altro tipo di “pittura” è quella di Laura Patacchia che sostituisce colori e tela con spilli e velluto; mentre pongono al muro l’opera anche lo scultore Marino Ficola e Lucilla Ragni che è pittrice, testimonianze, queste, dell’odierno superamento dei generi tecnici nell’arte.   Abbiamo poi una serie di scultori che operano con vari materiali: Eraldo Chiucchiù presenta una porcellana invetriata che appare come marmo; come l’opera, in calce solidificata, di Toni Bellucci; Tonina Cecchetti espone una sua “bambina” che se non è proprio cinica è certo ironica e inquietante. I due fratelli gemelli Auro e Celso Ceccobelli che lavorano assieme hanno creato un’opera che risente del ready made e di quello che Giulio Carlo Argan chiamava “bricolage”. Il duo, costituito dai coniugi Sandford&Gosti che lavorano a quattro mani, mostra una scultura “aerea” che pende dall’alto del soffitto, mentre Vittoria Mazzoni e Stefano Bonacci posizionano davanti a una loro scultura un loro disegno. Infine abbiamo le opere di tre giovani artisti: una poetica fotografia di Flavia Antoniazzi; una pittura “neoromantica” di Edoardo Cialfi e un “disegno” costruito con il filo di ferro di Gabriele Verducci.   “Con uno slittamento di programma e, al momento, senza inaugurazioni, riprendono dal 6 giugno le mostre presso la Rocca, visitabili con le dovute precauzioni che saranno indicate all'ingresso del Centro per l’arte contemporanea – dichiara l'assessore alla Cultura, Sara Pierucci – Un ringraziamento va al professor Giorgio Bonomi, sempre presente anche in questo periodo particolare”.   La stagione espositiva alla Rocca proseguirà dal 4 luglio al 30 agosto con la mostra personale (organizzata da FerrarinArte) di Marco Casentini, uno dei principali rappresentanti della pittura astratto-geometrica della generazione di mezzo.   Dal 5 settembre all'8 novembre saranno ospitate una parte delle opere della grande mostra su Gino Covili, con cui Umbertide vuole rendere omaggio al maestro emiliano, figura di spicco della pittura italiana del Novecento.   Dopo il successo della passata edizione, alla Rocca dal 14 novembre al 12 dicembre si svolgerà la seconda edizione di “Umbertid'Arte”, con artisti del territorio che presenteranno i loro lavori più recenti spaziando tra varie forme di espressive.   Infine, dal 19 dicembre al 17 gennaio l'appuntamento è con l'esposizione di Dante e Luca Baldelli. Questa mostra retrospettiva vuole valorizzare l'opera di due artisti, padre e figlio, a diverso titolo protagonisti della scena artistica locale e nazionale.

29/05/2020 16:19:07 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Altotevere Pietralunga da scoprire. “Il miracolo della mannaja” protagonista del secondo tour virtuale promosso dal Comune

 Prosegue tra storia, tradizioni e natura il viaggio virtuale alla scoperta di Pietralunga. Il secondo video del tour virtuale è dedicato ad un fatto miracoloso risalente al 1334: “Il miracolo della mannaja” che vede protagonista un pellegrino, un certo Giovanni di Lorenzo. Tale Giovanni per recarsi in pellegrinaggio a Lucca passò per Pietralunga e sulle sponde del fiume scorse il cadavere di un uomo. Fu accusato subito di omicidio dai paesani che lo trovarono lì e venne condannato a morte. La notte antecedente la sua esecuzione, che sarebbe avvenuta per decapitazione tramite mannaja, chiese grazia al Volto Santo di Lucca del quale era molto devoto. Le sue preghiere furono ascoltate perché la mannaja nel momento in cui toccò il collo del povero condannato si riversò, come se avesse colpito un corpo durissimo. Fu subito gridato al miracolo e numerosi scritti dell’epoca e studi successivi ricordano il fatto. Ad oggi è uno dei tre miracoli più importanti attribuiti al Volto Santo di Lucca e la MANNAJA, simbolo di tale avvenimento, è ancora custodita nel Duomo di San Martino a Lucca. La storia venne riportata in auge dallo storico del Paese Antonio Alpini che riprese i documenti e istituì la sua celebrazione con il nome di “Palio della Mannaja”. Questa festa, organizzata dalla Pro loco con il patrocinio del Comune, negli anni è sempre più cresciuta e migliorata fino ad essere ad oggi una delle manifestazioni più importanti di Pietralunga. “La seconda settimana di agosto – commenta l’assessore al turismo Federica Radicchi - infatti il Paese si veste a festa: vicoli e piazza tornano a vivere il 1334, tra spettacoli medievali, fuoco e taverne. La settimana si conclude con la ‘corsa del biroccio’, una avvincente sfida a tempo per la via principale del paese che vede sfidarsi cinque Borghi e Quartieri: Borgo de Sopra, Borgo de Sotto, Quartiere del Piscinale, Quartiere del Monte e Quartiere delle Valcelle. Il tutto termina con lo spettacolo di fuochi d’artificio a tempo di musica chiamato “incendio della Rocca”, un momento atteso e sicuramente da vedere!”. I tour virtuali, realizzati dalla concittadina Elena Cantarini, con la collaborazione di tante persone e realtà del posto, sono promossi dall’Amministrazione comunale con l’intento di rilanciare il turismo, messo duramente alla prova dal coronavirus. In questa nuova modalità di promozione del territorio il visitatore, anche da casa, può conoscere le tradizioni, le bellezze naturali e i tanti prodotti tipici che caratterizzano da sempre Pietralunga

29/05/2020 15:56:52 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Il 4 giugno torna a riunirsi il Consiglio comunale di Umbertide

Giovedì 4 giugno alle ore 15.00 torna a riunirsi in seduta ordinaria il Consiglio Comunale di Umbertide. Vista la situazione di emergenza da Covid-19, l'assise è convocata in forma telematica mediante videoconferenza nella piattaforma GoToMeeting. Questi i punti all'ordine del giorno: approvazione verbali precedenti sedute; comunicazioni; approvazione della relazione sulla gestione e dello schema di rendiconto dell’esercizio 2019; variazione n. 1 al bilancio di previsione 2020/2022; avvenuta declassificazione e spostamento di un tratto della strada vicinale “da Racchiusole a Perginoccola” in loc. Racchiusole voc. S. Angelo delle Racchiusole - ditta Rudolf Van Assenbergh e Cristina Van Heerden; declassificazione e spostamento di un tratto della Strada Vicinale “dei Cappelli” e di un tratto della Strada Vicinale “del Mansolino” presso il voc. Cappelli in loc. Migianella e realizzazione di un tratto di strada alternativo - ditta Hellen Lucy Rowe. “Presso la sala del Centro culturale San Francesco il pubblico, in ossequio alle misure di distanziamento sociale, potrà assistere alla proiezione della seduta – informa il presidente del Consiglio Comunale, Marco Floridi - Inoltre, in via sperimentale, la videoconferenza della seduta sarà trasmessa in diretta streaming. La registrazione audio-video della stessa sarà accessibile in un secondo momento nel canale reso noto sul sito istituzionale del Comune di Umbertide e all'Albo pretorio dell'ente”.      

29/05/2020 12:57:57 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Disponibile sul sito del Comune di Umbertide il modulo per richiedere l'estensione di suolo pubblico

  E' stato pubblicato sul sito del Comune di Umbertide il modulo per richiedere l'estensione di suolo pubblico. All'istanza dovrà essere allegata la planimetria dell’area dell’occupazione con indicata in modo specifico la parte dell’occupazione ordinaria, la parte dell’estensione dovuta al distanziamento per l’emergenza Covid-19 e una copia del documento d’identità (se la richiesta non venisse inviata con documento firmato digitalmente).   Il Servizio competente per l’istruttoria del procedimento è il Servizio Polizia Locale del Comune di Umbertide. Il responsabile del procedimento è il Comandante della Polizia Locale. Per ogni ulteriore informazione è possibile prendere contatto chiamando i numeri di telefono 075 9419250 - 075 9419289 o tramite PEC scrivendo all'indirizzo comune.umbertide@postacert.umbria.it.   Lo spazio richiesto verrà valutato dagli uffici comunali competenti ai fini della sicurezza e della viabilità stradale. Come previsto dal decreto legge n.34 del 19 maggio 2020, le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazioni di suolo pubblico sono esonerate dal pagamento della Tosap (Tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche) da maggio a ottobre. L'Amministrazione, come già ribadito, farà sì, attraverso risorse reperite all'interno del bilancio comunale, che il costo complessivo della Tosap per il 2020 non gravi sugli esercizi commerciali pubblici.

28/05/2020 19:00:12 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Montone: Eventi, l’Umbria Film Festival si farà. Appuntamento dal 5 al 9 agosto

L’Umbria Film Festival non si ferma. Dal 5 al 9 agosto il grande cinema tornerà a illuminare Montone. Lo confermano gli organizzatori che in questi giorni stanno lavorando senza sosta, affinché l'evento possa svolgersi in sicurezza e nel rispetto delle norme. Proprio per questo l’edizione 2020 cambierà la sua location: da piazza Fortebraccio a piazza San Francesco. Una scelta responsabile che permetterà di garantire un’adeguata distanza tra gli spettatori, oltre al fatto di rispettare tutte le indicazioni ed i princìpi igienico-sanitari che sono stati pensati per salvaguardare l’Italia e tutti i suoi cittadini. Anche per la 24esima edizione, organizzata dall’Associazione Umbria Film Festival, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Montone, sono previste iniziative ed attività pensate per grandi e piccini, il tutto arricchito dalla presenza di ospiti di fama internazionale.  “Il cinema è un’emozione da condividere – riferisce Chiara Montagnini, presidente dell’Associazione Umbria Film Festival - per questo abbiamo deciso di posticipare la 24esima edizione di un mese rispetto alle solite date, proprio per uscire dal periodo di emergenza. La realizzazione di questo evento, nonostante le difficoltà dovute al Covid-19, crediamo possa essere un segnale positivo per Montone e l'Umbria tutta. Sarà uno dei pochi eventi internazionali che si potranno svolgere nella nostra regione nel periodo estivo. Ci saranno regole ben precise per partecipare nel rispetto del distanziamento sociale e delle norme sanitarie, ma questo non snaturerà l'evento che sarà come sempre suggestivo ed emozionante. Seguiteci sui social di Umbria Film Festival, in modo da rimanere aggiornati sulle novità che man mano comunicheremo".  

28/05/2020 12:23:20 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Umbertide, le opposizioni presentano le misure economiche per la fase 2

In un ordine del giorno unitario Umbertide Cambia, Pd, M5S hanno presentato un quadro complessivo delle misure economiche per la fase due Covid da applicare a livello locale, anche sulla base della normativa nazionale emanata dal Governo, a sostegno di attività economiche, famiglie, terzo settore. Le opposizioni chiedono di esentare dal pagamento della TARI per tutto il periodo del lockdown le attività commerciali, gli esercizi pubblici, i professionisti, le imprese - ivi comprese anche quelle agricole e agrituristiche - impossibilitati a svolgere la loro attività;  ridurre il tributo TARI del 50% ai suddetti soggetti sino al 31 dicembre 2020; esentare le imprese di pubblico esercizio della TOSAP per le nuove occupazioni di suolo pubblico per il periodo 1 maggio-31 ottobre 2020 e ridurre la tassa commisurata ai mesi di chiusura antecedenti la decorrenza dell’esonero; esentare le imprese dal pagamento della quota IMU di competenza comunale per i fabbricati di Tipo D (a titolo esemplificativo capannoni, laboratori, ecc.) per tutto l’anno 2020; costituire un temporaneo Fondo comunale di solidarietà generale, al di fuori delle risorse statali in distribuzione con i buoni spesa, per le famiglie del territorio umbertidese duramente colpite dal Covid 19; sostenere con un impegno finanziario adeguato le associazioni, le Onlus, il Terzo settore e gli oratori per le attività educative e ricreative da svolgere durante l’estate, finalizzate alla formazione dei minori e adolescenti.  Secondo il M5S, Pd e Umbertide cambia, la copertura delle minori entrate e delle spese previste viene individuata nelle risorse che il Governo centrale trasferirà in diverse forme agli Enti locali e nella modifica di alcuni impegni del bilancio comunale. La rinegoziazione dei mutui prevista dal Governo nazionale libererà risorse per il Comune di Umbertide, nell’anno 2020, pari a circa 600mila euro, grazie all’allungamento del debito fino a dicembre 2043, mentre l’articolo 181 DL n. 34 /2020  prevede il ristoro per i Comuni del minor gettito conseguente all’esonero dal pagamento di Tosap e Cosap da parte delle imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazione concernenti l’utilizzo di suolo pubblico. Gli enti territoriali potranno inoltre utilizzare le risorse derivanti da operazioni di rinegoziazione senza vincoli di destinazione per quanto riguarda gli anni dal 2020 al 2023, mentre dal 2024 sarà invece obbligatorio destinare l’utilizzo dei risparmi agli investimenti. Sono inoltre da considerare i minori costi riguardanti lo smaltimento dei rifiuti e del servizio di raccolta differenziata dovuto alla chiusura di numerosissime attività e studi professionali durate il periodo emergenziale; l’anticipazione da parte dello Stato del Fondo di solidarietà comunale pari a un milione di euro, il Fondo di riserva iscritto a bilancio, i risparmi durante tale periodo emergenziale da parte dell’Amministrazione nella gestione del servizio trasporto scolastico, mense scolastiche e nido comunale ed i risparmi conseguenti ad iniziative programmate e rinviate a causa del Covid 19. “Si tratta - affermano le opposizioni - di una proposta concreta, coerente con le misure nazionali, articolata, in grado di dare un po’ di ossigeno ai diversi attori della vita cittadina, tecnicamente sostenibile dal punto di vista del bilancio comunale. Ci siamo fatti carico responsabilmente di questa iniziativa nonostante la Giunta comunale in questi mesi di Covid abbia evitato ogni confronto con le opposizioni, restando bloccata di fronte all’emergenza e all’aggravarsi della situazione economica di famiglie e imprese, Ci aspettiamo, per il bene della città, che il Sindaco ed il Consiglio Comunale la approvino in occasione del prossimo Consiglio che noi, come opposizioni, abbiamo richiesto di convocare”.  

28/05/2020 10:49:52 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Dal Comune di Umbertide un fondo di 300mila euro per le attività che hanno subito il lockdown

La giunta comunale ha deciso di predisporre un fondo di 300mila euro volto a intervenire in materia di tributi comunali, andando incontro all'esigenza di sgravare le attività che hanno subito il lockdown e che subiranno gli effetti delle misure restrittive nei prossimo mesi. Nello specifico, l'intervento riguarderà Tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche (Tosap) e Tassa sui rifiuti (Tari).   Per quanto riguarda l'occupazione di suolo pubblico degli esercizi pubblici, dato che il decreto legge n.34 del 19 maggio 2020 ha previsto l'esenzione del pagamento di superfici già in essere e degli ampliamenti per i mesi che vanno da maggio a ottobre, l'Amministrazione Comunale, come comunicato in precedenza, si farà carico con risorse proprie della copertura delle mensilità rimaste fuori dal decreto, quindi i periodi gennaio-aprile e novembre-dicembre.   Il costo dell'intera annualità 2020 non graverà sulle spalle degli esercizi pubblici.   In merito alla Tassa sui rifiuti, il fondo servirà ad alleggerirne il costo per l'annualità 2020 alle attività che sono state chiuse per l'emergenza Covid-19 dai vari decreti emanati dal presidente del Consiglio dei Ministri e che risentiranno delle misure restrittive previste. Per le attività industriali, attività artigianali e studi professionali, lo sgravio riguarderà due mensilità, mentre per tutte le attività commerciali, attività di somministrazione cibo e bevande, alberghi, agriturismi, musei, associazioni sportive e associazioni di volontariato lo sgravio si estenderà per dieci mensilità, ovvero da marzo a dicembre.   Nella imminente seduta del Consiglio Comunale, l'Amministrazione proporrà ai consiglieri di approvare le variazioni di bilancio necessarie alla costituzione di tale fondo.   “Tenendo conto delle molteplici esigenze che si sono manifestate e che si manifesteranno, la costituzione di questo fondo cerca di andare incontro a quei nostri concittadini che più di altri hanno risentito dell'impatto economico dato dall'emergenza sanitaria – dichiarano il sindaco Luca Carizia e l'assessore al Bilancio e ai Tributi, Pier Giacomo Tosti- Come Amministrazione continueremo a monitorare la situazione e a cercare di mettere in atto qualsiasi misura possibile, compatibilmente con le disponibilità di bilancio, per intervenire su situazioni di difficoltà”.        

28/05/2020 10:06:16 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy