Attualità » Primo piano Perugia: brillante operazione dei Carabinieri, in manette due pregiudicati albanesi autori di numerosi furti in abitazione

Ancora una volta la costanza, la perseveranza e l’acume investigativo dei Carabinieri hanno permesso di assicurare alla giustizia due ladri recidivi. I Carabinieri della stazione di Ponte San Giovanni, a completamento delle indagini da tempo avviate, hanno arrestato con l’accusa di furto aggravato continuato, due cittadini albanesi, già noti alle forze dell’ordine e alle cronache giudiziarie, in esecuzione di un provvedimento di cattura emesso in data 4 aprile, dal Tribunale di Perugia che ha condiviso appieno le risultanze emerse all’esito delle investigazioni dei militari. Sono addirittura cinque gli episodi contestati ai due malviventi, tutti commessi nel capoluogo umbro durante il mese di marzo 2018, in relazione ad una serie di furti di gioielli, denaro e capi di abbigliamento, perpetrati all’interno di altrettante abitazioni, ubicate nell’hinterland perugino. Il modus operandi dei due uomini (caratterizzato da scaltrezza e abilità operativa) era, infatti, sempre lo stesso: approfittando della momentanea assenza dei proprietari degli appartamenti, i criminali, mediante l’effrazione di porte e finestre, s’introducevano all’interno delle abitazioni, asportando numerosi oggetti di valore, per poi darsi alla fuga utilizzando una macchina utilitaria risultata essere oggetto di furto. Ma, evidentemente, i ladri non avevano fatto i conti con l’arguzia e la tenacia dei Carabinieri. Infatti, all’esito delle indagini tecniche eseguite, corroborate dai riscontri acquisiti sul territorio, nonché dalle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza e dai successivi riconoscimenti fotografici, i militari hanno meticolosamente ricostruito le illecite condotte delittuose, pervenendo alla compiuta identificazione dei due criminali, quali autori materiali dei furti. Al fine di assicurare alla giustizia i due malviventi, è stato quindi messo in campo un articolato dispositivo di servizio, protrattosi giorno e notte, per circa quindici giorni, attuato anche in zone campestri e casolari abbandonati della periferia cittadina, considerata la sopraggiunta irreperibilità sul territorio dei due cittadini stranieri, uno dei quali gravato dal provvedimento di divieto di ritorno nello Stato italiano emesso dalla Prefettura di Arezzo. Questa mattina, alle prime luci dell’alba, dopo aver localizzato i soggetti attenzionati e messo in sicurezza l’area circostante l’obiettivo, a tutela della collettività, è scattato il blitz ad esito del quale, al termine di una breve colluttazione, in cui sono rimasti lievemente feriti due Carabinieri e uno dei ladri, i criminali sono stati neutralizzati e tratti in arresto. Assolte le formalità di rito, i malviventi sono stati poi associati presso il carcere di Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

26/04/2018 08:16:44

Cultura » Mostre COSA VEDERE AL METROPOLIS DAL 25 APRILE AL 2 MAGGIO

COSA VEDERE AL METROPOLIS DAL 25 APRILE AL 2 MAGGIO Da mercoledì 25 aprile spazio a tutti i supereroi della Marvel (proprio tutti: da Hulk, Spiderman e Iron Man fino ai Guardiani della Galassia!) in AVENGERS: INFINITY WAR! Evento speciale venerdì 27 aprile con la proiezione del docu-film Terra Bruciata! in occasione dell'anniversario della liberazione d'Italia dal nazi-fascismo: sarà presente in sala il regista del film Luca Gianfrancesco.   TUTTI MA PROPRIO TUTTI I SUPEREROI MARVEL FINALMENTE INSIEME]   AVENGERS: INFINITY WAR   DI ANTONY E JOE RUSSO DA MERCOLEDÌ 25 APRILE AVVENTURA, SUPEREROI / DURATA 150 MIN / USA 2018 - MARVEL/DISNEY Il nuovo film Marvel Avengers: Infinity War porta sul grande schermo la più grande e fatale resa dei conti di tutti i tempi. Dopo gli eventi di Captain America: Civil War il gruppo di Vendicatori si divide, con Captain America/Steve Rogers (Chris Evans) che lascia cadere a terra il suo scudo. Tony Stark/Iron Man (Robert Downey Jr.), rimasto senza plotone alle spalle, impiega tutti i mezzi a disposizione per difendere il pianeta dall’ennesimo attacco alieno. Mercoledì 25 ore 16:00 - 18:30 - 21:15 Giovedì 26 ore 18:30 - 21:15 Venerdì 27 ore 17:30 Sabato 28 ore 18:30 - 21:15 Domenica 29  ore 16:00 - 18:30 - 21:15 Lunedì 30 ore 18:30 - 21:15 Martedì 1° ore 16:00 - 18:30 - 21:15 Mercoledì 2  ore 18:30 - 21:15 PROIEZIONE SPECIALE E INCONTRO COL IL REGISTA]   TERRA BRUCIATA! DI LUCA GIANFRANCESCO EVENTO SPECIALE VENERDÌ 27 APRILE DOCUFILM / DURATA 90  MIN / ITALIA 2018 - ISTITUTO LUCE Un film documentario di Luca Gianfrancesco che apre una nuova pagina del racconto della Resistenza e della ferocia nazista in Italia: quella del dramma e dell’azione delle comunità della Campania. Una memoria avvincente e commossa, per ricordarci che la Storia del Paese, è del Paese intero. Saranno presenti in sala il regista Luca Gianfrancesco, la produttrice del film e lo storico Giuseppe Angelone. Venerdì 27 ore 21:15 LISTINO BIGLIETTI CINEMA** Tutti i giorni (mercoledì escluso) – Intero € 6,50 | Ridotto € 5,00 Tutti i mercoledì, escluso festivi ed eventi speciali, biglietto unico di € 4,00 Eventi speciali – Intero € 10,00 | Ridotto € 8,00 Biglietti Ridotti riservati a spettatori under 14 / over 65 ** Prezzi relativi a tutte le proiezioni ordinarie   CINEMA METROPOLIS Piazza Carlo Marx c/o Fabbrica Moderna 06019 - Umbertide (PG) Tel. / segreteria 075 9975324 http://www.cinemametropolis.it https://twitter.com/cinemaumbertide https://www.facebook.com/cinemametropolisumbertide Copyright © 2018 Cinema Metropolis, All rights reserved. Ricevi questa email perchè ti sei iscritto alla mailing list della programmazione del Cinema Metropolis di Umbertide. Il nostro indirizzo: Cinema Metropolis piazza Carlo Marx Umbertide, PG 06019 Italy  

25/04/2018 20:29:51 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica Il Movimento 5 Stelle Umbertide risponde alle dichiarazioni di un ex consigliere comunale

Riceviamo e pubblichiamo IL VOLO DI UN MOSCONE Apprendiamo dai social che un candidato di una delle false liste civiche ha commentato una notizia che avrebbe letto sul giornale, nella sua interpretazione ha attribuito delle dichiarazioni al nostro candidato sindaco Giampaolo Conti che non rispondono al vero, le dichiarazioni sono state rilasciate dal direttore territoriale produzione di RFI e dal Direttore regionale della Direzione Governo del Territorio e Paesaggio, Protezione Civile, infrastrutture e Mobilità. L’errore del povero ex consigliere, forse confuso dal fatto che la sua lista, limitata allo stretto ambito locale e priva di alcuna rappresentanza a livello regionale, nazionale e tantomeno europeo, nasce da mera ignoranza, non sa infatti che è possibile ai sensi dell’art. 58 dello Statuto della Regione Umbria esercitare da parte dei Consiglieri (di cui la sua lista è priva) il diritto di ricevere tempestivamente dagli organi della Regione, dagli uffici regionali e dagli enti, agenzie ed aziende istituiti dalla Regione, nonché dalle società partecipate, ogni informazione necessaria all'esercizio delle loro funzioni e di ottenere copia delle delibere, degli atti e dei documenti nei limiti consentiti dalla legge. Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle era lì per questo insieme al deputato del Movimento 5 Stelle accompagnati dal nostro candidato Sindaco, le altre illazioni sono “volo di un moscone” e non meritano attenzione, basti dire che tratta con superficialità l’argomento del tronchino ferroviario di Pierantonio che è stato realizzato dal Comune di Umbertide (il Comune destinatario del finanziamento, mentre FCU solo soggetto attuatore) proprio nelle legislature in cui era Consigliere di maggioranza (sempre lui…) e si serve di raffazzonate informazioni riempiendosi la bocca di termini che usa impropriamente facendo basse insinuazioni. Sulla dichiarazione poi che i consiglieri del M5S erano stati informati giorni prima delle dimissioni dei suoi colleghi di Umbertide cambia è pura fantasia, magari si sbaglia con quelli del partito democratico con cui hanno interagito in questa vicenda. Veramente quello che sapevano i consiglieri del M5S, perché gli era stato riferito da un suo collega di partito, era che Umbertide cambia sembrava interessa alla possibilità di entrare in Giunta con Marco Locchi. Sarebbe meglio che il candidato consigliere si informi meglio, anzi che almeno legga i comunicati stampa con maggior attenzione prima di pronunciarsi, altrimenti restano solo chiacchiere da bar. Ma forse mira proprio a questo.

25/04/2018 09:00:38

Notizie » Politica Umbertide Cambia:''Unica lista civica''

Riceviamo e pubblichiamo UMBERTIDE CAMBIA: UNICA LISTA CIVICA Umbertide cambia rivendica il merito di aver restituito la parola ai cittadini con il voto del prossimo 10 giugno a fronte della crisi istituzionale e politica causata dalla guerra per bande interna al Pd, e propone il suo progetto per un nuovo governo della città. “In queste elezioni dove regnano personalismo e rancore – sottolinea il capolista di Umbertide cambia, Claudio Faloci – la nostra è l’unica proposta autenticamente civica: non è nata da diatribe di partito e non deve rispondere a segreterie o piattaforme informatiche. Proponiamo un progetto per un nuovo governo della città che si basa su un candidato sindaco indipendente, di assoluta preparazione e affidabilità, una lista composta di persone libere, che mai sono state “sudditi” di un apparato politico e che mettono a disposizione della comunità il proprio impegno e le proprie esperienze, su un programma di governo ampiamente partecipato”. E proprio il lavoro sul programma, spiega Faloci, è uno degli aspetti fondamentali che caratterizzano il progetto Umbertide cambia. “Dopo le primarie del programma, che ha consentito una discussione aperta ed un approfondimento delle linee programmatiche stiamo mettendo a punto il documento che presenteremo la prossima settimana, un documento che tiene insieme le proposte che abbiamo avanzato nel corso della precedente consiliatura e nuove idee, individuando chiare priorità: sostegno alle persone ed alle famiglie, sicurezza e legalità, diritto al lavoro, un nuovo patto di cittadinanza con le comunità straniere nell’ambito del quale andrà affrontata anche la questione Moschea, una riduzione delle tasse, una visione territoriale delle politiche economiche, sociali, sanitarie, dei rifiuti e delle infrastrutture, prime tra tutte la ferrovia. Ingredienti fondamentali – conclude Faloci – per un cambiamento vero nelle politiche e nello stile di governo della città, necessario per liberare Umbertide”.   23.04.2018 Umbertide cambia

24/04/2018 16:57:35

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy