Notizie » Politica Dopo 17 anni di Sogepu, il servizio di affissione del comune di Città di Castello affidato ad un’azienda di Taranto. Insorge la Lega:''Vogliamo spiegazioni''

Riceviamo e pubblichiamo Dopo 17 anni di Sogepu, il servizio di affissione del comune di Città di Castello affidato ad un’azienda di Taranto. Insorge la Lega: “Vogliamo spiegazioni” Sogepu, non partecipa alla nuova gara per il servizio di affissione, per la Lega è una “scelta discutibile, il comune ci dia delle spiegazioni”. “Presenteremo una question time per conoscere i motivi per i quali una partecipata del comune non viene invitata a prendere parte ad un’importante gara di servizio, come invece, accade per altre società con lo stesso organigramma. Sogepu – si legge nella nota a firma dei consiglieri Lega, Marchetti e Mancini – rappresenta uno spaccato consolidato della quotidianità tifernate, da oltre 17 anni al servizio della comunità: negli anni si è costruita un legame solido con il territorio svolgendo il servizio di affissione con regolarità e rettitudine, adeguandosi alle più moderne tecniche di pagamento ed offrendo, di fatto, un servizio inattaccabile nei modi e nei metodi. In questi giorni apprendiamo non solo che Sogepu ha deciso di non partecipare alla gara del servizio affissione, ma anche che la nuova società di Taranto, in alcune zone della città, come ad esempio in via Morandi, ha subito applicato la così detta “area speciale” raddoppiandone le tariffe. Oltre al danno anche la beffa: Città di Castello perde così un servizio locale e i cittadini vengono vessati da tasse aggiuntive. Riteniamo tutto ciò inammissibile considerato il delicato momento storico ed economico che stiamo attraversando, con tante aziende in difficoltà così come i piccoli commercianti e gli artigiani che, con il sistema delle affissioni sono riusciti a far conoscere le loro attività alla comunità”. Per la Lega, “l’amministrazione comunale ha sottovalutato l’importanza della gara per l’affidamento del servizio di affissione e di fatto, sta avallando una scelta privatistica seppur nel rispetto della normativa. La nostra posizione sulle partecipate del comune è sempre stata chiara – concludono Marchetti e Mancini – noi siamo a favore del servizio pubblico se questo è efficiente, con Sogepu che non si occupa più delle affissioni abbiamo perso entrambe le prerogative”.  

20/01/2018 16:14:47

Attualità » Primo piano Marsciano: i Carabinieri arrestano due ladri

I Carabinieri della Compagnia di Todi continuano l’azione di contrasto ai delitti contro il patrimonio. Questa volta sono stati assicurati alla giustizia due ladri seriali, specializzati nei furti in attività commerciali. Nella serata di ieri, a Marsciano, all’uscita di un noto supermercato, un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Todi e una pattuglia della stazione di Marsciano, allertati da un cittadino che aveva notato l’azione delittuosa, hanno fermato una coppia già nota ai militari dell’Arma, lui 40enne e lei 30enne, entrambi della provincia di Perugia, che da un esercizio commerciale avevano asportato diverse bottiglie di liquori. I militari operanti hanno sorpreso i due con i prodotti poco prima asportati dal supermercato e dalla successiva perquisizione che ha riguardato anche l’autovettura utilizzata per l’azione delittuosa, sono stati recuperati ulteriori bottiglie di alcolici, anche di notevole valore. Le indagini hanno permesso di ricostruire che i due si erano resi responsabili di analoghi furti nei comuni di Todi e Deruta. Infatti attuando ormai un consolidato “modus operandi”, muniti di piccole tronchesine provvedevano a staccare dalla bottiglie il dispositivo antitaccheggio e con un coltello provvedevano ad aprire le confezioni dei liquori e per impedire alle telecamere di riprendere l’azione delittuosa coprivano i loro gesti con il proprio corpo. I due, con pregiudizi penali specifici, condotti in caserma, al termine degli accertamenti, sono stati arrestati con l’accusa di furti aggravati e continuati. Nella mattinata di oggi sono stati condotti dinanzi al Giudice del Tribunale di Spoleto per la celebrazione del processo. I prodotti recuperati per un valore complessivo di circa mille euro sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

20/01/2018 15:00:31

Notizie » Politica Michael Zurino (FI):''Urgenza di analisi leali e di priorità''

Riceviamo e pubblichiamo Dopo un'accurata analisi dei bilanci, constatiamo che, la giunta Locchi in materia di bilancio comunale, abbia avuto maggiori attenzioni rispetto alle amministrazioni precedenti. Il debito pubblico, ad oggi, è infatti relativamente incisivo sull'intero bilancio comunale. Anche se tutto ciò, onestamente analizzando, possiamo definirlo un aspetto positivo, Forza Italia intende puntualizzare la sua diversità rispetto alla "concorrenza", proprio in materia di "priorità". Riteniamo infatti urgente per una città come Umbertide, anche a fronte degli eventi politici che l'hanno logorata, potenziare innanzitutto il rapporto tra istituzioni e cittadinanza, al fine di recuperare quella relazione positiva tra le parti, la quale genererebbe da una parte un'attività politica più sana (senza giochi di potere) e dall'altra, una maggiore collaborazione con la cittadinanza. Un altro aspetto su cui la nostra politica intende porgere attenzione è quello di assicurare in maniera sistematica fondi per la ordinaria manutenzione (strade, parchi pubblici), sicurezza (numerosi furti sono avvenuti anche quest'anno nel medesimo periodo, pertanto riteniamo che vada attuata una strategia diversa) e sviluppo dell'identità socio-culturale. Saranno questi i tre temi principali, oltre ad azioni mirate a giovani e sviluppo economico, di cui il nostro partito si farà garante e che a breve approfondirà in ogni suo punto. Michael Zurino vice-coordinatore Forza Italia

19/01/2018 16:36:56

Attualità » Primo piano Martedì 30 gennaio Umbertide torna a commemorare Donato Fezzuoglio

Riceviamo e pubblichiamo A dodici anni dalla sua scomparsa, Umbertide torna a commemorare l'appuntato Donato Fezzuoglio, il giovane carabiniere che perse la vita il 30 gennaio del 2006 nel tentativo di sventare una rapina ai danni della filiale del Monte dei Paschi di Siena in via Andreani. Martedì 30 gennaio, come di consueto, la comunità umbertidese tornerà a stringersi intorno ai familiari della medaglia d'oro al valore militare, per omaggiare la memoria del giovane militare. La cerimonia avrà inizio alle ore 10 con gli onori militari e la deposizione della corona di alloro in via Andreani, luogo in cui l'appuntato perse la vita. Saranno presenti il commissario prefettizio del Comune di Umbertide Castrese De Rosa, il gen. Massimiliano Della Gala, comandante della Legione Carabinieri Umbria e i vertici territoriali dell'Arma. Saranno presenti anche la vedova di Fezzuoglio, Emanuela Becchetti, il figlio Michele, e i familiari del carabiniere. Alla cerimonia sono stati invitati a partecipare, tra le autorità civili, la Presidente della Regione Umbria, il Presidente della Provincia di Perugia, il Prefetto di Perugia Cannizzaro, il Questore di Perugia Bisogno, il Procuratore della Repubblica di Perugia Fausto Cardella e, in rappresentanza del Governo, il Sottosegretario all'Interno Gianpiero Bocci, oltre al Sindaco di Perugia, ai Sindaci dell'Alto Tevere e ai Parlamentari umbri. Saranno inoltre presenti i dirigenti scolastici di Umbertide con una nutrita rappresentanza di studenti. Alla cerimonia civile seguirà alle ore 10,30 la cerimonia religiosa con la celebrazione della santa messa presso la Chiesa di Cristo Risorto, al termine della quale, alle ore 11,30, si terrà il concerto del quartetto d'archi dell'Orchestra da Camera di Perugia. 

19/01/2018 16:11:52

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy