Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: CONFRONTO SULLA MOSCHEA

Riceviamo e pubblichiamo UMBERTIDE CAMBIA: CONFRONTO SULLA MOSCHEA Al centro del programma di Umbertide cambia vi è il rispetto del principio di legalità. In tal senso riteniamo che la comunità islamica e le diverse comunità straniere debbano rispettare i fondamentali principi della nostra Costituzione italiana e partecipare in modo attivo alla vita della comunità cittadina, assumendo precise responsabilità, ad esempio per ciò che riguarda la sicurezza, il riconoscimento dei diritti delle donne e dei minori, la lotta al lavoro irregolare, lo spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, sulla nuova costruzione, dobbiamo chiarire in maniera definitiva se si tratta di Moschea, come più volte dichiarato, o di Centro Culturale islamico, come le carte affermano. L’equivoco di fondo già di per sé richiama a quella necessità di assoluta trasparenza che riguarda i finanziamenti e la gestione della stessa iniziativa. Per questo nel nostro programma abbiamo previsto il blocco del cantiere, che significa ricominciamo d’all’inizio e capiamoci bene su quello che si può o non si può fare, e la stipula di un vero e concreto patto di cittadinanza, che vuol dire aprire un vero confronto con tutte le diverse espressioni del mondo islamico, non una sola parte. Un patto che segni un passaggio netto dalla subordinazione finora dimostrata dalle amministrazioni comunali, in cui appunto siano chiari i doveri da rispettare ed in cui venga definito il funzionamento del centro culturale islamico, in linea con gli ordini del giorno presentati da Umbertide cambia, mai approvati. Aspetti che non sono contemplati neanche nel protocollo d’intesa firmato d’imperio dalla precedente Amministrazione comunale, senza che questo fosse discusso almeno in Consiglio Comunale. In sostanza significa definire un nuovo modello di relazione che guarda alle persone, prima che alle comunità di appartenenza, e si basa sul rispetto dei doveri e dei diritti repubblicani. Dire di voler semplicemente fermare la costruzione della nuova Moschea (Lega) non risolve infatti la necessità di porre su nuove basi la convivenza con la comunità islamica, comunque presente. D’altra parte pretendere la sola costruzione del piano terra (Locchi), dopo aver concesso una autorizzazione per l’intero progetto, o addirittura affermare che il Centro culturale Islamico sia di esclusivo diritto di chi abita nella nostra città (PD), come se fosse possibile mettere dogane o non consentire ad esempio a chi risiede a Montone, e che già oggi frequenta la Moschea, di usufruirne, oltre che sostenere una banalità (peraltro costituzionalmente illegittima) significa non voler affrontare i veri problemi che riguardano storicamente il rapporto tra Umbertide e le comunità straniere. A nostro parere, infatti, oggi assistiamo al fallimento del modello di integrazione per anni sostenuto, che ha sostanzialmente puntato ad aumentare il numero delle presenze, certamente con poca lungimiranza considerata l’altissima percentuale di stranieri nelle fasce di età più giovani, al controllo della comunità islamica, spesso a fini elettorali, e non alla sua emancipazione, alla ingiustificabile tolleranza di fenomeni di illegalità, guardandosi bene dal porre in essere un puntuale controllo delle residenze, della regolarità dei contratti di affitto, del lavoro nero, della stessa agibilità del locale tutt’ora adibito a Moschea. Una politica che, chiudendo gli occhi, ha favorito un senso di impunità di fronte alla irregolarità e spesso ha determinato impropriamente il beneficio di diritti ed agevolazioni (case popolari, esenzioni dal pagamento di prestazioni sanitarie, erogazione di contributi) che in molti casi una condizione di regolarità non avrebbe consentito di ottenere. Per questo il nostro sindaco applicherà scrupolosamente la norma regionale in materia urbanistica che prevede la possibilità di intervenire con uno specifico provvedimento di chiusura (non in autotutela) nel momento in cui si accerti il mancato rispetto della destinazione d’uso di uno stabile. E una Moschea, in quel terreno, non si può fare.   23.05.2018   Umbertide cambia  

24/05/2018 14:44:48

Cultura » Mostre COSA VEDERE AL METROPOLIS DAL 23 al 30 MAGGIO

COSA VEDERE AL METROPOLIS DAL 23 al 30 MAGGIO Da mercoledì 23 maggio, in anteprima mondiale, un nuovo capitolo di STAR WARS: questa volta il regista premio Oscar RON HOWARD ci racconta la storia di HAN SOLO! In programmazione anche il documentario TEN YEARS LATER, solo martedì 29 alle ore 21, ad ingresso gratuito.   UNA NUOVA STORIA DALLA GALASSIA LONTANA LONTANA   SOLO: A STAR WARS STORY DI RON HOWARD DA MERCOLEDÌ 23 MAGGIO AVVENTURA / DURATA 140 MIN / USA 2018 - DISNEY / LUCASFILM Solo: A Star Wars Story è il secondo spin-off della saga di Star Wars dedicato alle avventure di un giovane Han Solo, portato sullo schermo da Alden Ehrenreich. Molti anni prima di incontrare Luke Skywalker e il Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi nell’affollata Cantina di Mos Eisley, sul pianeta Tatooine, il cinico e scaltro contrabbandiere spaziale bazzicava già i locali più malfamati della galassia in compagnia del fedele wookiee, Chewbecca. Mercoledì 23  ore 18:15 - 21:15 Giovedì 24 ore 18:15 - 21:15 Venerdì 25 ore 18:15 - 21:15 Sabato 26 ore 18:15 - 21:15 Domenica 27  ore 18:15 - 21:15 Lunedì 28 ore 18:15 - 21:15 Martedì 29 ore 18:15 Mercoledì 30  ore 21:15* [biglietto a 4 euro]   A SEGUIRE INCONTRO E DIALOGO CON FLAVIO LOTTI - TAVOLA DELLA PACE]   TEN YEARS LATER DI FABIO ILAQUA MARTEDÌ 29 MAGGIO - INGRESSO GRATUITO DOCUMENTARIO / DURATA 60 MIN / ITALIA 2017 - AMAMI FOR AFRICA Il film documenta in presa diretta il percorso di recupero, lungo diciotto mesi, di un gruppo di bambini di strada di Nairobi, in Kenya, ad opera di un’équipe di educatori africani formati e coordinati dal missionario comboniano padre Kizito Sesana. Dal degrado degli slum all’ingresso in una nuova casa d’accoglienza: la storia della loro esperienza umana, cruda e vitale. Martedì 29 ore 21:00   LISTINO BIGLIETTI CINEMA** Tutti i giorni (mercoledì escluso) – Intero € 6,50 | Ridotto € 5,00 Tutti i mercoledì, escluso festivi ed eventi speciali, biglietto unico di € 4,00 Eventi speciali – Intero € 10,00 | Ridotto € 8,00 Biglietti Ridotti riservati a spettatori under 14 / over 65 ** Prezzi relativi a tutte le proiezioni ordinarie   CINEMA METROPOLIS Piazza Carlo Marx c/o Fabbrica Moderna 06019 - Umbertide (PG) Tel. / segreteria 075 9975324 http://www.cinemametropolis.it https://twitter.com/cinemaumbertide https://www.facebook.com/cinemametropolisumbertide Copyright © 2018 Cinema Metropolis, All rights reserved. Ricevi questa email perchè ti sei iscritto alla mailing list della programmazione del Cinema Metropolis di Umbertide. Il nostro indirizzo: Cinema Metropolis piazza Carlo Marx Umbertide, PG 06019 Italy  

23/05/2018 12:27:19 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy