Notizie » Società Civile All’ospedale di Umbertide screening gratuiti per la prevenzione del glaucoma

Riceviamo e pubblichiamo Sabato 17 marzo, in occasione della settimana mondiale del glaucoma che si celebra dall’11 al 18 marzo, la U.I.C. (Unione Italiana Ciechi) e la sezione umbra della IAPB (International Agency for Prevention of Blindness), nella persona dei due presidenti Maurizio Sbianchi e Giancarlo Rossi, in collaborazione con l’Unità Operativa Complessa di Oculistica della USL Umbria 1 diretta dal dottor Giovan Battista Sbordone, hanno organizzato all’Ospedale di Umbertide una mattinata all’insegna della conoscenza e della prevenzione di questa malattia. Dopo una breve presentazione della malattia a cura del dottor Sbordone (ore 9.30 – 10.00) e la distribuzione di materiale informativo da parte della UIC e della IAPB, dalle ore 10.30 alle 12.30 circa, presso l’ambulatorio di oculistica, il personale medico misurerà la pressione oculare ai cittadini ultracinquantenni che vorranno partecipare allo screening. Pur essendo curabile con farmaci e terapie chirurgiche e parachirurgiche, il glaucoma rappresenta la seconda causa di cecità irreversibile negli USA, la prima tra i neri americani, proprio perché spesso la diagnosi è tardiva. Definito in una campagna di prevenzione “il ladro silenzioso della vista”, il glaucoma colpisce l’1 % della popolazione sotto i 65 anni ed il 3 % al di sopra di tale età, ma la cecità ad esso legata, può essere prevenuta con una diagnosi precoce e cure tempestive.

14/03/2018 17:47:32

Cultura » Mostre Approvato il programma della stagione espositiva alla Rocca di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo E' stato deliberato dal commissario straordinario Castrese De Rosa, con i poteri della Giunta comunale, il programma espositivo della Rocca – Centro per l'arte contemporanea per la stagione 2018. Si tratta di sei appuntamenti che si snoderanno tra i mesi di marzo e novembre che spazieranno dalla pittura alla fotografia passando per la ceramica, andando ad ampliare l'offerta culturale della città di Umbertide. Si parte oggi con il taglio del nastro di “Materie prime” di Silvio Cattani che metterà in mostra fino al 15 aprile i suoi lavori più recenti, opere pittoriche a tecnica mista su carta e su tela, opere in vetro, manufatti in ceramica e disegni assemblati. Dal 21 aprile al 3 giugno sarà invece la volta della “Personale” di Giuliano Caporali, tra i più significativi artisti aretini esponente della corrente della pittura informale, mentre dal 9 giugno all'8 luglio la Rocca ospiterà la collettiva a cura di Giorgio Bonomi ed Alice Belfiore “Corpi seducenti: nudi di donna”, dove il corpo femminile viene ritratto in tutta la sua bellezza ed eleganza da tre pittrici e dieci fotografe. Sempre Bonomi curerà la collettiva “Materie”, in programma dal 14 luglio al 16 settembre, che presenterà una serie di opere realizzate con i materiali più svariati da artisti affermati ed emergenti. Dal 22 settembre al 21 ottobre torna ad esporre alla Rocca l'artista umbertidese Emanuele Ventanni che presenterà le sue opere più recenti con la mostra “Retrospettiva”. Chiude la stagione espositiva 2018 il fotografo statunitense Frank Dituri che insieme ad alcuni giovani artisti emergenti da lui scoperti presenterà “Anno Ottanta”, visitabile dal 27 ottobre al 25 novembre. “E' con soddisfazione che anche quest'anno siamo riusciti ad elaborare un ricco calendario di mostre per la stagione espositiva 2018 della Rocca – ha dichiarato il commissario straordinario Castrese De Rosa – A partire da marzo e fino a novembre umbertidesi e turisti avranno la possibilità di ammirare un variegato ventaglio di opere di diversi autori, riscoprendo al contempo le bellezze della fortezza medievale simbolo di Umbertide”.

14/03/2018 11:09:29

Attualità » Primo piano Studenti dell'Istituto comprensivo di Umbertide premiati al Quirinale

Riceviamo e pubblichiamo Cinque ragazzi della classe II A della scuola secondaria di primo grado di Umbertide, accompagnati dalla professoressa Ilaria Scarabottini, hanno partecipato alla premiazione del concorso nazionale “Le madri della Costituzione”, avvenuta giovedì 8 marzo, in occasione delle celebrazioni per la Giornata internazionale della donna, in Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella e della ministra Fedeli. Nel bando del concorso a ogni regione era abbinata una madre costituente e gli alunni, vincitori della sezione Umbria, Stefan Chelaru, ìErika Lisetti, Maria Vittoria Palazzoli, Letizia Rrafmani e Gregorio Trinari, hanno approfondito la figura di Ottavia Penna Buscemi, donna combattiva, avanguardista e di fede monarchica, una delle 21 donne elette nell’assemblea Costituente e prima candidata come Presidente della neonata Repubblica. I ragazzi hanno elaborato un diario d’invenzione, immedesimandosi in questa donna e immaginando i pensieri, le emozioni e le riflessioni che hanno accompagnato ogni tappa fondamentale della sua vita. Il diario, secondo le volontà della donna, sarà lasciato in eredita alle generazioni future, perché possano fare propri quei valori, come l’uguaglianza, il rispetto, la cittadinanza attiva, per i quali questa “guerriera dai capelli d’oro” ha combattuto con determinazione e coerenza.

14/03/2018 10:58:59

Notizie » Politica Le strade sono un colabrodo e la Lega annuncia l’esposto, Valerio Mancini:''Sono stanco delle chiacchiere del Pd, porto tutto in Procura''

Riceviamo e pubblichiamo Le strade sono un colabrodo, la Lega annuncia l’esposto Valerio Mancini:''Sono stanco delle chiacchiere del Pd, porto tutto in Procura'' In Umbria lo stato delle strade è indegno: continuano gli incidenti, le proteste e le segnalazioni da parte dei cittadini esasperati. A farsi porta voce delle istanze degli umbri è il consigliere regionale Lega, Valerio Mancini, che annuncia: “Sono stanco delle chiacchiere del Pd, porto tutto in Procura e alla Corte dei Conti. Due anni fa in Assemblea Legislativa, su proposta mia e del collega Fiorini, fu approvato il piano di manutenzione straordinaria per le strade dell’Altotevere, ma i lavori non sono mai cominciati. Lo scorso Dicembre, durante la trattazione del Bilancio di previsione, ho chiesto investimenti importanti per le strade della Media Valle e del Trasimeno, ma la Giunta Marini bocciò i miei emendamenti. Oggi a distanza di mesi la situazione è peggiorata, sono decine gli incidenti segnalati, alcuni anche gravi, le forze dell’ordine stanno facendo un lavoro straordinario, ma i centralini operativi squillano in continuazione. In questo quadro intollerabile per la viabilità umbra, la Regione continua a fregarsene e a rimanere chiusa nei suoi palazzi a riattaccare i pezzi di un partito ormai alla deriva. I sindaci che nei giorni scorsi hanno partecipato alla riunione regionale del PD, anziché analizzare come rimarginare le ferite, avrebbero dovuto tutelare i propri cittadini e da lì rivendicare maggiore attenzione per le strade del proprio territorio e per i tanti problemi del comprensorio, purtroppo, però, il Pd perde il pelo ma non il vizio. Sarò io a portare le istanze della gente nelle sedi opportune, in questi giorni raccoglierò le segnalazioni e le testimonianze di molti viaggiatori, poi così come ho fatto per la moschea di Umbertide, consegnerò un dossier alla Procura della Repubblica, non è tollerabile che nel 2018 ancora si creda di fare manutenzione rattoppando le buche con sacchi di asfalto e badile. Sfido - conclude Mancini - l’assessore Chianella ad indicarmi almeno un cantiere che abbia prodotto un tratto di strada di 5 km di asfalto nuovo, senza interruzioni. Da decenni non si vede un cantiere degno di tale nome in tutto il comprensorio regionale, le provincie sono in uno stato politico comatoso e vegetativo, mi auguro solo che la giustizia faccia il suo corso perché saranno molte le pubbliche amministrazioni ad essere chiamate in causa e risarcire gli automobilisti, risorse sprecate che potevano essere spese per la manutenzione delle strade e non per contenziosi giudiziari.”    

13/03/2018 11:10:40

Notizie » Società Civile Umbertide, alla Di Vittorio l'attestato di ''Scuola amica dei bambini''

Riceviamo e pubblichiamo È stata già riconfermata questo autunno nella Sala dei Notari di Perugia in occasione dell'annuale appuntamento organizzato dall’Unicef Comitato regionale Umbria, ma proprio in questi giorni la scuola Primaria “G. Di Vittorio”, “Scuola amica dei bambini e dei ragazzi”, ha accolto con gioia la visita della presidente dell’Unicef Perugia, Iva Catarinelli, che ha voluto consegnare personalmente agli alunni il prestigioso riconoscimento. Si è trattato di un momento particolarmente emozionante e molto sentito dai bimbi del II Circolo che da anni sono protagonisti del progetto "Noi cittadini del mondo” rivolto alla promozione e allo sviluppo di competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica, valorizzando l'educazione interculturale e la pace, nel rispetto delle differenze e a favore del dialogo tra le culture. Un impegno continuo dunque che quest’anno scolastico ha ampliato i propri obiettivi convergendo con il progetto di plesso “Stiamo bene se…” incentrato sulla realizzazione del completo benessere fisico, psichico e sociale del bambino, con itinerari di educazione ad una corretta alimentazione e ad uno stile di vita sano, insieme a viaggi verso lo sviluppo di un’identità solidale, collaborativa e rispettosa del prossimo, soprattutto nella diversità, perché tutti i bambini, pur nelle differenze dei contesti e delle culture in cui crescono, hanno gli stessi diritti. “Siete bambini proiettati verso un futuro migliore - ha affermato la Catarinelli rivolgendosi agli alunni della Di Vittorio - e mi auguro che voi possiate continuare questo percorso coinvolgendo i bambini delle scuole vicine. Non dimenticate che sarete pionieri nella diffusione di buone pratiche”. La presidente del Comitato Unicef Perugia ha poi evidenziato l’importanza di educare i bambini ad un uso consapevole di Internet, favorendo una maggiore conoscenza delle tematiche per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo. A tal proposito si è congratulata con gli alunni e i docenti per aver portato avanti un percorso riconosciuto come buona pratica per la prevenzione di tutti gli usi scorretti della Rete. “Come sempre lavoriamo costantemente al raggiungimento degli scopi che ci siamo prefissati e che convergono totalmente con quelli diffusi dall’Unicef - ha ricordato Angela Monaldi, dirigente scolastico del II Circolo -. Le parole di Iva Catarinelli e la sua presenza qui oggi confermano il grande impegno della nostra scuola e per me questo è motivo di grande soddisfazione. Non dimentichiamo mai che promuovere i diritti dei bambini è fondamentale ma ancora più importante è mettere in pratica le buone parole”. “Come Unicef - ha dichiarato in conclusione la Catarinelli - dobbiamo innanzitutto corresponsabilizzare i bambini, perché solo dando una scuola di qualità possiamo fare in modo che ogni bambino possa crescere sviluppando appieno tutte le sue potenzialità e inserirsi domani in una società dando il proprio contributo. Aiutarli a crescere è il nostro primo compito”. Foto, da sinistra: Mariagrazia Silvestri docente responsabile progetto "Noi cittadini del mondo", Iva Catarinelli presidente del Comitato Unicef Perugia, Angela Monaldi dirigente scolastico del II Circolo "G. Di Vittorio", Placido Pellegrino coordinatore di Plesso e responsabile del progetto "Generazioni Connesse")

12/03/2018 08:25:54

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy