Attualità » Primo piano Bilancio di previsione, firmato l'accordo tra Comune di Umbertide e organizzazioni sindacali

Riceviamo e pubblichiamo E’ stato sottoscritto presso la Residenza comunale di Umbertide l’accordo tra l’Amministrazione comunale e le organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL sul bilancio di previsione 2018/2020. Durante l’incontro il Commissario prefettizio Castrese De Rosa ha illustrato le linee guida alla base della predisposizione del bilancio, incentrato sulla razionalizzazione della spesa, il mantenimento della qualità e della quantità dei servizi offerti ai cittadini, la conferma anche per il 2018 delle aliquote e delle tariffe - ad eccezione della Tari per la quale è previsto un lieve aumento per effetto dei maggiori costi di smaltimento dei rifiuti dovuti alla chiusura delle discariche -, l’attivazione e il completamento di opere e lavori pubblici. Le organizzazioni sindacali hanno condiviso le linee programmatiche illustrate dal commissario straordinario, valutando positivamente gli interventi in programma tra cui, in particolare, il piano triennale delle opere pubbliche che per il 2018 e 2019 sarà concentrato prioritariamente su interventi in materia di edilizia scolastica; la conferma per l’anno 2018 dei contributi alle imprese per investimenti in conto capitale e per la stabilizzazione e l’assunzione dei lavoratori, con sistemi incentivanti per l’occupabilità di soggetti deboli prevedendo l’importo di 8.000 euro per ciascun bando  la conferma del piano triennale del fabbisogno di personale, approvato con delibera della Giunta Comunale n. 410 del 6 dicembre 2017. Nel bilancio 2018 sono previsti anche un’azione costante e determinata per la lotta all’evasione fiscale per l’attuazione di una reale equità fiscale prevedendo entrate per 700.000 euro, un fondo di 5.000 euro per l’assegnazione di borse di studio a studenti meritevoli, lo sviluppo del laboratorio per la creatività e l’imprenditorialità giovanile.  

16/02/2018 14:28:47

Cultura » Mostre Presentazione del libro:''La guerra del sale (1540). Paolo III e la sottomissione di Perugia'' di Alessandro Monti

Riceviamo e pubblichiamo Presentazione del libro:   “La guerra del sale (1540). Paolo III e la sottomissione di Perugia" di Alessandro Monti (Morlacchi Editore)     Giovedì 15 febbraio 2018, ore 17:30 Fondazione Ranieri di Sorbello Piazza Piccinino 9 - Perugia     Sarà presentato giovedì 15 febbraio ore 17.30, presso la Fondazione Ranieri di Sorbello (piazza Piccinino 9, Perugia), il libro intitolato “La guerra del sale (1540). Paolo III e la sottomissione di Perugia” di Alessandro Monti, già giornalista professionista, membro della Società Italiana di Storia Militare, dal 2008 è docente titolare di storia e filosofia nelle Scuole Secondarie di II°, attualmente in servizio presso il Liceo Scientifico "Agnoletti" di Sesto Fiorentino.  All'incontro interverranno insieme all'autore Erminia Irace (Università degli Studi di Perugia) e Niccolò Capponi (Studioso fiorentino di Storia Rinascimentale), coordinerà Ruggero Ranieri, Presidente della Fondazione Ranieri di Sorbello.   Segue breve abstract del libro: "La ribellione del 1540, e la “guerra del sale” che ne fu l’immediata conseguenza, costituiscono un momento fondamentale della storia di Perugia – con il definitivo assoggettamento della città alla dominazione pontificia – e tuttavia non completamente noto, né nelle cause, né nel suo svolgimento. L’aumento della pressione fiscale, la scomparsa delle libertà comunali, la formazione di nuove oligarchie, la crescente conflittualità tra il papato di Paolo III e l’impero di Carlo V, sono alcune delle questioni che si intrecciano nelle vicende perugine all’inizio degli anni Quaranta del Cinquecento. Incrociando il racconto delle antiche cronache con i documenti dell’epoca, rintracciati con un lungo lavoro di ricerca negli archivi italiani ed europei, l’autore compone una sintesi vivace e appassionante dei fatti di quei giorni

15/02/2018 12:53:46

Sport Battuta d’arresto per il Volley Umbertide nella sfida contro Centova Perugia

Battuta d’arresto per il Volley Umbertide nella prima sfida casalinga del girone di ritorno contro Centova Perugia, che si aggiudica l’incontro con il punteggio di 3 a 1   Nonostante la sconfitta le padrone di casa mantengono il quarto posto in classifica e anche se la vetta della stagione regolare si allontana un po’, sono ancora in piena zona play off   di Raffaello Agea   Umbertide – La prima di ritorno della regular season aveva fatto ben sperare i colori del Volley Umbertide, poiché nonostante la vittoria ottenuta solo al tie break sul campo di San Mariano ed al netto di distrazioni e cali di tensione, le umbertidesi avevano (ri)trovato gioco e convinzione. Di certo, poi, la partita era alla portata della ragazze di Gabriele Violini, che all’andata si erano aggiudicate l’intera posta vincendo 3 a 1. Tuttavia, anche a causa di continui rimaneggiamenti di formazione cui Umbertide è stata costretta negli ultimi tempi, il gioco convincente ed a tratti autorevole visto fino a poche giornate fa, ha in sostanza latitato. Non che il compito delle avversarie sia stato agevole, poiché al di là del punteggio dei singoli parziali, le padrone di casa hanno sempre lottato con gagliardia. Ma, appunto, quando il gioco si vede solo a sprazzi, la convinzione di potercela fare non è sufficiente. Purtroppo per Umbertide, infatti, non sono stati sufficienti nemmeno i pur ragguardevoli scores personali delle sue schiacciatrici (Greta Ottaviani con 19 punti, Giada Palazzetti con 14 e Matilde Ercolani con 11) ed il discreto apporto delle centrali (Cecilia Rometti con 6 punti, Livia Bianchini con 4 ed Elisa Governatori con 1). Qualche errore di troppo al servizio ed in ricezione, con la conseguenza di rendere più difficoltoso il lavoro di Martina Ubaldi in regia, completano il quadro. E non bastano nemmeno alcune buone difese del libero Althea Giulietti per consentire di ricostruire e di contrattaccare. Se non ci sono state particolari luci, alla fine non ci sono state nemmeno particolari ombre individuali: in sostanza una prestazione un po’ sottotono nella quale la principale imputata è proprio al squadra. Quello che serve alle umbertidesi è la squadra vista nel terzo parziale, quando il gioco, seppur con qualche svista, ha consentito di portare a casa il game con il punteggio di 25 a 16, facendo ben sperare nel successivo. A questo punto, però, le speranze dovranno essere riposte nei prossimi turni, poiché se da un lato Umbertide ha mantenuto la quarta piazza, la classifica è sempre molto corta, tanto che sia per tentare agganci in alto, ma anche scivoloni in basso, serviranno punti e vittorie di qualità. Una qualità che non è mai mancata e che è certamente auspicabile possa essere ritrovata al più presto.     Il tabellino   Volley Umbertide – Centova Perugia 1 – 3   Parziali: 14 – 25, 19 – 25, 25 – 16, 15 – 25   Volley Umbertide: Ubaldi (C) 1, Ottaviani 19, Ercolani 11, Palazzetti 14, Bianchini 4, Rometti 6, Governatori 1, Pannacci, Giulietti M (L1). N.e.: Beacci, Rosi, Ceccagnoli, Giulietti M. (L2). B.s. 12, 9 ace, 38 errori. Allenatore: Gabriele Violini (non presente) Centova Perugia: Tromboni, Bellucci, Terchi, Calzola, Ciucarelli, Iacobelli, Ficola, Zuccaccia, Luiji. N.e.: Zizi, Miorelli. Allenatore: Paparelli (dati relativi agli scores individuali ed altro non disponibili)   Arbitro: Salinaro Angela      

14/02/2018 16:53:30

Attualità » Primo piano Cannara:''Badante'' italiana denunciata per furto

Si faceva assumere come badante per poi commettere furti presso le abitazioni dove lavorava. Proprio la sua attività lavorativa le permetteva di avere visione dei luoghi dove le vittime, per lo più persone anziane, nascondevano i propri gioielli ed il proprio denaro.    I Carabinieri di Cannara, al termine di un’attività investigativa scaturita da alcune denunce di furto, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria di Spoleto una giovane 41enne assisana, già nota alle forze dell’ordine, quale autrice di un furto di monili in oro e banconote in euro ed in dollari americani, per un valore di circa 2.000 euro, avvenuto all’interno di un’abitazione privata dove la stessa svolgeva l’attività di badante.    La giovane già nell’anno 2015 era stata deferita in stato di libertà, sempre dai militari di Cannara, per un analogo furto. L’attività d’indagine ha permesso di ricostruire come l’autrice, alcuni giorni dopo il furto, si è recata presso alcune attività commerciali di compro-oro dei comuni limitrofi, dove consegnava alcuni monili e gioielli, successivamente riconosciuti dalla vittima, ricavandone in cambio una cospicua somma di denaro. Ulteriori accertamenti hanno permesso di appurare come la predetta si sia recata presso un filiale bancaria per il cambio delle monete straniere.    Il movente degli atti delittuosi è da ricondurre, come ammesso dalla stessa autrice, alla sua propensione al gioco d’azzardo con le slot machine, di cui è assidua giocatrice. 

14/02/2018 13:57:38

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy