Categorie

Sport Basket A2/F: La Bottega del Tartufo Umbertide rinnova le giovani Bartolini, Cassetta e Gambelunghe

La Pallacanestro Femminile Umbertide comunica che Annagiulia Bartolini, Giulia Cassetta e Giorgia Gambelunghe faranno parte del roster di serie A2 anche per la prossima stagione. Le tre cestiste bianco-azzurre saranno le più giovani a disposizione di coach Michele Staccini. Annagiulia Bartolini è figlia d'arte, entrambi i genitori sono ex cestisti ed ora allenatori. Nata nel 2003, ha esordito in A2 nella stagione 2018-2019, annata nella quale ha realizzato i primi punti. Per l'ala umbertidese si tratterà quindi della terza stagione in prima squadra. Giulia Cassetta riveste il ruolo di play, classe 2005 ed umbertidese, è la più giovane del roster bianco-azzurro ed ha fatto il suo esordio nell'ultima stagione di A2 contro High School Lab. Giorgia Gambelunghe invece proviene da Bastia Umbra, nata nel 2004, è una guardia. Cresciuta nelle giovanili della Pink Basket Terni, è approdata lo scorso anno alla PFU, squadra con la quale ha realizzato primi punti. La PFU si è sempre contraddistinta per il lavoro sulle giovani, cercando stagione dopo stagione di creare un ambiente sempre più adatto e stimolante per la loro crescita come giocatrici e persone. L'impegno, la dedizione e il senso di appartenenza dimostrato da Annagiulia, Giulia e Giorgia è di esempio per tutto il movimento giovanile. Il Covid è stato un durissimo colpo, le ragazze hanno lavorato da casa sia fisicamente che tecnicamente ed appena è stato possibile sono tornate a sudare sul parquet per recuperare il tempo perso. Questo periodo tuttavia è servito alla società per riflettere e programmare al meglio il percorso delle giovani, a breve tutte le novità.

27/07/2020 09:57:55 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A2/F, La Bottega del Tartufo Umbertide conferma il capitano Federica Giudice

Finalmente è arrivata la notizia tanto attesa. Il capitano Federica Giudice vestirà i colori bianco-azzurri per la sesta annata consecutiva. L'ala-guardia nata a Taranto il 5 febbraio 2000 ricoprirà il ruolo di capitano per la terza stagione. Ennesima conferma del forte attaccamento alla maglia per una fantastica persona, prima che giocatrice. Federica è approdata alla PFU nel 2015, quando aveva 15 anni, da allora non ha più abbandonato la cittadina che è diventata la sua seconda casa. Il 9 ottobre 2016 l'esordio in A1 contro Schio ed il successivo 29 ottobre i primi punti realizzati, contro la Reyer Venezia. La cestista ormai umbertidese, aveva deciso di rimanere alla PFU nell'anno dell'auto-retrocessione in A2. Nel 2018 arriva l'exploit, quasi un anno solare in doppia cifra per Federica, dal febbraio 2018 al 6 gennaio 2019, giorno dell'impresa su Campobasso. Cifre da capogiro anche nell'ultima indimenticabile stagione. La capitana ha sfiorato i 14 punti di media a partita, considerando il fatto che in due occasioni non ha giocato al cento per cento della forma. Il giorno prima della vittoria su San Giovanni Valdarno, la guardia bianco-azzurra aveva subito un incidente domestico ed era dovuta ricorrere alle cure del locale pronto soccorso. Nonostante questo spiacevole episodio, Federica era riuscita a realizzare 14 punti. Doppia-doppia da 16 punti e 11 rimbalzi contro Ariano Irpino, impresa che aveva permesso alla squadra umbertidese di raggiungere le Final Eight di Coppa Italia, con la capitana reduce da un'influenza ed il team in emergenza. L'ultima partita prima dell'interruzione del campionato a causa della pandemia, la grande vittoria sul parquet di La Spezia, con Federica protagonista da top scorer del match grazie a 19 punti realizzati. Ora la conferma per una cestista, simbolo di una squadra che non si arrende mai e potrà dare ancora molte soddisfazioni ai propri instancabili tifosi. Non potevamo non scambiare quattro chiacchiere con il nostro Capitano.   Come valuti l'ultima stagione disputata dalla tua squadra? Allora, poche parole, sarò rapida e concisa. L’amaro in bocca ancora c’è, c’è per non essere arrivate fino alla fine, per non aver potuto anche e soprattutto disputare una Coppa Italia che ci siamo guadagnate con le unghie e con i denti. C’è anche per via di tutto il tempo che ci è stato rubato dentro al parquet e che nessuno potrà darci indietro. Nonostante questo posso solo ritenermi più che soddisfatta, sono orgogliosa della mia squadra, di tutti i risultati che abbiamo raggiunto insieme e sono più che convinta che ai playoff nessun’altra squadra sarebbe stata contenta di ritrovarci come team avversario anche se, con gli infortuni pesanti di Ilaria (Moriconi, ndr) e Giorgia (Paolocci, ndr), il roster aveva perso due elementi più che fondamentali. Se gli dei del basket esistono ci sapremo riprendere tutto quello che, per cause di forza maggiore, ci è stato negato.   Avresti mai immaginato di rimanere tutto questo tempo ad Umbertide? Allora, chi mi conosce sa che sono quel classico tipo di ragazza che si affeziona facilmente a persone, luoghi, ambienti e se ci vogliamo fare una risata anche a personaggi totalmente immaginari di film e serie TV. Al contempo però non mi tiro indietro davanti a sfide nuove e il pensiero di un cambiamento non mi spaventa poi più di tanto. Non mi sarei mai aspettata di rimanere ad Umbertide per così tanto tempo, però sai una cosa tira l’altra: finito il liceo ho subito iniziato l’Università a Perugia e di solito quando intraprendo un percorso importante lo voglio portare a termine senza troppi cambiamenti. Avrei potuto rimanere ad Umbertide anche senza prendere in conto l’università? La risposta non so dartela manco io. So solo che scelte del genere vanno prese di pancia e di cuore e ad Umbertide sarà per sempre conservato un grande pezzo del mio. Forse la risposta sarebbe stata positiva.   Quanto tempo hai ancora intenzione di restare? Un giorno il mitico Occhio (il ds Federico Rinaldi, ndr) mi disse:”A prescindere dal colore della divisa che un giorno tu indosserai per me rimarrai sempre della PFU”. Sicuramente il mio più grande sogno sarebbe magari un giorno di poter risalire con questa squadra, che ad oggi sento mia più che mai, nel massimo campionato. Al contempo c’è anche la parte razionale della Federica sognatrice che vuole pensare concretamente anche allo studio. Non lo so è un pronostico difficile da poter fare adesso. Ora come ora sento di dover ringraziare la società per aver rinnovato anche per quest’anno la fiducia nei miei confronti, vorrei ringraziare anche tutto lo staff per la disponibilità ad allenarci anche in estate con una voglia e una determinazione che crescono giorno dopo giorno. Dalla mia posso promettere che farò di tutto per contribuire ad aiutare la squadra a raggiungere grandi obiettivi e ripeto farò, perché come disse un vecchio saggio bisogna sempre agire, non c’è mai tempo per provare!"  

13/07/2020 18:12:30 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Giovanni Caracchini, nuovo allenatore del Fratta

Il coronavirus ha bloccato l'attività nel palazzetto, ma non nella sede del Fratta, dove sono in corso i lavori per definire l'assetto della nuova stagione che, al momento, non è dato sapere quando avrà inizio.   Come ogni anno, attraverso colloqui con gli allenatori, seguendo criteri di continuità e di avvicendamento, la società assegna il trainer alle varie squadre. La società ha riconfermato tutti gli allenatori ed in attesa della disponibilità di alcuni ha comunque delineato lo staff. La Serie C Silver – questa la novità – è stata assegnata a Giovanni Caracchini che eredita da Silvio Bartolini un discreto patrimonio di giovani e scalpitanti speranze. Caracchini, 40 anni, 21 dei quali giocati nel Fratta, nell'ultimo anno ha svolto mansioni di aiuto allenatore di Piazza con l’Assisi in C Gold, gestendo in proprio la squadra Under 18. Diviene così il diciannovesimo allenatore del Basket Fratta. Il suo attaccamento alla società è indiscutibile al pari della sua correttezza, nella tradizione che parte dal capostipite Angelo Zurli e è proseguita con Conti, Molinari, Mogini, Staccini Marco, Cristini, Lisetti,Caporali, Carubini, Staccini Michele, Micheli e Bartolini. Caracchini è consapevole del peso di tale eredità e per questo ansioso di mettersi prima possibile al lavoro con entusiasmo e sicuro di avere la fiducia incondizionata dei dirigenti e di tutto l'ambiente dei seguaci del basket a Umbertide. Il settore giovanile, è affidato al confermato Francesco Olivieri e potrà contare sul gradito ritorno – altra novità - di Claudio Lisetti. Lo staff della prima squadra è completato da Graziano Carubini, aiuto allenatore, Luca Tognaccini e Nicola Palazzetti dirigenti accompagnatori. Fino all'ultima stagione il ruolo di dirigente accompagnatore è stato per vari anni ricoperto da Giuseppe Gagliardini, bandiera del Fratta delle origini a cui va un grande ringraziamento.

09/07/2020 10:28:11 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A2/F: Beatrice Stroscio è una nuova cestista de La Bottega del Tartufo Umbertide

  La Pallacanestro Femminile Umbertide comunica di aver raggiunto un accordo con la Virtus Eirene Ragusa per il trasferimento in prestito, per la stagione 2020/2021, dell'atleta Beatrice Stroscio. Beatrice vestirà i colori bianco-azzurri per la prossima stagione in serie A2. La cestista nativa di Patti, classe 2001, ricopre il ruolo di guardia ed è cresciuta nell'Alma Basket Patti. Successivamente si è trasferita a Ragusa dove ha giocato nelle giovanili della Virtus Eirene. Nell'ultima stagione ha esordito nel massimo campionato, sempre tra le fila della Passalacqua Ragusa. Nel 2019 arriva per Beatrice la chiamata in Nazionale Under-18, in vista dell'europeo di Sarajevo. L'Italbasket Under-18 vincerà il titolo europeo di categoria in finale contro l'Ungheria, in quell'occasione Beatrice ha contribuito con 3 punti. Queste le parole di Beatrice da nuova cestista della PFU:“Ho scelto Umbertide perché tra le varie proposte ricevute, ho ritenuto fosse quella più adatta per la mia crescita cestistica. Umbertide si è sempre distinta per il lavoro che dedica alle giovani e questo è stato lo stimolo maggiore che mi ha spinto verso questa scelta. Ringrazio la società per l’opportunità che mi sta dando credendo in me e farò di tutto per non deluderla”. “Per quanto riguarda le mie ambizioni - prosegue la cestista siciliana - il mio motto è quello di non accontentarmi mai, l’obiettivo è sempre quello di migliorare. Tutto ciò, ovviamente, non può arrivare senza il duro lavoro in palestra, per cui solo così posso ambire a categorie e traguardi più importanti”. “L’anno scorso a Ragusa – spiega Beatrice - sono entrata a far parte del roster della prima squadra. È stato un anno entusiasmante sia a livello sportivo che umano, peccato che si sia dovuto interrompere improvvisamente. Ho avuto l’opportunità di confrontarmi con grandissimi giocatrici professioniste di altissimo livello e spero che questa esperienza mi sia servita per il mio futuro cestistico. Ragusa per me è stata una seconda famiglia da 5 anni a questa parte, non finirò mai di ringraziare tutta la società per avermi permesso tutto ciò e in particolare il mio coach Gianni Recupido, il quale mi ha guidato sin dal primo anno”.   La Pallacanestro Femminile Umbertide ringrazia la Virtus Eirene Ragusa ed il suo presidente Davide Passalacqua per il buon esito della trattativa.  

01/07/2020 16:00:30 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A2/F: la Bottega del Tartufo Umbertide saluta Elisa Spigarelli e Laura Gelfusa

  La Pallacanestro Femminile Umbertide comunica che Elisa Spigarelli non sarà una giocatrice bianco-azzurra per la prossima stagione di serie A2. La cestista nativa di Gualdo Tadino ha deciso, momentaneamente, di appendere le scarpe al chiodo. L'ala classe 1997, non potrà conciliare gli impegni universitari con quelli sportivi. La società ringrazia Elisa, una ragazza straordinaria dentro e fuori dal parquet; esempio per tutti di dedizione, impegno e serietà. Elisa era arrivata nel 2018 alla PFU da Gualdo Tadino ed in poco tempo è riuscita a compiere passi da gigante ed a non avere difficoltà nell'affrontare un campionato impegnativo come la serie A2. Nel 2019 ha conseguito la laurea triennale in ingegneria informatica con il massimo dei voti e ora sta studiando per raggiungere il traguardo della laurea magistrale. Tutto l'ambiente bianco-azzurro augura ad Elisa le migliori fortune, confidando nel fatto che questo saluto possa essere, anche per lei, soltanto un arrivederci. La Pallacanestro Femminile Umbertide saluta e ringrazia anche la cestista Laura “Lalla” Gelfusa per il contributo dato alla squadra in questa stagione. Lalla aveva già indossato la maglia bianco-azzurra nella stagione 2007-2008, l'anno della promozione in A1 della Liomatic Fratta Umbertide. La giocatrice romana aveva anche rivestito il ruolo di capitano nei primi mesi della prima stagione in A1 della PFU, vale a dire l'annata 2008-2009. In questa ultima ed indimenticabile stagione, Lalla aveva accettato l'invito della società, in particolare del DS Rinaldi, a far ritorno ad Umbertide, per aiutare la squadra dopo l'addio di Giuseppone. L'apporto della cestista capitolina alla squadra bianco-azzurra è stato fondamentale. Probabilmente questa è stata l'ultima stagione da giocatrice per Lalla, che ora parteciperà alle competizioni 3x3. Queste le parole di Lalla al popolo bianco-azzurro: “Volevo dire grazie a tutte le persone che oggi, come dodici anni fa, mi hanno accolto con l'entusiasmo e la genuinità di sempre. Umbertide è e sarà sempre nel mio cuore! Mi vedrete sicuramente sugli spalti a fare il tifo per voi”.

22/06/2020 15:45:28 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A2/F: Si dividono le strade della PF Umbertide e di Giulia Prosperi

La Pallacanestro Femminile Umbertide saluta Giulia Prosperi. La cestista capitolina non farà parte del roster umbertidese nella prossima stagione di serie A2. La società ringrazia Giulia per il grande contributo dato in queste due fantastiche stagioni, sia in qualità di giocatrice della prima squadra che di istruttrice di minibasket. Giulia ha trascinato la PFU al raggiungimento di ottimi traguardi. Non dimenticheremo le imprese compiute nelle ultime due annate ai danni delle squadre più ambiziose del campionato ed il raggiungimento delle Final Eight di Coppa Italia, tutti successi per i quali la guardia romana è risultata un elemento fondamentale. Importante l'apporto di Giulia nel minibasket. “Da ora in poi sarete, sarete...un pinguino ed ora...una giraffa, chi sa imitare la giraffa? E.. il coccodrillo come fa???” Sembrava di essere in una giungla, con una mamma ed i suoi cuccioli. Passione, entusiasmo e professionalità sono valori che hanno contraddistinto Giulia nel corso di questi due anni ad Umbertide, dimostrando sempre grande attaccamento alla società. Questo amore per la PFU, Giulia lo ha trasmesso anche alle sue piccole. Giulia è una ragazza ambiziosa e non solo nel basket, ha il sogno di proseguire gli studi in psicologia e la nostra società le fa i migliori auguri per il futuro brillante che si merita, ricordando che questo potrebbe essere un arrivederci e non un addio.

19/06/2020 16:12:59 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A2/F: La Bottega del Tartufo Umbertide conferma Giorgia Paolocci

Altra conferma in casa Pallacanestro Femminile Umbertide. Giorgia Paolocci farà parte del roster di serie A2 anche per la prossima stagione. La cestista capitolina vestirà la maglia bianco-azzurra per la quinta stagione consecutiva. Giorgia era arrivata ad Umbertide nel 2016 dalle giovanili della Stella Azzurra Roma e da allora non ha più abbandonato la PFU, esordendo dapprima in A1 il 29 ottobre 2016 e decidendo poi di rimanere ad Umbertide nell'anno dell'auto-retrocessione in A2. Nell'ultima stagione, l'ala classe 1999, ha dato un grande contributo alla squadra, in particolare nelle memorabili vittorie contro Faenza e Campobasso. Purtroppo durante la sessione di allenamento dello scorso 2 gennaio, pochi giorni prima dell'importante match contro Ariano Irpino, Giorgia ha subito la rottura del legamento crociato ed è ora in fase di recupero sotto la guida del preparatore atletico Leonardo Grilli. Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Giorgia nel momento del rinnovo:”Prima di tutto volevo ringraziare la società per la fiducia che mi ha dato nonostante il mio infortunio”. “Volevo ringraziare – prosegue Giorgia - il nostro preparatore Leonardo Grilli per avermi seguito nonostante la pandemia anche tramite un computer. Ci allenavamo ogni giorno per essere pronta il prima possibile. Il lavoro svolto durante questo brutto periodo che abbiamo vissuto, mi sta permettendo di recuperare nei tempi giusti”. “La gente di questo paese, la società stessa – spiega Giorgia - mi hanno fatto sentire da subito a casa. Questo ha fortificato il mio attaccamento alla maglia che ormai indosso da 5 anni. Sono molto contenta di rimanere qui e di vivere un altro anno pieno di soddisfazioni, per continuare il bello che stavamo facendo prima della pandemia”.  

17/06/2020 18:36:31 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy