Notizie » Società Civile La "festaccia": associazione di impegno e divertimentotide

Riceviamo e pubblichiamo L’associazione culturale “Quelli de la Festaccia” si presenta agli umbertidesi Il nome Festaccia non è nuovo alla cittadinanza umbertidese, indica infatti un evento musicale che tutti gli anni viene organizzato al Parco Ranieri e che quest’anno arriverà alla decima edizione. Da oggi, però, la Festaccia rappresenta anche qualcosa di diverso, avendo costituito il punto di partenza per un progetto più ampio che racchiude in sé due importanti concetti: “aggregazione”, il senso dello stare insieme, e “partecipazione”, la volontà di vivere al meglio il proprio essere cittadini. Il gruppo di giovani umbertidesi che per anni ha organizzato l’evento ha deciso, infatti, di costituire un’associazione culturale per organizzare eventi musicali e ricreativi, sfruttando al meglio le potenzialità del territorio. L’associazione in questione si chiama, appunto, “Quelli de la Festaccia” e nei prossimi mesi presenterà numerosi eventi rivolti alla cittadinanza umbertidese. Il 20 luglio, presso il Lido Tevere di Umbertide, si terrà la prima festa organizzata dall’associazione; pensata come un’opportunità di divertimento e aggregazione, la serata avrà ad oggetto l’esibizione di numerosi gruppi musicali, con l’obiettivo di creare un’occasione per poter rivivere e valorizzare uno dei più bei luoghi della nostra cittadina.  

23/05/2014 17:49:58

Notizie » Società Civile C. di Castello. Grande successo per la prima edizione della camminata lenta Slow Foot

Una splendida giornata immersi nella natura alla scoperta di paesaggi incontaminati e antichi resti medievali, accompagnati da Giovanni Cangi, fra i massimi esperti di storia e architettura dell’Alta valle del Tevere.  Sono stati oltre 120 i partecipanti alla prima edizione di “Slow foot - Camminata lenta”, promossa da Altotevere senza frontiere in occasione della Giornata mondiale della lentezza. Un percorso ad anello di straordinaria bellezza che ha riscosso grande successo fra i tantissimi partecipanti all’iniziativa, che ha coinvolto giovani e famiglie  in una domenica diversa alla scoperta della natura, del nostro territorio e del senso profondo dello stare insieme. Una giornata lenta per assaporare insieme ad ogni passo la natura che ci circonda e la compagnia di chi cammina al nostro fianco. Momento centrale la visita nel luogo dell’antica chiesa di Santa Felicita di Paterna nel territorio di Città di Castello, un gioiello dell’architettura medievale che versa purtroppo in stato di abbandono. La giornata ha visto il seguente itinerario: partenza da Fiume (chiesa di Santa Maria d’Ara), visita al sito dell’antica chiesa di San Martino di Fiume e di Sant’Angelo di Vedovata, arrivo a Santa Felicita con pausa pranzo e momento conviviale, ritorno a Fiume nel pomeriggio passando per i resti dell’antica “Torraccia”. “Slow foot” si lega direttamente alla quarta edizione del Festival della solidarietà, organizzato da Altotevere senza frontiere nei giorni 18-19-20 luglio 2014 al parco Ansa del Tevere di Città di Castello. Tema del Festival sarà infatti “La lentezza salverà il mondo”: un invito quasi “provocatorio” a riscoprire temi spesso trascurati come il camminare, l’ascolto, il contatto diretto con la natura. Gli eventi di avvicinamento al 4° festival della solidarietà non si fermano qui: prossimo appuntamento il 2 giugno, con la festa a scopo benefico “Work in progress” nel luogo dove sta sorgendo la nuova sede dell’associazione in via Maestri del lavoro d’Italia a Città di Castello (uscita E45 Città di Castello nord). 

21/05/2014 17:06:20

Notizie » Società Civile Bambini e ambiente. Ad Umbertide premiate la scuole vincitrici del concorso Show must go green

Sono oltre duecento i bambini delle scuole del territorio premiate per le migliori elaborazioni realizzate nell’ambito del Progetto “Show must go green, riciclare è uno spettacolo!”. Questa mattina hanno fatto il loro ingresso nel Centro Sociale San Francesco del Comune di Umbertide, sfilando divertiti sul “green carpet” disteso per l’occasione dove, ad attenderli per consegnare loro i premi e congratularsi, c’era l’Amministrazione Comunale di Umbertide, insieme a rappresentanti dell’azienda Gesenu promotrice dell’evento realizzato in partnership con il Comune e le istituzioni scolastiche. La giornata ha rappresentato la finale del concorso organizzato come progetto didattico di sensibilizzazione alla sostenibilità. Un’iniziativa che ha consentito di far esprimere l’inesauribile creatività dei ragazzi tramite elementi interpretativi e l’allestimento di mini opere artistiche, teatrali, audiovisive, letterarie, dedicate al tema del ciclo dei rifiuti, favorendo l’assunzione di un ruolo attivo nel rapporto con l’ambiente.  Le produzioni premiate, insieme all’entusiasmo quale filo conduttore di ogni storia, sono state riproposte tra l’interesse e l’allegria dei giovanissimi artisti in grado sempre di stupire per il loro impegno e consapevolezza. Il progetto si inserisce in un più ampio contesto di  comunicazione rivolto alla cittadinanza sul corretto smaltimento dei rifiuti, espressione di qualità e tutela delle aree pubbliche. Il Comune di Umbertide, nel mese di aprile 2014 ha raggiunto il dato percentuale del 73,40% di raccolta differenziata in sintonia con una fase di trasformazione dei servizi di raccolta nella città e nel comprensorio, superando l’obiettivo del 65% previsto dalla legge con il coinvolgimento dell’intera popolazione residente, ora servita con modalità di raccolta “porta a porta”, ed eliminando completamente i contenitori per la raccolta stradale. Le attività di Gesenu nel territorio sono svolte con quattro automezzi a metano, con la duplice valenza di poter ridurre le emissioni di CO2 nell'atmosfera e risparmiare sui costi del carburante. Passi che confermano il percorso intrapreso dall’Amministrazione verso il traguardo «Rifiuti Zero» entro il 2020, anche con l’istituzione dell’«Osservatorio Verso Rifiuti Zero» con compiti di monitoraggio delle  azioni previste in conformità alle Linee Guida Regionali di prevenzione e riduzione dei rifiuti attuabili in Umbria.  Umbertide, dunque, città virtuosa degli eventi sostenibili, della spesa consapevole, del recupero prodotti alimentari ed eccedenze pasti, del recupero invenduto parafarmaci e prodotti cosmetici, della promozione e informazione sui sacchetti riutilizzabili e biodegradabili.  La premiazione odierna, al termine di un progetto che ampio consenso ha ottenuto a livello regionale, è un’ulteriore occasione per valorizzare le buone pratiche attuate, le buone  abitudini che i bambini stessi promuovono con il loro profondo senso di rispetto ed amore per la natura. Ecco la classifica delle scuole premiate per il concorso "Show must go green” Scuola Infanzia Garibaldi premio per il miglior trucco e scenografie, per la produzione “Costumi in scena!” Scuola Infanza Marcella Monini: premio per migliori costumi e sceneggiatura, per la produzione “La Grande Monnezza” Scuola Primaria Garibaldi: premio per miglior sceneggiatura, alle classi 4°A e 4°B per la produzione “Recycle Waste” Scuola Primaria Di Vittorio premio per miglior recita, remake e cortometraggio, alle classi 3°A, 3°B e 3°C per la produzione “Una Storia Riciclata” Scuola Secondaria di 1° grado: premio per miglior recita e sceneggiatura, alle classi 1°A, 1°B, 1°C, 1°D, 1°E e 1°G per la produzione “Alla Ricerca di… un Mondo Colorato” A tutte le scuole sono andati in premio buoni acquisto per materiale didattico. 

21/05/2014 13:28:58

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy