Attualità » Primo piano Coronavirus: in Umbria 10 nuovi contagi. Fermi i decessi

Dai dati aggiornati alle ore 8 di domenica 12 aprile, 1319 persone (+ 10 rispetto a ieri) in Umbria risultano positive al virus Covid-19, di cui 956 in provincia di Perugia (+4) e 316 in quella di Terni (+ 6); gli attualmente positivi sono 1015 (-50), di cui 725 (-37) in provincia di Perugia e 247 (+13) in quella di Terni; i guariti sono 252 (+60), di cui 200  provincia di Perugia (+42) e 52 in quella di Terni (+18). Risultano 328 clinicamente guariti (-14), di cui 263 (-7) nella provincia di Perugia e 65 (-7) in quella di Terni. I deceduti sono 52 (invariato): 31 (invariato) residenti nella provincia di Perugia e 17 (invariato) in quella di Terni, 4 di fuori regione.  Dei 1319 positivi (dei quali 47 provengono da fuori regione) attualmente sono ricoverati in 168 (-8): di questi, 115 (-6) sono residenti nella provincia di Perugia e 44 (-1) in quella di Terni, 9 sono di fuori regione; i ricoverati nell'ospedale di Perugia sono 40 (-6), 49 (invariato) in quello di Terni, 31 (invariato) a Città di Castello, 38 (-1) a Pantalla, 3 (-1) a Orvieto, 7 (invariato) a Foligno. Dei ricoverati, 39 (invariato) sono in terapia intensiva, di cui 14 (-1) nell'ospedale di Perugia, 14 (+1) in quello di Terni, 6 (+1) a Città di Castello, 3 in quello di Orvieto (-1), 2 (invariato) a Foligno. Le persone in isolamento domiciliare sono 2794 (-382): di questi, 2287 (-288) sono nella provincia di Perugia e 507 (-94) in quella di Terni. Sempre alla stessa data, risultano 8444 (+391) persone uscite dall'isolamento, di cui 6755 (+340) nella provincia di Perugia e 1689 (+51) in quella di Terni. Nel complesso, entro le ore 8 del 12 aprile, sono stati eseguiti 18658 tamponi (+996).  

12/04/2020 16:12:22 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Coronavirus, Umbria: 7 nuovi positivi su 1337 tamponi. Oltre 30 i nuovi guariti

Dai dati aggiornati alle ore 8 di sabato 11 aprile, 1309 persone (+7 rispetto a ieri) in Umbria risultano positive al virus Covid-19, di cui 952 in provincia di Perugia (+2) e 310 in quella di Terni (+4); gli attualmente positivi sono 1065 (-24), di cui 762 (-27) in provincia di Perugia e 260 (+3) in quella di Terni; i guariti sono 192 (+33), di cui 158  provincia di Perugia (+31) e 34 in quella di Terni (+2).  Risultano 342 clinicamente guariti (+3), di cui 270(-5) nella provincia di Perugia e 72 (+8) in quella di Terni.  I deceduti sono 52 (=): 30 (=) residenti nella provincia di Perugia e 17 (=) in quella di Terni, 4 di fuori regione.     Dei 1309 positivi (dei quali 47 provengono da fuori regione) attualmente sono ricoverati in 176 (-9): di questi, 121 (-5) sono residenti nella provincia di Perugia e 45 (-4) in quella di Terni, 10 sono di fuori regione; i ricoverati nell’ospedale di Perugia sono 46 (-3), 49 (-4) in quello di Terni, 31 (=) a Città di Castello, 39 (-2) a Pantalla, 4(=) a Orvieto, 7 (=) a Foligno.  Dei ricoverati, 39(=) sono in terapia intensiva, di cui 15 (+1) nell’ospedale di Perugia, 13 (-1) in quello di Terni, 5 (=) a Città di Castello, 4 in quello di Orvieto (=), 2 (=) a Foligno.   Le persone in isolamento domiciliare sono 3176 (-108): di questi, 2575 (-86) sono nella provincia di Perugia e 601 (-22) in quella di Terni. Sempre alla stessa data, risultano 8053 (+696) persone uscite dall’isolamento, di cui 6415 (+532) nella provincia di Perugia e 1638 (+164) in quella di Terni.   Nel complesso, entro le ore 8 dell’11 aprile, sono stati eseguiti 17662 tamponi (+1337).

11/04/2020 12:26:14 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Montone: la Donazione della Santa Spina ai tempi del coronavirus

Il coronavirus non ferma il desiderio di portare avanti le antiche tradizioni. La prima ostensione della Santa Spina a Montone, in programma nel giorno di Pasquetta, quest’anno sarà trasmessa in diretta Facebook sulla pagina del Comune, alle ore 11.30. Una piccola ‘celebrazione’ a porte chiuse, senza pubblico, per ricordare che proprio il lunedì dell’Angelo avvenne la donazione a Montone della Spina della Corona del Cristo, che Carlo Fortebraccio ricevette dalla Serenissima Repubblica di Venezia, al sevizio della quale il figlio di Braccio aveva combattuto fra il 1470 e il 1477. C’è anche una leggenda secondo la quale questa Spina sarebbe fiorita il venerdì Santo, emanando un dolcissimo profumo. Dal 1798, anno dell’incendio della chiesa di San Francesco, la Spina viene custodita dalle suore del convento di Sant’Agnese. E proprio in diretta dal convento, lunedì 13 aprile, il vescovo di Città di Castello Domenico Cancian e il parroco don Pietro Bartolini mostreranno on-line la reliquia, mentre il Sindaco donerà l’olio che arde tutto l'anno nella lampada accesa dinanzi ad essa. “L'emergenza sanitaria che stiamo vivendo - commentano il sindaco Mirco Rinaldi e il presidente della Pro Loco Raffaele Bei - ci porta a cambiare le nostre abitudini, ma anche a riflettere sull’importanza di salvaguardare il senso di appartenenza a una comunità, per evitare la solitudine psicologica e la perdita delle radici culturali e sociali. Montone, piccola, ma coesa comunità, ha uno stretto legame con la Santa Spina e mai, dicono i documenti, fu interrotta questa tradizione. Peste, guerre, mai impedirono la sua Ostensione, anzi si narra della necessità di regolamentare la devozione per la troppa partecipazione di pellegrini da ogni terra. In segno di speranza e fiducia, per superare questo difficile momento, abbiamo voluto non interrompere la secolare tradizione, coinvolgendo cittadini e amici montonesi che dalle proprie abitazioni possono seguire l’evento”.  

11/04/2020 11:37:55 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Tutte le funzioni religiose in diretta streaming a Umbertide

Ai tempi del coronavirus cambiano anche le nostre abitudini nelle celebrazioni pasquali. Per fortuna la tecnologia viene in aiuto in questo periodo di restrizioni, ecco che quindi nelle varie parrocchie ci si attiva per poter trasmettere online, in diretta streaming, gli appuntamenti della settimana santa.  Anche ad Umbertide è possibile seguire Messe e Veglie attraverso il web. Ecco un vademecum per le giornate tra giovedì 9 e domenica 12 aprile con le funzioni religiose da seguire in diretta in questo periodo di quarantena, tra dirette streaming e canali social. Seguendo la pagina facebook della Parrocchia Santa Maria della Pietà è possibile seguire le dirette facebook delle principlai celebrazioni della settimana santa secondo questi orari: (questo il link alla pagina: https://www.facebook.com/parrocchiaumbertide): - Giovedì Santo (Cena del Signore), ore 18.30 - Venerdì Santo (Passione del Signore), ore 15 - Veglia Pasqua nella notte santa, sabato sera ore 21.30 - Domenica di Pasqua (Risurrezione del Signore), ore 11.00 Anche la Parrocchia di Cristo Risorto ha attivato la diretta delle celebrazioni liturgiche sempre attraverso la pagina facebook (https://www.facebook.com/parrocchiacristorisorto/) con il seguente calendario: Giovedì 9 S.Messa in Coena Domini ore 18.00; Venerdì 10 Liturgia della Passione ore 17.00; Sabato 11 Veglia di Pasqua ore 21.00; Domenica 12 S. Messa di Pasqua ore 11.15.  Per chi non potesse seguire in diretta facebook, o qualora vi fossero problemi di trasmissione, negli stessi orari rimane il collegamento con RCC ed è possibile seguire anche le celebrazioni presiedute da Mons. Vescovo, nella Chiesa Cattedrale, su TRG canale televisivo 11 o 111. Per quanto riguarda la Collegiata di S.Maria della Reggia, è attivo il sito internet https://collegiataumbertide.webnode.it/ dove è possibile usufrire di momenti di riflessione, catechesi e  preghiera, oltre a rimanere aggiornati su tutti gli avvisi e gli orari della parrocchia. Ricordiamo inoltre, che proprio Monsignor Pietro Vispi ha lanciato la proposta di accendere una o più luci su finestre e balconi, sabato 11 aprile alle ore 21. "L'invito è rivolto a tutti: credenti e non credenti, ma tutti fiduciosi nella resurrezione della nostra società. Accenderemo quella luce anche in omaggio a chi non c'è più, come vicinanza ai parenti e ai malati, e soprattutto come segno di gratitudine per chi è a nostro servizio col rischio della vita. Davanti alla chiesa arderà per tutta la notte il Cero Pasquale, segno della resurrezione del Signore, perché ci illumini e guidi nelle tenebre di questo momento".   

09/04/2020 16:37:58 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy