Notizie » Società Civile Primo evento musicale della stagione al Metropolis, lunedì 5 ottobre il concerto del liutista e compositore Jozef van Wissem

Il primo evento musicale della stagione del Cinema Metropolis è assolutamente da non perdere per gli amanti della musica e del cinema. Lunedì 5 ottobre alle ore 23 farà infatti tappa ad Umbertide il tour italiano del liutista e compositore Jozef van Wissem, in arrivo dagli Stati Uniti dopo il successo del suo sodalizio live e su disco con il regista Jim Jarmusch, e con l’album solista pubblicato su Sacred Bones Records. Fedele alle radici della musica per liuto medievale, rinascimentale e barocca, Jozef van Wissem la rielabora secondo un approccio contemporaneo, per esempio attualizzando l’impiego di palindromi e composizioni speculari. Il risultato si presta a soddisfare sia i più attenti alle ricerche musicali di oggi, sia gli amanti di forme più classiche, con un equilibrio perfetto tra tecnica strumentale (sempre fedele alle qualità del liuto) e approccio compositivo e concettuale (a seconda dei casi vicino al minimalismo, all’improvvisazione, all’impiego di field recordings ed elettronica). La sua musica sembra sospesa nel tempo, ma è anche profondamente consapevole della tradizione da cui deriva e delle ricerche attuali. Non stupisce dunque che tra i suoi ispiratori si trovino, oltre ai compositori per liuto dei secoli passati, anche Morton Feldman, Robert Johnson, Aleister Crowley e Gilles Deleuze. Chi lo ascolta dal vivo per la prima volta è generalmente sorpreso da come riesca a trasportare lo spettatore spontaneamente in una condizione di ascolto insieme concentrata e rilassata, che lascia la possibilità di livelli di immedesimazione e di comprensione sempre più profondi. Prima del concerto, alle ore 21, verrà proiettato il film “Solo gli amanti sopravvivono”, storia d’amore narrata dall’istrionico Jim Jarmusch che ripropone la leggendaria figura del vampiro attraverso lo sguardo di due amanti immortali, due outsider che cercano di sopravvivere in un società moderna e in costante evoluzione e che, come ha spiegato lo stesso regista, diventano metafore dello stato attuale della vita umana, fragili e in pericolo, esposti alle forze della natura e al comportamento irresponsabile di chi detiene il potere. La colonna sonora del film è una delle più interessanti e suggestive che si ha l’occasione di ascoltare e nasce da una sinergia creativa tra il gruppo rock Squrl (Jim Jarmusch, Carter Logan e l’ingegnere del suono Shane Stoneback) e appunto il compositore e liutista olandese Jozef Van Wissem, alla sua prima partitura per il grande schermo. Le sue musiche del film hanno ricevuto il Cannes Soundtrack Award per la miglior colonna sonora. Prevendite disponibili presso il circuito Liveticket: http://www.liveticket.it/evento.aspx?Id=52443.

29/09/2015 16:07:17

Notizie » Società Civile Il sindaco Locchi e l'assessore Montanucci soddisfatti per l'approvazione del regolamento per l'assegnazione delle borse di studio. I criteri per accedervi

Il sindaco Marco Locchi e l'assessore all'Istruzione Cinzia Montanucci esprimono soddisfazione per l'approvazione del Regolamento comunale per l'assegnazione delle borse di studio che ieri ha ottenuto il via libera unanime del Consiglio Comunale. “Nelle linee programmatiche di questo mandato amministrativo avevamo individuato il sostegno al diritto allo studio come una delle priorità che avremmo portato avanti sin dall'inizio della legislatura e ieri, grazie anche al contributo di tutti i gruppi consiliari, siamo giunti all'approvazione del primo regolamento comunale per l'assegnazione delle borse di studio – hanno affermato il sindaco Locchi e l'assessore Montanucci – Per la prima volta, in via sperimentale, il Comune quindi elargirà borse di studio a studenti meritevoli che versano in condizioni economiche non favorevoli per un importo totale di 10.000 euro, che promuoveremo anche negli anni a venire, migliorando e potenziando, compatibilmente con le risorse economiche disponibili, un'iniziativa volta a sostenere il percorso formativo degli studenti umbertidesi”. Due sono le tipologie di borse di studio previste, per gli studenti degli istituti superiori che si accingono ad intraprendere l'università e per gli studenti che già frequentano l'università. Per accedere alla borsa di studio per gli studenti della scuola secondaria superiore è necessario avere ottenuto il diploma di stato con una votazione non inferiore a 95/100 e acquisito un numero di crediti formativi tra 22 e 25 mentre per accedere alla borsa di studio universitaria lo studente dovrà essere in regola con gli esami degli anni precedenti e aver ottenuto almeno il 50% dei crediti previsti dagli esami per l'anno accademico in corso. Per avere diritto alla borsa di studio non si dovrà godere di analogo beneficio rilasciato da altri soggetti pubblici o privati. L’assegnazione delle borse di studio verrà effettuata stilando un’apposita graduatoria basata sia sulla valutazione di merito sia sulla situazione economica del nucleo familiare dello studente, individuata mediante valore ISEE che non dovrà essere superiore a 30.000 euro. Agli studenti disabili con invalidità pari o superiore al 66% e agli studenti in condizioni di gravità ex art. 3 L. 104/92 sarà assegnato un ulteriore punteggio. Per questo primo anno, sono previste 6 borse di studio del valore di 600 euro ciascuna per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado e 8 borse di studio del valore di 800 euro ciascuna per gli studenti universitari.

29/09/2015 15:52:53

Notizie » Società Civile Approvato all'unanimità il Regolamento per l'assegnazione di borse di studio agli studenti meritevoli in condizioni economiche svantaggiate

E' stato approvato questa mattina all'unanimità dal Consiglio Comunale il Regolamento per l'assegnazione delle borse di studio. Per facilitare ed incentivare l'accesso e il proseguimento degli studi universitari, l'Amministrazione comunale ha infatti istituito borse di studio a favore degli studenti residenti nel comune di Umbertide. Il regolamento, illustrato dall'assessore all'Istruzione Cinzia Montanucci, è stato condiviso da tutti i gruppi consiliari che hanno dato il loro contributo e apportato di comune accordo le necessarie modifiche, prima della votazione. Secondo quanto previsto dal regolamento, l’assegnazione delle borse di studio verrà effettuata stilando un’apposita graduatoria basata sia su una valutazione di merito, che tiene conto della votazione del diploma finale di Stato e dei crediti formativi acquisiti nel triennio precedente (per le borse di studio delle Scuole Secondaria di 2° Grado), della percentuale di crediti acquisiti e della media dei voti conseguiti negli esami previsti dal piano di studio annuale (per le borse di studio riservate agli studenti universitari), sia sulla situazione economica del nucleo familiare dello studente, individuata mediante ISEE. Agli studenti disabili con invalidità pari o superiore al 66% e agli studenti in condizioni di gravità ex art. 3 L. 104/92 sarà inoltre assegnato un ulteriore punteggio. Per quest'anno, per le borse di studio relative agli studenti della Scuola Secondaria di Secondo Grado è previsto un importo massimo di premi pari a 3.600 euro, corrispondenti a 6 borse del valore di 600 euro ciascuna e per le borse di studio relative agli studenti universitari un importo massimo di premi pari a 6.400 euro, corrispondenti a 8 borse del valore di 800 euro ciascuna.

28/09/2015 17:18:58

Notizie » Società Civile Scuola, tavolo territoriale per coordinare l'offerta formativa dell'Altotevere

Si è tenuto nei giorni scorsi un tavolo territoriale tra le Amministrazioni Comunali di Umbertide e Città di Castello e i dirigenti scolastici degli istituti altotiberini al fine di coordinare l'offerta formativa del territorio. Per l'Amministrazione Comunale di Umbertide erano presenti il sindaco Marco Locchi e l'assessore all'Istruzione Maria Cinzia Montanucci che hanno espresso la necessità di coordinare e valorizzare la rete scolastica oggi esistente sul territorio, al fine di offrire agli studenti una didattica di qualità. Nello specifico nel corso dell'incontro è stata ribadita la netta contrarietà alla duplicazione degl indirizzi di studio nei vari livelli territoriali e di area vasta, provinciale e regionale, anche in riferimento ai nuovi spazi di flessibilità curriculare per la scuola secondaria aperti dalla legge 107/2015 ed è stata avanzata richiesta di potenziamento della formazione ed educazione degli adulti con l’istituzione di un Centro provinciale di istruzione per adulti dotato di autonomia organizzativa e didattica a Città di Castello che copra l’utenza proveniente dal territorio dell'Alta Umbria. Amministratori e dirigenti scolastici altotiberini hanno inoltre deciso di attivare immediatamente, in vista delle iscrizioni per l’anno scolastico 2016-17, politiche di orientamento condivise ed integrate a livello comprensoriale nonché politiche di servizi comuni, a partire dalla risoluzione dal tema dei trasporti alla luce dell’attuale momento di criticità che penalizza l’Altotevere. Infine è stata proposta l'apertura, entro il mese di ottobre, di un tavolo delle istituzioni scolastiche e dei Comuni altotiberini finalizzato a cogliere le nuove opportunità di risorse economiche nazionali ed europee. “L'incontro è stata un'importante occasione per confrontarsi tutti insieme sull'offerta formativa del territorio e per ragionare in maniera costruttiva sullo sviluppo futuro della rete scolastica altotiberina, - hanno affermato il sindaco Locchi e l'assessore Montanucci - che non passa per la duplicazione di un'offerta di per sé già molto ricca bensì per il miglioramento e la specializzazione degli indirizzi di studio già esistenti”.

24/09/2015 16:12:26

Notizie » Società Civile TORNATI I VOLONTARI DALLA MISSIONE INTERNAZIONALE IN KOSOVO

Cinquecento scatoloni per oltre 20 tonnellate di viveri e prodotti di prima necessità: è il bilancio definitivo della “Grande raccolta viveri” di Altotevere senza frontiere Onlus (Asf Onlus) che nelle scorse settimane ha raggiunto il Kosovo, insieme a 20 volontari dell’associazione che hanno prestato servizio nella casa di accoglienza di Leskoc. Il ritorno dei giovani dalla missione internazionale è l’occasione per tracciare un bilancio delle ultime attività e proiettarsi con rinnovata fiducia ai progetti futuri. Dopo il successo della quinta edizione del Festival della solidarietà, il gruppo dei volontari di Asf, insieme ai ragazzi della sezione “Casentino senza frontiere”, ha raggiunto il paese balcanico mettendosi a disposizione della casa famiglia per bambini orfani e abbandonati di Leskoc. Una realtà sorta all’indomani della terribile guerra del 1999 grazie all’impegno di una coppia di italiani e sostenuta da cinque anni anche da Altotevere senza frontiere. La struttura oggi guarda al futuro delle giovani generazioni con l’importante progetto di formazione che prevede la creazione di laboratori per l’avviamento al lavoro dei ragazzi. Fra le attività messe in campo dai volontari, la distribuzione degli aiuti a oltre 200 famiglie povere della zona in una realtà che, nonostante i rapidi cambiamenti degli ultimi anni, reca ancora le ferite della guerra e vive profonde contraddizioni. Al ritorno in Italia, sono subito ricominciati i lavori di costruzione della nuova sede dell’associazione, in fase di ultimazione, e il servizio di visita e animazione alla residenza per anziani “Muzi Betti” di Città di Castello. Fra i prossimi appuntamenti, la partecipazione alla kermesse “Altrocioccolato” dedicata al commercio equo e solidale, una serata di beneficenza in occasione del primo anno dalla nascita della sezione “Casentino senza frontiere” e una serie di campi di lavoro per finanziare i progetti in corso. Prosegue inoltre il sostegno all’Emporio della solidarietà di Città di Castello, il supermercato solidale per le famiglie in difficoltà dell’Alta valle del Tevere promosso dalla Caritas e dai Comuni, a cui è stata donata una parte degli aiuti della Grande raccolta viveri. Tutte le informazioni sul sito www.altoteveresenzafrontiere.it

23/09/2015 16:02:15

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy