Notizie » Società Civile Sabato 24 ottobre inaugurazione del Parco dell'area ex tabacchi In programma giochi per bambini, mostra d'arte e musica blues

Verrà inaugurato sabato 24 ottobre il parco realizzato presso l'area ex tabacchi nell'ambito del Puc 2 “Forum urbano nel parco”. L'area verde è stata oggetto di un importante intervento di riqualificazione che ha visto l'installazione di giochi per bambini, panchine ed elementi di arredo urbano, la realizzazione di una pista ciclabile, di un nuovo impianto di illuminazione a basso consumo energetico, di due tribune in cemento per il campo sportivo in erba sintetica e di un'area sgambamento per i cani e la sistemazione del verde. L'intervento ha permesso inoltre di pavimentare anche l'area compresa tra il magazzino ex tabacchi e gli spogliatoi del campo sportivo. L'importo complessivo dei lavori è stato di circa 250.000 euro, finanziati in toto con risorse del Por-Fesr 2007 2013. Recentemente l'area è stata anche oggetto di un altro intervento che ha riguardato l'edificio ex tabacchi con la realizzazione sulla copertura della struttura di un impianto fotovoltaico di ultima generazione che servirà le utenze pubbliche della sala polivalente e del campo sportivo, con notevoli risparmi di gestione. L’importo dei lavori è stato di 200mila euro, finanziati con economie derivanti dai primi due stralci del progetto Puc 2. La cerimonia di inaugurazione si terrà sabato 24 ottobre a partire alle ore 10.30 alla presenza del sindaco Marco Locchi, dell'assessore alla Cultura Raffaela Violini, dell'assessore regionale alla Riqualificazione urbana Giuseppe Chianella e dell'on. Giampiero Giulietti e vedrà una serie di iniziative aperte a tutti per vivere appieno il nuovo parco e l'edificio ex tabacchi. Il programma prevede alle ore 10,30 e alle ore 15 giochi per bambini e merenda, mentre alle ore 18 presso l'edificio tabacchi si terrà una mostra d'arte collettiva con aperitivo, accompagnata da musica blues dal vivo. Alla giornata, a cui è invitata a partecipare tutta la popolazione, interverranno anche i membri del Consiglio di Quartiere n. 3.

15/10/2015 12:35:33

Notizie » Società Civile AIMET PIÙ FORTE DELLA CRISI. NEL PRIMO SEMESTRE 2015 FATTURATO A + 19%

Umbertide (Pg), 14 ottobre 2015 – Aimet – Azienda Intercomunale Metano Energie del Territorio - continua a crescere e a tagliare nuovi traguardi. L'azienda che da oltre dieci anni offre servizi energetici a 360 gradi a privati, imprese e pubbliche amministrazioni, ha recentemente ampliato il proprio territorio di espansione, superando i confini umbri ed acquisendo nuovi clienti nelle regioni Marche ed Abruzzo, e contestualmente ha incrementato il fatturato, in netta controtendenza con l'andamento economico generale. La recente approvazione da parte del cda di Aimet del bilancio infra-annuale della società ha infatti evidenziato una crescita in termini di utili e fatturato pari a + 19% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, risultato ancora più apprezzabile se si pensa alle tante difficoltà che molte imprese ancora oggi incontrano nell'uscire dalla crisi. L’azienda è soddisfatta dei risultati intermedi del 2015 in quanto non solo è riuscita a mantenere il proprio mercato ma continua anche a svilupparsi e a crescere in un periodo di perdurante difficoltà economica. Aimet, società del gruppo Libera energia S.p.a., fa parte di un progetto imprenditoriale ad ampio raggio che si sta implementando in varie regioni d’Italia con ottimi risultati. “Restiamo fermamente convinti – ha affermato l’Ad Patrizio Nonnato - che la nostra politica aziendale di stretta vicinanza alla clientela con offerte concorrenziali e servizi professionali e puntuali permetta alla società di continuare nell’opera di consolidamento e di affermazione sul territorio”.

14/10/2015 15:17:09

Notizie » Società Civile PIETRALUNGA: MOSTRA E MERCATO DEL TARTUFO E PATATA BIANCA

Anche quest’anno, come ogni anno, Pietralunga diviene protagonista del mese di Ottobre con la ventisettesima edizione della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo e della Patata Bianca. Tutta la manifestazione ruota attorno ai prodotti tipici della gastronomia e dell’economia dell’Alto Tevere: il tartufo bianco detto trifola, la patata bianca di Pietralunga, funghi, olio, vino, salumi, formaggi, crema di nocciole, castagne e le immancabili spighe arrosto. Oltre ai consueti tre giorni previsti il 9-10-11 Ottobre sarà possibile proseguire con la degustazione delle specialità locali nei ristoranti e taverne del centro storico anche il fine settimana successivo nonché il 17 e 18 Ottobre;  sabato 10 e domenica 18 si potrà godere, a partire dalle ore 16, di degustazione gratuite di pesce del Lago Trasimeno con patata di Pietralunga grazie alla collaborazione della cooperativa Pescatori del Lago. Un evento all’insegna del gusto e della buona cucina, ma anche del divertimento tanto che è prevista per domenica 11 Ottobre una gara di cani da tartufo, un laboratorio didattico “Impariamo a conoscere il tartufo e la patata”, un raduno di auto, moto,vespe di ieri e di oggi organizzato da Vespa Club Fratta di Umbertide,spettacoli folkloristici dell’associazione la Frullana ed infine il concerto della banda filarmonica pietralunghese. Sabato 17 si terrà il terzo raduno Camperisti seguito dall’esibizione di Massimo Donno con la presentazione dell’album dal titolo “Partenze” Canzoni d’autore- inedito : viaggio lavoro ed immigrazione. Infine per chiudere in bellezza domenica 18 Ottobre  si svolgerà “La Tartufissima” gara podistica competitiva e non competitiva organizzata dalla Pro-loco in collaborazione con Marathon Club Città di Castello.  

14/10/2015 10:38:59

Notizie » Società Civile Montecorona in festa

Domenica 27 settembre si è svolta la trentacinquesima “Festa Grande di Montecorona” in occasione della quale è stata restituita al pubblico l’edicola della Madonna di Palazzo Rosa. Questa celebrazione ebbe inizio il 27 settembre 1980 e nacque proprio per festeggiare il cinque centenario dalla costruzione dell’edicola, che riporta a sua volta una pietra in alto con inciso l’anno dell’edificazione (1480). Il restauro dell’opera è stato resto possibile grazie alla decisione da parte del comitato organizzativo di destinare il fondo cassa raccolto per la festa alla sistemazione della struttura che costituisce proprio il fulcro attorno al quale un tempo ruotava una piccola oggi divenuta  grande festa. La giornata è stata ricca di avvenimenti: in seguito alla Santa Messa celebrata da Don Renzo, Giuliano Sabbiniani ha voluto ringraziare a nome di tutti gli abitanti di Montecorona coloro che hanno contribuito alla realizzazione della festa sottolineando che l’importanza di questo giorno sta nel riscoprire radici, origini, tradizioni e nella voglia di ritrovarsi per passare del tempo insieme.  Ha poi ricordato il fine benefico della manifestazione attraverso il cui ricavato in passato è stato possibile fare importanti donazioni per l’acquisto di preziose ed indispensabili apparecchiature messe a disposizione dell’Ospedale di Umbertide, per la parrocchia destinate all’abbellimento della meravigliosa Abbazia ora passata a Basilica Minore, contributi devoluti all’AUCC comitato di Umbertide ed in ultimo il restauro dell’edicola. Tantissime le persone che hanno partecipato alla festa, fra cui anche il sindaco Marco Locchi che ha voluto ringraziare personalmente il comitato per il lavoro svolto durante tutti questi anni.

14/10/2015 10:28:06

Notizie » Società Civile “L'accoglienza nel grembo sociale”, giovedì 15 ottobre incontro per tutti i neo genitori insieme alla professoressa Stefania Guerra Lisi

Si terrà giovedì 15 ottobre alle ore 9,30 presso il Centro socio-culturale San Francesco l'incontro con i genitori dei bambini nati nel 2015 che hanno partecipato al progetto “L'accoglienza nel grembo sociale. Un aiuto ai neo genitori”. Il progetto, promosso dall'associazione di volontariato “Oltre la parola”, in collaborazione con la Cooperativa Asad e l'Università popolare MusicArTerapia Globalità dei linguaggi, patrocinato dal Comune di Umbertide e realizzato grazie al contributo della Regione Umbria, mira a sostenere le neo mamme e i neo papà nel delicato compito dell'essere genitori, attraverso visite domiciliari ai neonati nel loro primo anno di vita e alle loro famiglie. Nello specifico l'iniziativa prevede il raggiungimento di tutti i nuovi nati presso il loro domicilio da parte di un gruppo di volontarie appositamente formate, al fine di favorire la costruzione di un legame sicuro tra genitori e bambino, aumentare nei genitori la fiducia nelle proprie abilità, accrescere in loro la percezione di sentirsi sostenuti nell'importante ruolo che rivestono ed offrire alla puerpera la possibilità di parlare delle proprie ansie e paure. Nei primi sei mesi del 2015 sono state contattate e visitate circa 40 famiglie, alle quali è stato somministrato un questionario e donato il libro “E' nato un bimbo –a”. L'incontro del 15 ottobre sarà l'occasione per salutare tutte le famiglie che hanno aderito al progetto, che proseguirà fino alla fine dell'anno, e per sperimentare insieme giochi e colori secondo il metodo della Globalità dei linguaggi. All'iniziativa parteciperanno la professoressa Stefania Guerra Lisi, promotrice del metodo della Globalità dei linguaggi e fondatrice dell'Upmat (Università popolare MusicArTerapia Globalità dei linguaggi), l'assessore regionale al Welfare Luca Barberini, il dirigente del servizio Welfare della Regione Umbria Alessandro Vestrelli, il sindaco Marco Locchi, l'assessore alle Pari Opportunità Maria Chiara Ferrazzano, la presidente della Commissione Pari Opportunità di Umbertide Stefania Bagnini, l'on. Giampiero Giulietti, la presidente della Cooperativa Asad Liana Cicchi, la presidente dell'associazione Oltre la parola Donatella Floridi, la coordinatrice del progetto “L'accoglienza nel grembo sociale” Chiara Ciarapica, le volontarie del progetto e i  pediatri del territorio di Umbertide.

13/10/2015 15:29:02

Notizie » Società Civile “Rompiamo il silenzio”, il Coordinamento per la Pace fa appello alla cittadinanza umbertidese. Domani riunione pubblica alla Sala Tevere

Cosa sta accadendo a tutti? Dietro l’ombra delle difficoltà economiche, stiamo accettando senza dire nulla le atrocità che si stanno perpetrando nel mondo, le troppe morti dei profughi, le troppe morti per mano dell’ISIS, le troppe morti in Palestina ed Israele, le troppe morti nei Paesi che con tanta fatica cercano di darsi un governo democratico, stiamo uccidendo la speranza di questo mondo, e per che cosa? Per far ripartire la nostra economia. Ma NON a nome nostro. Alla luce dei tragici fatti di questi giorni, il Coordinamento per la Pace di Umbertide ha deciso che la riunione che era stata indetta per domani, martedì 13 ottobre, alle ore 18,15 presso la Sala Tevere della Residenza comunale, per organizzare le prossime iniziative, dovrà diventare la riunione della cittadinanza umbertidese. Invitiamo quindi tutti a partecipare perché non possiamo più restare in silenzio.   Oggi chiediamo che si facciano azioni concrete nella strada della democrazia e non nella strada della egemonia. Non è con la guerra che si combatte la guerra, non è con il terrorismo che si chiuderà la bocca alla richiesta di pace e di democrazia dei popoli. Per quanto tempo ancora noi tutti possiamo continuare ad accettare di vivere sopra la pelle degli altri, per quanto tempo ancora continueremo ad appoggiare stati dittatoriali? L’importante è far ripartire la nostra economia e non vogliamo sapere a quale prezzo. Bene, oggi chiediamo ad ognuno di noi se è giusto continuare a mantenere questo tenore di vita sapendo che dipende dalla morte di tante persone. Abbiamo istituito la figura del rifugiato politico e invece di combattere con lui il regime che lo rendeva tale, abbiamo continuato a tenere rapporti economico-politici con lo stesso regime, perché questo permetteva alla nostra economia di progredire. Questa politica miope ci ha portato ad avere governi instabili e a far crescere la disperazione in quei Paesi e sapevamo che prima o dopo avremmo dovuto pagare, ma era un problema delle generazioni successive. Oggi siamo alle generazioni successive e oggi è necessario fare quello che diciamo fin dai primi anni della nostra Repubblica: NO ai rapporti politici ed economici con questi Stati, blocchiamo la vendita delle armi ed accettiamo di ridimensionare il nostro tenore di vita. Solo la politica giusta e quella che tiene conto delle conseguenze può sconfiggere la deriva pericolosa che abbiamo intrapreso.

12/10/2015 17:10:22

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy