Notizie » Società Civile Successo per la manifestazione “Marocco: arte, eleganza, cultura e tradizioni”

Grande successo per la manifestazione “Marocco: arte, eleganza, cultura e tradizioni” promossa dall'associazione Metamorphosys che sabato 28 novembre ha trasformato come per magia l'edificio ex tabacchi in un vero e proprio “Suc”. Alla presenza della numerosa cittadinanza umbertidese e delle autorità, Franco Reale vicepresidente di Metamorphosys ha ringraziato il sindaco Marco Locchi e l'intera macchina organizzativa comunale, la polizia locale, la stazione dei Carabinieri di Umbertide, la presidente della Regione Catiuscia Marini, rappresentata dal dott. Alessandro Vestrelli del servizio programmazione e sviluppo della rete dei servizi sociali e integrazione socio-sanitaria e dalla dott.ssa Eleonora Bigi della Sezione immigrazione, protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria, diritto d'asilo e promozione della cultura della pace, il Console Generale del Marocco presso Roma Mohamed Basri e la delegazione del corpo diplomatico degli ambasciatori presso la Santa Sede in visita in Umbria. “Sono tante le motivazioni che hanno spinto noi soci fondatori a costituirci in associazione e a camminare insieme per il bene nostro, di tutta la cittadinanza umbertidese e dei numerosi popoli che la compongono e che ne fanno un comune vocato all'integrazione e alla convivenza. - ha spiegato Franco Reale - Il nostro obiettivo è quello di contribuire a migliorare Umbertide e il nostro stato sociale e civile e per questo l'associazione si propone di promuovere e di diffondere la cultura, con particolare riferimento all'attività di integrazione e convivenza dei popoli nei più vasti strati della società civile”. Al termine della presentazione dell'associazione Metamorphosys è seguita un'esibizione di danza orientale, a cura di Vania Ashaki Danza della danzatrice e coreografa Vania Mea, poi è stato presentato il libro di Stefano Fabei “Storia del Marocco moderno: dai protettorati all'indipendenza” edito da Irfan Edizioni che ripercorre le tappe del nazionalismo marocchino e della lotta per l'indipendenza condotta dai movimenti di liberazione nazionalista, islamici e laici, e dalla monarchia, istituzione che sembra godere di un prestigio garantito dalla sua capacità di coniugare tradizione e progresso. A seguire si è esibito il gruppo folkloristico Dakka Royal Bologna, gruppo di musica popolare marocchina che ha fatto conoscere gli strumenti tradizionali darbuka, taarigia, tara, ghayta, tamburi che emettono suoni caldi e armoniosi ed invitano ad accompagnarli con le mani. Lo spettacolo è stato poi impreziosito dalla sfilata di dodici caftani, simbolo della cultura orientale, abito lungo con uno scollo a V che in passato era indossato sia da uomini che donne ma che ora è diventato un indumento tipicamente femminile: che sia elegante e sobrio, sontuoso o ricamato,  si adatta sempre al corpo della donna rendendola sensuale.

01/12/2015 16:04:29 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile In marcia da piazza Matteotti al Centro Mola Casanova in difesa del clima

Un lungo serpentone verde ha sfilato da piazza Matteotti al Centro Mola Casanova in occasione della Marcia mondiale per il clima, mobilitazione che ha coinvolto praticamente tutto il mondo in occasione dell'apertura della Conferenza per il clima di Parigi dove i rappresentanti di 190 Paesi saranno chiamati a giungere ad un accordo per contrastare i cambiamenti climatici che stanno di fatto mettendo in pericolo la sopravvivenza del pianeta. Anche Umbertide ha voluto dare il suo contributo così ieri mattina molte persone, e soprattutto tanti giovani e giovanissimi, si sono ritrovate in piazza Matteotti con striscioni e cartelli per chiedere un mondo più pulito, tutti all'insegna del colore verde, chi indossando magliette e cappellini verdi, chi facendosi dipingere sul viso fiori e foglie da un artista di facepainting. Dopo l'esibizione dei ballerini dei corsi di hip-hop e break dance del Centro Studi Danza il corteo ha iniziato la sua marcia per il clima fino al Centro Mola Casanova. Ad aprire il corteo, al quale ha partecipato anche il sindaco Marco Locchi, uno striscione sorretto da alcuni bambini che riportava lo slogan “Il futuro è nostro”, come a volersi appellare ai potenti della terra affinché si adoperino per salvaguardare il pianeta e tutelare il futuro delle nuove generazioni. La marcia è stata inoltre accompagnata anche dai canoisti del Canoa Club di Città di Castello che per l'occasione hanno navigato il fiume Tevere fino a Mola Casanova. Arrivato a destinazione, il corteo si è messo in posa per le foto di rito, dopodiché i presenti hanno potuto visitare il centro dove i ballerini del Centro studi danza hanno riproposto le loro coreografie, e divertirsi nel piccolo campo avventura con ponte tibetano e discesa in corda organizzato da Umbria Exploring.

30/11/2015 16:14:51 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Ambasciatori accreditati presso la Santa Sede in visita ad Umbertide

Sabato 28 novembre ha fatto visita ad Umbertide una delegazione di ambasciatori stranieri accreditati presso la Santa Sede, giunti in Altotevere per partecipare alle celebrazioni per il 70esimo anniversario dell'Onu organizzate dall'associazione culturale “Scoprendo l'Italia” che si sono tenute sabato 27 novembre a Montone.  Erano presenti gli ambasciatori di Principato di Monaco, Panama, Bolivia, Costa d'Avorio, Montenegro, El Salvador, Giappone, Indonesia, Benin, Ecuador, Filippine, Ghana, Haiti, Honduras e Perù; con loro anche mons. Giuseppe Liberto, maestro emerito della Cappella musicale Pontificia Sistina e il presidente della World Heritage Foundation di Washington Erik Aaron Lara. Prima gli ambasciatori sono stati ricevuti dal sindaco Locchi presso il Teatro dei Riuniti dove il primo cittadino, dopo il saluto di Miguel Porcaro, presidente dell'associazione “Scoprendo l'Italia”, ha ringraziato i diplomatici per la loro presenza, poi le delegazioni hanno avuto modo di apprezzare il Mercato della Terra in piazza Matteotti e di visitare alcuni dei monumenti più importanti di Umbertide, la Rocca, il Museo Santa Croce e l'Abbazia di Montecorona. A seguire si è tenuto un incontro conviviale con alcuni imprenditori del territorio al fine di favorire nuovi scambi commerciali tra le realtà produttive locali e i Paesi rappresentati dai diplomatici. La visita ad Umbertide si è poi conclusa nel pomeriggio presso l'edifico ex tabacchi in occasione dell'iniziativa “Marocco: arte, eleganza, cultura e tradizione” organizzata dall'associazione Metamorphosys alla quale ha preso parte anche il Console generale del Marocco a Roma Mohamed Basri. “Siamo onorati - ha affermato il sindaco Locchi – di aver ricevuto la visita delle rappresentanze diplomatiche di importanti Paesi del mondo che hanno avuto modo di conoscere le bellezze della nostra città ma soprattutto di entrare a contatto con il tessuto economico e produttivo locale nell'auspicio che da tale incontro possano scaturire nuove opportunità di crescita e di sviluppo per le imprese del territorio”.

30/11/2015 15:54:37 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile All'Informagiovani incontro con il Forum regionale dei giovani dell'Umbria

Martedì 24 novembre presso l'Informagiovani di Umbertide si è tenuto l’incontro con i rappresentanti del Forum Regionale dei Giovani dell'Umbria. E' stata l’occasione per conoscere le attività poste in essere per la candidatura di Perugia Capitale Europea dei Giovani 2018 e per comprendere gli spazi di collaborazione in ambito regionale delle associazioni e dei giovani impegnati nei vari campi di interesse. All’incontro, al quale ha partecipato anche il sindaco Marco Locchi, erano presenti gli operatori dei Servizi sociali, dell'Unità di Strada e dell'Ufficio Immigrazione e soprattutto molti giovani del servizio civile, delle associazioni del territorio e delle varie forze politiche. I rappresentanti del Forum hanno illustrato il percorso fatto e gli obiettivi da raggiungere. “Nel 2013 dalla volontà di 30 organizzazioni composte da giovani è iniziato il cammino di fondazione di un Consiglio Regionale della Gioventù nell’ambito della candidatura di Perugia a Capitale Europea della cultura 2019 e nel novembre dello stesso anno, il gruppo ha deciso di lavorare per la Capitale Europea dei giovani 2017. - hanno spiegato – E' stato inoltre promosso il Congresso Costituzionale del Forum Regionale dei Giovani dell’Umbria con la partecipazione di 66 associazioni giovanili e istituito il Forum Regionale dei Giovani dell’Umbria che rappresenta più di 56.000 giovani dell’Umbria tra i 14 e i 35 anni. Attualmente sono attivi 11 gruppi di lavoro ed è stato istituito un gruppo temporaneo dedicato alla candidatura del 2017. Dallo scorso novembre inoltre il Forum sta lavorando per migliorare e portare avanti il progetto per il titolo di Capitale Europea dei giovani 2018”. “Per l’Informagiovani - ha affermato Aldo Manuali e Valentina Tosti - è stata l’occasione per far conoscere questi temi a più persone possibili, in un momento in cui molto sembra muoversi circa le tematiche giovanili: la Legge regionale sui giovani attualmente in discussione, il Forum, Garanzia Giovani sono strumenti che hanno bisogno di essere diffusi direttamente tra i soggetti interessati che rischiano altrimenti di subire le scelte che li riguardano. La partecipazione è strumento principe dell’agire metodologico del servizio e l’Informagiovani svolgerà il ruolo di cerniera tra il territorio e la Regione continuando ad informare e tentando di coinvolgere quanti più giovani possibili in questi contesti”. L’Informagiovani ricorda che giovedì 26 novembre verrà proclamata la città Capitale Europea dei Giovani per la quale concorre anche Perugia. In tale occasione il Forum ha esteso l'invito a coloro che sono interessati di recarsi a Perugia presso il locale 110 (zona universitaria) a partire dalle ore 18.

27/11/2015 15:41:35 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Presentata la prima trasmissione radiofonica realizzata dai bambini

E' stata presentata venerdì 20 novembre, Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia, presso la Sala consiliare del Comune di Umbertide la prima trasmissione radiofonica realizzata dai bambini in onda da ieri sull'emittente locale Rcc. “Il paese dei balocchi” è il titolo del progetto promosso dalla Cooperativa Asad e dai Comuni di Umbertide e Lisciano Niccone che ha coinvolto i bambini del Centro di aggregazione Lucignolo, del centro “Non Solo Compiti” di Verna e del laboratorio pomeridiano di Lisciano Niccone. Così circa 60 aspiranti speaker radiofonici si sono armati di cuffie e microfono e hanno dato vita ad un programma variegato e divertente che, tra musica, intrattenimento e informazione, è in grado di rispondere alle esigenze di un pubblico di giovanissimi dai 6 ai 10 anni di età. Attraverso il linguaggio del gioco e dell’animazione un personaggio fantastico, il signor Guglielmo, ha  condotto i bambini lungo un percorso di conoscenza del funzionamento della radio per poi passare alla fase tecnica della costruzione della trasmissione radiofonica, dalla composizione della redazione, alle rubriche, dalla registrazione, al montaggio fino alla messa in onda. Alla presentazione della puntata zero del programma sono intervenuti anche il sindaco di Umbertide Marco Locchi e l'assessore del Comune di Lisciano Niccone Concetta Ambra che hanno sottolineato l'importanza di iniziative che sanno dar voce ai bambini e rispondere ai loro bisogni ed esigenze.

27/11/2015 15:25:39 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile SABATO 28 NOVEMBRE ALL'EX TABACCHI ARTE, CULTURA E TRADIZIONE DEL MAROCCO

Sabato 28 novembre alle ore 16,30 presso l'edificio ex tabacchi l'associazione Culturale Metamorphosys, con il patrocinio del Comune di Umbertide, organizza l'iniziativa “Marocco: Arte, Eleganza, Cultura e Tradizione”, dove l'arte del caftano incontrerà la tradizione, l'artigianato, la musica e i prodotti tipici marocchini. In occasione della presentazione della nuova associazione culturale Metamorphosys, la presidente Majida Laaroubi insieme al vicepresidente Franco Reale, al segretario Youness Laaroubi e al tesoriere Stefano Bianchini e con la preziosa collaborazione di Miguel Salvador Porcaro (Eventos – Scoprendo l'Italia), ha organizzato ad Umbertide la prima manifestazione che racconta e mette in evidenza le bellezze e le meraviglie della cultura marocchina. Lo spirito dell'iniziativa è proprio quello di raccontare la storia e la cultura del Marocco, attraverso l'esaltazione dell'eleganza del caftano, le produzioni tradizionali dell'olio di Argan, dello zafferano, della terra raoul e del savon noir, senza dimenticare la cultura gastronomica con cous cous, tajine, pastilla e i tipici dolci di pasta di mandorle accompagnati da tè alla menta. La manifestazione avrà inizio con l'apertura degli stand alle ore 16,30 quando sarà possibile ammirare gli artigiani all'opera e gustare i prodotti marocchini, poi verrà presentato il libro scritto dal professor Stefano Fabei “Storia del Marocco moderno”, per proseguire con la sfilata di caftani ideata e curata da Majida. L'intero spettacolo sarà presentato da Franco Reale che, reduce dal suo ennesimo viaggio in Marocco, racconterà in costume tipico, Jellabah, la sua passione per la cultura marocchina. Ad allietare la giornata anche un gruppo di musica folkloristica e un gruppo di danza e musica contemporanea marocchina. All'iniziativa, ad ingresso gratuito, parteciperanno anche Corpi Diplomatici di vari Paesi accreditati presso la Santa Sede, il Console Generale del Marocco a Roma e il sindaco di Umbertide Marco Locchi.

25/11/2015 17:52:42 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Laboratori per bambini e corsi di formazione per genitori per promuovere l'importanza della lettura

Sabato 21 novembre genitori e bambini si sono ritrovati presso la biblioteca comunale di Umbertide dove è stato presentato “In Vitro”, progetto sperimentale nazionale di promozione della lettura ideato e finanziato dal Centro per il libro e attuato insieme ad Enti Locali ed associazioni dei bibliotecari. Erano presenti, tra gli altri, il sindaco Marco Locchi, Leonella Zucchini, presidente dell'associazione “Genitori insieme per” che ha promosso l'incontro, il pedagogista Aldo Manuali e Olimpia Bartolucci, referente del progetto per la Regione Umbria. Durante la giornata i lettori volontari hanno narrato storie per i più piccoli che sono stati poi coinvolti in un laboratorio di creazione del libro; nel frattempo i genitori hanno partecipato ad incontri di formazione sulle tecniche di lettura e, grazie alla collaborazione con i medici pediatri, hanno appreso le ragioni scientifiche del perché leggere faccia bene ai bambini. “Si è trattato di un importante momento di confronto con i genitori -ha dichiarato il sindaco Locchi – Con questa iniziativa abbiamo provveduto a far conoscere il  progetto “In Vitro” e soprattutto a diffondere la consapevolezza che leggere ad alta voce ai bambini fin dalla più tenera età è un’attività fondamentale sotto vari punti di vista per la crescita e la formazione dei più piccoli”.

25/11/2015 17:35:48 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy