Attualità » Primo piano Forza Italia interviene duro sulla Tares

Vittorio Galmacci (coordinatore di Fi) mette in evidenza le contraddizine dell'Amministrazione e le proposte di Forza Italia sull'applicazione  della Tares a Umbertide. "Per Natale, dice Galmacci, la nostra Amministrazione ha scritto a tutti noi cittadini, ma non per farci gli auguri bensì per intimarci entro brevissimo tempo, il 16 di questo mese, il pagamento della TARES, l'odiosissima imposta sui rifiuti: la cifra è una vera e propria batosta. Ricordiamo a tutti che il PdL, nel consiglio comunale del 27 marzo u.s. propose di "rivedere i meccanismi di calcolo della nuova tassa in modo da evitare un eccessivo e ulteriore inasprimento del carico tributario delle famiglie e delle imprese". Volete sapere come andò a finire ? Male, molto male, al punto che la nostra proposta fu bocciata dalla maggioranza che ci governa; è tutta loro la responsabilità di questo salasso. Il Comune è stato sempre sordo e insensibile alle nostre critiche tese a risparmiare soldi; si è solo preoccupato di inaugurare opere pubbliche tanto costose, inutili solo a far tagliare qualche nastro inaugurale a chi bello in quel momento doveva apparire. L'Amministrazione Giulietti prima e quella targata Locchi poi avrebbero dovuto ascoltarci, comportandosi come le famose formichine risparmiose anzichè come le cicale. Perchè le cartelle sono state spedite all'ultimo momento? forse forse perchè spedendole prima si sarebbe turbato l'esito delle elezioni primarie del PD? Qualche maligno insinua che nelle precedenti amministrazioni ci possa essere stato anche chi temendo di inimicarsi l'elettorato si sia opposto ad un graduale ritocco delle aliquote verso l'alto. Tale ritocco avrebbe potuto offuscare l'immagine del politico di turno ostacolandone forse la carriera politica, tutta volta a migliorare la poltrona su cui poi sedersi. Ricordiamo e rinfacciamo le spese più eclatanti come la chiesa di Cristo Risorto, la Rocca, la Reggia e il miracolo dell'acqua all'insù, la Biblioteca comunale, il sottopasso ferroviario e il nuovo campo sportivo in erba sintetica.Tornando infine al tema dei rifiuti qualcuno vorrebbe farci credere che con il  passaggio della gestione alla Gesenu Umbertide ci avrebbe guadagnato, ma che cosa non si sa: si sa invece di qualche assunzione di cittadini umbertidesi. Comunque corrono in giro varie voci e sembra che saranno in molti a non pagare questo tributo; alcuni per legittima protesta, ma tanti altri per l'impossibilità materiale a farlo stante la mancanza di soldi. E dire che qualcuno ha ancora il coraggio di chiederci collaborazione per la differenziata. Perchè dovremmo farlo? Per chi dovremmo farlo?"   

13/12/2013 19:46:40

Attualità » Primo piano La Tares alza le proteste

In questi giorni i cittadini umbertidesi stanno ricevendo a casa la TARES, la Tariffa Rifiuti e Servizi. E le proteste e i dubbi su di essa sono all’ordine del giorno. Anzi, sembra che lunedì vi sarà una manifestazione in Piazza, alle ore 12, organizzata spontaneamente (?). L’Amministrazione comunale ha pubblicato alcune precisazioni che, di seguito, riportiamo. Per quanto riguarda la TARES,  spiega l’Amministrazione, «anche il Comune di Umbertide si è dovuto adeguare alla normativa nazionale che prevede la copertura totale dei costi del servizio. Fino ad oggi ad Umbertide è stata applicata la Tarsu con la quale veniva coperto circa il 76% delle spese sostenute per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e, a differenza di altri comuni umbri, non si è fatto ricorso alla Tia, che invece prevedeva una percentuale di copertura dei costi ben superiore. Questo ha permesso all'utente di non dover sopportare interamente il costo del servizio, con conseguente risparmio di spesa per molti anni addietro». Inoltre l’Amministrazione Comunale chiarisce e puntualizza che il 16 gennaio 2014 i contribuenti non dovranno versare alcuna rata Tares 2014 e, ad oggi, neanche l’acconto della nuova imposta IUC “Imposta unica comunale” che sarà contenuta nella legge di stabilità ancora da approvare da parte del Parlamento. Questo il Comune. Tuttavia alcune domande possono essere sollevate: perché il Comune non ha, secondo anche disposizione di legge (art. 5 comma 4 quater del Dl 102/2013 convertito in legge n. 124 del 28.10.2013), continuato a far pagare la TARSU anche per questo anno, come avrebbe potuto, invece che scegliere la TARES? Anche perché con il conguaglio della terza rata 2013, pagata sotto TARES, è previsto il costo maggiorato, imposto da legge (non di certo dal Comune) di 0,30 per mq.

12/12/2013 20:02:24

Attualità » Primo piano Imu: niente tassa per gli umbertidesi

L'Imu sulla prima casa non graverà sugli umbertidesi. Nel corso dell'ultima seduta consiliare di venerdì 29 novembre, infatti, il consiglio comunale di Umbertide, dopo aver confermato l'aumento dell'aliquota Imu sulla prima casa dallo 0,4 per mille allo 0,6 per mille, ha approvato con il voto favorevole di tutta la maggioranza (con il consigliere Orazi si è astenuto e l'opposizione che ha votato contro), l'assestamento di bilancio con il quale è stata prevista l'istituzione di una specifica voce di spesa denominata “Contributi per la prima casa” dell’importo di 175.000 euro con la quale il Comune procederà a riconoscere e versare ai cittadini un contributo per far fronte al peso economico determinato dalla eventuale mancata copertura da parte dello Stato dell’aumento dell’aliquota Imu. Il contributo sarà coperto con risorse recuperate nell’ambito del progetto di equità fiscale sul quale l'Amministrazione Comunale sta lavorando da anni e che, grazie ad una costante azione di lotta all'evasione fiscale, ha permesso di incrementare le risorse in entrata. Invece, nel caso in cui il Governo decidesse di coprire totalmente l'Imu, come sembra possibile che avvenga dalle ultime notizie in merito, il Comune otterrebbe un rimborso pari a circa 350.000 euro da utilizzare per l'attuazione di interventi per Umbertide e i suoi cittadini e che andrebbe in parte a coprire il taglio ai trasferimenti statali che nel 2013 ha pesato sulle casse comunali per ben 763.954,11 euro. Se, al contrario, il Governo dovesse rimborsare soltanto in parte l’aumento di aliquota approvato dal Comune, nelle casse comunali arriverebbero comunque circa 200.000 euro e, come già ribadito, ai cittadini umbertidesi verrà erogato un contributo pari alla maggiore imposta versata.

06/12/2013 14:42:23

Attualità » Primo piano Il programma delle feste natalizie a Umbertide

Tempo di Natale e festività di natalizie. L’amministrazione comunale ha presentato il calendario delle iniziative natalizie che animeranno il centro storico di Umbertide per tutto il mese di dicembre. Era presente l’amministrazione con il sindaco e gli assessori di riferimento, ma anche i rappresentanti del Gruppo Volontari Umbertide, dell’associazione Effetto Cinema, di Confesercenti e del coro Ebe Igi che, insieme all’Amministrazione Comunale, hanno contribuito ad organizzare gli eventi. Il programma  avrà sabato 7 dicembre la sua ufficialità con la tradizionale cerimonia di accensione dell’albero di Natale, a cura del Centro Lucignolo, del Gruppo Volontari di Umbertide e dello Spazio giovani You.spa: dalle ore 10,30 e fino alle 19,30 piazza Matteotti ospiterà il mercatino dell’artigianato ma saranno i bambini i veri protagonisti che dalle 15 potranno divertirsi con gli gnomi artisti e scrivere la letterina a Babbo Natale che li aspetterà nella sua casetta mentre dalle 16 i canti del Chorus Fractae Ebe Igi accompagneranno i presenti fino all’accensione dell’albero prevista per le ore 17 quando il sindaco Marco Locchi farà i suoi auguri alla cittadinanza. Domenica 8 dicembre invece Umbertide tornerà ad ospitare il mercatino dell’antiquariato che verrà riproposto ogni seconda domenica del mese in piazza Matteotti mentre a partire dalle ore 16 al Centro socio-culturale San Francesco il pomeriggio sarà allietato dalle canzoni degli "Insieme per caso". Mercoledì 11 dicembre riaprirà i battenti il cinema Metropolis con la proiezione, ad ingresso gratuito, della pellicola che ha ispirato il nome della sala umbertidese, “Metropolis” di Fritz Lang, per dare il via alla stagione cinematografica a partire da giovedì 12 con il film di successo di Checco Zalone, “Sole a catinelle”; anche quest’anno poi il cinema ospiterà una mostra, promossa in collaborazione con il Museo del giocattolo di Perugia, dedicata questa volta alla storia della radio, che verrà inaugurata sabato 14 dicembre e che in un certo senso chiude la trilogia iniziata qualche anno fa con la mostra sulle origini del cinema e proseguita con l’esposizione sulla televisione. Sabato 14 e domenica 15 poi sempre in piazza Matteotti torneranno i mercatini del fatto a mano mentre sabato 21 e domenica 22 si terranno i tradizionali mercatini di Natale. Le iniziative termineranno infine con il tradizionale concerto di Capodanno la notte del 31 dicembre. “Si tratta di un calendario ricco e pieno di novità che siamo riusciti a mettere in piedi, nonostante le ristrettezze economiche, grazie alla collaborazione delle associazioni. – ha affermato l’assessore Ferrazzano – Ringrazio in particolare la Cooperativa Asad e il centro Lucignolo che animeranno piazza Matteotti sabato 7 dicembre in occasione dell’accensione dell’albero, ma ringrazio anche Confesercenti che ha permesso di riportare ad Umbertide, dopo tanti anni di assenza, il mercatino dell’antiquariato che è nostra intenzione riproporre ogni seconda domenica del mese per animare il centro storico anche nei mesi meno vivaci”. “Due sono le grandi novità di quest’anno – ha concluso il sindaco Locchi – innanzitutto la riapertura del cinema Metropolis che, grazie alla digitalizzazione, sarà in grado di offrire un servizio ancora migliore, poi il mercatino dell’antiquariato che torna ad Umbertide dopo anni di assenza. Ringrazio quindi tutti coloro che hanno collaborato e collaboreranno alla riuscita delle varie iniziative e che con il loro impegno e la loro disponibilità hanno permesso di dare vita a questo ricco calendario di eventi”.

01/12/2013 21:11:30

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy