Attualità » Primo piano L'ambiente al centro del Consiglio comunale, interrogazioni e interpellanze di M5S e PD su rifiuti, pulizia e salvaguardia del territorio

Si è parlato anche di ambiente nel corso dell'ultima seduta consiliare durante la quale sono state discusse numerose interrogazioni ed interpellanze sul tema. Il Movimento Cinque stelle ha chiesto delucidazioni alla Giunta in merito alla manutenzione ordinaria e alla pulizia di strade, fossi di scolo, tombini e forazze nelle frazioni. Il sindaco Marco Locchi ha risposto che nel 2014 sono stati investiti 250.000 euro per la manutenzione straordinaria delle strade e che anche per le annualità 2015 -2016 sono previste ulteriori risorse per la viabilità comunale con particolare riferimento alle frazioni, facendo anche ricorso ad eventuali finanziamenti del Gal; in ogni caso viene sempre garantita la sicurezza stradale e l'ufficio manutenzione interviene tempestivamente in caso di segnalazione da parte dei cittadini. Inoltre la pulizia della vegetazione ai bordi delle strade viene effettuata una volta a settimana su tutta la viabilità comunale mentre per lo spazzamento meccanizzato è previsto un passaggio al mese nelle frazioni (due passaggi a Pierantonio), considerando inoltre che il nuovo piano dell'Ati prevede una frequenza maggiore. E' stata invece appaltata ad cooperativa sociale la pulizia, per due giorni a settimana, di tutte le caditoie e forazze presenti sul territorio comunale e nel 2014 sono stati effettuati 3.062 interventi sulle forazze e 124 sulle griglie. Porta invece la firma del Pd l'interrogazione avente per oggetto il transito dei mezzi della Gesenu diretti a Borgo Giglione, che causano non pochi disagi alla popolazione. Il sindaco ha risposto che l'Amministrazione comunale ha proposto a Regione e Gest un tracciato alternativo, ipotizzando l'utilizzo della sp 168 che dalla ss Tiberina in località Borgo Baraglia si riconnette su via Angeloni, evitando così il transito nel centro storico, ma tale alternativa non risulta percorribile fino a che non verrà realizzata la bretella di collegamento tra via Angeloni e via Fracassini. L'Amministrazione ha quindi chiesto un alleggerimento del flusso di transito che oggi è pari a 6 mezzi al giorno, ottenendo una riduzione del 30% del traffico, con 4 passaggi giornalieri.  Il Movimento Cinque Stelle ha inoltre interpellato l'Amministrazione in merito all'importo dell'indennità di disagio ambientale per l'impianto di compostaggio di Pietramelina; l'assessore al Bilancio Pier Giacomo Tosti ha spiegato che al Comune è stata riconosciuta un'indennità per l'anno 2014 pari a 40.781,95 euro e che nel bilancio 2015 sono pertanto previsti interventi di manutenzione straordinaria della frazione di Pierantonio per un importo pari a 38.000, di cui 32.000 euro per il completamento della copertura della palestra scolastica. Sono altresì previsti 70.331 euro utilizzabili come contributo da riconoscere ai singoli utenti. Infine il Partito Democratico ha sollecitato la Giunta, tramite apposita interrogazione, a porre in essere tutte le misure opportune volte a contrastare l'aumento della quantità dei rifiuti trattati sul territorio, redigere un nuovo Regolamento igienico-sanitario, migliorare il sistema di raccolta dei rifiuti e mantenere ferma la scelta della ricomposizione ambientale delle aree di escavazione. Il sindaco Locchi ha risposto che è negli intenti dell'Amministrazione Comunale promuovere ulteriormente la raccolta differenziata e la riduzione dei rifiuti, perseguendo nella strategia “rifiuti zero”, ed ha ricordato che ad Umbertide la differenziata ha raggiunto il 72%, risultato che è stato premiato anche da Legambiente; da controlli a tappeto sul territorio sono però emerse numerose infrazioni relative al conferimento dei rifiuti che, se rimosse, consentirebbero al Comune di raggiungere il 90% di differenziata ed è quindi necessario proseguire nell'azione di controllo e sanzionare chi non effettua correttamente la differenziata. Inoltre sono state adottate dalla Giunta due delibere, la n. 264 del 19 agosto 2015 e la n. 304 del 2 ottobre 2015, finalizzate a non incrementare il trattamento dei rifiuti sul territorio ed è in fase di elaborazione il nuovo regolamento igienico-sanitario al fine di revisionare la precedente versione risalente al 2008 e tutelare ulteriormente la qualità di vita dei cittadini. Infine il Comune ha avviato l'armonizzazione del Prg e del regolamento edilizio ai criteri stabiliti dalla legge regionale 1/2015 e verranno introdotte tutte le possibile azioni e controlli di cui il Comune dispone per tutelare ulteriormente il paesaggio ed evitare di compromettere ulteriori porzioni di territorio.

21/10/2015 15:52:09

Attualità » Primo piano Fcu, a novembre consiglio comunale monotematico L'Amministrazione sollecita la costituzione di una cabina di regia per vigilare sul ripristino della tratta Umbertide – Città di Castello

Si terrà entro il mese di novembre un consiglio comunale monotematico riguardante il trasporto ferroviario regionale, all'indomani della chiusura della tratta Umbertide – Città di Castello. E' quanto stabilito dal Consiglio comunale di Umbertide che, nel corso dell'ultima seduta consiliare, ha approvato all'unanimità un ordine del giorno presentato da Umbertide Cambia in cui si chiedeva appunto la convocazione di un consiglio monotematico per discutere di trasporto ferroviario sulla base di una relazione tecnica e politica dell'assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti. Sull'argomento hanno presentato un'interrogazione anche i consiglieri comunali del Pd Palazzoli e Valdambrini che hanno invitato la Giunta a sollecitare l'Amministrazione regionale e l'Ente gestore a provvedere agli interventi necessari per il ripristino della tratta ferroviaria sospesa e a definire un piano di sviluppo per la Fcu, in quanto dorsale strategica per l'intero territorio regionale. Inoltre i consiglieri del Pd hanno sollecitato l'istituzione di un tavolo permanente per rilanciare la ferrovia anche in virtù della salvaguardia dell'officina di Umbertide. All'interrogazione ha risposto l'assessore Paolo Leonardi che ha sottolineato come l'Amministrazione comunale abbia già sollecitato Regione ed ente gestore alla definizione di un piano di rilancio e di sviluppo della Fcu, affermando che sarà necessario richiedere un'adeguata attribuzione delle risorse per il trasporto su ferro al fine di garantire la manutenzione necessaria, scongiurando il ripetersi di disservizi come la chiusura della tratta Umbertide – Città di Castello. Nell'immediato, l'Amministrazione vigilerà affinché siano reperite le risorse economiche necessarie per ripristinare la tratta e per far sì che i lavori vengano eseguiti nel più breve tempo possibile. A tale proposito sarà necessario istituire una cabina di regia che coinvolga tutti i soggetti interessati, per vigilare sul ripristino della linea ferroviaria, legata alla salvaguarda dell'officina di Umbertide. L'assessore Leonardi ha inoltre ricordato che, su sollecitazione dell'Amministrazione comunale, Umbria Mobilità ha provveduto a ripristinare il parcheggio della stazione che era stato interdetto alla sosta delle vetture dei pendolari. Infine, in vista del consiglio comunale monotematico, ha auspicato l'elaborazione di un documento congiunto da sottoporre all'attenzione della Regione. 

20/10/2015 15:44:23

Attualità » Primo piano Via libera del consiglio comunale alla realizzazione del centro socio-occupazionale per disabili

E' stata inserita nel piano triennale delle opere pubbliche 2016/2018 la realizzazione di un centro socio-occupazionale per persone con disabilità e svantaggio sociale. Lo ha affermato il sindaco Marco Locchi nel corso dell'ultima seduta consiliare che ha visto l'approvazione all'unanimità dell'ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare Umbertide Cambia che impegna l'Amministrazione a realizzare la struttura e a sostenere progetti di inserimento lavorativo dei disabili. L'ordine del giorno, condiviso da tutti i gruppi consiliari, mira all'inclusione sociale delle persone con disabilità e al riconoscimento di uguali opportunità rispetto agli altri cittadini, partendo dal presupposto che il lavoro è un elemento centrale nella vita di ciascuno per sentirsi realizzato ed avere un'immagine gratificante di sé. Come spiegato dal sindaco Locchi, l'intenzione dell'Amministrazione Comunale è quella di costruire una nuova struttura pubblica con finalità sociali nella zona della pineta Ranieri, che andrà a sostituire la cosiddetta serra comunale di via Madonna del Moro; il progetto, già redatto, ha un costo complessivo di 250mila euro, legato alla vendita di alcuni lotti in zona Madonna del Moro, ed è stato inserito nel prossimo piano triennale delle opere pubbliche. Nel frattempo, al fine di non arrecare disagio agli utenti della serra comunale, è stato attivato presso le scuole medie Mavarelli- Pascoli un centro socio-occupazionale, con spazi di inclusione sociale dedicati a laboratori artigianali e di creatività. Inoltre sia sta predisponendo, in accordo tra i servizi sociali, la Cooperativa Asad, l'associazione Agad e le scuole medie, un progetto per l'utilizzo di parte dell'area verde dell'istituto, al fine di proseguire nelle attività lavorative già messe in essere presso la serra comunale.

20/10/2015 15:36:51

Attualità » Primo piano Pubblicato l'avviso per l'assegnazione delle borse di studio comunali. Domande entro il 20 novembre

E' stato pubblicato questa mattina all'albo pretorio del Comune di Umbertide l'avviso per l'assegnazione delle borse di studio comunali per studenti meritevoli per l'anno scolastico/accademico 2014/2015, approvato con delibera di Giunta n. 318 del 16 ottobre 2015. Secondo quanto previsto dal Regolamento per l'assegnazione delle borse di studio, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 42 del 28 settembre 2015, sono istituite 6 borse di studio, del valore di 600 euro ciascuna, riservate agli studenti della scuola secondaria di secondo grado, e 8 borse di studio, del valore di  800 euro ciascuna, riservate agli studenti universitari. Possono presentare domanda gli studenti residenti nel Comune di Umbertide da almeno tre anni. Sono ammessi alla borsa di studio per la scuola secondaria di secondo grado gli studenti che abbiano conseguito il diploma di Stato nell'anno scolastico 2014/2015 con una votazione non inferiore a 95/100, acquisito nel triennio precedente crediti formativi compresi tra 22 e 25 ed effettuato domanda di iscrizione universitaria nello stesso anno di presentazione della domanda. Sono ammessi alla Borsa di studio universitaria gli studenti iscritti a università statali o autorizzate a rilasciare diplomi di laurea riconosciuti dallo Stato, che abbiano superato tutti gli esami previsti dal proprio piano di studi per gli anni accademici precedenti a quello corrente e che abbiano superato, per l’anno accademico 2014/2015, esami per un ammontare pari ad almeno il 50% dei crediti previsti dal proprio piano di studi. La domanda per la richiesta della borsa di studio dovrà essere presentata presso l’Ufficio Protocollo del Comune entro e non oltre le ore 12 del 20 novembre 2015 compilando il modulo di richiesta e allegando copia del pagamento di iscrizione universitaria, al primo anno accademico o agli anni accademici successivi. La modulistica è disponibile presso l’ufficio Servizi Scolastici, Istruzione, Asili Nido e scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente www.comune.umbertide.pg.it  alla sezione Albo Pretorio On line/Bandi e Concorsi. L’assegnazione verrà effettuata in relazione ad una graduatoria predisposta sulla base dei criteri previsti dal Regolamento comunale per l’assegnazione delle borse di studio.

20/10/2015 15:28:24

Attualità » Primo piano Il Consiglio comunale approva all'unanimità odg per la bonifica dell'amianto

Il consiglio comunale di Umbertide ha trovato piena condivisione sulla questione amianto e questa mattina ha approvato all' unanimità un ordine del giorno sottoscritto da tutti i gruppi consiliari finalizzato all'attivazione di un programma di bonifica dell'eternit che prevede tra l'altro anche incentivi a favore dei privati per la rimozione e lo smaltimento del pericoloso materiale. Nel territorio comunale sono ancora presenti fabbricati pubblici e privati con coperture in eternit e l'onerosità delle procedure previste dalla legge per lo smaltimento favorisce l'abbandono di tale materiale sul ciglio delle strade o in luoghi poco frequentati, causando un grave danno all' ambiente e alla salute dei cittadini. L'odg impegna l'Amministraazione comunale ad attivare un serie di azioni che sensibilizzino e incentivino i privati interessati ad operare la bonifica d'amianto; in merito agli edifici pubblici l'Amministrazione si impegnerà a completare gli interventi di bonifica di siti di propria competenza mentre per gli immobili privati è previsto lo stanziamento, già nel prossimo bilancio comunale, di risorse che consentano di erogare incentivi attraverso apposito bando pubblico. Inoltre l'ordine del giorno mira anche ad attivare tutte le iniziative utili a ridurre i costi di bonifica e a semplificare le procedure amministrative mediante l'adozione di protocolli d'intesa con i soggetti pubblici interessati dagli interventi di bonifica (Usl, Regione e Provincia) e a promuovere iniziative di sensibilizzazione della popolazione anche attraverso l'attivazione di un ecosportello con funzioni informative. Sempre in tema bonifica dell'eternit inoltre il Comune di Umbertide ricorda che scadrà il 30 ottobre prossimo il termine ultimo per partecipare al bando, pubblicato dalla Regione Umbria, per il sostegno agli investimenti per l'efficienza energetica e l'utilizzo delle fonti di energia rinnovabile rivolto alle piccole, medie e grandi imprese extra agricole. Il bando prevede contributi, a valere sui fondi Por Fesr 2014-2020, fino al 55% per un importo massimo di 600.000 euro e tra gli interventi ammissibili è prevista anche la rimozione di coperture in eternit.

19/10/2015 09:26:37

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy