Attualità » Primo piano Città di Castello: denunciato automobilista che ha investito ciclista a San Giustino

E’ stato identificato e denunciato per omissione di soccorso un 40enne di Città di Castello. Nella mattinata di lunedì 4 luglio un 37enne albanese residente San Giustino si è recato alla caserma dei carabinieri di tifernati per sporgere denuncia. Mentre percorreva a bordo della sua bicicletta la Sp 100 Selci-Pistrino, in direzione Selci, giunto all'altezza del ponte sul Tevere, è stato investito da un’autovettura che viaggiava nella sua stessa direzione di marcia e scaraventato a terra. Il conducente del mezzo, anziché fermarsi si è dato alla fuga. Il ciclista è stato  soccorso da alcuni passanti: sul posto un equipaggio del 118 ha provveduto al trasporto in ospedale dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di 10 giorni, per “contusione emitorace dx e sx, contusione escoriata ginocchio gamba dx”. Sul posto non è stato fatto intervenire alcun organo di polizia per i rilievi del caso. Le indagini immediatamente attivate dai carabinieri di Città di Castello hanno portato ad acquisire elementi di colpevolezza a carico del 40enne tifernate, il quale a bordo della propria autovettura, per cause in corso di accertamento, ha investito il ciclista per poi darsi alla fuga senza prestare soccorso. L'uomo è stato denunciato per “fuga in caso di incidente con danni alle persone, omissione di soccorso alle persone ferite in incidente stradale e lesioni personali colpose”. La patente è stata ritirata e l’autovettura sottoposta a sequestro.

06/07/2016 18:19:35

Attualità » Primo piano Comuni ricicloni, precisazioni dell'Amministrazione Comunale

In riferimento agli articoli a firma del M5S apparsi sulla stampa nei giorni scorsi in merito all’esclusione del Comune di Umbertide dai “Comuni Ricicloni 2016”, l’Amministrazione Comunale precisa quanto segue: Quest’anno il Comune di Umbertide non ha ottenuto il riconoscimento di Comune riciclone ma non certo per le ragioni avanzate in maniera avventata e sprovveduta dal Movimento Cinque Stelle. Umbertide, così come tanti altri comuni italiani (tra cui anche i Comuni amministrati dal M5S, nessuno dei quali ha ottenuto il riconoscimento), non è stato inserito nella classifica di Legambiente semplicemente perché quest’anno sono stati modificati i criteri e, oltre al raggiungimento del 65% di raccolta differenziata - soglia ampiamente superata dal nostro Comune che si è attestato ancora una volta sopra il 70% - è stato introdotto anche il criterio della produzione annuale pro capite di rifiuti indifferenziati con limite massimo pari a 75 kg annui per abitante, con il fine di incentivare il contenimento della produzione di rifiuti. Se, anche per il 2016, fossero stati presi in considerazione i requisiti del 2015, il Comune di Umbertide sarebbe stato di nuovo premiato ma ciò non è avvenuto perché la produzione pro capite di rifiuti secco residuo supera il tetto dei 75 kg. E’ oggettivo che tale parametro finisca per avvantaggiare le realtà che non hanno un’importante realtà Industriale, dal momento che un tessuto economico industriale di rilievo, come nel caso del Comune di Umbertide, determina la presenza di un notevole quantitativo di rifiuti speciali assimilati agli urbani, come da Regolamento Comunale per la gestione dei rifiuti urbani, che viene prelevato quotidianamente dal servizio pubblico e che quindi va ad influire in maniera rilevante sulla produzione totale di rifiuto indifferenziato. Non c’entra quindi nulla quanto affermato in maniera precipitosa e priva di fondamento dal Movimento Cinque Stelle, che ha parlato di ecomafie; se Umbertide è stata esclusa è soltanto perché sono mutati i criteri. Certamente il nuovo parametro introdotto da Legambiente per la classifica dei Comuni ricicloni dovrà essere un ulteriore stimolo per migliorare i già lusinghieri risultati raggiunti con la raccolta differenziata, puntando ad incrementare la percentuale di differenziata dall’attuale 70,11% a circa l’86% (soglia necessaria per ottemperare al criterio della produzione pro capite di rifiuto indifferenziato) e l’Amministrazione è pronta ad accogliere la sfida e a mettere in campo tutte quelle misure che, senza gravare sulle tasche dei cittadini ed in accordo con il soggetto che si aggiudicherà la gara, attualmente in corso, per la gestione della raccolta dei rifiuti, potranno permettere il raggiungimento di tale obiettivo.

05/07/2016 20:07:54

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy