Notizie » Società Civile Umbertide, torna il concorso per le scuole ''Save Energy''

Riceviamo e pubblichiamo Tempo di bilanci per Aimet: nel 2018 nuovi prodotti e servizi. Torna il concorso per le scuole “Save Energy”   Continua il percorso di sviluppo dell’Azienda. Anche nel 2017 segnalati casi di falsi operatori energetici   Umbertide (Pg), 19 dicembre 2017 - Il 2017 si avvia alla conclusione e anche per Aimet è tempo di bilanci. In occasione del tradizionale incontro di fine anno con i dipendenti, l’Amministratore delegato ing. Patrizio Nonnato ha sottolineato che anche nel 2017 l’Azienda ha proseguito nel suo percorso di sviluppo, con un conseguente ampliamento della clientela sia per il gas che per l’energia elettrica e, soprattutto relativamente a quest’ultima, la crescita è risultata particolarmente importante, a testimonianza dell’apprezzamento da parte dei clienti delle offerte proposte.   Tutto ciò in un mercato complesso come quello energetico, considerando che anche nel 2017 sono stati segnalati casi di clienti contattati telefonicamente da persone che si sono presentate come operatori Aimet, tentando di indurre l’utente a sottoscrivere contratti non richiesti. A tale proposito, si ricorda che Aimet non svolge alcuna attività porta a porta e non contatta telefonicamente i clienti per fare offerte o richiedere dati riguardanti la fattura, e che l’operato dell’azienda è stato sempre caratterizzato da correttezza, trasparenza e presenza sul territorio, attraverso una capillare rete di sportelli territoriali, in grado di instaurare con il cliente un rapporto diretto e di fiducia.   Nel corso dell’anno che si sta avviando a conclusione, sono stati poi intrapresi significativi processi infragruppo che hanno permesso di ottenere particolari efficienze in merito alla gestione aziendale e che nel 2018 consentiranno a tutto il Gruppo di apportare dei miglioramenti nella proposta dei prodotti e dei servizi offerti alla clientela, sia residenziale che aziendale. Oltre a consolidare il mercato tradizionale, prosegue poi lo sviluppo nei nuovi territori, ed in particolare nelle Marche, dove è stata rafforzata la presenza di Aimet soprattutto nell’ambito territoriale di San Benedetto del Tronto.   Guardando al prossimo anno, come ha spiegato l’amministratore delegato ing. Nonnato, Aimet offrirà una serie di nuovi prodotti e servizi nei settori della mobilità elettrica e dell’efficienza energetica, proponendo soluzioni innovative nella climatizzazione sia estiva che invernale. Inoltre, per il quinto anno consecutivo, verrà riproposto il concorso per le scuole “Save Energy”, iniziativa di cui l’Amministratore delegato si dichiara particolarmente soddisfatto per la continua crescita del numero degli istituti scolastici partecipanti, nella convinzione che trasmettere alle nuove generazioni l’importanza della sensibilità alle tematiche ambientali sia un elemento estremamente significativo per le società del futuro.   Infine, l’ad ing. Nonnato, oltre a ringraziare i dipendenti Aimet e il coordinatore Federico Finocchi, ha ringraziato il presidente Matteo Baldelli e il vicepresidente Paolo Pompei per l’impegno che anche in questo anno hanno fornito alla società, interpretando al meglio i bisogni dei territori.  

19/12/2017 13:52:12

Notizie » Società Civile Umbertide: disponibile da oggi la nuova carta d'identità elettronica

Riceviamo e pubblichiamo A partire dal 1 dicembre prenderà avvio presso il Comune di Umbertide il rilascio della carta di identità elettronica (CIE)   Che cosa è La nuova carta d'identità elettronica, introdotta con D.L. n. 78/2015 convertito con L. n. 125/2015, sostituisce a tutti gli effetti di legge la carta di identità cartacea, alla quale subentrerà progressivamente. Infatti, le carte di identità in formato cartaceo rilasciate fino all’emissione della nuova CIE, mantengono la propria validità fino alla scadenza. La nuova Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare. La foto in bianco e nero è stampata al laser, per ridurre le possibilità di contraffazione. Per i cittadini italiani, la nuova CIE può essere valido documento ai fini dell’espatrio. In questo caso, sulla carta non viene riportata alcuna dicitura; al contrario, sul documento NON valido per l'espatrio è specificato "non valido per l'espatrio". Il formato cartaceo potrà essere rilasciato solo ed esclusivamente in casi eccezionali e documentati da: certificazioni sanitarie, titoli di viaggio, partecipazione a consultazioni elettorali, concorsi o gare d’appalto. Per maggiori informazioni: http://www.cartaidentita.interno.gov.it   A cosa serve Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova Carta di identità elettronica può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle PP.AA.   Come si ottiene La nuova Carta di identità elettronica si può richiedere alla scadenza della propria Carta d’identità o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento, presso il Comune di residenza o di dimora. La Carta  viene stampata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. e spedita direttamente al cittadino che la riceverà entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, presso il Comune o presso un indirizzo da lui indicato.   La validità della Carta di identità varia a seconda all’età del titolare ed è di: - 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni; - 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni;  - 10 anni per i maggiorenni.   Il costo della Carta è di  €. 22,00 in caso di primo rilascio o rinnovo, e di  € 27,00 in caso di rilascio di duplicato per deterioramento e smarrimento.   E’ necessario  che il cittadino interessato al rilascio della CIE, anche se minorenne, si presenti presso lo sportello anagrafico munito di: - documento d’identità o altro documento di identificazione. In mancanza, l'identificazione avverrà alla presenza di due testimoni o a mezzo degli Organi di Polizia ai sensi dell’ art. 289, comma 7, R. D. n.635/1940. Per i minorenni, in mancanza di altro documento di riconoscimento, i genitori o gli esercenti la responsabilità genitoriale dichiarano, consapevoli delle responsabilità e delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni mendaci, alla presenza dell'Ufficiale d'anagrafe, che la foto presentata da apporre sul documento riproduce le sembianze del minore; - eventuale denuncia di furto o smarrimento all’autorità di pubblica sicurezza della precedente carta d'identità; - n. 1 foto tessera recente, a capo scoperto; senza capelli sul viso, il soggetto deve essere rivolto all'obiettivo e lo sfondo deve essere di colore chiaro; - per i minori italiani, ai fini del rilascio del documento valido per l'espatrio, è necessario l’assenso dei genitori o degli esercenti la responsabilità genitoriale.   È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione. In occasione del primo rilascio o del rinnovo della carta di identità elettronica, l'interessato maggiorenne ha la facoltà di dichiarare la propria volontà o meno a donare organi e tessuti in caso di decesso. Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ecc.), un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.   DESCRIZIONE E TEMPI DEL PROCEDIMENTO L'emissione della carta d'identità elettronica avviene in seguito alla identificazione del cittadino, alla verifica che nulla osta al rilascio del documento valido per l'espatrio (solo per cittadini italiani), all'eventuale richiesta di nulla osta al Comune di residenza. All’atto della richiesta viene rilasciata una ricevuta a dimostrazione dell’avvio della pratica di emissione del documento, contenente anche metà dei codici di sicurezza PIN e PUK associati alla CIE; la seconda metà dei codici indicati sarà trasmessa in allegato alla CIE. La nuova carta d’identità elettronica verrà stampata dal Poligrafico Zecca dello Stato ed inviata all’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta. I tempi della consegna sono stati fissati in 6 giorni lavorativi. Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta.   Dove Presso lo sportello Anagrafe del Comune di Umbertide ubicato al secondo piano della Residenza comunale con accesso da Piazza delle ERBE n. 3. Quando NEL SEGUENTE ORARIO D'UFFICIO: LUNEDI' dalle ore 9.00 alle ore 13.30   MARTEDI' dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e  dalle ore 16.00 alle ore 18.00 MERCOLEDI' dalle ore 9.00 alle ore 13.30   GIOVEDI' dalle ore 9.00 alle ore 13.00   VENERDI' dalle ore 9.00 alle ore 13.30     Recapiti telefonici ed indirizzo mail Tel.: 0759419218 / 0759419212 e mail: anagrafe@comune.umbertide.pg.it   Quanto tempo occorre: Quanto costa: - € 22,00 in caso di primo rilascio o rinnovo ( può essere richiesto il rinnovo apartire dal 180° giorno antecedente la scadenza) - €. 27,00 in caso di rilascio di duplicato per deterioramento, smarrimento o furto.  

01/12/2017 08:37:40

Notizie » Società Civile Umbertide: sabato 9 dicembre torna la Tombola Rock al centro San Francesco

Riceviamo e pubblichiamo Sabato 9 dicembre presso il Centro Socio Culturale San Francesco di Umbertide torna la Tombola Rock. A partire dalle ore 17.30 il pomeriggio sarà dedicato alla musica insieme a Franci B. e dj Enrico Carini, alla fortuna e al divertimento con numerosi giri di tombola, il tutto accompagnato da una gustosa AperiCena della Cooperativa di tipo B Cassiopea. Questo evento, ormai alla sua 9° edizione, è organizzato, con il patrocinio del Comune di Umbertide, dalla Comunità Terapeutica Torre Certalda, dall’Unità di Convivenza Via Gagarin, strutture della Cooperativa Sociale A.S.A.D., dal Gruppo Appartamento Via dei Patrioti, dal CAD La Ginestra, strutture del CSM Alto Tevere, USLUmbria 1, dal servizio Unità di Strada Alto Tevere  del Dipartimento Dipendenze USLUmbria 1, dallo Spazio Giovani Youspa del Comune di Umbertide,  dall’Associazione Sportiva “Peter Pan” e dall’Associazione per la Promozione della Salute Mentale “Le Fatiche di Ercole”. I pregiudizi che ancora si hanno sulla malattia mentale provocano una pesante ricaduta sulle persone che ne soffrono e sui loro familiari, producendo emarginazione sociale e privazione dei diritti di cittadinanza e possono condurre la persona a sentirsi impotente, a vergognarsi. Questa iniziativa è volta a promuovere la salute mentale e a sensibilizzare i cittadini, in particolare delle fasce giovanili, verso le problematiche ad essa legate. E’ un'occasione per aumentare la consapevolezza sul tema dei problemi della salute mentale e sui disturbi legati all’uso di sostanze, superando i pregiudizi, lo stigma e l’isolamento che continuano a gravare sulle persone e sui loro familiari. Tutti coloro che si occupano di cura e riabilitazione sono motivati ad organizzare queste iniziative perché sono convinti che la qualità della vita e le possibilità di recupero di chi vive un disagio, non dipendano solamente dalle cure che si ricevono ma anche dall’atteggiamento delle persone che incontrano nella vita quotidiana, dalla cordialità, dall’amicizia e dalla possibilità che hanno di frequentare luoghi di incontro aperti a tutti senza sentirsi discriminati e caricati di uno stigma. La  sofferenza psichica non è scomparsa, ci riguarda, sta nelle nostre comunità, va affrontata e non allontanata, ed è per questo che un atteggiamento privo di preconcetti è il miglior fattore protettivo contro i disturbi mentali.  L’opera di collaborazione con il territorio diventa perciò fondamentale, sia perché aiuta la prosecuzione dei progetti, offrendo una rete di risorse necessaria a dare molteplici risposte ai complicati percorsi di chi vive un disagio, sia perché combatte l’esclusione sociale e aiuta a far riacquistare i diritti e i doveri  di cittadinanza a tutte quelle persone che vivono quotidianamente la malattia. Fondamentale, in questo  periodo storico che porterà sicuramente ad una ulteriore diminuzione della risorse dedicate alle problematiche socio-sanitarie, è la necessità di un lavoro di rete nell’approcciare tali tematiche. Gli organizzatori ringraziano dunque tutti gli  sponsor che, come ogni anno,  partecipano numerosi e che contribuiscono all’organizzazione dell’evento, nonostante la crisi generale, dimostrando l’elevato grado di sensibilità del territorio comunale alle problematiche correlate al disagio sociale, ed invitano tutti a partecipare. Per informazioni Laura Ciaccini 340 1921348.         

30/11/2017 11:47:51

Notizie » Società Civile La ‘’Di Vittorio’’ di Umbertide riconfermata dall’Unicef ‘’Scuola amica dei bambini’’

Riceviamo e pubblichiamo Riconfermata anche quest'anno per il II Circolo “Giuseppe Di Vittorio” di Umbertide la prestigiosa certificazione di “Scuola amica dei bambini e dei ragazzi” in occasione dell'annuale appuntamento organizzato dall’Unicef Comitato regionale Umbria, tenutosi nella Sala dei Notari di Perugia. Da anni, infatti, la Di Vittorio si impegna attraverso il progetto "Noi cittadini del mondo” nella promozione e nello sviluppo di competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica, valorizzando l'educazione interculturale e la pace, nel rispetto delle differenze e a favore del dialogo tra le culture. Un lavoro continuo, dunque, volto alla diffusione e all’attuazione della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza. In particolare nel corso del corrente anno scolastico, la scuola Primaria di Umbertide ha voluto far convergere questi importanti obiettivi con il progetto di plesso “Stiamo bene se…” che mira alla realizzazione del completo benessere fisico, psichico e sociale del bambino. I percorsi a cui infatti gli insegnanti hanno pensato sono rivolti alla promozione della salute globale del bambino con itinerari di educazione ad una corretta alimentazione e ad uno stile di vita sano, insieme a viaggi verso lo sviluppo di un’identità solidale, collaborativa e rispettosa del prossimo, soprattutto nella diversità, perché tutti i bambini, pur nelle differenze dei contesti e delle culture in cui crescono, hanno gli stessi diritti. La scuola, così, insieme alla famiglia, ha un ruolo fondamentale nel salvaguardare il benessere dei bambini a 360 gradi. “Promuovere i diritti dei bambini è fondamentale ma ancora più importante è mettere in pratica le buone parole - ha affermato la dirigente scolastica Angela Monaldi -. Noi ci siamo rimboccati le maniche e lavoriamo costantemente al raggiungimento degli scopi che ci siamo prefissati e che convergono totalmente con quelli diffusi dall’Unicef. Il riconoscimento che anche quest'anno ci è stato conferito non fa altro che confermare il grande impegno in questo senso svolto dalla nostra scuola e per me questo è motivo di grande soddisfazione”.      

29/11/2017 18:06:05

Notizie » Società Civile All’Istituto ''Da Vinci'' di Umbertide inaugurato il laboratorio di Fisica

Riceviamo e pubblichiamo Dopo la conferenza stampa dello scorso 2 ottobre che ha dato avvio alle iniziative per il 50esimo dell’Istituto, al Leonardo da Vinci si svolto, sabato 25 novembre, il primo evento in calendario; l’inaugurazione del nuovo Laboratorio di Fisica. Alla significativa ricorrenza, nell’aula magna “Marcella Monini”, hanno partecipato la Dirigente scolastica, Franca Burzigotti, il consigliere con delega alla gestione dell’edilizia scolastica della Provincia di Perugia, Federico Masciolini, l’assessore all’istruzione del comune di Umbertide, Maria Cinzia Montanucci e l’Onorevole Giampiero Giulietti. In apertura la Dirigente Scolastica ha spiegato perché si è voluto iniziare proprio con l’inaugurazione del nuovo Laboratorio di Fisica: “è un Laboratorio strettamente legato all’indirizzo, il Liceo Scientifico, che ha dato inizio al Leonardo da Vinci, dove la Fisica è materia caratterizzante e, oggi, è luogo didattico trasversale a tutti i sette indirizzi dell’Istituto sia liceali, che tecnici che professionali; in tutti si studia la Fisica riconosciuta come disciplina altamente formativa per i ragazzi - ha spiegato la Preside - La filosofia di questo nuovo laboratorio è l’innovazione: l’aula è stata riqualificata, dotata di arredi modulari e flessibili e di strumenti digitali all’avanguardia: l’ obiettivo per i ragazzi è di coniugare il saper fare hand-on, il mettere le mani in pasta con le potenzialità del digitale”. Nel prendere la parola, il consigliere provinciale Masciolini ha sottolineato la presenza nel territorio di una realtà che rappresenta un vero modello. Il tutto si riassume in due caratteristiche: una scuola particolarmente integrata al territorio, dove l’Istituto è un partner reale per le aziende, per le associazioni e per le istituzioni, e allo stesso tempo è un esempio di apertura all’esterno, in linea con il modello europeo. “Per sviluppare contenitori importanti c’è bisogno di contenuti adeguati – ha dichiarato Masciolini -. La Provincia in questi anni ha dimostrato di essere vicina all’Istituto scolastico, sia nei diversi ampliamenti fatti in risposta alla crescita del numero di studenti, che con un’attenzione all’utilizzo degli spazi sulla base delle rinnovate esigenze dei soggetti che vivono la realtà scolastica” “Ci troviamo in una scuola al passo con i tempi – ha evidenziato l’assessore Montanucci – che grazie all’impegno di tanti soggetti può offrire strumenti sempre più attuali a vantaggio della comunità e degli studenti”. Sulla stessa linea l’onorevole Giulietti che, anche in qualità di ex allievo, ha definito l’Istituto un’eccellenza per la città di Umbertide e per l’Umbria. Nel programma dei festeggiamenti anche due brillanti interventi sul tema della Fisica portati da Francesco Orfei, ingegnere, ex studente del Leonardo da Vinci e oggi ricercatore del dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia e dal docente di Fisica, Massimo Fioroni, dell’Usr Umbria. A vivacizzare la giornata e veri protagonisti sono stati gli studenti dell’Istituto che, dopo l’apertura ufficiale del nuovo laboratorio di Fisica, hanno presentato interessanti percorsi laboratoriali utilizzando le nuove strumentazioni in dotazione, le applicazioni digitali e anche materiali “poveri” con i quali hanno costruito creative esperienze di Fisica. La Preside Burzigotti ha poi rivolto un ringraziamento particolare a tutti i docenti del Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Istituto, Proff. Gaetani M. Grazia -capodipartimento-, Pucci Sabrina, Giappichelli Mariella, Piattellini Gabriella, Bagaglia Cinzia, Bacchetta Daniele, Colonnelli Stefania, Lombardi Silvia, Lembo Federico, che da tempo hanno lavorato al Progetto di ammodernamento del Laboratorio e che hanno coordinato i lavori degli alunni nei percorsi laboratoriali. A tutti i partecipanti e agli ospiti è stato chiesto di votare una frase citazione di alcuni famosi Fisici selezionate dai ragazzi: la più votata sarà riportata in una parete del Laboratorio. Tra gli ospiti d’onore Gervasio Celestini, docente di Matematica e Fisica del Leonardo da Vinci dal 1977 al 1990, Donatella Alunni, docente di Matematica e Fisica del Leonardo da Vinci dal 2007 al 2016, Paolo Lupini, tecnico del Laboratorio di Fisica del Leonardo da Vinci dal 1985 al 2013. La Preside Burzigotti ha, in chiusura, ringraziato la prof.ssa Clarissa Sirci, coordinatrice della giornata, per aver reso possibile la riqualificazione del Laboratorio di Fisica, inserita come prima azione di un Progetto più vasto e lungo nel tempo “A scuola le idee prendono luce e colore” che ha ottenuto un significato finanziamento utilizzato, in parte, per l’allestimento, curato direttamente dalla Professoressa, dei nuovi spazi, arredi e strumentazioni del nuovo Laboratorio.    

28/11/2017 16:53:15

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy