Categorie

Attualità » Primo piano Controlli e multe in Altotevere: recidivi a Pietralunga e guida in stato di ebrezza a Città di Castello

Settimana di controlli sul territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Città di Castello, che ha portato all’elevazione di sanzioni sia in materia di violazioni al codice della strada, che in materia di rispetto delle prescrizioni conseguenti all’epidemia da coronavirus. Negli ultimi giorni, otto sono le persone a cui è stata contestata la violazione amministrativa derivante dall’inosservanza delle prescrizioni in materia di contenimento del fenomeno pandemico da COVID-19. Di questi, sette, alcuni dei quali a Pietralunga recidivi, hanno ignorato il divieto di spostamento tra comuni, mentre uno ha violato il coprifuoco istituito dalle 22.00 alle 05.00 del giorno successivo. In materia di trasgressioni al codice della strada, tredici sono state le violazioni contestate nella settimana trascorsa. Due, entrambe a Città di Castello, per il comportamento particolarmente pericoloso di guidare facendo contemporaneamente uso del cellulare. Altre due, sempre a Città di Castello, per guida in stato di ebbrezza alcolica; nel primo caso un 46enne che si è posto alla guida del mezzo con un tasso alcolemico pari a 1.81 G/L; nel secondo caso un 49enne si è messo alla guida del proprio mezzo con un tasso alcolemico di 3.05 G/L provocando altresì un incidente.  In due casi, a Città di Castello e Citerna, sono stati sanzionati un 37enne e un 53enne, sorpresi alla guida con patente scaduta; in un caso è stato denunciato un albanese di 21 anni che aveva alterato il numero di targa. Le altre sanzioni, sono riconducibili a violazioni più generiche.  

25/03/2021 16:00:06 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Ad Umbertide inizia l'attuazione dei Progetti Utili alla Collettività (Puc)

Progetti Utili alla Collettività rivolti ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza, il Comune di Umbertide inizia il percorso per l'attuazione   La Giunta comunale di Umbertide ha approvato l'atto di indirizzo per far partire le procedure volte all'attivazione dei Progetti Utili alla Collettività (Puc) rivolti alle persone che beneficiano del Reddito di Cittadinanza. I Progetti Utili alla Collettività, disciplinati da specifico decreto del Ministero del Lavoro, potranno essere attuati nei seguenti ambiti: culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo, tutela dei beni comuni. L’impegno settimanale sarà valutato sulla base delle caratteristiche personali e sociali per un minimo di 8 ore e fino ad un massimo di 16 ore settimanali. I Puc prevedono l’organizzazione di attività legate all’individuazione di uno specifico obiettivo da raggiungere in un intervallo di tempo definito, attraverso la messa in campo di risorse umane e finanziarie. Possono riguardare sia una nuova attività sia il potenziamento di un’attività esistente. Sono tenuti ad offrire la propria disponibilità allo svolgimento delle attività nell’ambito dei Progetti Utili alla Collettività i beneficiari del Reddito di Cittadinanza, nel contesto del Patto per il Lavoro e del Patto per l’Inclusione Sociale, o altri soggetti per i quali è stato avviato un progetto all’interno dell’area inclusione sociale. Il Comune di Umbertide attiverà in forma sperimentale dei Puc a partire dal mese di maggio. Successivamente, il Comune capofila della Zona Sociale 1 entro il 2021 procederà alla redazione e pubblicazione di un avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse destinato agli enti del terzo settore con il coinvolgimento di persone beneficiarie di Reddito di Cittadinanza. "Questi progetti - dicono il sindaco Luca Carizia e l'assessore alle Politiche Sociali, Sara Pierucci - rappresentano un’ importante occasione di inclusione e crescita per i beneficiari e per la collettività, perché verranno strutturati in maniera coerente in base alle competenze e propensioni del beneficiario che quindi farà da supporto ed integrazione alle esigenze ed alle attività utili alla comunità locale".

24/03/2021 11:10:37 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Pasqua anti Covid: le benedizioni diventano fai-da-te

Kit benedizione fai da te, la Pasqua cristiana durante l'emergenza Coronavirus si celebra in casa. Anche le Parrocchie umbertidesi si sono organizzate per rispettare le misure anti Covid a Pasqua: attraverso un kit fai-da-te da distribuire ai fedeli.  "Purtroppo in questo tempo di Pandemia, come sappiamo, non è possibile fare alcune cose importanti come “siamo abituati” e una fra le tante è passare nelle vostre case per le “benedizioni Pasquali”". - A rivolgersi ai suoi parrocchiani è Padre Marco Freddi - "Come Parrocchia di Santa Maria, abbiamo pensato, per vivere questo momento, anche se in modo diverso, di preparare un piccolo “Kit” con il quale potete benedire la vostra casa e il pranzo di Pasqua, un piccolo “strumento” che potete ritirare nella nostra parrocchia al termine delle messe domenicali dal 21 marzo. Speriamo comunque, quando sarà possibile, di passare anche noi per la benedizione, anche come occasione importante per conoscerci. Inoltre dal 22 al 31 marzo ogni sera alle 18,30 verrà celebrata una santa Messa per le famiglie di una particolare zona della Parrocchia, un modo per starvi vicino in questo tempo e pregare per le vostre intenzioni, ovviamente siete invitati a partecipare, come agli altri eventi di preghiera di questo tempo. Nella nostra bacheca parrocchiale potete trovare tutte le informazioni riguardanti le benedizioni e le celebrazioni pasquali". A distribuire kit fai da te per le benedizioni pasquali anche Don Renzo nella sua Parrocchia di San Salvatore in Montecorona. Questo comprende bottigliette di acqua benedetta e preghiere. Anche Don Pietro Vispi si è adeguato alle nuove disposizioni anti Covid e per la Domenica delle Palme ha pensato ad una soluzione alternativa ai classici cesti con i rami di olivo benedetti. I fedeli potranno infatti portare da casa un proprio rametto di olivo che sarà benedetto durante la messa. Inoltre durante il giorno di Pasqua saranno distribuiti dei sacchetti contenenti una bottiglietta di acqua santa insieme a dei testi di preghiera. Don Pietro ha poi aperto la prenotazione dei posti per le celebrazioni pasquali, la capienza della Collegiata è di circa 80 persone.   

19/03/2021 16:21:27 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy