Attualità » Primo piano Presentato al Campus ''L. Da Vinci'' di Umbertide il progetto formativo ‘’Emos-Azione’’

Riceviamo e pubblichiamo Agli incontri formativi partecipano oltre 120 insegnanti di numerose scuole dell’umbria   II Campus di Umbertide “L. da Vinci” e l'Università Popolare di MusicArTerapia nella Globalità dei Linguaggi diretta da Stefania Guerra Lisi, in collaborazione con il Cnupi (Confederazione Nazionale Università Popolari Italiane), l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Umbertide, la Coop Asad (che ha partecipato mettendo a disposizione i materiali per i laboratori ed educatori che seguono il metodo), l'Associazione di Volontariato Oltre la Parola (le volontarie aiutano la realizzazione della formazione) hanno realizzato per i docenti dell’Umbria di ogni ordine e grado un progetto di formazione dal titolo “Emos-Azione: il primo linguaggio psicocorporeo nella globalità dei linguaggi”. Il progetto è stato presentato giovedì 2 marzo, alla fine del primo del tre incontri previsti, nell’aula magna del “Campus L. Da Vinci” di Umbertide. Alla presentazione hanno partecipato la dirigente del Campus Franca Burzigotti, il sindaco di Umbertide Marco Locchi, l’on. Giampiero Giulietti, la vicesindaco Maria Chiara Ferrazzano, la presidente dell'Università Popolare di MusicArTerapia nella Globalità dei Linguaggi Stefania Guerra Lisi, la presidente della Coop Asad Liana Cicchi, la presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Umbertide Stefania Bagnini, Donatella Floridi educatore Aimat-Coop Asad. Tutti gli intervenuti hanno sottolineato l’importanza di questo progetto formativo che ha coinvolto moltissimi docenti di varie scuole dell’Umbria, sotto la direzione esperta e prestigiosa della professoressa Stefania Guerra Lisi, autentica autorità nel settore a livello nazionale ed oltre alla quale, fra l’atro, sono stati rivolti calorosi auguri in quanto ha festeggiato il suo compleanno proprio durante l’incontro inaugurale.   Il sindaco di Umbertide Marco Locchi nel suo intervento ha voluto sottolineare l’importanza del percorso progettuale portato avanti con la professoressa Stefania Guerra Lisi. Un ulteriore momento di formazione su quello che è diventato uno dei suoi cavalli di battaglia, questa globalità dei linguaggi che prevede una serie di lezioni al Campus L. Da Vinci di Umbertide alle quali partecipano molti insegnanti di ogni ordine e grado provenienti da diverse scuole dell’Umbria. Il linguaggio globale è un argomento che la prof. Guerra Lisi ha approfondito nel corso degli anni: fin dagli anni ’90, insieme a tante associazioni del territorio, ha seguito, realizzato e prodotto numerosi lavori e progetti sempre orientati a questa globalità dei linguaggi, alle molte forme espressive che possono essere utilizzate per accrescere le capacità di ogni persona, fin da bambini, capacità che attraverso lo studio delle varie forme di linguaggio possono portare ad un perfezionamento delle proprie caratteristiche fino ad arrivare ad individuare meglio quelle che sono le proprie capacità professionali . C’è da dire – ha proseguito il Sindaco - che la numerosa partecipazione, oltre 120, dimostra la validità del percorso progettuale stesso che è stato organizzato all’interno del “Campus L. Da Vinci” di Umbertide grazie alla disponibilità della dirigente Franca Burzigotti, dall’assessore alle pari opportunità del Comune di Umbertide, dalla Commissione Pari Opportunità del Comune stesso, ringraziate per l’ottimo lavoro svolto, insieme all’Asad, all’ass. Oltre la parola con la partecipazione della prof.ssa Stefania Guerra Lisi.   Il corso serve per ridiscutere con gli insegnanti in modo moderno e più vicino agli allievi la modalità di insegnare come educare in un mondo di tecnologie e complesso da un punto di vista di rapporti e relazioni. La formazione è rivolta agli insegnanti dei tre ordini: infanzia, primaria, secondaria, di qualunque disciplina, insegnanti di sostegno, operatori in ambito educative, genitori ed anche allievi. La Globalita dei Linguaggi(GdL) è una disciplina ideata da Stefania Guerra Lisi, riconosciuta a livello universitario (Master in MusicArTerapia presso l'Universita Tor Vergata di Roma) che intende l'educazione come sviluppo globale dell'individuo a partire da quel nucleo di esperienze profonde e fondamentali che sedimentano Emo-Tono-Fonicamente in noi dal periodo prenatale, alla nascita, alle prime esperienze sensoriali del bambino. Queste fungono da base comune a tutte le persone, con handicap e non, le quali attraverso l'esperienza del simbolico e quindi dei linguaggi del suono, del colore, del movimento, della parola, riscoprono il piacere di agire, di creare e stare insieme.  

04/03/2017 14:44:53 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Lavoro nero: carabinieri sequestrano due autolavaggi

Continuano i controlli dei carabinieri a tutela dei lavoratori con azioni di prevenzione e contrasto allo sfruttamento del lavoro nero e alla tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. L’operazione che si è svolta nei giorni scorsi, finalizzata al contrasto dello sfruttamento della manodopera clandestina, ha visto impegnati in un servizio mirato nel settore autolavaggi, i carabinieri della Compagnia di Perugia coadiuvati dal personale del nucleo ispettorato del lavoro, il personale ispettivo della Direzione Territoriale del Lavoro, dell’Ispettorato Provinciale del Lavoro, e unità dell’ASL. L’operazione è scaturita da un approfondimento investigativo nei confronti di un’azienda di auto lavaggio, presente nel comune di Corciano, attenzionata dai militari dell’Arma per attività di sfruttamento di manodopera clandestina. Nel corso dell’attività di servizio sono stati sottoposti ai controlli diversi autolavaggi operanti nel territorio perugino, due dei quali sono stati scovati in totale violazione delle norme che regolano il lavoro e che tutelano la salute e la sicurezza negli ambienti lavorativi. In particolare, nel primo autolavaggio situato a Castel del Piano è stata riscontrata la presenza di un lavoratore extracomunitario non regolarmente assunto e privo del permesso di soggiorno. Nel secondo autolavaggio situato nel Comune di Corciano, invece, è stata accertata una situazione più grave della precedente. Qui si è riscontrata la totalità dei lavoratori impiegati a nero. Infatti, al momento dell’intervento, i militari hanno sorpreso tre cittadini extracomunitari intenti a pulire un’autovettura, completamente “in nero” (quindi senza regolare contratto di assunzione e alcuna cautela previdenziale ed assistenziale) e uno di loro senza permesso di soggiorno nonché destinatario di un provvedimento di espulsione emesso dalla Questura di Perugia. Per tale motivo era stato già adottato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per il superamento della percentuale del 20% del personale non in regola. Accertate le gravi violazioni, i carabinieri hanno proceduto al sequestro preventivo di entrambi gli impianti di autolavaggio, a seguito dell’inottemperanza all’ordine di sospensione delle attività precedentemente impartito ai due titolari, poiché all’atto del controllo i due titolari risultavano aver impiegato personale non in regola in misura superiore al 20% del totale dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro. Il servizio si è concluso con la denuncia dei due cittadini egiziani titolari delle imprese, rispettivamente un 31enne residente a Fiumicino e un 32enne domiciliato a Perugia, entrambi regolari e con precedenti di polizia, ai quali sono state anche contestate sanzioni amministrative e penali per la somma complessiva di 21.000 euro a causa delle riscontrate violazioni in materia di igiene e salute sul posto di lavoro. All’esito delle attività svolte, i locali e gli impianti sequestrati sono stati posti a disposizione dell’autorità giudiziaria.  

02/03/2017 17:15:34 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy