Attualità » Primo piano Sicurezza ad Umbertide, l'Amministrazione:''Nessuno spot ma impegno concreto nel tutelare i cittadini''

Riceviamo e pubblichiamo Dopo l'installazione delle telecamere di sorveglianza, si attende il finanziamento di un nuovo progetto  Visti i recenti numerosi episodi di furti, considerati dall'Amministrazione comunale “fatti gravi che turbano la tranquillità dei cittadini di Umbertide", è stato chiesto di convocare il Comitato di ordine provinciale di sicurezza al fine di garantire una maggior presenza sul territorio e ulteriori pattugliamenti per contrastare il fenomeno.Per quanto concerne il servizio di videosorveglianza, non è stato fatto alcuno spot: l'Amministrazione ha avviato un progetto che nel 2015 ha visto l'installazione del primo sistema di videosorveglianza con numerose telecamere, e ultimamente ne sono state istallate delle altre, di tipo ambientale e a lettura targa che permettono di vedere in diretta le immagini e di interrogare il sistema operativo per individuare in tempo reale i veicoli rubati.Nei primi mesi di novembre di questo anno, l’Amministrazione comunale ha inoltre presentato alla Regione un progetto per richiedere ulteriori risorse al fine di installare nuove telecamere e un sistema di ultima generazione che automaticamente segnala mediante sms alle forze dell’ordine il passaggio nei varchi di veicoli rubati, sistema innovativo che fino ad ora è stato installato in pochissimi comuni italiani. Attualmente, l'Amministrazione è in attesa di una risposta da parte della Regione per il finanziamento del progetto presentato.

27/11/2017 09:55:40

Attualità » Primo piano Vasto blitz dei Carabinieri, i risultati dell'operazione

Continua in maniera serrata il controllo del territorio dei Carabinieri del Comando Compagnia di Assisi. Nell’ambito di un servizio a largo raggio, finalizzato al contrasto di reati predatori ed utilizzo di sostanze stupefacenti ed alcooliche, che ha interessato i Comuni di Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Torgiano e Valfabbrica, i Carabinieri hanno controllato 166 persone, 6 locali pubblici e 121 automezzi. Il servizio, che ha visto il massiccio impiego di militari (24) e mezzi (11) con i colori d’istituto con l’ausilio anche dei militari della S.O.S (Squadra Operativa di Supporto) del 4° Battaglione Veneto, ha interessato le più importanti arterie stradali nonché i luoghi particolarmente frequentati da pregiudicati e tossicodipendenti. Nel corso dello specifico servizio: è stato tratto in arresto un cittadino albanese 43enne, residente a Bastia Umbra, in esecuzione di un ordine di carcerazione domiciliare per maltrattamenti in famiglia; sono stati deferiti in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria: un 25enne di Marsciano, italiano ed un marocchino 30enne, per guida sotto l’influenza di sostanze alcooliche, ad entrambi sono state ritirate le patenti; un 21enne albanese per spaccio di sostanze stupefacenti in quanto sorpreso a cedere cocaina a due giovani assisani; un 32enne albanese per spaccio di sostanze stupefacenti in quanto sorpreso a cedere dosi di cocaina a due giovani di Marsciano e Tavernelle; un 35enne campano per sottrazione di cose sottoposte a sequestro in quanto sorpreso alla guida di un’autovettura sottoposta a sequestro; un albanese 38 per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e immigrazione clandestina; una 39enne assisana per insolvenza fraudolenta e furto aggravato per aver in più occasioni consumato bevande alcooliche presso esercizi pubblici della frazione Petrignano di Assisi, senza pagare e per avere, in una di queste, asportato bottiglie di birra per poi dileguarsi nelle vie limitrofe; un 32 enne marocchino ed un 32enne ucraino per omessa esibizione di documenti identificativi; un 65enne perugino per aver lasciato incustodito il proprio fucile da caccia all’interno della propria autovettura, con il relativo munizionamento. Sono stati inoltre segnalati alla competente Prefettura 6 giovani, sorpresi a comprare ed assumere sostanze stupefacenti, cocaina, marijuana e hashish. 

25/11/2017 13:49:16

Attualità » Primo piano San Giustino: perseguita la ex moglie, uomo sottoposto agli arresti domiciliari

Un cittadino italiano 48enne, residente in Alto Tevere, è stato sottoposto agli arresti domiciliari dai Carabinieri di San Giustino a seguito di un’ordinanza di misura cautelare emessa dal GIP di Perugia, su richiesta della locale Procura della Repubblica, per atti persecutori nei confronti della coniuge dalla quale è separato. L’uomo già nel dicembre dello scorso anno, era stato arrestato in flagranza dai Carabinieri sempre per il reato di atti persecutori nei confronti della medesima donna a seguito della quale, in sede di udienza di convalida, il GIP del Tribunale di Perugia aveva disposto nei confronti dello stesso la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna. Si sperava che, in seguito a tale misura cautelare, la situazione di conflitto e tensione tra i due ex coniugi potesse volgere al meglio e senza ulteriori strascichi, ma ciò non è avvenuto. Infatti, nel mese di settembre, la donna ha sporto un’ulteriore querela con la quale aveva riferito che l’uomo aveva ripreso a tenere nei suoi confronti condotte simili a quelle in precedenza segnalate. La donna lamentava che l’ex coniuge, nonostante il divieto di avvicinamento, aveva più volte cercato di avvicinarsi e di parlarle, nonché di averla seguita in auto o bicicletta, facendole notare la sua presenza. Inoltre citava un episodio che destava particolare allarme, quando nel mese di agosto, mentre era a bordo della sua autovettura, aveva notato giungere in direzione opposta l’uomo che, arrivato all’altezza della sua auto, aveva lanciato un sasso contro la macchina, danneggiandola. Così il Giudice per le Indagini Preliminari, su concorde richiesta della Procura di Perugia, anche a seguito delle risultanze fornite dall’Arma di San Giustino, ha ritenuto congrua ed adeguata l’emissione della misura cautelare degli arresti domiciliari, ritenendo non più efficace la precedente misura del divieto di avvicinamento.

25/11/2017 13:44:45

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy