Categorie

Attualità » Primo piano Disturbi del comportamento alimentare: aumentati del 30% i pazienti

  In questo ultimo anno, profondamente colpito dalla pandemia, sono aumentati di circa il 30 per cento i pazienti, soprattutto giovanissimi, che si sono rivolti alla rete dei servizi dedicati ai disturbi del comportamento alimentare (DCA) dell’Usl Umbria 1, che gestisce direttamente anche il numero verde nazionale 800180969. In particolare, il centro di palazzo Francisci di Todi ha ricevuto circa il doppio delle richieste di aiuto rispetto al 2019. Questi i dati resi noti dall’Azienda sanitaria.  I centri DCA della Usl Umbria 1 sono stati individuati dal Ministero della Salute e coordinano sia il numero verde nazionale “SOS disturbi alimentari” sia l’Osservatorio nazionale per i disordini alimentari. Seguono ogni anno circa 800 pazienti in tutti i livelli di assistenza (ambulatoriale, semiresidenziale, ospedaliero e residenziale).  “I dati raccolti in questi ultimi mesi ci confermano che a seguito del lockdown c’è stato un aumento del 30 per cento dei pazienti, soprattutto tra i giovanissimi, e che i disturbi del comportamento alimentare non riguardano più solo il femminile ma il 10 per cento dei pazienti è maschio. Anche l’età è cambiata. Il range si è ampliato e va dai bambini piccoli a persone di oltre cinquant’anni, tant’è che il corpo e il disturbo alimentare sono diventati un’espressione del disagio di tutte le età”, dichiara la dottoressa Laura Dalla Ragione, responsabile del centro disturbo da alimentazione incontrollata (DAI) ed obesità di Città della Pieve e della rete dei servizi dedicati ai disturbi del comportamento alimentare (DCA) dell’Azienda sanitaria. “In molte regioni italiane – prosegue la dottoressa Dalla Ragione facendo il punto della situazione – non ci sono strutture specializzate per il trattamento dei disordini alimentari e questo determina una migrazione fuori regione con gravi ritardi nelle cure e nella diagnosi precoce. In Umbria, invece, abbiamo una rete completa di assistenza che garantisce cure appropriate e tempestive. Nei nostri centri accogliamo pazienti da tutta Italia”. La rete dell’Usl Umbria 1 comprende la residenza Palazzo Francisci ed il centro diurno Nido delle Rondini di Todi (per anoressia e bulimia in età evolutiva), il centro DAI di Città della Pieve (per obesità e disturbo da alimentazione incontrollata, recentemente ampliato), il centro disturbi comportamento alimentare (DCA) di Umbertide (per disturbi selettivi dell’alimentazione). Sono, inoltre, presenti dei posti letto dedicati negli ospedali di Città di Castello (reparto di pediatria) ed ul servizio ambulatoriale ad Umbertide (medicina), che accolgono  da tutto il territorio regionale e nazionale, in collaborazione  con i servizi territoriali, moltissimi bambini e adulti  che rifiutano completamente il cibo. Nel 2021 a Todi è stata attivata la “Torretta di Marcello e Paola”,  frutto della donazione della signora Graziana Riccetti, in memoria dei figli deceduti in giovane età. La struttura accoglie molte ragazze che continuano ad essere seguite, per la parte clinica, dai centri di Todi  

16/03/2021 12:52:06 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Edilizia scolastica, altri 80mila euro di lavori in alcune scuole del territorio

Sul fronte dell'edilizia scolastica avanzano nuovi interventi all'interno delle scuole del territorio umbertidese.   I lavori ammontano complessivamente a 80mila euro, provenienti interamente da risorse comunali. Ad essere interessate per prime dalle operazioni di manutenzione straordinaria sono la scuola primaria “Giuseppe Di Vittorio” e la scuola secondaria di primo grado “Mavarelli-Pascoli”. Per quanto riguarda la scuola primaria “Di Vittorio” è prevista la realizzazione del rifacimento delle scale dell'ingresso principale con materiale antisdrucciolo al fine di sostituire l'attuale pavimentazione in travertino delle due rampe laterali. Sempre per la “Di Vittorio”, i lavori riguarderanno anche la revisione di alcuni lucernari, degli infissi all'interno della scuola e della copertura della palestra che è ospitata all'interno dell'istituto scolastico. Gli interventi in oggetto interesseranno inoltre la pavimentazione posta in corrispondenza dell'ingresso principale, con un'impermeabilizzazione del sottofondo. In riferimento alla scuola secondaria di primo grado “Mavarelli-Pascoli” le operazioni prevedono il rifacimento delle pavimentazioni esterne dei due plessi scolastici, sostanzialmente identiche, sotto il portico in corrispondenza delle entrate e anche di quelle che risultano deteriorate che si affacciano su piazza Marx in corrispondenza degli ingressi. Nel prosieguo dei lavori gli interventi interesseranno anche la scuola primaria “Giuseppe Garibaldi” con un miglioramento funzionale del doppio ingresso esistente (la cosiddetta “bussola”) e altri piccoli lavori di manutenzione. “Questi interventi, pari a 80mila euro – dicono il sindaco Luca Carizia e l'assesore ai Lavori pubblici e all'Istruzione, Alessandro Villarini - si uniscono a quelli già avviati per 140mila euro riguardanti l'adeguamento alla normativa antincendio della scuola 'Di Vittorio' e testimoniano la massima attenzione che questa Amministrazione rivolge da sempre al mondo della scuola, ai nostri studenti e alle loro famiglie”.

12/03/2021 14:55:21 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Iniziati nel territorio comunale gli interventi di manutenzione del verde pubblico

  “Con il taglio del verde all'interno delle aree delle scuole umbertidesi è iniziata la serie di interventi riguardanti la sistemazione del verde pubblico nel territorio comunale”: ad affermarlo è l'assessore all'Ambiente, Francesco Cenciarini.   “Abbiamo iniziato dalle scuole – spiega l'assessore – in maniera simbolica proprio per l'importanza che le istituzioni scolastiche ricoprono e per far trovare pronti gli spazi esterni per studenti e insegnanti nel caso si torni alla didattica in presenza”. “Sono circa sessanta le aree verdi pubbliche – prosegue l'assessore - che saranno oggetto in questo mese delle operazioni di pulitura e di sistemazione. Gli interventi in programma prevedono lo sfalcio dell'erba nei parchi urbani, il taglio delle erbe infestanti lungo i marciapiedi e la pulizia dopo le operazioni di taglio. Quelle relative al taglio del verde pubblico sono fondamentali dal punto di vista del decoro urbano, che è una delle priorità di questa amministrazione. Mi preme ricordare che fino al 26 aprile è aperto l'avviso pubblico rivolto a tutti i soggetti che sono interessati alla sponsorizzazione per l'allestimento decorativo e la manutenzione delle rotatorie stradali. Sarà una una modalità innovativa che renderà ancora più importante e significativo il legame fra Umbertide, i suoi cittadini e il verde pubblico”.            

11/03/2021 12:57:28 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Venerdì 12 marzo la Tirreno-Adriatico passa per Umbertide: come cambia la viabilità

Il grande ciclismo è pronto a transitare lungo le vie della città. Nel primo pomeriggio di venerdì 12 marzo la 58esima edizione della “Tirreno-Adriatico” passerà per le vie di Umbertide in occasione della terza tappa della “Corsa dei due mari”, con partenza da Monticiano e arrivo a Gualdo Tadino.   “Ospitare il passaggio di una competizione di respiro internazionale come la Tirreno-Adriatico è un onore per la nostra città – afferma il sindaco Luca Carizia - E' un palcoscenico importante, che vede la presenza di alcuni dei più celebri e forti ciclisti contemporanei. Sarà anche un'occasione per far conoscere la nostra città e le sue bellezze agli appassionati di ciclismo che seguiranno la competizione”.   Dal punto di vista delle norme anti contagio, il sindaco ha firmato una ordinanza che stabilisce lungo il transito della corsa in città, per tutta la durata del passaggio degli atleti e di tutto il personale al seguito l'obbligo a tutti i cittadini di indossare mascherine nei luoghi all’aperto anche nelle ipotesi dove sussistono situazioni di isolamento continuativo e con la quale viene ribadito l’obbligo di evitare assembramenti e situazioni di contatto con persone non conviventi.   Per quanto riguarda la viabilità, a partire dalle ore 13,30 di venerdì sino al termine della manifestazione (il transito ad Umbertide è previsto tra le 14.45 e le 15.10) è fatto divieto di transito veicolare lungo Via Gabriotti, in via Garibaldi, in via Unità d’Italia e in via Roma e divieto di immissione nelle strade di cui sopra per i veicoli provenienti dalle seguenti vie: via Tagliamento, via Isonzo, via Piave, S.P. 142 di Castel Rigone – I° tratto- Via Fracassini, S.P. 170 di Maestrello – I° tratto – Via Angeloni, Largo Luigi Vibi/Via Soli, via Stella, via Spoletini, traversa di via Garibaldi, piazza Gramsci, via Ruggero Cane Ranieri, Via Francesco Andreani (ambedue i lati), Via R. Scagnetti (ambedue i lati), via Pascoli, Via Negri, Via Leopardi, Via Pavese, Via Unità d’Italia intersezione Via Roma, Rotatoria Bar Italia, Rotatoria Bar Italia intersezione Piazza C. Marx, Rotatoria Bar Italia intersezione Via C. Colombo, Via Roma intersezione Via Montessori, Via Roma intersezione Via Tusicum, Via Roma intersezione Via P. Togliatti, Via Roma intersezione Via Mastriforti, Via Roma intersezione Via Giovanni Pachino, Via Roma intersezione Via Martinelli, Via Roma intersezione Via Novara, Via Roma intersezione Via Madrid, Via Roma intersezione Via Torino, Via Roma intersezione Via Giovanni Paolo XXIII, Via Roma intersezione Via Parigi, Via Roma intersezione Via Palermo, Via Roma intersezione Via Ancona, Via Roma intersezione Via Perugia ed ogni altro accesso privato che sbocchi direttamente lungo il percorso interessato dalla gara ciclistica.   Inoltre a partire dalle ore 08.00 del 12 marzo sino al termine della manifestazione è disposto il divieto di sosta con rimozione in via Garibaldi ed in via Gabriotti (dall’intersezione con via Garibaldi fino al parcheggio adiacente l’ingresso al lido sul Tevere), in Piazza Gramsci, in Viale Unità D’Italia intero tratto ed in Via Roma.        

10/03/2021 11:53:00 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano La squadra del Campus Da Vinci di Umbertide si qualifica per le Olimpiadi nazionali di Debate

Dal 1 al 5 marzo  si sono svolte presso il Campus “Leonardo da Vinci” di Umbertide le Olimpiadi regionali di Debate. Il Campus, in qualità di Scuola Polo per l’Umbria per la diffusione della metodologia Debate, a causa della pandemia  che sta costringendo la comunità scolastica ad incontrarsi virtualmenteha “ospitato”  la manifestazione non  in un luogo fisico bensì  sulla piattaforma digitale  Microsoft  Teams, magistralmente organizzata dal Team digitale dell’ Istituto, guidato dal Prof. Stefano Del Furia. Sono stati   pomeriggi  intensi ed impegnativi sia per i ragazzi  che hanno partecipato alla competizione che per l’organizzazione del Campus  che  ha dovuto gestire  un evento assai  complesso. Un’intera e impegnativa settimana  di “dibattiti” al fine di selezionare la squadra che rappresenterà la nostra Regione alle Olimpiadi Nazionali di Debate, che si svolgeranno  dal 22 al 26 aprile. Come è noto, il Debate è una competizione regolamentata durante la quale due squadre si affrontano a suon di argomentazioni e confutazioni, al fine di far prevalere la propria posizione pro o contro, rispetto a quella dell’avversario. L’edizione di questo anno ha visto la partecipazione di dieci squadre rappresentanti altrettanti istituti della regione: Liceo Donatelli, Angeloni e Tacito di Terni, Liceo Properzio di Assisi, Itet Capitini, Itt Volta, Galilei, Itas Giordano Bruno, ed il Rainbow team G. Bruno di Perugia  edovviamente la squadra del Campus Da Vinci. Tre settimane prima le squadre hanno ricevuto il “topic”, cioè la mozione su cui dibattere: “Questa assemblea ritiene che le attività delle grandi piattaforme di e-commerce debbano  essere limitate per tutelare il commercio fisico di prossimità. Un secondo dibattito si è svolto su un tema “impromptu”, cioè comunicato soltanto un’ora prima della gara:“Questa assemblea pensa che le coppie dovrebbero frequentare un corso per diventare genitori  e conseguire una idoneità prima di avere un figlio”. Inizialmente le squadre sono state assegnate ad un girone unico; mediante sorteggio si sono svolti i primi due turni; le prime due classificate (in base al numero di vittorie ed al punteggio) hanno disputato la finale. La sfida finale ha  visto contrapporsi la squadra del Campus Leonardo da Vinci  prima classificata  ed  il Liceo Properzio di Assisi. Sono stati coinvolti quindici  giudici provenienti da varie regioni   d’Italia ( Abruzzo,  Campania, Emilia Romagna,  Lazio,  Lombardia, Pugliae Toscana) ai quali è stato affidato il difficile compito di decretare i vincitori delle varie sfide. In queste circostanze gli studenti sono stati davvero eccezionali mostrando il  desiderio di non arrendersi   e di continuare tenacemente ad i impegnarsi nel Debate.   In  questo periodo così complicato,  nei migliori anni della loro vita, dove la paura sembrerebbe prevalere e spegnere  ogni entusiasmo non era scontato che gli studenti mostrassero le loro migliori energie. Chiunque ha  assistito alle gare del torneo  ha  constatato    con quale entusiasmo tutti i debaters delle dieci squadre hanno   vissuto questi pomeriggi di preparazione, con quale energia hanno argomentato, confutato.. cercato di rovesciare le posizioni avversarie. La finale, svoltasi nel tardo pomeriggio di venerdì, è stata avvincente, molto combattuta e non ha mancato di “regalare” emozioni agli spettatori che hanno potuto apprezzare una straordinaria performance, dove entrambe le squadre hanno dato prova di competenza e lealtà; al termine la giuria ha decretato la vittoria della squadra del Campus Da Vinci di Umbertide che, con grande soddisfazione, rappresenterà la Regione Umbria alla competizione nazionale che si terrà dal 19 al 24 aprile prossimi.  Un plauso particolare ai quattro speaker dell' Istituto umbertidese che hanno conseguito questo importante risultato e cioè: Yanis Zebala (5A Liceo Scientifico International Cambridge), Alessia Galletta (4A Liceo Scientifico), Lorenzo Pierfederici (4B Liceo Scientifico) ed Eleonora Moretti  (5  A Liceo Linguistico Esabac); a loro va un grande “in bocca al lupo” per le finali nazionali di Debate, giunte alla quarta  edizione. Va detto che il Campus da Vinci ha già partecipato alla prima ed alla terza edizione delle Olimpiadi di Debate a Roma e vi tornerà quest’anno affrontando con grande impegno la complessità delle sfide che le saranno assegnate. Grande soddisfazione viene espressa dalla Preside Prof.ssa Franca Burzigotti, convinta sostenitrice dell'idea Debate di Avanguardie Educative, che augura alla squadra vincitrice della gara regionale di ben rappresentare l’Umbria alle prossime Olimpiadi nazionali, complimentandosi con tutti gli studenti e i docenti che hanno partecipato alla giornata e creduto in questa avventura del Debate. La Preside ha poi ringraziato il Team Debate del Campus Da Vinci, in particolare la prof.ssa Carmela Passarelli (coach della squadra del Campus)e la prof.ssa Mischianti Barbara che ha coadiuvato la  coach nella preparazione. Un sentito grazie è stato rivolto ai  docenti ed agli alunni che  hanno consentito l’ordinato svolgimento della  manifestazione: a partire dall’animatore digitale  prof. Stefano del Furia  e dei suoi collaboratori responsabili delle aule di dibattito i proff. Baruffi Patrizia, Boldrini Anna Maria, Guiducci Gianluca,  Marcucci Marco, Migliorati Cristina e  Schiariti Pasquale; importante  è stata altresì  la collaborazione di  circa  quindi studenti  dei vari indirizzi di studio, sia delle classi prime che delle classi intermedie e terminali,  cha hanno coadiuvato  i giudici ed il Team  dell’organizzazione  in qualità di Timekeeper e di  tutor delle aule di preparazione  dei dibattiti.        

09/03/2021 13:01:00 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy