Notizie » Società Civile Umbertide: inaugurazione delle 1000 GRU PER LA PACE

Venerdì 24 settembre inaugurazione delle installazioni delle 1000 GRU PER LA PACE e dal 27 settembre esposta la bandiera della pace di Aldo Capitini, che aprì la Marcia per la pace del 1961 Saranno inaugurate questa sera, venerdì 24 settembre alle ore 21 a Umbertide, Città di Castello, Montone e Lisciano Niccone, in occasione dei 60 anni della Marcia per la Pace Perugia Assisi, le installazioni delle "Mille GRU per la Pace nel Mondo".  Dal 27 settembre al 3 ottobre inoltre Umbertide ospiterà, presso il Museo di Santa Croce, la bandiera che Aldo Capitini fece realizzare per la prima marcia del 1961. L'iniziativa, resa possibile grazie alla collaborazione tra Coordinamento per la Pace Umbertide Montone Lisciano Niccone, UNITRE ed ASAD, ha visto tanti giovani, in particolare dei centri estivi, ma anche tanti adulti realizzare gru con la tecnica origami, in memoria di Sadako Sasaki, una bambina giapponese morta a seguito delle radiazioni del bombardamento atomico di Hiroshima del 6 agosto 1945. Nella sua battaglia contro la leucemia, qualcuno a lei molto vicino la consigliò di iniziare la costruzione di mille origami a forma di gru (uccello dalla lunga vita) perché, secondo la leggenda, raggiunto quel numero di esemplari, avrebbe visto realizzarsi il suo più grande desiderio che era, ovviamente, quello della guarigione. Questo sogno purtroppo non si avverò e Sadako mori il 25 ottobre del 1955, lasciando incompiuta la serie di gru che aveva realizzato. Le GRU però continuano ad essere un simbolo di pace, che non significa soltanto assenza di guerra, ma anche vita e cura, quella cura, "I care" che è lo slogan dell'edizione della Marcia per la Pace PerugiAssisi del 10 ottobre 2021. Per questo, l'iniziativa delle mille gru per la pace si è estesa alle Unitre e alle Scuole dell'Umbria e continuerà durante e dopo la Marcia del 10 ottobre prossimo. Tanti anche i Comuni umbri e non solo coinvolti nel progetto; tra questi i Comuni di Umbertide, Città di Castello, Lisciano Niccone e Montone, patrocinatori dell'iniziativa, che dal 24 settembre ospiteranno le installazioni, visibili presso il Centro socio culturale San Francesco di Umbertide, il Palazzo comunale di Città di Castello, il Museo San Francesco di Montone, la Residenza municipale di Lisciano Niccone e il Campus Leonardo da Vinci di Umbertide, fino al 25 ottobre, quando gli allestimenti verranno smontati e le GRU saranno donate come simbolo di pace.  

24/09/2021 18:09:41 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile ArteSolidale, dalla mostra itinerante 'Presepe d’autore 2020' una asta online per raccogliere fondi per l'Aucc di Umbertide

L'iniziativa ArteSolidale ha preso spunto dal progetto Presepe d'autore 2020, lanciato da Franca Fodaroni e dai commercianti di via Garibaldi, patrocinata dal Comune di Umbertide con il contributo di Confcommercio Umbertide e di Alunni Impianti, che nel periodo natalizio ha trasformato la centralissima via Garibaldi in una galleria d’arte grazie alle opere di ventuno artisti umbertidesi. Le opere donate dagli artisti all’AUCC o.d.v. Comitato di Umbertide, saranno messe all'asta in seno al progetto ArteSolidale e i fondi raccolti verranno impiegati per assicurare supporto e continuità all'assistenza oncologica domiciliare a Umbertide e comuni limitrofi che prevede: assistenza medica, infermieristica, psicologica, fisioterapica e il trasporto dei pazienti presso i centri di diagnosi e terapia. 365 giorni l'anno un punto di riferimento fondamentale per i malati di cancro e le loro famiglie. "La donazione delle opere non porta con sé solo il nobile gesto di raccogliere fondi da destinare a chi è meno fortunato di noi - afferma il presidente di Aucc Umbertide, Massimo Billi - ma diffonderà un messaggio di bellezza, di quanto l'Italia sia ricca di artisti e animi puri e lo farà attraverso i quadri realizzati dagli artisti locali. Oggi più che mai, tutti abbiamo potuto notare quanto l'arte sia importante. Senza i colori, la musica, il canto, la danza, la poesia, sarebbe stato impossibile sopravvivere alle lunghe giornate del lockdown. Perché l'arte salva la vita, sempre. Basta poco, un piccolo gesto può aiutare la famiglia della porta accanto. Un grazie di cuore a tutti gli artisti che hanno permesso tutto questo". L’assessorato alla cultura e alle politiche sociali del Comune di Umbertide esprime grande soddisfazione sia per la riuscita della prima edizione di 'Presepe d’autore' grazie all’impegno degli artisti locali ed in particolare della signora Franca Fodaroni, sia per lo scopo raggiunto che si era prefissato ossia di utilizzare l’arte come mezzo di aiuto per un’associazione così importante come l’AUCC così radicata nel territorio per la sua utilità sanitaria e sociale. Le opere sono in visione tutte le sere presso Formica elettrodomestici in via Garibaldi ad Umbertide. Entro il mese di settembre si svolgerà una asta in diretta streaming. Orari e modalità di partecipazione saranno comunicati a ridosso dell'evento. Per offerte o manifestazione di interesse Tel. 3334160590; email:comitatoumbertide@aucc.org.

13/09/2021 15:50:12 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Il Pd chiede l'intitolazione di un luogo pubblico a Gino Strada

"Lo scorso 13 agosto è venuto purtroppo a mancare Gino Strada, uomo che ha dedicato anni della sua vita al servizio dei più deboli. Con la sua associazione, Gino Strada ha infatti fondato centri ospedalieri di primo soccorso e con reparti specializzati in tanti Paesi dilaniati da guerre e conflitti per stare al fianco dei più bisognosi e di chi vedeva negato l’accesso alle normali cure mediche. Il Gruppo consiliare del PD Umbertide ha per questo ritenuto opportuno presentare un ordine del giorno per chiedere all’Amministrazione di intitolare una via o piazza al fondatore di Emergency, simbolo italiano di quello spirito di solidarietà che ha sempre interessato anche la nostra città sotto varie forme. Si resta consapevoli al tempo stesso che la legge n.1188/1927, la quale norma l’intitolazione della toponomastica comunale, prevede che siano trascorsi almeno dieci anni dalla morte della persona alla quale dedicare il luogo cittadino con l’intitolazione. D’altro canto, la medesima legge contempla la possibilità di derogare questo vincolo temporale in casi di alto esempio di valore civile e morale. La nostra proposta chiede proprio che venga avviato l’iter autorizzativo comunale per intitolare a Gino Strada una parte della nostra città, a poche settimane dalla sua scomparsa. Un gesto per ricordare appunto l’indiscutibile esempio morale e civile di colui che ha portato speranza in territori devastati dalle nefandezze dei conflitti, un atto che riafferma quindi valori comuni e cari a Umbertide. Fiduciosi di trovare nel dibattito la più amplia condivisione di intenti all’interno del Consiglio Comunale."  

13/09/2021 12:59:44 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Umbertide cambia: “chiarezza sulla cessione delle quote del socio privato della Prosperius”

Riceviamo e pubblichiamo Umbertide cambia chiede chiarezza ed una approfondita riflessione sulla cessione in atto delle quote del socio privato dell’Istituto Prosperius Tiberino Srl. “E’ in atto un trasferimento delle azioni del socio privato, maggioritario, dell’Istituto Prosperius Tiberino Srl, ma l’Amministrazione comunale – afferma Umbertide cambia - liquida la pratica con una mera presa d’atto in una delibera di Giunta. Noi riteniamo invece che l’argomento sia di competenza del Consiglio Comunale, per l’importanza della decisione sulla prospettiva dello stesso Istituto, nell’ottica della gestione dei servizi socio sanitari territoriali e regionali, ma anche sulla base della normativa in materia”. “Inconsapevolezza, superficialità, mancanza di una visione politica o cos’altro?”. Per questo il movimento civico ha presentato al Sindaco ed alla Giunta una specifica interrogazione con la quale appunto chiede 1) quale sia il socio privato compratore, con le relative indicazioni della sua composizione societaria e dell’oggetto sociale; 2) quale siano i termini economici e giuridici dell’accordo; 3) se vi siano le deliberazioni assembleari e del Consiglio di  amministrazione di Prosperius in cui si è discusso dell’accordo in oggetto, in modo da esercitare da parte dei Consiglieri comunali il susseguente diritto di accesso. Il Comune di Umbertide attualmente detiene il 10,80% del capitale sociale della società Istituto Prosperius Tiberino S.p.a., la restante quota di capitale sociale è detenuta da: Azienda USL Umbria n. 1 per il 36,82% , Prosperius S.r.l. per il 52,38%. “Dalla Delibera assunta dalla Giunta Comunale sappiamo– spiega il Capogruppo di Umbertide cambia Gianni Codovini – che il Comune non intende esercitare il diritto di prelazione, ma non sappiamo cosa intende fare l’altro socio pubblico e se ad esempio sia stata presa in considerazione la scelta di rendere maggioritario l’azionariato pubblico. Soprattutto – aggiunge Codovini – non sappiamo con quali strategie aziendali e con quali garanzie per l’efficacia del servizio e la stessa occupazione il nuovo acquirente, che resterà verosimilmente maggioritario, intende subentrare. Proprio per l’importanza che la struttura riveste e per la quota comunque significativa che il Comune di Umbertide detiene  – conclude il consigliere del movimento civico – riteniamo che l’argomento non possa essere superficialmente liquidato con la solita ragionieristica decisione di non acquisire altre quote semplicemente per l’onerosità dell’operazione e non possa essere risolto con una ordinaria delibera di Giunta, tra l’altro assunta a ridosso del termine entro il quale il regolamento prevede una risposta, quasi a tenere l’argomento nascosto e precludere volutamente ogni confronto. Crediamo appunto che la questione meriti una approfondita riflessione in sede di commissione ed in Consiglio Comunale, anche per valutare le diverse soluzioni possibili”. Di seguito il testo dell’interrogazione presentata da Umbertide cambia. OGGETTO: interrogazione di “Umbertide cambia” riguardante “Istituto Prosperius Tiberino S.rl.. Trasferimento azioni socio privato. Esercizio del diritto di prelazione. Articolo 5 dello Statuto societario”. Si chiede cortesemente risposta scritta e orale  INTERROGAZIONE EX ART. 24, c. 5 DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Premesso che - la Giunta comunale con deliberazione n. 176 del 26.08.2021 dà atto che il Legale Rappresentante della società Prosperius S.r.l. ha comunicato, con lettera registrata al protocollo al n. 18137 del 30/07/2021, circa “un accordo per la vendita di tutte le azioni della società Istituto Prosperius Tiberino S.p.a [S.r.l.]. di cui è titolare ad altro soggetto privato”;  - conseguentemente il Comune è chiamato, a memoria dell’art. 5 dello Statuto di Propserius S.r.l. ad esercitare il diritto di prelazione; Fatto presente che  - la Giunta non ha dato alcuna informativa al Consiglio comunale dell’operazione di compravendita, contrariamente a quanto dispone il Decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175 (Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica), essendo peraltro un’operazione straordinaria; - la Giunta non ha comunicato il socio compratore;  - il Presidente del Cda di Prosperius non ha dato alcuna comunicazione nemmeno alla Giunta come si deduca dalla deliberazione n. 176;  Constatato che - la Giunta con il proprio atto richiamato in premessa sostiene di aver esercitato legittimamente il diritto di prelazione; Tutto ciò premesso SI INTERROGA il Sindaco e la Giunta per sapere:  1) quale sia il socio privato compratore, con le relative indicazioni della sua composizione societaria e dell’oggetto sociale; 2) quale siano i termini economici e giuridici dell’accordo; 3) se vi siano le deliberazioni assembleari e del Consiglio di amministrazione di Propserius in cui si è discusso dell’accordo in oggetto, in modo da esercitare da parte dei Consiglieri comunali il susseguente diritto di accesso.    Il capogruppo consiliare di Umbertide cambia                   Giovanni Codovini  

04/09/2021 11:54:08 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Ordinanza limitazione alcool, per le opposizioni “un altro caso di massima confusione”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa a frima dei consiglieri di opposizione Codovini, Conti, Corbucci e Ventanni, in risposta allì'ordinanza sindacale diffusa ieri sulla limitazione di somministrazione di bevande.    "Un altro caso di massima confusione. Parliamo dell’ultima ordinanza del Sindaco Carizia riguardante la “limitazione degli orari di svolgimento dell’attività di somministrazione di bevande alcoliche” in Piazza Matteotti e in Via Gabriotti fino al 30 settembre. Si tratta di una decisione iniqua, perché rivolta solo ad alcune zone del Comune, che automaticamente vieta ad alcuni, permettendo ad altri, ma di fatto spostando semplicemente il problema, e anche inopportuna sotto diversi profili, ma soprattutto, per quanto ci riguarda, attesta il fallimento delle politiche di sicurezza, decoro e legalità per le quali questa maggioranza leghista era stata eletta. È inopportuna perché interviene a cose fatte, quando i buoi sono usciti dalla stalla: è mesi che la cittadinanza chiede, in quei luoghi, un intervento e questo viene attuato nel momento in cui inizia il “settembre umbertidese”, creando così disparità negli esercizi commerciali. Se vi sono state violazioni della legalità e della quiete pubblica si interviene specificamente, cioè con ordinanze amministrative mirate e soprattutto con controlli di polizia, proprio nei confronti di chi le viola e non coinvolgendo altre attività e interi quartieri di richiamo pubblico. Da ultimo, con piena contraddizione, le limitazioni riguardano anche le bevande analcoliche! Dietro questi aspetti particolari dell’ordinanza c’è però il fallimento e la passività dell’Amministrazione: come opposizioni abbiamo richiesto e votata più volte il controllo di vicinato che non è stato organizzato dalla Giunta, la Polizia urbana è stata svuotata delle necessarie risorse umane ed è stata appesantita di ulteriori compiti burocratici e di certo non può essere impiegata anche di notte, di fatto molti sono i luoghi di spaccio in cui si viola la legalità lasciati incontrollati mentre il coordinamento, che deve promuovere il Sindaco, tra le forze dell’ordine è mancato. Ormai è anni che in molti Comuni viene chiesta l’applicazione dell’Operazione “Strade sicure”, rafforzata con la legge n. 178 del 2020, grazie alla quale vengono impiegate contingenti e personale delle Forze armate, in funzione di agente di pubblica sicurezza. Invece che chiudere i bar e ristoranti, che peraltro hanno subito notevoli danni con il Covid, perché il sindaco Carizia si ostina a non rendere sicura la città con l’impiego di “Strade sicure”? Il fatto è che gli strumenti ci sono per la sicurezza, il decoro e la legalità ma, quello che non c’è, è la volontà di questa Giunta e del Sindaco di metterli concretamente in campo, o, forse anche meglio, c’è l’inadeguatezza e l’incompetenza amministrativa di gestione della sicurezza. I cittadini chiedono provvedimenti giusti, equi e non ordinanze dell’ultimo minuto emesse sotto pressione, della serie: “quando la toppa è peggio del buco”".  

02/09/2021 10:29:15 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Letture e giochi al Lido Tevere: successo per l'iniziativa di 'Genitori Insieme Per'

Oltre quaranta i bambini dai 3 ai 10 anni che vi hanno partecipato insieme alle loro famiglie   Letture e Giochi per i più piccoli hanno animato il Parco Lido Tevere dove domenica 29 agosto, in un soleggiato pomeriggio di fine estate, si è svolta l’iniziativa promossa dall’Associazione Genitori Insieme per.., che ha coinvolto oltre quaranta bambini dai 3 ai 10 anni e le loro famiglie. L’associazione, nata con l’obiettivo di favorire iniziative a sostegno della genitorialità ed impegnata in primis nella promozione della lettura sin dai primissimi anni di vita, ha voluto offrire alle famiglie umbertidesi un pomeriggio all’aria aperta, a contatto con la natura e soprattutto in compagnia di un buon libro.   I lettori dell’associazione, coordinati dalla presidente Leonella Zucchini, hanno infatti organizzato delle postazioni di lettura dove, nel pieno rispetto delle normative anti-covid, hanno affascinato i più piccoli raccontando storie di lupi, orsi, mostri e fantastiche creature, anche attraverso la tecnica del Kamishibai, che consente di trasformare la lettura in una sorta di rappresentazione teatrale.   Tra una postazione di lettura e l’altra, i bambini hanno partecipato ad una serie di giochi a tema, dal percorso tra gli alberi seguendo le impronte di buffe creature, al lancio delle palline verso grandi sagome cartonate con le sembianze di streghe, mostri e lupi, fino a coinvolgere anche i genitori in un gioco finale. Una giornata di svago che ha fatto divertire grandi e piccini, in un luogo simbolo di Umbertide, particolarmente apprezzata dai genitori presenti che hanno rivolto sincere parole di ringraziamento all’associazione e ai lettori.   Alla fine tutti i bambini sono stati premiati con una coccarda e con una deliziosa merenda a base di pizza gentilmente offerta dallo sponsor della manifestazione Foxx – Menchetti.   Le iniziative dell’Associazione Genitori Insieme per..  proseguiranno anche nei prossimi mesi e verranno rese note attraverso la pagina Facebook associazione genitori insieme per.   “La festa è andata oltre le aspettative - ha dichiarato la presidente dell’associazione – vedere il parco animato di colori, suoni, libri, bambini e adulti è stato una magia e,come ci hanno sottolineato molti genitori, è stata una sorta di rito liberatorio dal grigio della pandemia”.   L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Umbertide.

31/08/2021 19:44:06 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile “Genitori Insieme per”: domenica 29 agosto giochi e fiabe al Lido Tevere

L’Associazione Genitori Insieme per, attraverso il suo Presidente Leonella Zucchini, porta a conoscenza di una iniziativa gratuita molto interessante che avverrà domenica 29 agosto, alle ore 17.00: un pomeriggio di giochi e fiabe per bambini (dai 4 ai 10 anni) e genitori. “L’idea nasce  - spiegano dall'associazione - dalla volontà di far vedere alcune parti della città e in particolare il Parco del Lido Tevere in cui la gente sembra non andare, ma anche e soprattutto dalla volontà di raccontare favole e soprattutto di fare un percorso. La gente si accrediterà alle scalette per poi intraprendere il percorso, e raggiunto un gruppo di una decina di bambini con il lettore, arriverà alla prima postazione. Tra la prima e la seconda postazione ci sarà un percorso ludico in cui si faranno dei piccoli giochi. Quindi arriveranno alla seconda postazione e verranno accompagnati sulla piattaforma circolare là presente e lì si faranno giochi dove bambini e genitori giocheranno insieme sotto forma di favola. Alla fine sarà offerta una merenda ai partecipanti al bar Menchetti. Un’occasione da non perdere per far stare insieme figli e genitori e fargli scoprire angoli di Umbertide, insieme a giochi e favole". Sponsor ufficiale dell’evento FOXX MENICHETTI che offrirà una merenda a tutti i bambini che parteciperanno. Per motivi organizzativi è richiesta la pre-iscrizione da effettuare entro il 27 agosto presso la libreria Alibù (tel. 0759417775). Per rispetto delle normative anti Covid -19 i genitori dei bambini dovranno esibire il green-pass e per info si può contattare il 348.9163758.

25/08/2021 12:59:22 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile La Mostra itinerante 'Cuori Rari' sarà visibile nel centro storico di Umbertide fino ai primi giorni di settembre

La Mostra itinerante “Cuori Rari” sarà visibile nel centro storico di Umbertide fino ai primi giorni di settembre   Resterà visibile fino ai primi giorni di settembre in tredici esercizi commerciali del centro storico di Umbertide la mostra “Cuori Rari”, organizzata dal gruppo Rare Special Power e patrocinata dal Comune.    La Mostra itinerante Cuori Rari dal 28 febbraio, Giornata internazionale delle malattie rare (Rare Diseases Day), sta girando ininterrottamente l’Umbria per avvicinare tutti noi a questi temi grazie alla bellezza delle opere d’arte donate dagli amici artisti di RSP alla Proloco di Rivotorto di Assisi. Li ringraziamo uno a uno per aver aderito questo progetto con tanto entusiasmo e siamo felici di dare il benvenuto a nuovi altri e alle opere che via via si sono aggiunte nel corso dei mesi di esposizione. Un sentito grazie quindi a Michela Parroni di Bevagna, Aldina Lombardo di Spello, Filippo Batocchioni di Bettona, Camilla Gubbiotti e Fernanda Fioroni di Rivotorto di Assisi, Federica Bellucci di Ospedalicchio di Bastia, Marianna Mercante di Deruta, Mara Pianosi di Pesaro, Ettore Spatoloni , Sandro Epi e Markcolor di Umbertide. Sono inoltre esposte le fotografie scattate da Stefano Pucci e Comune di Umbertide della città illuminata nelle giornate di sensibilizzazione celebrate in questo anno, come parte del progetto “Light a monument” targato RSP.  L'allestimento è a cura di Veronica Biagini di Armonie di Nuvole Events che ringraziamo per la proficua e costante collaborazione.   Nella giornata di giovedì 19 agosto, alla presenza della dottoressa Eleonora Passeri del gruppo RSP,  di Pietro Marinelli consigliere della Federazione Italiana Malattie Rare UNIAMO FIMR e di Maurizio Mezzanotte rappresentante regionale dell'associazione Parent Project, è stata consegnata la Thank You Card di RSP nelle mani del sindaco di Umbertide, Luca Carizia in segno di ringraziamento all'Amministrazione Comunale umbertidese per aver abbracciato il progetto. Erano presenti l'assessore comunale alla Cultura, Sara Pierucci, le consiglieri comunali Tania Turchi e Claudia Fagnucci, l'artista Sandro Epi e Stefano Pucci, che con il suo drone ha immortalato nel corso dell'anno alcuni momenti del #LightAMonument.   L’esposizione “Cuori Rari”, allestita inizialmente presso il Santuario del Sacro Tugurio di Rivotorto di Assisi, ha fatto tappa ad Assisi - Cattedrale di San Rufino, Cannara - Ufficio Parrocchiale, Umbertide - Chiesa di San Cassiano, riscuotendo ovunque un notevole interesse.     Da qui l’idea di esporla anche nel centro storico di Umbertide, dislocando le varie opere nelle vetrine dei negozi che hanno aderito dando la loro disponibilità, rendendola accessibile a una nuova platea durante l’arco della giornata. L’iniziativa ha ricevuto il Patrocinio del Comune di Umbertide che ringraziamo per la costante attenzione e la prolifica collaborazione con cui sostiene le nostre iniziative.       La mostra itinerante “Cuori Rari - A spasso per le vie del centro di Umbertide” si pone come obiettivo quello di, non solo raggiungere un pubblico ancora più vasto come detto, ma di coniugare la bellezza dell’arte e dell’artigianato italiano con quella esposta da negozianti e commercianti al fine di sensibilizzare sempre più persone possibili nei confronti delle malattie rare e/o associate al neurosviluppo.   Un sentito ringraziamento a tutti i negozianti e commercianti che hanno aderito:  TIRILEGO Cecilia Pascolini RADICCHI CORNER Andrea Radicchi  HECTOR GASPAR Ettore Spatoloni RISTORANTE SAN GIORGIO Mirko Crocioni PAGELLI Simonetta Pagelli CAPPELLERIA E NON SOLO Stefania Bianchini L'IDEA DI SILVIA VALDAMBRINI Silvia Valdambrini FIAMMETTA BOUTIQUE Martina Mannocci ALIMENTARI ANGELO PEDANA Angelo Pedana  BAR MARY Mirko Volpi  ROCCO RAGNI Rocco Ragni TABACCHERIA BALDI SIMONA - ARTICOLI DA REGALO Simona Baldi  BAR CENTRALE Diego Zucchini    Seguiteci sui nostri social per sapere dove andrà dopo aver toccato Rivotorto, Assisi - San Rufino, Cannara e Umbertide-Verna e Umbertide centro storico. Il viaggio continua!"   Ad oggi si contano circa 5,000-7,000 malattie rare. La media è di 1:10 e in Europa si stima siano circa 30 milioni. Fare sensibilizzazione nei confronti di questo tema diventa quindi un imperativo.    

23/08/2021 19:02:42 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy