Cultura Cosa vedere al Metropolis dal 7 al 13 gennaio

La grande novità di questa settimana è rappresentata dal nuovo film di Clint Eastwood, Il corriere, che torna sia dietro che davanti la macchina da presa, cosa che non accadeva dai tempi di Gran Torino del 2009, film acclamato dalla critica internazionale e questo è sicuramente un evento. A grande richiesta torna anche il film di animazione Dragon Trainer 3 per una manciata di spettacoli. Per la prossima settimana il Cinema Metropolis ha in serbo una grande sorpresa, stay tuned e buona visione! [il 39° FILM DI CLINT EASTWOOD] IL CORRIERE (THE MULE) DI CLINT EASTWOOD dA giovedì 7 FEBBRAIO DRAMMATICO / DURATA 116 MIN / USA, 2019 Con Il corriere – The Mule, una delle ultime leggende di Hollywood, Clint Eastwood (che quest’anno compie 89 anni) torna davanti alla macchina da presa a sette anni dalla sua ultima prova d’attore (quella di Di nuovo in gioco, nel 2012) e a dirigere sé stesso a undici dal bellissimo Gran Torino, del 2009. La storia che ha fatto tornare al vecchio Clint la voglia d’impegnarsi in questo modo è quella – vera e qui ovviamente romanzata dallo sceneggiatore del film, Nick Schenk – che venne resa celebre dal giornalista del New York Times Sam Dolnick in un articolo del 2014 intitolato “The Sinaloa Cartel’s 90-Year-Old Drug Mule”. A interpretare il ruolo della figlia di Earl Stone (il nome del personaggio ispirato a Sharp) qui c’è Allison Eastwood, la vera figlia di Clint, che per la quarta volta lavora col padre, mentre è la seconda per Bradley Cooper, protagonista di American Sniper, cui Eastwood ha ceduto la regia di A Star is Born. Giovedì 7 ore 21:15 Venerdì 8 ore 21:15 Sabato 9 ore 18:30 - 21:15 Domenica 10 ore 18:30 - 21:15 Lunedì 11 ore 18:30 VOST - 21:15 VOST Martedì 12 ore 21:15 Mercoledì 13 ore 21:15

06/02/2019 16:03:35 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Al Teatro dei Riuniti: Parklife-una storia di Birtpop

  Giovedì 7 e venerdì 8 febbraio andrà in scena al Teatro dei Riuniti di Umbertide la nuova produzione dell’Accademia dei  Riuniti, dal titolo PARKLIFE – UNA STORIA BRITPOP. Si tratta in realtà di una co-produzione, realizzata con il gruppo musicale umbertidese The Fools on the Hill.    PARKLIFE – UNA STORIA BRITPOP è uno spettacolo particolare, dove un vero e proprio concerto dedicato ai protagonisti della scena musicale inglese degli anni ’90 si fonde con gli interventi teatrali degli attori dell’Accademia dei  Riuniti e con le installazioni video curate da Francesco Bruni. Immagini, musica e parole si incontrano per restituire al pubblico la storia e le emozioni della Gran Bretagna degli anni ’90, quando gruppi come Blur, Oasis, Stone Roses(solo per citarne alcuni) si imposero nelle classifiche mondiali.    La nuova produzione dell’Accademia dei Riuniti è anche una buona occasione per fare il punto sulla stagione del Teatro dei Riuniti di Umbertide, gestito dalla storica compagnia umbertidese. Non si può non segnalare come, fino a questo punto, i risultati siano stati molto lusinghieri. Dal mese di novembre ad oggi, gli spettacoli portati all’attenzione del pubblico hanno sempre registrato un grande successo, con ben cinque sold out su sei spettacoli, per un totale di circa  mille spettatori nei primi tre mesi di programmazione. Numeri decisamente importanti per un piccolo teatro dotato di un budget economico limitato, gestito però con molta passione e progetti artistici di qualità.    PARKLIFE – UNA STORIA BRITPOP 7 – 8 FEBBRAIO 2019, ORE 21.00  

02/02/2019 11:51:54 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Ospiti d'eccezione al Metropolis di Umbertide: Massimiliano Bruno, Gianmarco Tognazzi e Ilenia Pastorelli

Mancavano da un po' di tempo, gli ospiti al Metropolis. Per rimediare lo staff ha deciso di calare un tris composto dal meglio del cinema italiano attualmente in circolazione: il regista Massimiliano Bruno, Gianmarco Tognazzi e Ilenia Pastorelli. L'occasione è la presentazione del film Non ci resta che il crimine, in programmazione al Metropolis da giovedì 17 a domenica 20. L'incontro sarà moderato dal critico perugino Simone Rossi. Il film del romano Massimiliano Bruno, Non ci resta che il crimine, è uscito da appena una settimana ed è subito balzato in cima alla classifica dei film più visti. Bruno, dopo una lunga attività teatrale e due ruoli memorabili nelle migliori serie televisive prodotte ultimamente in Italia (L'ispettore Coliandro e Boris), esordisce al cinema nel 2011 con Nessuno mi può giudicare, commedia riuscitissima con Paola Cortellesi e Anna Foglietta. Questa è la sua sesta regia che lo vede collaborare ancora con alcuni dei più talentuosi attori italiani (oltre a Tognazzi e la Pastorelli nel film ci sono anche Alessandro Gassmann, Marco Giallini e Edoardo Leo).  Gianmarco Tognazzi e Ilenia Pastorelli sono tra i volti più noti del cinema italiano. Una lunga carriera iniziata presto per il primo, figlio dell'indimenticabile Ugo Tognazzi, che lo ha visto collaborare con mostri sacri come Mario Monicelli e Woody Allen; più breve ma folgorante il percorso verso il successo professionale per la Pastorelli, giunta alla notorietà nel 2011 con la partecipazione al Grande Fratello e soprattutto con l'esordio nel cinema col film Lo chiamavano Jeeg Robot insieme a Claudio Santamaria e Luca Marinelli per il quale ha vinto il David di Donatello per la migliore attrice protagonista. Per lei anche un ruolo da coprotagonista in Benedetta follia insieme a un mostro sacro come Carlo Verdone. Potete acquistare i biglietti tramite il circuito Liveticket:  https://www.liveticket.it/evento.aspx?Id=235255 oppure direttamente alla biglietteria del cinema durante gli orari di apertura.  

17/01/2019 16:36:15 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy