Categorie

Attualità » Primo piano Presidente Tesei firma nuova ordinanza per riapertura nuove attività dal 3 giugno

presidente-tesei Dal 3 giugno prossimo, nel rispetto delle "Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive" aggiornate in data 25 maggio 2020 dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, torneranno ad essere operativi in Umbria, alcuni settori economici al momento inattivi. Nella specifica ordinanza firmata oggi dalla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, è prevista la ripresa, tra l'altro, della attività di somministrazione all'interno dei circoli ricreativi e culturali, dei centri benessere, con esclusione delle attività riferite ad ambienti caldo-umidi (es. bagno turco) e alle saune, degli stabilimenti balneari, delle aree gioco per bambini in spazi privati aperti al pubblico, dei parchi tematici e di divertimento, ivi compresi gli spettacoli viaggianti e le giostre. Inoltre,  fermo restando la sospensione delle attività delle istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica, stabilito dal DPCM del 17 maggio 2020, l'attività corsistica individuale (a titolo esemplificativo e non esaustivo: scuole di musica, di danza, di pittura, di fotografia, di recitazione, di lingue straniere ecc.), può essere effettuata nel rispetto delle disposizioni vigenti relative all'uso di dispositivi di protezione individuale, distanziamento e sanificazione degli ambienti. Dalla stessa data è consentita ai soggetti pubblici e privati che erogano attività formativa la realizzazione di: tirocini curricolari, della parte pratica dei percorsi formativi per le attività svolte in laboratorio, degli  esami finali in presenza laddove sia prevista una prova pratica che non possa essere svolta a distanza  nonché, con  riferimento alla formazione in materia di salute e sicurezza, di erogare formazione in presenza nei casi in cui non sia possibile erogare l'attività formativa a distanza. Per ciò che concerne le altre attività, ed in maniera specifica per i Centri estivi per i minori, l'amministrazione, in coerenza con le linee guida nazionali, sta predisponendo un piano che risponda alle esigenze di efficienza e sicurezza legate all'emergenza Covid.

30/05/2020 13:26:55 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Il 4 giugno torna a riunirsi il Consiglio comunale di Umbertide

Giovedì 4 giugno alle ore 15.00 torna a riunirsi in seduta ordinaria il Consiglio Comunale di Umbertide. Vista la situazione di emergenza da Covid-19, l'assise è convocata in forma telematica mediante videoconferenza nella piattaforma GoToMeeting. Questi i punti all'ordine del giorno: approvazione verbali precedenti sedute; comunicazioni; approvazione della relazione sulla gestione e dello schema di rendiconto dell’esercizio 2019; variazione n. 1 al bilancio di previsione 2020/2022; avvenuta declassificazione e spostamento di un tratto della strada vicinale “da Racchiusole a Perginoccola” in loc. Racchiusole voc. S. Angelo delle Racchiusole - ditta Rudolf Van Assenbergh e Cristina Van Heerden; declassificazione e spostamento di un tratto della Strada Vicinale “dei Cappelli” e di un tratto della Strada Vicinale “del Mansolino” presso il voc. Cappelli in loc. Migianella e realizzazione di un tratto di strada alternativo - ditta Hellen Lucy Rowe. “Presso la sala del Centro culturale San Francesco il pubblico, in ossequio alle misure di distanziamento sociale, potrà assistere alla proiezione della seduta – informa il presidente del Consiglio Comunale, Marco Floridi - Inoltre, in via sperimentale, la videoconferenza della seduta sarà trasmessa in diretta streaming. La registrazione audio-video della stessa sarà accessibile in un secondo momento nel canale reso noto sul sito istituzionale del Comune di Umbertide e all'Albo pretorio dell'ente”.      

29/05/2020 12:57:57 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Disponibile sul sito del Comune di Umbertide il modulo per richiedere l'estensione di suolo pubblico

  E' stato pubblicato sul sito del Comune di Umbertide il modulo per richiedere l'estensione di suolo pubblico. All'istanza dovrà essere allegata la planimetria dell’area dell’occupazione con indicata in modo specifico la parte dell’occupazione ordinaria, la parte dell’estensione dovuta al distanziamento per l’emergenza Covid-19 e una copia del documento d’identità (se la richiesta non venisse inviata con documento firmato digitalmente).   Il Servizio competente per l’istruttoria del procedimento è il Servizio Polizia Locale del Comune di Umbertide. Il responsabile del procedimento è il Comandante della Polizia Locale. Per ogni ulteriore informazione è possibile prendere contatto chiamando i numeri di telefono 075 9419250 - 075 9419289 o tramite PEC scrivendo all'indirizzo comune.umbertide@postacert.umbria.it.   Lo spazio richiesto verrà valutato dagli uffici comunali competenti ai fini della sicurezza e della viabilità stradale. Come previsto dal decreto legge n.34 del 19 maggio 2020, le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazioni di suolo pubblico sono esonerate dal pagamento della Tosap (Tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche) da maggio a ottobre. L'Amministrazione, come già ribadito, farà sì, attraverso risorse reperite all'interno del bilancio comunale, che il costo complessivo della Tosap per il 2020 non gravi sugli esercizi commerciali pubblici.

28/05/2020 19:00:12 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Dal Comune di Umbertide un fondo di 300mila euro per le attività che hanno subito il lockdown

La giunta comunale ha deciso di predisporre un fondo di 300mila euro volto a intervenire in materia di tributi comunali, andando incontro all'esigenza di sgravare le attività che hanno subito il lockdown e che subiranno gli effetti delle misure restrittive nei prossimo mesi. Nello specifico, l'intervento riguarderà Tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche (Tosap) e Tassa sui rifiuti (Tari).   Per quanto riguarda l'occupazione di suolo pubblico degli esercizi pubblici, dato che il decreto legge n.34 del 19 maggio 2020 ha previsto l'esenzione del pagamento di superfici già in essere e degli ampliamenti per i mesi che vanno da maggio a ottobre, l'Amministrazione Comunale, come comunicato in precedenza, si farà carico con risorse proprie della copertura delle mensilità rimaste fuori dal decreto, quindi i periodi gennaio-aprile e novembre-dicembre.   Il costo dell'intera annualità 2020 non graverà sulle spalle degli esercizi pubblici.   In merito alla Tassa sui rifiuti, il fondo servirà ad alleggerirne il costo per l'annualità 2020 alle attività che sono state chiuse per l'emergenza Covid-19 dai vari decreti emanati dal presidente del Consiglio dei Ministri e che risentiranno delle misure restrittive previste. Per le attività industriali, attività artigianali e studi professionali, lo sgravio riguarderà due mensilità, mentre per tutte le attività commerciali, attività di somministrazione cibo e bevande, alberghi, agriturismi, musei, associazioni sportive e associazioni di volontariato lo sgravio si estenderà per dieci mensilità, ovvero da marzo a dicembre.   Nella imminente seduta del Consiglio Comunale, l'Amministrazione proporrà ai consiglieri di approvare le variazioni di bilancio necessarie alla costituzione di tale fondo.   “Tenendo conto delle molteplici esigenze che si sono manifestate e che si manifesteranno, la costituzione di questo fondo cerca di andare incontro a quei nostri concittadini che più di altri hanno risentito dell'impatto economico dato dall'emergenza sanitaria – dichiarano il sindaco Luca Carizia e l'assessore al Bilancio e ai Tributi, Pier Giacomo Tosti- Come Amministrazione continueremo a monitorare la situazione e a cercare di mettere in atto qualsiasi misura possibile, compatibilmente con le disponibilità di bilancio, per intervenire su situazioni di difficoltà”.        

28/05/2020 10:06:16 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Umbertide: Fase due, ripartiti i lavori per la scuola dell'infanzia “Marcella Monini”

Con la Fase 2 sono ripresi, nel pieno rispetto dei protocolli anticontagio, i lavori presso la scuola dell'infanzia “Marcella Monini” di via Morandi, sospesi nei mesi scorsi a causa dell'emergenza Coronavirus. “In un frangente delicato come quello in corso, dopo lo stop imposto dal Covid-19, la ripresa degli interventi presso il cantiere per la nuova scuola Monini assume un valore e un significato di rilancio, non solo per la comunità scolastica ma per tutti gli umbertidesi che da tempo attendono la realizzazione di questa importante opera”: affermano il sindaco Luca Carizia e l'assessore ai Lavori Pubblici e all'Istruzione, Alessandro Villarini. L'importo netto degli interventi di demolizione e ricostruzione dell'edificio scolastico ammonta a 2.006.641,17 euro più IVA, come previsto dalla normativa.   La scuola è stata pensata con l’idea di creare una “città dei bambini” dove la grande sala d’accesso rappresenta la grande “piazza”, i corridoi le “strade”, e le aule didattiche le loro “case”. Un luogo di crescita a misura di bambino e un fulcro di aggregazione, dove i bambini possono trovare autonomamente la loro dimensione ed identità, tra natura, volumetrie e giochi cromatici. Come nell’edilizia cittadina dove, per funzione e significato, la piazza rappresenta uno degli elementi urbani più connotativi, questo spazio, è visto come un luogo di socializzazione nel quale si svolgono spettacoli e attività di vario genere, incarnando un po’ il concept del progetto della scuola: ampio spazio pensato, quindi, come punto di accoglienza e condivisione per i bambini e le famiglie che lo attraverseranno. Oltre ad ospitare le varie feste annuali avendo questo spazio polivalente a livello normativo una capienza di circa 400 persone, la funzione principale della “piazza” sarà quella di permettere lo svolgimento delle attività sportive, divenendo una palestra vera e propria, ampia e dotata delle attrezzature e di una pavimentazione idonea.      

27/05/2020 15:34:44 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy