Attualità » Primo piano Addio a Leonardo Cenci. Avanti tutta anche da lassù

Si è spento questa mattina, intorno alle 10, il "guerriero" perugino Leonardo Cenci. Aveva 46 anni, 6 e mezzo dei quali vissuti con la diagnosi di un tumore incurabile. "Leo", così era ormai conosciuto da tutti, ha sfidato la malattia e nonostante nel 2012 gli avessero dato soltanto 4 mesi di vita, ha portato avanti la sua "missione" per oltre 6 anni, creando la ONLUS "AVANTI TUTTA" nata per dare dignità ai malati di cancro, promuovere la pratica sportiva nei protocolli di terapia contro il cancro, uno stile di vita corretto e sano e favorire una campagna di solidarietà per acquistare materiale per il reparto di oncologia dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Leonardo, in questi anni che gli sono stati "regalati" non si è mai fermato, pur tra mille difficoltà, ha partecipato a due maratone di New York, ha raccolto miglialia di euro per migliorare le condizioni di vita dei malati di cancro e soprattutto è diventando il simbolo della lotta per la vita. La notizia della sua scomparsa è stata annunciata proprio dalla pagina facebook dell'associazione: "Il nostro Leo è volato in cielo, tra gli angeli. La sua missione sulla terra è terminata questa mattina, poco dopo le ore 10. Di questi sei anni che gli sono stati "regalati" dalla malattia non ha sprecato neanche un giorno. Con i sogni ai piedi e l’invincibilità nel suo cuore è riuscito a realizzare tanti dei suoi desideri ed il resto saranno portati a compimento perché il patrimonio umano e materiale che lui ha creato non andrà disperso.  Corri Leo in cielo, corri felice e veglia su chi, come noi, ti ha voluto sempre bene. Corri e ricordaci che dobbiamo sempre credere nei nostri sogni e nella forza dell'amore andando sempre #AvantiTutta. R.I.P. Guerriero" E poco dopo la notizia, l'amico Mauro Casciari ha diffuso il video registrato davanti alla Basilica di Assisi in cui Leonardo ripsondeva alla domanda "che cosa vorresti dire a chi ti sta guardando am tu non ci sei più?": "Avere una mentalità ottimistica perchè la vita è il dono più prezioso che abbiamo e poi che ognuno di noi faccia il proprio dovere per fare sì che sia un mondo più generoso e più buono soprattutto più sano" Avanti Tutta Leo anche da lassù.  

30/01/2019 11:39:45 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Il 30 gennaio Umbertide torna a commemorare Donato Fezzuoglio

Umbertide torna a commemorare l’appuntato Donato Fezzuoglio a tredici anni dalla sua scomparsa. Il giovane carabiniere perse la vita il 30 gennaio 2006 nel tentativo di sventare una rapina ai danni della filiale del Monte dei Paschi di Siena in via Andreani. Nella mattinata di mercoledì, la città tornerà a stringersi intorno ai familiari della medaglia d'oro al valore militare, per omaggiare la memoria del giovane carabiniere. La cerimonia avrà inizio alle ore 10 con gli onori militari e la deposizione della corona di alloro in via Andreani, luogo in cui l'appuntato perse la vita. Saranno presenti il sindaco del Comune di Umbertide, Luca Carizia, il generale Massimiliano Della Gala, comandante della Legione Carabinieri Umbria e i vertici territoriali dell'Arma. Saranno presenti anche la vedova di Fezzuoglio, Emanuela Becchetti, il figlio Michele e i familiari del carabiniere. Alla cerimonia sono stati invitati a partecipare, tra le autorità civili, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta, il prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, il questore di Perugia Giuseppe Bisogno, il procuratore generale della Repubblica di Perugia, Fausto Cardella, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, i sindaci dell'Alto Tevere e i parlamentari umbri. Sarà presente una nutrita rappresentanza di studenti delle scuole cittadine. Alla cerimonia civile seguirà alle ore 10.30 la cerimonia religiosa con la celebrazione della santa messa presso la Chiesa di Cristo Risorto.

28/01/2019 11:19:40 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Al Campus Da Vinci ultimi “Open day” e iscrizioni on-line direttamente a scuola, entro il 31 gennaio

Sabato 26 e domenica 27 gennaio, dalle ore 15.30 alle 19, il Campus “DaVinci” invita studenti delle classi terze delle scuole medie del territorio e i loro genitori agli ultimi “Open day” e organizza due pomeriggi per visitare la scuola, ricevere informazioni ed iscriversi on-line direttamente a scuola con il supporto della segreteria. Tutti gli studenti delle classi terze, infatti dovranno iscriversi, esclusivamente on-line, entro le ore 20 di giovedì 31 gennaio e, quindi, questi sono gli ultimi giorni per scegliere la scuola superiore e l’indirizzo di studio dei percorsi liceali, tecnici e professionali del sistema scolastico italiano. Al Campus di Umbertide si può scegliere tra sette indirizzi di studio appartenenti a tutte e tre le tipologie di istruzione: Liceo scientifico, Liceo scientifico opzione International Cambridge, Liceo delle Scienze applicate, Liceo linguistico opzione Esabac, Liceo delle scienze umane, Liceo economico sociale, Liceo economico sociale opzione International Cambridge. Per l’istruzione tecnica è presente l’Iti “Meccanica, meccatronica ed energia” e per l’ istruzione professionale l’indirizzo Servizi commerciali. Per gli indecisi la domanda, da compilare on-line, consente di indicare anche tre diversi indirizzi di studio in ordine di priorità e di riservarsi la scelta finale, dopo l’Esame di Stato, al momento del perfezionamento della domanda. Sabato 26 e domenica 27 gennaio saranno pomeriggi utili di scuola aperta per approfondire le informazioni sui percorsi e le caratteristiche che contraddistinguono, oggi, l’istituto umbertidese in termini di qualità delle competenze in uscita dei suoi studenti, capacità di successi negli studi universitari su tutti i settori del sapere e capacità di veloce inserimento lavorativo nel contesto economico del territorio per i suoi indirizzi tecnici e professionali. Durante gli ultimi “Open day”, alunni e genitori saranno accolti da docenti orientatori e personale di segreteria sarà a disposizione delle famiglie per l'iscrizione on-line direttamente a scuola. Sarà, inoltre presentato il Piano triennale offerta formativa, i diversi indirizzi di studio, quelli con il bilinguismo e con i libri su iPad, le attività progettuali, le iniziative di “aiuto nello studio” e di valorizzazione delle eccellenze, le innovazioni in atto nell’istituto e quelle in progettazione riservate proprio ai nuovi iscritti che ne potranno usufruire dal prossimo settembre. Si potrà visitare la scuola, assistere ad esercitazioni e dimostrazioni nelle strutture: i laboratori, il Fablab, la biblioteca diffusa e l’aula “Debate”, le aule speciali e polifunzionali dell'istituto. Gli studenti saranno informati sui nuovi spazi e strumentazioni che saranno allestiti durante il corrente anno scolastico per essere utilizzati dagli studenti già all'inizio nel prossimo: il “Future labs”, il nuovo laboratorio di Scienze e il nuovo laboratorio tecnico altamente professionalizzante, per un investimento di 200mila euro. Sarà inoltre consegnato materiale informativo sulla scuola e sui servizi via Web dell’Istituto, si avranno informazioni sulle modalità di iscrizione, tasse e contributi scolastici, criteri di formazione delle classi e attività progettuali di ampliamento e personalizzazione del curricolo dello studente.

25/01/2019 18:54:12 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Il II Circolo vince il bando per la creazione di due laboratori di didattica 4.0 nella scuola Primaria di Verna

Una buona notizia per il II Circolo “G. Di Vittorio” di Umbertide vincitore del recente bando del Miur per il finanziamento di laboratori di didattica 4.0. Le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Istruzione ammontano a ventidue milioni di euro e all’avviso per la presentazione delle candidature hanno risposto oltre 5000 istituzioni scolastiche, ma soltanto 1.115 progetti saranno finanziati, tra questi proprio quello della Di Vittorio “APP: Atelier per Pensare e Progettare”. L’idea è quella di creare due laboratori didattici innovativi e tecnologicamente all’avanguardia nella scuola Primaria “Anna Frank” di Verna, plesso che appartiene appunto al II Circolo, utilizzando due ampi locali già a disposizione dell’edificio. Si tratta di ambienti di apprendimento, in sinergia con il territorio, polivalenti, inclusivi e cooperativi, ad alta flessibilità, orientati allo sviluppo di competenze trasversali e alla promozione della cittadinanza digitale. I percorsi didattici, pensati anche per i bambini delle vicine scuole dell’Infanzia di Calzolaro e Montecastelli, in continuità verticale, superando il concetto di gruppo classe e spazio aula risponderanno ai bisogni educativi legati ai differenti modi di apprendere e favoriranno l’inclusione a supporto dei processi di miglioramento. L’APP sarà utilizzato nei percorsi di TFA, alternanza scuola lavoro, laboratori con le famiglie e formazione docenti e permetterà di proseguire la trasformazione in atto degli ambienti scolastici, a supporto dei processi di apprendimento. Il setting permetterà di cogliere la laboratorialità e i diversi percorsi, saranno definite aree dedicate alla didattica immersiva, robotica educativa, STEM, tinkering, garantendo anche la complementarietà e l’interoperabilità dei suoi spazi. Saranno ambienti da vivere e in cui restare anche oltre l’orario scolastico e aperti al territorio. In essi, inoltre, non si intende privilegiare un solo approccio metodologico perché solo nella varietà dei metodi è possibile individuare le forme idonee al gruppo, al singolo alunno nei diversi momenti educativi e didattici. Grande soddisfazione è stata espressa dal dirigente scolastico del II Circolo, Angela Monaldi: “Siamo felici che il nostro progetto presto diventerà realtà, soprattutto in una scuola Primaria come quella di Verna sempre attenta e in prima linea in fatto di innovazione. È sempre più importante usufruire di ambienti didattici adeguati alle esigenze degli alunni di oggi e alle nuove tecnologie. È solo cambiando gli spazi di apprendimento in questa direzione che si può migliorare la didattica”.  

24/01/2019 12:07:22 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Prima tappa dell'Instameet “Scoprendo l'Umbria” a Umbertide e Montone

“Scoprendo l’Umbria” è il progetto della Regione Umbria, nato all'indomani del terremoto del 2016, che promuove e valorizza il patrimonio culturale umbro attraverso i tantissimi musei che insieme, come le tessere di un mosaico, danno vita ad una forte identità. Dopo il grande successo della mostra del 2017 sui tesori della Valnerina, il concept della nuova stagione è “LUCE”, una mostra di foto di grande formato con suggestive immagini dai musei e luoghi culturali meno conosciuti della regione. Per diffondere la bellezza dei beni museali in maniera più efficace e partecipativa, “Scoprendo l’Umbria” ha promosso degli eventi in collaborazione con la community degli Igers Italia, appassionati di fotografia che condividono i loro scatti creativi sui profili del social media Instagram. Insieme agli Igers dell’Umbria, saranno coinvolti nell’iniziativa anche influencer delle regioni Lazio, Toscana e Marche.Il primo evento Instameet firmato “Scoprendo l'Umbria” si terrà sabato 26 gennaio 2019 e vedrà protagonisti i musei di due diverse località umbre: il Complesso museale di San Francesco sarà oggetto di visita a Montone, mentre ad Umbertide gli instagramer ammireranno la bellissima pala del Signorelli al Museo di Santa Croce. L'Instameet vuole essere una occasione in più per far riscoprire a tutti la voglia di visitare queste due vere perle del patrimonio museale umbro.  

24/01/2019 11:50:37 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy