Attualità » Primo piano Iniziato il percorso che porterà alla ventesima edizione della Fratta dell'800

La “Fratta dell'800” si appresta a compiere venti anni e già dal primo mese dell'anno è iniziato il lavoro volto all'organizzazione dell'evento. Si è tenuta infatti nel pomeriggio di martedì 14 gennaio presso il salone d'onore del Centro socio-culturale San Francesco la prima riunione operativa dell'associazione “Fratta dell'800”.   All'incontro hanno preso parte alla presenza del sindaco Luca Carizia e dell'assessore alla Cultura, Sara Pierucci, i membri del consiglio direttivo eletti in seguito al rinnovo dello statuto dell'associazione.   Quest'anno ricorrono i venti anni della “Fratta dell'800” e per celebrare nel migliore dei modi l'importante anniversario, i componenti del consiglio direttivo si sono confrontati già dal mese di gennaio avanzando diverse proposte inerenti la programmazione artistica, la struttura organizzativa e la data di svolgimento della rievocazione storica umbertidese.   Di fondamentale importanza per l'accrescimento culturale della manifestazione sarà il coinvolgimento diretto dei giovani studenti della scuola media “Mavarelli-Pascoli”, che saranno parte attiva nella promozione e divulgazione dell'edizione numero venti della “Fratta dell'800”, al fine di creare sempre più interesse nelle nuove generazioni per dare una ulteriore spinta a tale festa che rappresenta l'anima storica, artistica e comunitaria della città di Umbertide.   “A questa prima fase seguiranno mensilmente delle riunioni che renderanno effettive le idee messe in campo dal consiglio direttivo – dichiarano il sindaco Carizia e l'assessore Pierucci – La nostra volontà è quella di mettere in atto ancora una volta una rievocazione di alto livello dal punto di vista dei singoli eventi e della partecipazione, facendo interagire coralmente il consiglio direttivo, composto oltre che dai membri di nomina istituzionale, dall'Accademia dei Riuniti, dalla Pro Loco e dai rappresentanti della Consulta delle Taverne”.  

16/01/2020 18:14:43 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Svolta all'Istituto Prosperius Tiberino: ridotti i compensi dei componenti del Consiglio di amministrazione

L’ultima assemblea dei soci dell’Istituto Prosperius Tiberino ha sensibilmente ridotto i compensi dei componenti del Consiglio di amministrazione che da oltre 10 anni erano pari a 600mila euro, portandoli ad un massimo di 260mila euro.   Tutti gli emolumenti sono stati ridimensionati a partire da quello del presidente che passa dai circa 52mila euro previsti nella passata amministrazione ai 40mila euro attuali. I compensi dei consiglieri ora si attestano a 20mila euro ognuno, mentre quello del consigliere delegato è pari a 120mila euro. In realtà il costo reale del Consiglio di amministrazione è pari a 240mila euro, visto che il Commissario Straordinario dell’Asl, per l’incarico pubblico che ricopre, non percepisce compenso.   Si tratta dell'ennesima svolta impressa all'azienda dopo la nomina del nuovo presidente Giuseppe Barberi, avvenuta nel giugno scorso e che dopo appena sei mesi sta dando frutti concreti e tangibili. L’operazione partita dall’iniziativa del presidente Giuseppe Barberi è stata condivisa dai soci pubblici e privati, che hanno concordato un’azione volta alla riduzione dei costi del Consiglio di amministrazione in coerenza con il Testo Unico delle società partecipate dalle amministrazioni pubbliche, ovvero il Decreto Legislativo 175/2016.   “L’Istituto Prosperius Tiberino – afferma il presidente Giuseppe Barberi - vuol essere sempre di più una società di eccellenza che si è data regole di trasparenza che vanno oltre alle norme imposte dalla legislazione vigente e che pone al centro del lavoro il malato e la sua riabilitazione coniugando criteri di efficacia, efficienza e di massimizzazione del risultato economico. Solo in questa maniera una realtà complessa come quella sinergica tra pubblico e privato può realmente raggiungere gli obiettivi di soci che apparentemente perseguono obiettivi diversi, ma che in realtà si raggiungono esclusivamente con l’erogazione di servizi di eccellenza riabilitativa coniugati ad una gestione manageriale. L’Istituto ha inoltre una vision improntata alla ricerca scientifica e tecnologica (riabilitazione robotica) e alla valorizzazione delle risorse umane (130 dipendenti di cui 115 a tempo indeterminato), all’efficientamento energetico (nuova centrale di trigenerazione) ed al rispetto dell’ambiente (progetto plastic free)”.   Con circa 1.600 ricoveri annui (di cui almeno il 60% provenienti da fuori regione) ed un fatturato superiore ai 10 milioni di euro l'Istituto Prosperius Tiberino vuole sempre di più essere un punto di riferimento per i percorsi riabilitativi nella Regione Umbria ed in Italia.  

15/01/2020 12:39:20 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano “Sali d'argento e megapixel - Mezzo Secolo di Fotografi(a) ad Umbertide”: una mostra per ricordare Peppe Cecchetti attraverso le sue opere e quelle di dodici fotografi umbertidesi

"Sali d'argento e megapixel - Mezzo Secolo di Fotografi(a) ad Umbertide. Ricordando Peppe Cecchetti”: è questo il titolo della mostra che si terrà dal 18 gennaio al 15 febbraio alla Rocca – Centro per l’arte contemporanea in cui 12 fotografi, tutti umbertidesi, per la prima volta insieme esporranno le loro opere. Una sede prestigiosa per un evento destinato ad inaugurare un percorso culturale incentrato sull’immagine  fotografica, in una città che trent’anni fa lanciò l’apprezzatissima “Fotografia in Umbria”, manifestazione di livello nazionale oggi da rilanciare. Esposti, oltre agli scatti dei dodici fotografi locali, quelli bellissimi di Giuseppe  Cecchetti, che ad Umbertide (dopo la sua esperienza internazionale), ha segnato un’epoca. «La mostra – dice Paolo Ippoliti, uno degli organizzatori dell’evento – si compone di centoventi fotografie che faranno corona a quelle di “Peppe”, che fu amico caro di alcuni tra coloro che espongono. Un omaggio a colui che consideriamo un “maestro” indimenticabile, il cui sapere è stato poi ritrasmesso nel tempo ad altri. C'è infatti un filo sottile, ma indissolubile che lega Peppe Cecchetti ai  fotografi  in mostra e che sarà illustrato con un breve ma affettuoso ricordo a cura di Diego Zurli, il giorno dell'inaugurazione sabato prossimo alle 17.30». “Sali d‘argento e megapixel”, ovvero dal rullino analogico al sensore digitale,  abbraccia 50 anni di fotografia, partendo da Cecchetti con le sue Rolleiflex e le sue Olympus fino al sedicenne di oggi munito di mirrorless. Alle pareti della Rocca scatti di professionisti, semi professionisti, amatori,  dal pensionato al giovane che sogna la professione: tutti umbertidesi, anche il ragazzo  di origine marocchina che sta ottenendo la cittadinanza italiana. «Ci sono 50 anni di umbertidesità dentro – rimarcano gli organizzatori – fatti di cultura,  gusti, stili e soggetti diversi.  Si va dalla street photograpy al reportage classico, dal jazz alla foto di scena e teatro, dalla fotografia naturalistica al paesaggio classico, passando per quello umbertidese. La città non è però il tema della mostra, pur sfiorato da alcuni autori. Il tema è lo stesso fotografo umbertidese, come lo fu Peppe. Dai sottolineare anche una rimarchevole “quota rosa”, con tre eccellenti professioniste ed una fotoamatrice molto apprezzata».  «La mostra – sottolinea ancora Paolo Ippoliti - vuole  rimettere al centro dell'attenzione  l’immagine fotografica in un suo spazio autonomo, ponendo le basi per la  riscoperta del lavoro di altri professionisti locali che, insieme ed oltre Cecchetti, hanno fatto la fotografia umbertidese. Vorrei ringraziare l’amministrazione comunale per l’entusiasmo con cui ha accolto questo progetto ed in particolare, per il suo impegno ed il suo sostegno, l’assessore Sara Pierucci. Un grande grazie a Giada Sonaglia per il magnifico manifesto della mostra e a Vittorio “Dedo” Dragoni per la grande cura dedicata all’allestimento». «La fotografia – conclude l’assessore Sara Pierucci – rimane una tra le espressioni artistiche  più efficaci e dirette sia dei singoli, appassionati o professionisti e sia, come in questo caso, di una città. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno organizzato e che partecipano alla mostra, inizio di un nuovo progetto dedicato a questa magnifica arte».  In mostra, le foto di Giuseppe Cecchetti e di: Giorgia  Fanelli, Veronica Vannoni, Giulia Corinti, Antonella Ubbidini, Fausto Cambiotti, Diego Zurli, Luigi Toscano, Augusto Fanelli, Paolo Ippoliti, Souhail Kamil, Valentino Sonaglia, Mattia Zebi. Inaugurazione presso la Rocca – Centro per l'Arte contemporanea, ore 17.30. La mostra, patrocinata dal Comune di Umbertide e a ingresso gratuito, sarà visitabile tutti i giorni nei seguenti orari: 10.30 /12.30 – 16.30/18.30 (chiuso il lunedì).

14/01/2020 12:53:43 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Al Campus “Da Vinci” la cerimonia di consegna dei diplomi agli studenti che hanno superato l'esame di Stato 2019

Al Campus “Leonardo Da Vinci” di Umbertide si è svolta la cerimonia di consegna dei diplomi agli studenti che hanno superato l'esame di Stato 2019. Nell'aula magna “Marcella Monini” a conferire le pergamene alle ragazze e ai ragazzi che hanno tagliato questo importante traguardo sono stati la dirigente scolastica Franca Burzigotti e l'assessore all'Istruzione del Comune di Umbertide, Alessandro Villarini.   Come ricordato dalla dirigente Burzigotti, tutti i 168 maturandi del Campus hanno conseguito l'esame di Stato, che quest'anno comprendeva alcune novità, come la doppia prova di Matematica e Fisica e l’ incognita dell’estrazione della busta al colloquio. La media di chi si è diplomato col massimo è stata altissima (11,5%) rispetto a quella nazionale (5,6%) e con punte massime del 26,6% nell’indirizzo Economico Sociale e del 25% nell’indirizzo Scientifico International Cambridge che ha fatto incetta di 100/100 (7 in totale) e di lodi (4 in totale).   La dirigente ha voluto sottolineare l’ottimo risultato delle classi dell’indirizzo professionale ”Servizi Commerciali” in cui due ragazze hanno ottenuto 100/100 e una anche la lode. Molto significativo è stato anche il numero (pari a 25) di ragazzi, distribuiti su tutti gli indirizzi che hanno avuto una valutazione compresa tra 90 e 99 centesimi e 26 quelli nella fascia 80-89. Gli studenti del Linguistico hanno affrontato un’impegnativa prova d’Esame aggiuntiva in storia e letteratura francese: 28 alunni su 32 l’hanno superata ottenendo il prestigioso Baccalaureat francese. In totale, quindi, su 168 dipolmati, 51 hanno conseguito anche diplomi doppi (tra i quali 23 italo-inglesi Icgse Cambridge conseguiti dal Liceo Scientifico Cambridge e rilasciati dal prestigioso ateneo britannico), oltre quello italiano.   La mattinata si è aperta con il conferimento del diploma ai ragazzi che hanno conseguito la maturità con il voto di 100/100 e 100/100 e lode, accompagnati, oltre che dai loro docenti del Campus anche ai loro insegnanti della primaria e della scuola secondaria di primo grado. Gli studenti che hanno ottenuto la votazione di 100/100 sono stati: Mattia Argentari, Arianna Codovini, Chiara Silvia Codovini (V A LS), Eya Hajri (V A PSC), Cristiano Giuseppe Schiavolini (V A LL), Alice Duranti (V B LL), Silvia Belli, Alessia Mitri, Antonio Vasile Chirila, Lorenzo Peraino (V A LES), Asia Ansuini, Elisa Riccardini, Benedetta Carnevali (V A LSU).   Questi invece i nomi dei maturandi che si sono diplomati con 100/100 e lode, ai quali è stata consegnata la borsa di studio del Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca: Gianni Curti e Giulia Ruggeri (V A LS), Lucia Fonti e Martina Monni (V B LS), Chiara Moroni (V B PSC), Annalisa Rubini (V B LL).   Infine, l'assessore Villarini ha assegnato ad Alessia Mitri (V A LES), Martina Tucci e Giusy De Rosa (V A LSU) le borse di studio erogate dal Comune di Umbertide.   Dopo le testimonianze degli ex allievi Martina Marcucci (ora docente presso il Campus), Letizia Caldari, Simone Fedeli e Matteo Ventanni (tutti e tre laureati), la cerimonia è proseguita con la consegna dei diplomi agli studenti di tutte le undici classi quinte che hanno conseguito la maturità. “Avete avuto modo di studiare in un istituto di primo ordine che nel tempo è divento un punto di riferimento per tanti studenti, per le loro famiglie e per tutto il mondo della scuola – ha detto l'assessore Villarini congratulandosi con i diplomati – Nel corso di questi anni, solo per fare un esempio, avete effettuato esperienze all'interno di laboratori all'avanguardia, all'estero e nelle aziende del territorio. La scuola ha il dovere di formare i cittadini di domani e da questo punto di vista il Campus Da Vinci da anni riesce a centrare questo obiettivo in maniera meritata e costante”.

14/01/2020 12:51:22 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Mercato settimanale di Pierantonio, si cambia

Il mercato settimanale di Pierantonio cambia volto.   La giunta comunale ha approvato la nuova distribuzione degli spazi e dei posteggi del mercato che si svolge ogni martedì mattina nella frazione. Il provvedimento si è reso necessario al fine di ridefinire la collocazione dei banchi del mercato settimanale, in modo da distribuire i posteggi dei commercianti ai lati dell'area di piazza XXV Aprile.   A novembre dello scorso anno, sul tema si è svolto un tavolo di concertazione tra l'Amministrazione Comunale e i commercianti titolari di posteggio a Pierantonio, col fine di arrivare a una decisione congiunta e condivisa. Quindi, preso atto dei sopralluoghi compiuti dal personale della Polizia Locale e dello studio di fattibilità, la nuova collocazione dei banchi diventerà esecutiva a partire da martedì 14 gennaio.   “In una frazione come quella di Pierantonio nella quale si susseguono ininterrottamente, come da trend nazionale, le chiusure dei negozi, il mercato settimanale, con la sua offerta variegata di prodotti alimentari e non, rappresenta un momento molto atteso da tutti gli abitanti – afferma la vicesindaco e assessore al Commercio, Annalisa Mierla - Grazie alla sinergia fra l'assessorato competente, il comando della Polizia Locale e i rappresentanti della categoria, si è arrivati alla nuova disposizione dei banchi, effettuata in maniera più logica, con l'obiettivo di dare nuova linfa a questa tradizione diventata nel corso degli anni un punto di riferimento per tutti i pierantoniesi”.  

13/01/2020 11:49:04 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Sabato 11 gennaio il Campus 'Leonardo da Vinci' di Umbertide apre la scuola a famiglie e studenti delle scuole medie del territorio

Sabato 11 gennaio, dalle ore 15.30 alle 19.00, il Campus "Leonardo da Vinci" di Umbertide apre la scuola per accogliere famiglie e studenti delle scuole medie del territorio che, a partire dal 7 e fino al 31 gennaio, dovranno iscriversi, in modalità on-line, alla scuola superiore.   Si entra così nel vivo del ricco programma delle iniziative di orientamento offerto dall'istituto umbertidese che punta, oltre che sugli Open Day, su forme innovative e interattive d’orientamento, vere e proprie “Prove sul … Campus” che permetteranno agli studenti di “mettere le mani in pasta” nei numerosi laboratori innovativi dell’istituto, tra cui il Future Lab, inaugurato lo scorso 14 dicembre.   Inoltre gli studenti, prenotandosi alle varie iniziative del programma di orientamento del Campus potranno vivere momenti reali di classe nei vari indirizzi di studio e di partecipare a laboratori orientativi di approfondimento di tali indirizzi: simulazioni di attività didattiche proprie delle discipline di indirizzo dei vari corsi di studio, informatica, coding e robotica, modellazione e stampa 3D, fisica, chimica, inglese, francese, tedesco, spagnolo, diritto, latino, scienze umane, economia, disegno Cad, meccanica, energia.   Anche le modalità di comunicazione delle informazioni, oltre che quelle classiche dei colloqui individuali d’orientamento, saranno quelle nuove dei social network, ormai nell'uso comune dei ragazzi "nativi digitali" e dei loro genitori. Parola chiave è #sceglilcampus e per farlo in piena consapevolezza ci si può prenotare, anche on-line, utilizzando i moduli inseriti sul sito della scuola www.campusdavinci.edu.it, a tutte le iniziative dai laboratori, ai colloqui individuali, alle visite alla scuola, alla partecipazione a lezioni dimostrative interattive. Collegandosi al sito della scuola, all'indirizzo www.campusdavinci.edu.it, è possibile, inoltre, consultare materiale utile per le iscrizioni on-line per le quali la scuola resta sempre disposizione per il supporto alle famiglie e per scegliere in piena consapevolezza tra i numerosi indirizzi di studio offerti dal Campus "Leonardo da Vinci" di Umbertide: brochure, video, guide, rassegna stampa. Per le prenotazioni e le iscrizioni on on-line contattare il numero 329/4782106 o inviare un’e-mail all’indirizzo orienta@campusdavinci.edu.it.   All'Istituto "Leonardo da Vinci", accreditatosi nel 2014 presso la Cambridge University come International Cambridge School, sono attivi sette indirizzi di studio distribuiti su tutti i settori dell’istruzione. Si può scegliere tra cinque tipi di liceo: liceo scientifico (che ha anche l'opzione bilingue, Italiano-Inglese, International Cambridge), liceo delle scienze applicate (dove si può optare anche per il Progetto APPLE libri su iPad), liceo linguistico (che ha anche l'opzione bilingue Italiano -Francese, ESABAC), liceo delle scienze umane, liceo economico-sociale (che ha anche l'opzione bilingue, Italiano-Inglese, International Cambridge). L'indirizzo tecnico ha due specializzazioni (ITI "Meccanica, Meccatronica ed Energia") e l’indirizzo professionale (Servizi Commerciali) ha due curvature “operatore ai servizi di vendita” e “operatore amministrativo segretariale”e da quest’anno si arricchisce di un percorso innovativo in Web Community, orientato a far acquisire agli alunni competenze digitali utili ai servizi alle aziende sul Web, molto richiesti dalle aziende stesse.   Un' offerta formativa completa e rafforzata da scelte innovative funzionali alla qualità delle competenze in uscita, di respiro sempre più internazionale con ben tre indirizzi dove si può optare per il bilinguismo e conseguire un doppio diploma. Un Istituto, il "Leonardo da Vinci" che qualifica costantemente sia le metodologie di insegnamento, sia le strutture e le strumentazioni, grazie alle risorse che è capace di reperire sui diversi bandi dei fondi europei e del Pnsd (Piano Nazionale Scuola Digitale), riuscendo a stare al passo con i tempi e a rispondere ai bisogni formativi dei giovani non solo di Umbertide, ma di un vasto territorio che si estende da Perugia, Sansepolcro, Città di Castello, Cortona, Pietralunga, Montone, Lisciano Niccone, Cortona, Trestina, Gubbio da cui provengono sempre più numerosi i nuovi alunni.   “Per i ragazzi che stanno concludendo le scuole medie è tempo di riflettere è decidere; è, quindi, importante essere ben informati sull’offerta formativa delle scuole del territorio, sulla qualità degli insegnamenti, degli spazi e delle strumentazioni che vanno di pari passo e ci impegniamo a migliorare con continuità. Abbiamo organizzato iniziative di orientamento molto diversificate e innovative, più vicine alle moderne modalità di apprendimento e abitudini comunicative dei ragazzi di oggi. Utilizziamo soprattutto il sito della scuola, i social e offriamo laboratori orientativi pomeridiani che si svolgeranno nei nostri spazi didattici all’avanguardia dal Future Lab appena inaugurato, al FabLab, ai laboratori di prototipazione avanzata, robotica ed energia, alla biblioteca diffusa e digitale, all’aula debate, alle aule Apple 3.0, ai laboratori informatici e linguistici, a quelli scientifici”, spiega il dirigente scolastico, professoressa Franca Burzigotti che assicura: “non ci fermeremo qui, abbiamo più di 50 anni di esperienza, una forte propensione all’innovazione e sappiamo scegliere quelle più funzionali al miglioramento delle competenze dei nostri studenti, abbiamo un’ottima capacità progettuale per reperire risorse finanziarie significative per lo sviluppo del nostro Istituto, il senso di appartenenza degli alunni e del personale verso la nostra scuola è molto alto e curiamo molto il benessere dei nostri ragazzi: il binomio più felici, più bravi funziona”. Per approfondimenti si può consultare il sito della scuola, all’indirizzo www.campusdavinci.edu.it .

07/01/2020 11:36:43 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy