Attualità » Primo piano Giornata della Memoria: le celebrazioni ad Umbertide

Umbertide celebra la Giornata della Memoria, ricorrenza istituita dal Parlamento italiano il 20 luglio 2000 per commemorare le vittime dell'Olocausto nel giorno dell'abbattimento dei cancelli del campo di Auschwitz, avvenuto il 27 gennaio 1945.   Lunedì 27 gennaio, alle ore 11, il sindaco Luca Carizia parteciperà ad Assisi, presso il Museo della Memoria alla cerimonia di consegna da parte del prefetto Claudio Sgaraglia della Medaglia d'Onore conferita con decreto del Presidente della Repubblica all'umbertidese Amedeo Faloci e ad altri quattro cittadini residenti nella Provincia di Perugia, deportati o internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra durante l'ultimo conflitto mondiale.   Inoltre, a Umbertide le celebrazioni si svolgeranno domenica 26 gennaio, alle ore 17, presso il salone d'onore del Centro socio-culturale San Francesco, quando il gruppo di lettura “Dallo scaffale a te” effettuerà declamazioni di brani, poesie e testi di canzoni che condannano la guerra, inneggiano la pace, affinché il ricordo non sia solo uno sguardo al passato, ma anche al futuro per non perdere la memoria e la speranza di un mondo dove la civiltà sia basata su rapporti umani rispettosi e giusti. Le letture dei brani saranno intramezzate con gli interventi musicali curati da Salvatore Zampini.   Dopo il saluto delle istituzioni cittadine il programma prevede letture tratte da “Il diario” di Anna Frank, da “Chi vuol vedere la mamma faccia un passo avanti” di Maria Pia Bernicchia e da “Il ragazzo di Auschwitz” di Steve Ross. Saranno quindi letti i testi di “Blowing in the wind” (di Bob Dylan), “Imagine” (di John Lennon), “Generale” (di Francesco De Gregori), “La guerra di Piero” (di Fabrizio De Andrè), “I bambini giocano alla guerra” (di Bertold Brecht), “Uomo del mio tempo” (di Salvatore Quasimodo), “L'arcobaleno” (di Gianni Rodari), “Verrà un giorno” (di Jorge Carrera Andrade) e “Ode alla pace” (di Pablo Neruda). La cittadinanza è invitata a partecipare.  

22/01/2020 12:25:39 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Un aiuto a persone colpite da Alzheimer, giovane coppia umbertidese effettua donazione alla Residenza Balducci

L’Alzheimer è una delle patologie più diffuse e devastanti, esso si combatte anche attraverso le donazioni di privati che hanno a cuore il problema degli anziani che ne sono affetti. È il caso di una giovane coppia umbertidese, Anna Giulia e Andrea che in occasione del battesimo del piccolo Gregorio, hanno voluto destinare una congrua somma alla Residenza Anziani “Balducci”. Ne danno notizia la presidente Chiara Ciarapica ed il Consiglio di amministrazione della struttura di via dei Patrioti, che hanno specificato che quanto donato verrà utilizzato per l‘acquisto di “Bambole reborn” che, per le loro caratteristiche, si sono rivelate particolarmente utili nell’applicazione della “Doll Therapy”, terapia della bambola, sviluppata in Svezia verso la fine degli anni ’90, che si rifà alla Teoria dell’attaccamento dello psicologo inglese John Bowley.   Costruite con grande cura da esperti artigiani, per assomigliare il più possibile a bambini veri, le “Bambole reborn” sono utilizzate a supporto della terapia farmacologica (purtroppo limitatamente efficace) nel trattamento degli anziani con grave decadimento cognitivo e con disturbi comportamentali, che se ne prendono cura, seguendo un attento protocollo terapeutico.   La bambola “Empathy doll” si trasforma così da semplice giocattolo a strumento terapeutico: grazie alle sue caratteristiche particolari (distribuzione del peso, dimensioni, tessuto morbido, sguardo, capelli sbarazzini, posizione di braccia e gambe, dimensioni e tratti somatici) diventando una risorsa nell’affrontare alcune situazioni problematiche che possono presentarsi durante il decorso della malattia. Studi recenti hanno infatti dimostrato un miglioramento nella dimensione affettiva e relazionale, attaccamento/accadimento, nella dimensione attentiva, nel comportamento di esplorazione ed un potenziamento della capacità di relazione con il mondo circostante. Dati confortanti che aprono uno spiraglio sula concreta possibilità di attenuare quei sintomi che impattano notevolmente con il benessere e la qualità di vita del soggetto e di chi gli sta accanto.  

21/01/2020 19:01:13 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Molini Popolari Riuniti: fatturato in crescita. 2019 chiuso a 67,5 milioni di euro

Il 2019 è stato un anno di crescita per la cooperativa Molini Popolari Riuniti (MPR) con un fatturato pari a 67,5 milioni di euro, tre in più rispetto all'anno precedente. “Il 2019 – ha dichiarato il Presidente Dino Ricci – è stato un anno di crescita ulteriore per la cooperativa che prosegue nella sua ‘mission’ di valorizzazione della produzione agricola dei soci, nel rispetto di persone, ambiente e salute dei consumatori. Gli obiettivi di budget sono stati nel complesso rispettati. Lo stabilimento di Pierantonio ha superato il milione di quintali di produzione di mangime. Nel comparto della panificazione c’è stato un incremento molto significativo, oltre un milione di euro di fatturato, e contiamo di attestarci attorno ai 13 milioni nel 2020. Siamo cresciuti soprattutto nel Lazio grazie all’innovazione nel prodotto”. “Per il 2020 – ha continuato il presidente – pensiamo di proseguire in un percorso di ulteriore crescita graduale, tra il 3% e 5%, nei settori strategici della mangimistica, molitoria, panificazione e servizi all’agricoltura”. Ricci ha poi aggiunto che non ci sono in cantiere investimenti significativi per il prossimo anno se non un percorso di progressiva ristrutturazione dei centri servizi e di stoccaggio, alcuni molto datati. Inoltre, è in corso un restyling dei negozi agri garden pollice verde. “Stiamo predisponendo il progetto per completare la delocalizzazione dell’impianto di Pierantonio e la realizzazione di un Centro servizi a San Martino in Campo – ha proseguito Ricci – e parallelamente stiamo definendo l’accordo per la cessione e valorizzazione del sito di via della Repubblica a Umbertide. Manterremo la sede e gli uffici qui ma stiamo cercando un nuovo sito per il conferimento dei cereali”.

21/01/2020 10:14:40 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano I bambini della primaria 'Di Vittorio' protagonisti del progetto 'Golf @ scuola'

È partito con grande entusiasmo il progetto “Golf @ scuola” che mira a far conoscere il mondo del golf ai più piccoli, grazie all’iniziativa promossa da Antognolla Golf in collaborazione con la Scuola Primaria “G. Di Vittorio” di Umbertide.   Il golf è uno sport di precisione, che richiede un perfetto connubio tra gesto atletico e strategia di gioco, e quindi tra corpo e mente. Al benessere sul piano fisico si aggiungono dunque i tantissimi benefici a livello psichico poiché l’impegno che coinvolge il giocatore contribuisce a migliorare l’autostima e la concentrazione, senza contare che, a qualsiasi livello, lo sport può rappresentare una reale ed efficace opportunità di sviluppo sociale. Inoltre gli aspetti etici di questa disciplina sono un contributo importante all’educazione, se si guarda all’importanza di regole, avversari e sana competizione.   Il progetto “Golf a scuola” che coinvolgerà i 180 bambini delle classi terze, quarte e quinte della Di Vittorio avranno cadenza settimanale e si protrarranno fino alla fine dell'anno scolastico. Ad impartire le lezioni sarà Edoardo Nobili, PGA Head Golf Professional di Antognolla, che garantirà loro la migliore introduzione possibile al gioco, utilizzando attrezzature appropriate a dei principianti come i prodotti SNAG. “È davvero fantastico poter avviare questa collaborazione con la scuola Di Vittorio. - ha commentato César Burguière, direttore di Antognolla golf -. Il golf è uno sport straordinario in grado di offrire tanti benefici fisici, oltre a essere un'attività divertente e sociale per i bambini. Con la Ryder Cup che si giocherà in Italia nel 2022, questo è il momento perfetto per i bambini per avvicinarsi al golf, scoprire quanto può essere divertente e chissà, potremmo trovare il prossimo Molinari! ”.   È una grande opportunità per i nostri bambini sperimentare una nuova attività come il golf – ha aggiunto Angela Monaldi, dirigente scolastico del II Circolo -. Divertimento, inclusione sociale, istruzione e aggregazione sono gli effetti positivi prodotti da questa disciplina. Vorremmo ringraziare Antognolla Golf e César per l'iniziativa che speriamo sia solo l'inizio di una lunga collaborazione”.  

16/01/2020 18:34:29 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy