Attualità » Primo piano Arrestati i ladri del cavallino Charlie

Questa mattina all’alba i Carabinieri della Compagnia Città di Castello, unitamente ai colleghi delle Compagnie di Assisi, Foligno e Chioggia Sottomarina (VE), hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Perugia nei confronti di quattro uomini, accusati a vario titolo di estorsione, ricettazione e furti in appartamento. Le indagini, condotte dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Città di Castello, furono avviate immediatamente dopo il furto del cavallo razza “Mini Horse”, di nome “Charlie”, avvenuto il 13 settembre 2013 durante la “Mostra Nazionale del Cavallo”. Il fatto suscitò notevole scalpore poiché Charlie, detentore del Guinnes World Record per essere il cavallo più piccolo del mondo, era l’ospite d’onore della manifestazione. Ignoti, approfittando del buio, riuscirono ad introdursi nella zona dei box ed a rubare il cavallino, facendolo passare attraverso un foro praticato nella recinzione. Le investigazioni si rivolsero immediatamente verso alcune famiglie di nomadi stanziali residenti in Umbria, che già in passato erano state coinvolte in indagini inerenti reati commessi nel mondo dei cavalli. L’ipotesi era che alla base del furto vi fosse la volontà di chiedere un riscatto. Grazie a complesse attività investigative fu possibile ottenere importanti conferme a tale ipotesi. In particolare emerse che un commerciante italiano di 53 anni, residente in Provincia di Perugia, e con interessi nel particolare settore, aveva avvicinato il proprietario dell’animale al quale aveva prospettato la possibilità di riavere Charlie, asseritamente in possesso di persone pericolose, se avesse pagato un riscatto di 10.000 euro. Monitorando il commerciante e diversi altri soggetti, i Carabinieri riuscirono ad individuare in L.F. (34enne) e H.F. (25enne), entrambi appartenenti a famiglie di nomadi stanziali domiciliati in Provincia di Perugia e con numerosi precedenti di Polizia alle spalle, coloro i quali, presumibili artefici dell’estorsione, mantenevano i contatti con la persona che materialmente custodiva il cavallo nei pressi di Peschiera del Garda (VR). Quest’ultimo, anch’egli di origini nomadi, identificato per B.M., 40enne residente a Rovigo ma domiciliato a Cavarzere (VE), con numerosi precedenti di Polizia, fu colui il quale materialmente restituì il cavallo al proprietario, trasportandolo nel portabagagli della sua autovettura, previa consegna di soli 3.000 euro. Le risultanze delle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia, sono state condivise dal Giudice per le Indagini Preliminari il quale, con l’ordinanza eseguita quest’oggi, ha disposto la traduzione in carcere per L.F., H.F. e B.M.. Per il commerciante 53enne è stato invece disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Tutti dovranno rispondere, in concorso tra loro, di ricettazione ed  estorsione. H.F. è stato altresì arrestato con l’accusa di furto aggravato in abitazione ed utilizzo illecito di carte di pagamento. Nel corso delle indagini è infatti emerso che l’uomo, in concorso con altre persone in corso di identificazione, si era reso responsabile di due furti in abitazione commessi nel mese di ottobre 2013 in danno di appartamenti ubicati ad Umbertide (PG) e Castiglione del Lago (PG). Successivamente avrebbe utilizzato un bancomat rubato per prelevare circa 2.000 euro in contanti.

22/05/2014 20:39:29

Attualità » Primo piano Numerose iniziative di fine anno al Campus Da Vinci di Umbertide

Il Campus  "Leonardo Da Vinci" di Umbertide  è nel pieno delle attività con le quali si appresta a festeggiare la conclusione di un anno scolastico particolarmente impegnativo ma ricco di innovazioni, successi, prestigiosi riconoscimenti, progetti realizzati e finanziamenti ottenuti che assicurano ai numerosi studenti dell' Istituto umbertidese nuove opportunità ed orizzonti sempre più vasti.  Il ricco programma di fine anno previsto per i mesi di maggio e giugno è anche un'occasione per far conoscere alla comunità locale le numerose  attività, gare, olimpiadi, progetti, concorsi locali, nazionali ed internazionali nei quali si sono distinti, nel corso dell'anno, gli studenti affrontando diverse tematiche, dalla musica alla legalità, dal lavoro alla salute, dalle nuove tecnologie al volontariato, dallo sport alle esperienze di stage linguistici in Europa, dalla pedagogia genitoriale all'inteculturalità. “E' anche un modo per concludere al meglio l'anno scolastico, - ha affermato la dirigente scolastica Franca Burzigotti - per dar merito al lavoro quotidiano dei ragazzi e dei loro insegnanti, alla qualità e ricchezza progettuale di questa scuola che non si ferma mai e che, anche in periodi così difficili, vuole testimoniare il suo impegno e la volontà di migliorare, convinta che proprio dai più giovani arrivano spesso le migliori idee e i migliori esempi”. Tutte le iniziative sono aperte non solo a studenti ed ex studenti, ma anche a genitori, ex docenti, amministratori locali e cittadini, un modo per dare ancora più significato alle attività del programma dell'Istituto “Leonardo da Vinci”, ma anche un momento di autonomia gestionale dei ragazzi e di reale investimento sulle loro risorse e potenzialità. Per il mese di maggio, l’istituto “Leonardo Da Vinci” parteciperà, dal 20 al 22 maggio, all’iniziativa “Le scuole di Umbertide insieme…per l’Unicef” presso l’hotel Rio per proseguire giovedì 22 alle ore 17 al caffè filosofico “La felicità...in – attesa” presso la Famo mentre sabato 31 maggio alle ore 10 si terrà la premiazione del concorso “Racconti di ricerca”. Martedì 3 giugno alle ore 10,30 presso l’aula magna “Marcella Monini” si svolgerà la cerimonia di premiazione delle eccellenze dell’anno scolastico 2013 – 2014, mercoledì 4 giugno invece sempre alle ore 10,30 in aula magna si terrà l’iniziativa di interculturalità “Il giro del mondo...senza muoverci da qui!” per proseguire alle ore 18,30 con “La Classe Voyageante”. Giovedì 5 giugno torna il tradizionale Pranzo di solidarietà organizzato dal presidio “Famo Nobis”, in programma alle ore 12,30 al parco Ranieri, mentre alle ore 18,30 in aula magna si terrà l’iniziativa “Diarios de Viaje” e la sera, alle ore 21, la giornata si concluderà con il concerto di fine anno in piazza Michelangelo a cura del Laboratorio musicale con la partecipazione del coro della scuola. Nel programma trovano poi spazio anche le Giornate dello sport con tornei di scacchi e tennis-tavolo (4 giugno), sfide incrociate tra alunni, docenti, personale ATA e genitori a tennis, calcio e pallavolo (3 e 5 giugno) e flash mob – dance (6 giugno, ore 9). 

20/05/2014 15:58:40

Attualità » Primo piano Nuovo look per il centro di Preggio

E’ stato inaugurato sabato 17 maggio il terzo stralcio dei lavori di riqualificazione del borgo di Preggio che negli ultimi anni hanno consentito il rifacimento di via Diritta e di alcune vie secondarie del centro storico. L’intervento, cofinanziato con fondi del Gal Alta Umbria nell’ambito del bando “Riqualificazione del paesaggio, dei borghi e del patrimonio edilizio rurale dell’Alta Umbria”, per un importo totale di circa 125.000 euro, ha permesso di riqualificare piazza Belvedere e piazza della Ss.Trinità, attraverso il rifacimento della pavimentazione e delle sottoreti tecnologiche e il potenziamento dell’illuminazione pubblica. In particolare le due piazze sono state pavimentate con pietra santafiora, già utilizzata per i lavori di riqualificazione di via Diritta, ed è stata installata una nuova illuminazione artistica con fari a terra lungo il perimetro della chiesa della Ss Trinità. Nel loro complesso i lavori di riqualificazione hanno permesso di effettuare un importante intervento di valorizzazione del borgo, vero e proprio gioiello dal punto di vista storico-artistico-architettonico e naturalistico-paesaggistico, meta soprattutto in estate di molti turisti, per la maggior parte stranieri ,che vedono in Preggio il luogo giusto dove rilassarsi stando a contatto con la natura. In occasione dell’inaugurazione dei lavori di riqualificazione delle due piazze, è stata inoltre consegnata alla popolazione locale la targa, per il momento provvisoria, con la nuova denominazione della piazza centrale che, come richiesto dagli abitanti di Preggio, è stata chiamata piazza San Giovanni XXIII.

19/05/2014 16:47:17

Attualità » Primo piano C. di Castello. Sequestrato dalla Polizia un chilo di hashish

Operazione lampo della Squadra Volante – Ufficio Prevenzione Generale del Commissariato. Un equipaggio in servizio di controllo del territorio nota dei movimenti sospetti nel capoluogo tifernate. Iniziano una serie di accertamenti e verifiche che induco i poliziotti a pensare che potrebbe essere in arrivo un cospicuo carico di droga. Nel monitorare alcune arterie adducenti la città, viene intercettata un’auto che si dirige verso un’abitazione sospetta. L’auto viene fermata; indosso all’occupante vengono rinvenuti sei panetti di hashish per un peso complessivo di circa sei etti e mezzo. Contemporaneamente viene eseguita perquisizione domiciliare presso un’abitazione. Conservata all’interno della lavastoviglie, viene rinvenuta altra sostanza stupefacente tipo hashish, in totale circa 3 etti e mezzo, oltre a tutto i necessario per lo spaccio, bilancino, coltello, tagliere, carta stagnola. L’intuito dei poliziotti in servizio è stato confermato. Il carico fermato era destinato a rimpinguare per il fine settimana le “scorte” all’interno dell’abitazione. La droga era destinata esclusivamente al territorio cittadino. Dopo alcuni accertamenti, viene eseguita una seconda perquisizione domiciliare, che permette di rinvenire 5 piantine in germogliazione di marijuana, una serra casalinga, un coltello ed un tagliere di legno sporco di hashish. Sempre celati all’interno di un vano posto in una piccola taverna di un’abitazione cittadina, sono state rinvenute delle buste di plastica e una macchina per il sottovuoto destinata al confezionamento della droga. M.L. di anni 40, nato e Perugia e residente a Città di Castello e G.O. di anni 34 nato e residente a Città di Castello sono stati arrestati ed associati al carcere perugino di Capanne, mentre E.M. di anni 34, anch’egli nato e residente a Città di Castello è stato denunciato.

19/05/2014 14:47:08

Attualità » Primo piano Lettera di Marco Locchi sull'iniziativa di Pietramelina

Riceviamo e pubblichiamo, per completezza di informazione, la lettera inviata dal sindaco di Umbertide Marco Locchi, in occasione dell'iniziativa sulla discarica di Pietramelina di venerdì 9 maggio     All'att.ne di Giuliano Corbucci - Comitato Inceneritori Zero All'att.ne di Annalisa Mierla - Pro Loco Pierantonio Apprendo con disappunto che gli organizzatori dell’assemblea pubblica in programma venerdì 9 maggio a Sant’Orfeto riguardante la discarica di Pietramelina, al quale sono stati invitati a partecipare i candidati a sindaco di Umbertide e Perugia, hanno provveduto a fissare l’iniziativa e a pubblicizzarla ancor prima di contattare il sottoscritto, impedendomi quindi di poter concordare una data che, come si può ben immaginare, in questo particolare momento politico non è facile trovare. Tale modalità di operare mi costringe a non partecipare all’iniziativa, a causa di un impegno già precedentemente preso, e mi fa dubitare sulla bontà della stessa, chiedendomi se l’assemblea sia stata promossa per dibattere in maniera concreta e costruttiva su un tema che interessa da vicino la popolazione di Umbertide, o se sia mossa soltanto dalla necessità di fare campagna elettorale dal momento che tra i promotori figurano personaggi candidati in vari partiti o movimenti civici. Non vorrei che dietro tale iniziativa si nascondesse la volontà di screditare l’operato dell’Amministrazione Comunale, invece di essere un momento di costruttivo confronto e di reale partecipazione con la cittadinanza. Prego gentilmente di dare lettura della comunicazione nel corso dell'assemblea. 9 maggio 2014 Marco Locchi

14/05/2014 15:41:01

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy