Attualità » Primo piano Caso Sogepu. Interviene il MoVimento 5 Stelle Umbertide

Con un comunicato, il MoVimento  5 Stelle di Umbertide, interviene sul caso Sogepu. "Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di Sogepu stabilendo l’inefficacia dell’atto di affidamento a Gesenu del servizio di igiene urbana nel Comune di Umbertide ed ha disposto l’aggiudicazione del medesimo servizio alla società tifernate. Così come per la politica nazionale, anche per quella umbertidese è la magistratura a dettare la linea, questa volta in riferimento alla gestione dei rifiuti . Un ulteriore regalo della nostra amministrazione , che non finisce più di stupirci. I costi di tutti questi scontri giudiziari, a quanto ammontano? Chi li paga? Non era abbastanza la salatissima tassa sui rifiuti che gli umbertidesi sono costretti a pagare, ci si dovrà accollare anche ulteriori spese ? Il Comune sta valutando la possibilità di ricorrere alla Corte Europea? Basta , per carità fermatevi! Non aggiungete ulteriore caos a quello che già da tempo state causando alla cittadinanza . Rimarcare che il Comune di Umbertide è il primo Comune umbro per raccolta differenziata fa onore agli umbertidesi che danno segno di civiltà e non è sicuramente merito né di Gesenu né di questa amministrazione. Infatti l’unica cosa che siamo in grado di conoscere sono le spese che il Comune affronta per questo servizio, ben oltre 2 milioni di euro, non essendo assolutamente a conoscenza di quanto Gesenu ricava dalla nostra raccolta differenziata. Che la sentenza del Consiglio di Stato venga accolta subito è un dovere a cui il Comune non può sottrarsi e forse anche un valido punto di ripartenza. Il nuovo partner nella gestione dei rifiuti dovrà essere chiaro nella fornitura dei dati che devono essere resi pubblici a tutti, soprattutto per quanto riguarda i ricavi derivanti dalla raccolta differenziata, per poter procedere nella direzione dell’applicazione di una tariffa puntuale: chi più ricicla meno paga. Non basta cambiare i nomi di chi gestisce il servizio bisogna rivedere le modalità di come i rifiuti vengono smaltiti spingendo verso una differenziata vera e non di facciata. Dobbiamo essere pronti a tutto, visto che i nostri amministratori oramai ci stanno abituando ,giorno dopo giorno , ad un disastro dietro l'altro, e su una questione delicata come quella dei rifiuti l’attenzione deve essere massima, i cittadini ne hanno abbastanza".

21/01/2014 14:00:23

Attualità » Primo piano Pdci di Umbertide: sindaco unitario per la sinistra

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Pdci di Umbertide "Se ci saranno anche ad Umbertide le primarie di coalizione, noi Comunisti parteciperemo con una candidatura nostra e, se possibile, unitaria per tutta la sinistra. Tutto questo purché si verifichino due presupposti: la condivisione di un programma di legislatura da concordare precedentemente alle primarie con tutta la coalizione e l'impegno di tutte le forze politiche a fare in modo che questa consultazione possa rappresentare un momento di vera partecipazione democratica e non una semplice resa dei conti in casa del PD. Diciamo sin da ora che in questo caso noi non avremmo nessun interesse a partecipare all'ennesimo scontro muscolare in casa democratica, che non avrebbe niente a che fare con i problemi concreti degli umbertidesi. Al contrario, noi siamo interessati alla possibilità di un confronto su proposte politiche e programmatiche credibili, sulle quale chiedere il consenso dei cittadini tramite le primarie. Siamo infatti convinti che ci siano le condizioni giuste, dopo tanti anni, per la candidatura di un comunista alla guida della città di Umbertide ed ovviamente cercheremo una figura in grado di dare rappresentanza politica non soltanto ai comunisti ma a tutta la Sinistra umbertidese. Cogliamo quindi l'occasione per invitare i compagni di Sinistra Ecologia e Libertà, di Rifondazione Comunista a lavorare da subito per trovare forme e modi idonei a presentarci il più uniti possibile alle prossime consultazioni elettorali ed a superare le divisioni politiche e programmatiche che hanno confinato la sinistra italiana, a livello nazionale, in un angolino dal quale occorre uscire il prima possibile. Tutto questo lo dobbiamo ai cittadini, ai giovani che si aspettano da noi poche chiacchiere e fatti concreti in questa fase di grave crisi economica, che continua a picchiare soprattutto sulle fasce sociali più deboli".   Segreteria PdCI Umbertide

14/01/2014 16:04:21

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy