Attualità » Primo piano Servizi garantiti nonostante i tagli. L'annuncio dell'Amministrazione comunale di Umbertide

“Nonostante le difficoltà dettate dalla crisi economica e i continui tagli del Governo centrale che ha scaricato sui Comuni il peso delle manovre, l'Amministrazione Comunale di Umbertide ha assunto fino in fondo le proprie responsabilità ed ha continuato ad erogare tutti i servizi, senza aumentare le tariffe, dal momento che, in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, è dovere delle Amministrazioni dare risposte concrete alle persone in difficoltà”. E' quanto dichiarato dall'assessore al Bilancio Maria Cinzia Montanucci durante la conferenza stampa di fine anno in cui ha snocciolato dati e numeri dell'anno appena terminato. Negli ultimi tre anni, dal 2011 al 2013, i trasferimenti statali si sono ridotti di 1.842.750 euro, di cui 800.000 euro soltanto nel 2013; nonostante questi il Comune è riuscito a mantenere tutti i servizi alla persona, a dimostrazione del senso di responsabilità e trasparenza dell'Amministrazione. Tale rapporto di chiarezza e fiducia è stato poi intensificato attraverso il Bilancio partecipato, che ha permesso di valutare dove e come andare a tagliare le spese, senza far venire meno i servizi indispensabili. Inoltre l'Amministrazione è riuscita a ridare un po' di ossigeno alle imprese, riducendo notevolmente i tempi di pagamento delle fatture dei vari fornitori, che si attestano oggi sui 47 giorni dalla data di registrazione della fattura. Per quanto riguarda il bilancio 2014, che dovrà essere predisposto entro il 28 febbraio, è prevista la realizzazione di un intervento di efficientamento energetico della scuola Mavarelli-Pascoli con la sostituzione degli infissi per un importo pari a 600.000 euro di cui 540.000 euro finanziati dalla Regione. Entro il 31 marzo l'Amministrazione dovrà poi procedere alla certificazione del rispetto degli obbiettivi del patto di stabilità interno 2013, e a questo proposito l'assessore Montanucci auspica una revisione del patto, che attualmente impedisce politiche di investimento e di crescita e penalizza i Comuni virtuosi. “Il nostro Comune è riuscito ogni anno a rispettare il patto di stabilità, evitando le gravi sanzioni previste dalla normativa che avrebbero peraltro comportato ulteriori tagli alla spesa corrente. - ha affermato l'assessore Montanucci – Il bilancio del Comune è un bilancio in salute; abbiamo affrontato il mandato con assoluta serietà ed operato con bilanci sempre attenti ai bisogni del territorio e alle richieste della cittadinanza raggiungendo sempre un'elevata percentuale di realizzazione degli obbiettivi, superiore al 90%”.

26/01/2014 20:45:02

Attualità » Primo piano Città di Castello. Donna denunciata per stalking

L’Ufficio Anticrimine del Commissariato ha denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria, F.G. di anni 24, nata e residente a Città di Castello, per il reato di stalking. La vicenda, protrattasi per circa un anno, vede protagonisti un uomo, di origini emiliane, trasferitosi in Umbria per motivi professionali e di lavoro, M.G. di anni 51 e F.G. di anni 24 tifernate. I due si conoscono in quanto condividono il pendolarismo lavorativo. La ragazza, dopo qualche tempo, confessa il proprio amore per l’uomo; questi, sposato con due figli, respinge al mittente ogni avances, prendendo le distanze dagli atteggiamenti insistenti ed aggressivi della ragazza, rappresentandole che si tratta di mera conoscenza dovuta alla condivisione del tempo necessario per raggiungere il posto di lavoro. La donna non accetta l’atteggiamento dell’uomo, e comincia un’opera continua e pressante di stolkerizzazione, attraverso sms, telefonate anche notturne e corrispondenza epistolare; minaccia l’uomo di rivelare alla moglie la storia amorosa, peraltro priva di ogni fondamento. M.G., percepita la gravità della cosa, e raccontato ogni particolare alla propria moglie, denuncia l’accaduto in Commissariato. L’attività investigativa produrrà ampie prove circa le molestie subite dall’uomo, evidenziando il comportamento persecutorio della donna, che a quanto appurato, aveva in animo di ricattare sentimentalmente l’uomo. Si precisa che non sono assolutamente emersi elementi tali da indurre a pensare che potesse trattarsi di azioni volte a ricattare economicamente la vittima.

24/01/2014 19:29:51

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy