Attualità » Primo piano Umbertide. Albanese ruba 50 litri di gasolio. Arrestato dai Carabinieri

Un cittadino albanese di 45 anni, in possesso di regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato ieri sera dai Carabinieri della Stazione di Umbertide. Verso le 21 circa una persona, dopo aver notato un furgone sospetto all’interno di una cava ubicata ad Umbertide in località “Scannata”, ha chiamato il 112. Sul posto è stata inviata immediatamente una pattuglia della locale Stazione che, al suo arrivo, ha rinvenuto un furgone bianco chiuso a chiave. Effettuando un sopralluogo, i militari hanno scoperto che il tappo del serbatoio di una macchina operatrice era stato forzato e che erano già state riempite alcune taniche di gasolio (per circa 50 litri). Evidentemente il ladro, accortosi dell’arrivo dei Carabinieri, era stato costretto a fuggire nei boschi circostanti. Sul posto sono intervenuti anche alcuni Carabinieri in borghese, sempre della Stazione di Umbertide, che si sono appostati nei pressi. Dopo alcuni minuti i militari hanno notato un uomo uscire dal bosco ed avvicinarsi al furgone. Bloccato ed ammanettato, il presunto ladro è risultato essere un cittadino albanese di 45 anni residente ad Assisi. Il furgone, sequestrato, è risultato intestato ad una Società del Lazio per conto della quale l’arrestato svolge mansioni di autista. Al suo interno erano già pronte altre taniche da 20 litri ciascuna. In attesa dell’udienza di convalida l’arrestato è stato tradotto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

31/03/2014 11:00:29

Attualità » Primo piano Umbertide. Approvato il piano di riqualificazione dell'area verde della Piattaforma

Nell’ambito di un progetto intercomunale dei Comuni dell’Alta Valle del Tevere che riguarda la Resistenza e i luoghi della Resistenza, recentemente approvato, l’Amministrazione Comunale di Umbertide ha deciso di valorizzare l’area verde in via Cavour (nota come la Piattaforma) dedicata alla memoria della Brigata Cremona. Tale intervento fa seguito ai lavori di riqualificazione, in corso d’opera, di piazza XXV Aprile, finalizzati a valorizzare il luogo della  memoria più importante di Umbertide, quel borgo San Giovanni distrutto dalle bombe degli Alleati il 25 aprile del 1944. Il progetto di riqualificazione della Piattaforma, finanziato con circa 18.000 euro nell’ambito del PSR della Regione Umbria 2007-2013, prevede la riqualificazione del parco voluto dai reduci della Brigata Cremona, attraverso il miglioramento dei viali pedonali, dell’illuminazione e degli arredi e la posa di pannelli esplicativi riportanti notizie sulla storia degli umbertidesi volontari della Brigata. Per quanto riguarda il viale principale è previsto il rifacimento parziale del camminamento, con risagomatura del fondo e stesa di ghiaia; inoltre verrà sistemato l’accesso da via Cavour, per rendere più agevole, mediante pavimentazione, l’ingresso alle persone disabili, e verrà revisionato l’impianto di illuminazione, compatibilmente con le nuove norme in materia di inquinamento luminoso. Considerata la funzione tematica del parco, si è inoltre previsto di collocare lungo i percorsi pedonali due plance esplicative con la storia della Brigata Cremona e degli umbertidesi che parteciparono alla Resistenza. Inoltre saranno sostituite e integrate le panchine del parco, compresa la posa di cestini gettacarta.

24/03/2014 12:57:58

Attualità » Primo piano Il Centro Socio Culturale San Francesco di Umbertide rappresenta l'Italia al progetto europeo LPD

Il Centro Socio Culturale San Francesco è stato scelto per rappresentare l’Italia nel progetto culturale europeo “LPD - Learning Positive Discipline”, finanziato con i fondi del “Lifelong Learning Programme”, rivolto al mondo degli adulti, ed in particolare ai genitori. Lo scopo è quello di individuare le criticità nella relazione genitori- figli, che portano quest’ultimi ad essere aggressivi nei confronti dei loro  coetanei, al fine di sviluppare una “learning positive discipline”, ovvero buone pratiche per aiutare i genitori nell’educazione dei propri figli, da disseminare tra i dieci Paesi europei che partecipano al progetto. Il partenariato coinvolge infatti dieci istituzioni formative provenienti da altrettante Nazioni: Spagna, Germania, Lettonia, Bulgaria, Romania, Turchia, Polonia, Ungheria, Estonia e Italia, rappresentata dal Centro socio culturale di Umbertide, il cui progetto è stato selezionato dall’Agenzia Nazionale. Il progetto, che avrà una durata di due anni, prevede meeting di confronto e di studio, con la presenza di genitori quali “learners”, che si terranno nei  vari Paesi coinvolti;  alla fine di marzo una delegazione umbertidese si recherà a Monaco per presentare i risultati dell’indagine svolta lo scorso mese tra i 2.500 genitori di giovani in età scolastica mentre ad ottobre è previsto un incontro di lavoro ad Umbertide.

19/03/2014 21:37:45

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy