Attualità » Primo piano C. di Castello. Rubano in una tabaccheria. Denunciati due giovani

Un ragazzo ed una ragazza, rispettivamente di 30 e 26 anni, entrambi italiani residenti a Città di Castello, sono stati denunciati per furto aggravato dai militari della Stazione di Trestina. Un paio di giorni fa i due, a bordo di un’autovettura, si sono fermati presso un tabaccaio ubicato in una zona periferica. La proprietaria dell’attività commerciale, che in quel momento era chiusa, aveva incautamente lasciato le chiavi dell’ingresso inserite nella serratura. La ragazza non ci ha pensato su due volte; ha aperto, è entrata all’interno, ed ha rubato circa 100 euro contenuti nel registratore di cassa oltre a numerosi pacchetti di sigarette. Subito dopo è salita a bordo dell’autovettura condotta dal 30enne e si è data alla fuga. Alla scena ha però fortunatamente assistito un passante che ha avvisato la proprietaria della tabaccheria la quale, a sua volta, ha informato la centrale operativa dei Carabinieri della Compagnia Città di Castello. Sul posto sono state inviate due pattuglie che non sono però riuscite a rintracciare il veicolo. Le indagini immediatamente avviate dai Carabinieri della Stazione di Trestina, anche grazie alla dettagliata descrizione soprattutto della ragazza, oltre che del veicolo, hanno consentito ai militari di identificare in poco tempo i due ladri che, rintracciati presso la loro abitazione distante soltanto un paio di chilometri dall’esercizio commerciale, non hanno potuto far altro che ammettere le proprie responsabilità, consegnando anche buona parte della refurtiva. I due giovani, già noti alle Forze dell’Ordine, dovranno rispondere di furto aggravato.

02/06/2014 19:40:11

Attualità » Primo piano C. di Castello. Uomo arrestato per violenza e stalking

Nella tarda mattinata di ieri, i poliziotti della Squadra Volante – Ufficio Prevenzione Generale del Commissariato di Polizia di Città di Castello, hanno tratto in arresto un uomo, G.M. di anni 61 nato a Perugia e residente ad Umbertide, per il reato di stalking e violenza privata. Il soggetto, già noto alle Forze dell’Ordine, era stato tratto in arresto, sempre dalla Squadra Volante, lo scorso anno nel mese di febbraio, quando anche allora aveva terrorizzato l’ex convivente e le figlie, entrando in casa e minacciandole di morte. A distanza di oltre un anno, il copione si è ripetuto. La sera prima, malgrado privo di patente, si era fatto accompagnare presso il domicilio dell’ex convivente. Giunto a casa dopo aver violentemente e ripetutamente insultato le donne, l’uomo aveva tentato di entrare nell’abitazione, causando seri danni alla porta d’entrata. Non riuscendo nell’intento, ha lasciato l’abitazione ripromettendo che sarebbe presto ritornato. L’ex convivente, preoccupata per la sua incolumità e delle proprie figlie, nelle primissime ore del mattino seguente ha telefonato al 113 raccontando la situazione. La donna, dopo l’arresto, ed in seguito alla scarcerazione dell’uomo, aveva già riproposto denuncia nei suoi confronti. Giusto il tempo di dirottare l’equipaggio della Volante verso Pistrino, che arrivati sul posto, trovano G.M. all’interno dell’abitazione. Dopo aver distrutto le suppellettili del salone, l’uomo si è scatenato con violenza contro l’ex coniuge, provocandole diverse lesioni. I poliziotti, trovato l’uomo in preda all’ira, lo hanno immobilizzandolo e arrestato, portandolo direttamente al carcere di Capanne.

02/06/2014 14:11:13

Attualità » Primo piano L'Istituto Da Vinci di Umbertide accreditato presso la Cambridge University

Dal 1° giugno il Campus “Leonardo da Vinci” di Umbertide potrà godere della prestigiosa denominazione di “Cambridge International School”, cioè di istituto accreditato presso la Cambridge University abilitato ad attivare indirizzi di studi internazionali. Le materie saranno insegnate nella doppia lingua, italiano ed inglese, e al termine del percorso, oltre al diploma di stato italiano, si potrà conseguire il Cambridge IGCSE (International General Certificate of Secondary Education ), titolo riconosciuto in più di 160 paesi del mondo. L’istituto umbertdiese ha infatti concluso positivamente le complesse fasi di accreditamento presso il Cambridge International Examinations- il più grande fornitore al mondo di programmi educativi internazionali- ed è giunto all'ultimo step delle procedure formali tanto che dal primo giugno entrerà a far parte della vasta comunità di più di 9.000 scuole riconosciute dalla Cambridge University in 160 paesi del mondo. In Italia sono ancora poche le scuole accreditate dalla prestigiosa Università inglese: poco più di 20 tra Bologna, Pisa, Roma, Firenze, Genova e Torino. Solo tre sono collocate al Sud d'Italia e in Umbria non ce ne sono proprio; l'Istituto umbertidese sarà, quindi, il primo nella nostra Regione a far parte dell’Università di Cambridge. Grande soddisfazione, entusiasmo e fermento, quindi, tra i docenti del Campus "L. da Vinci" di Umbertide, guidati dalla dirigente scolastica Franca Burzigotti, promotrice del progetto, già al lavoro per sfruttare al meglio questo importantissimo risultato che proietterà la scuola superiore umbertidese e la città stessa verso orizzonti sovranazionali di eccellenza nella formazione.  Si inizierà con il liceo scientifico "bilingue" dove le discipline caratterizzanti come matematica, fisica, scienze saranno insegnate in inglese, oltre che in italiano. Ovviamente la  prima cosa sarà rafforzare la conoscenza della lingua inglese e gli alunni che sceglieranno di studiare le discipline in entrambe le lingue avranno la possibilità di certificare le proprie competenze, entro i cinque anni di corso, conseguendo il diploma internazionale IGCSE. Ma  essere una "scuola internazionale Cambridge" apre un'infinità di altre possibilità: estendere lo studio in inglese ad altre discipline (storia, geografia, diritto, economia, informatica,….), certificare nella sede stessa del "Leonardo da Vinci" le competenze della lingua inglese di alunni, docenti, cittadini, professionisti…, entrare a far parte di una rete internazionale di scuole dove gli studenti potranno svolgere stage linguistici, scambi culturali, esperienze di studio e lavoro, accedere con più facilità ad Università italiane e straniere a numero chiuso. “Uno dei motivi che ci ha spinto ad avviare la procedura di accreditamento di una scuola pubblica, come è il nostro Campus, presso la Cambridge University è stato quello di dare la possibilità a tutti di intraprendere un percorso di studi bilingue, fino ad oggi appannaggio perlopiù di scuole private costosissime. – ha spiegato la dirigente Burzigotti - Imparare bene l'inglese e saper studiare in inglese le discipline, specie quelle scientifiche, è garanzia di maggiori chance per costruire un buon progetto di vita”, ha concluso la prof. Burzigotti che ha voluto ringraziare la prof.ssa  Birgitta Rosselletti, docente di inglese, per aver collaborato nelle diverse fasi procedurali di accreditamento.  Quattro fasi particolarmente complesse proprio perché l'Istituto Superiore di Umbertide ha scelto di iniziare con le discipline scientifiche; un passaggio altrettanto importante è stato assicurare competenze di alto livello ai docenti che saranno impegnati nell'insegnamento di tali discipline, e che saranno affiancati da docenti madrelingua inglese in compresenza.

01/06/2014 15:10:02

Attualità » Primo piano Lavori estivi. Dal 3 giugno aperte le iscrizioni

Martedì 3 giugno, a partire dalle ore 16,30, presso l’Ufficio Informagiovani si aprono le iscrizioni per partecipare al progetto “Lavori estivi”, promosso dall’Amministrazione Comunale di Umbertide in collaborazione con le cooperative Asad, Galassia Down e Cassiopea. L’iniziativa è rivolta ai ragazzi e alle ragazze dai 16 ai 20 anni residenti nel Comune di Umbertide, che avranno così l’opportunità di avvicinarsi al mondo del lavoro in maniera protetta. I giovani saranno impegnati per circa 30 ore ciascuno, per un totale di 3 settimane, saranno inseriti presso le cooperative Galassia Down e Cassiopea e percepiranno un rimborso spese di 150 euro. Al termine del percorso verrà loro rilasciata l’attestazione per i crediti formativi scolastici. I posti disponibili sono 23: per partecipare è necessario compilare la domanda di partecipazione, scaricabile dal sito dell’Informagiovani del Comune di Umbertide (www.informagiovaniumbertide.it) e disponibile presso l’Ufficio dell’Informagiovani, e presentarla a partire da martedì 3 giugno e fino alle ore 12,30 di venerdì 13 giugno presso l’Ufficio Informagiovani negli orari di apertura del servizio (lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12,30, martedì dalle 16 alle 18, mercoledì e giovedì dalle ore 15 alle ore 18). I giovani in possesso dei requisiti richiesti saranno convocati per un colloquio per valutare motivazione, attitudine e disponibilità; la graduatoria sarà stilata sulla base dell’esito del colloquio al quale potrà essere attribuito un punteggio massimo di 10 punti. Per informazioni rivolgersi all’ufficio Informagiovani o contattare i numeri 075 9419273 oppure 331 6689548. 

30/05/2014 12:47:39

Attualità » Primo piano Premiati ad Umbertide gli studenti autori dei video sul risparmio energetico

Sono stati premiati mercoledì 28 maggio presso il Centro socio-culturale San Francesco gli spot sul risparmio energetico realizzati dagli studenti degli istituti superiori dell’Alta Valle del Tevere che hanno partecipato al progetto “Energy Door”, iniziativa promossa dal Centro di educazione ambientale Mola Casanova del Comune di Umbertide e finanziata con fondi della Comunità Europea - Por Fesr tramite la Regione Umbria - Servizio Energia con l’obiettivo di disseminare consapevolezza in materia di risparmio ed efficienza energetica. Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti, oltre alla responsabile del Centro Mola Casanova Tatiana Roscini, il sindaco del Comune di Umbertide Marco Locchi, l’assessore all’Ambiente del Comune di Città di Castello Luca Secondi, il dirigente del Servizio Energia della Regione Umbria Andrea Monsignori ed Elena Morini, dell’Ipass della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia. Il progetto, della durata biennale, è articolato in due fasi: la prima, che si è conclusa oggi, ha visto gli studenti impegnarsi nella realizzazione di spot sul risparmio energetico che verranno poi diffusi sul territorio, la seconda, che si svolgerà il prossimo anno, permetterà ai ragazzi di partecipare alla costruzione di macchine per la produzione di energia da fonti rinnovabili, come mini-eolico e mini-idroelettrico, ma anche alla valutazione dell’efficienza energetica degli edifici e della mobilità elettrica. “Gli adulti hanno costruito un mondo che spreca energia ma oggi i giovani possono imparare a risparmiarla, non solo riducendo i consumi ma anche migliorandone l’efficienza – ha detto Monsignori – Questo progetto che la Regione ha finanziato con fondi europei, è in linea con l’obbiettivo 20-20-20 che prevede, entro il 2020, la riduzione del 20% dei consumi energetici, il taglio del 20% delle emissioni di gas serra e l’incremento del 20% della produzione di energia da fondi rinnovabili”. “L’Amministrazione Comunale di Umbertide ha sempre avuto un’attenzione particolare all’ambiente – ha aggiunto il sindaco Locchi – e grazie a questo progetto intendiamo diffondere a partire dai più giovani una nuova cultura basata sul risparmio energetico e sui consumi consapevoli”. “E’ un progetto che ha il pregio di avere come target le nuove generazioni – ha continuato l’assessore Secondi – che hanno la responsabilità di costruire una nuova società”. Sei gli spot realizzati da altrettanti gruppi rappresentanti delle sei scuole superiori altotiberine – Agraria “Patrizi-Baldelli-Cavallotti”, Geometri “Franchetti Salviani”, Ipsia “Patrizi-Baldelli-Cavallotti” e Liceo “Plinio il Giovane” di Città di Castello e Itis e Liceo “Leonardo Da Vinci” di Umbertide – che sono stati caricati su youtube e sottoposti ad una doppia valutazione, quella degli utenti di internet e quella di un’apposita giuria tecnica composta da Andrea Monsignori della Regione Umbria, dall’assessore Giovanni Valdambrini e dall’ing. Fabrizio Bonucci del Comune di Umbertide, dall’assessore Luca Secondi del Comune di Città di Castello, dal vicesindaco Gilberto Presenti del Comune di Citerna e da Federico Rossi dell’Ipass. Alla fine a trionfare è stato lo spot realizzato dagli studenti dell’Itis “Leonardo Da Vinci” di Umbertide, a cui è stato assegnato un buono per l’acquisto di materiale per un valore di mille euro, seguito dallo spot dei ragazzi del Geometri “Fianchetti-Salviani” che ha vinto materiale didattico per un valore di 800 euro mentre al terzo posto si è classificato il liceo “Plinio il Giovane” di Città di Castello, a cui sono andati 500 euro.   

30/05/2014 12:27:22

Attualità » Primo piano Traffico internazionale di droga. Arrestati due fratelli di San Secondo

Gli uomini del Commissariato di Città di Castello Squadra Anticrimine hanno concluso un’importante operazione mirata alla repressione del traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Nella mattinata di ieri sono stati eseguiti due ordini di custodia cautelare in carcere emessi dalla Procura di Perugia, per traffico internazionale di stupefacenti. Le indagini sono state coordinate dal Sostituto Procuratore dr. Mario Formisano. Gli arrestati sono due fratelli, A. B. e L. B. residenti a San Secondo, frazione di Città di Castello. L’accusa è quella di aver a più riprese organizzato acquisto, trasporto e spaccio sia di cocaina dal Brasile che di ingenti quantità di hashish nella zona. Le perquisizioni domiciliari, effettuate anche con l’ausilio del Reparto Cinofili di Ancona, sono state estese a tutte le proprietà dei due fratelli. Terreni di proprietà sono stati arati con l’aiuto di un trattore alla ricerca di altri elementi d’indagine. Nel corso delle stesse sono stati rinvenuti 8700 euro in contanti nascosti in un doppia fondo con cassetto a scomparsa all’interno di un mobile collocato in camera da letto, 3026 reali brasiliani ed altra valuta boliviana. Inoltre, altri due contenitori di legno, celati nella zoccolatura di un mobile, contenevano materiale di assoluto interesse investigativo. Gli arresti sono l’epilogo di un’intensa attività investigativa che fonda le sue origini nell’arresto di C.F., effettuato nel lontano 2007 a Città di Castello, trovato in possesso di 1 kg di cocaina, 4,5 di Hashish e 2,7 kg di Marijuana. Stretta ed assoluta connessione anche con l’individuazione e l’arresto di P.P. effettuato lo scorso 19 marzo presso l’Ospedale di Città di Castello, in quanto mediante ingerimento aveva trasportato dal Brasile 120 ovuli di cocaina pura per un totale di oltre 500 grammi.

28/05/2014 12:51:52

Attualità » Primo piano Arrestati i ladri del cavallino Charlie

Questa mattina all’alba i Carabinieri della Compagnia Città di Castello, unitamente ai colleghi delle Compagnie di Assisi, Foligno e Chioggia Sottomarina (VE), hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Perugia nei confronti di quattro uomini, accusati a vario titolo di estorsione, ricettazione e furti in appartamento. Le indagini, condotte dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Città di Castello, furono avviate immediatamente dopo il furto del cavallo razza “Mini Horse”, di nome “Charlie”, avvenuto il 13 settembre 2013 durante la “Mostra Nazionale del Cavallo”. Il fatto suscitò notevole scalpore poiché Charlie, detentore del Guinnes World Record per essere il cavallo più piccolo del mondo, era l’ospite d’onore della manifestazione. Ignoti, approfittando del buio, riuscirono ad introdursi nella zona dei box ed a rubare il cavallino, facendolo passare attraverso un foro praticato nella recinzione. Le investigazioni si rivolsero immediatamente verso alcune famiglie di nomadi stanziali residenti in Umbria, che già in passato erano state coinvolte in indagini inerenti reati commessi nel mondo dei cavalli. L’ipotesi era che alla base del furto vi fosse la volontà di chiedere un riscatto. Grazie a complesse attività investigative fu possibile ottenere importanti conferme a tale ipotesi. In particolare emerse che un commerciante italiano di 53 anni, residente in Provincia di Perugia, e con interessi nel particolare settore, aveva avvicinato il proprietario dell’animale al quale aveva prospettato la possibilità di riavere Charlie, asseritamente in possesso di persone pericolose, se avesse pagato un riscatto di 10.000 euro. Monitorando il commerciante e diversi altri soggetti, i Carabinieri riuscirono ad individuare in L.F. (34enne) e H.F. (25enne), entrambi appartenenti a famiglie di nomadi stanziali domiciliati in Provincia di Perugia e con numerosi precedenti di Polizia alle spalle, coloro i quali, presumibili artefici dell’estorsione, mantenevano i contatti con la persona che materialmente custodiva il cavallo nei pressi di Peschiera del Garda (VR). Quest’ultimo, anch’egli di origini nomadi, identificato per B.M., 40enne residente a Rovigo ma domiciliato a Cavarzere (VE), con numerosi precedenti di Polizia, fu colui il quale materialmente restituì il cavallo al proprietario, trasportandolo nel portabagagli della sua autovettura, previa consegna di soli 3.000 euro. Le risultanze delle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia, sono state condivise dal Giudice per le Indagini Preliminari il quale, con l’ordinanza eseguita quest’oggi, ha disposto la traduzione in carcere per L.F., H.F. e B.M.. Per il commerciante 53enne è stato invece disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Tutti dovranno rispondere, in concorso tra loro, di ricettazione ed  estorsione. H.F. è stato altresì arrestato con l’accusa di furto aggravato in abitazione ed utilizzo illecito di carte di pagamento. Nel corso delle indagini è infatti emerso che l’uomo, in concorso con altre persone in corso di identificazione, si era reso responsabile di due furti in abitazione commessi nel mese di ottobre 2013 in danno di appartamenti ubicati ad Umbertide (PG) e Castiglione del Lago (PG). Successivamente avrebbe utilizzato un bancomat rubato per prelevare circa 2.000 euro in contanti.

22/05/2014 20:39:29

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy