Attualità » Primo piano Valentina Cirilli selezionata dalla Normale di Pisa

Ancora una volta l'istituto “Leonardo Da Vinci” sforna talenti per la Normale di Pisa. Quest'anno infatti è stata la studentessa Valentina Cirilli della IV B del liceo linguistico a superare la severissima selezione per l'accesso al corso di orientamento universitario offerto dalla prestigiosa scuola. E' oramai il quinto anno che la Normale di Pisa sceglie studenti dell'istituto umbertidese, indice della qualità della didattica e dell'offerta formativa ma anche della vivacità culturale e progettuale che caratterizzano il campus “Da Vinci”.  Scuole come la Normale di Pisa infatti non si scelgono; sono loro a selezionare i futuri allievi, studenti che vantano una media altissima, compresa tra 9 e 10. E non basta:  gli studenti della Normale devono inoltre essere dotati non solo di semplici competenze nozionistiche e/o mnemoniche ma soprattutto di intuizione, originalità e talento. Così per la studentessa Valentina Cirilli, oltre alla media altissima, sono valse le certificazioni di lingue straniere, la partecipazione a progetti europei, le selezioni a Olimpiadi e la partecipazione ad attività progettuali d'eccellenza offerte dall'istituto e svolte con impegno e responsabilità dalla studentessa. Valentina farà parte del ristrettissimo gruppo di 300 studenti selezionati, su segnalazione dei dirigenti scolastici, dalle diverse regioni d'Italia e da Paesi esteri. Nel panorama internazionale la Scuola Normale Superiore di Pisa è riconosciuta tra le più famose ed illustri; fondata nel 1810 da Napoleone vanta ben tre premi Nobel, un record mondiale in riferimento al rapporto iscritti-premiati. La dirigente scolastica Franca Burzigotti, i docenti e gli alunni della 4B del liceo linguistico e tutta la comunità scolastica esprimono i migliori complimenti e auguri per un futuro di successo alla bravissima studentessa che sarà premiata, sabato 23 maggio, durante la cerimonia dedicata alle eccellenze dell'Istituto. 

20/05/2015 14:21:54

Attualità » Primo piano Umbertide: presentati i servizi rivolti a bambini e ragazzi per il periodo estivo

Sono stati presentati ieri mattina presso la Residenza comunale, alla presenza del Sindaco di Umbertide, i servizi promossi dal Comune di Umbertide e gestiti dalla Cooperativa Asad rivolti a bambini e ragazzi per il periodo estivo. Ad illustrarli in dettaglio, Monica Nanni, Silvio Bartolini e Valentina Tosti della Cooperativa sociale Asad, la dottoressa Camilla Palazzoli, assistente sociale e responsabile tecnico del Comune per questo genere di servizi comunali e Luca Pazzi, presidente di Galassia Down che coordina i lavori estivi. Come ogni anno il Comune intende rispondere alle esigenze delle famiglie che hanno difficoltà nella gestione dei propri figli una volta terminata la scuola, proponendo un vasto ventaglio di servizi pensati per ogni fascia di età, dai bambini di 3 anni fino ai ragazzi di 20 anni. Dal 23 maggio sono aperte le iscrizioni ai Centri estivi comunali “Lucignolo”, che prevedono giochi, laboratori manuali e creativi, uscite, aiuto compiti ed attività sportive per bambini dai 3 ai 6 anni (dal 1° al 31 luglio presso i locali di You.spa, dalle ore 7.30 alle ore 18) e per bambini dai 7 agli 11 anni (dal 29 giugno al 31 luglio presso i locali della scuola media ex Pascoli, dalle ore 7.30 alle ore 18). I posti disponibili sono 50 per ogni fascia oraria ed è possibile iscriversi recandosi al Centro Lucignolo presso la scuola media ex Pascoli nei giorni del 23 maggio (dalle 9 alle 13), 25 maggio (dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 18), 26 maggio (dalle 9 alle 12,30) e dal 27 maggio in poi (dalle 16 alle 18) fino ad esaurimento posti. Per gli studenti dai 16 ai 20 anni il Comune di Umbertide, in collaborazione con le Cooperative Asad,  Galassia Down e Cassiopea, ripropone invece i lavori estivi, offrendo ai giovani la possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro in maniera protetta per un periodo di circa tre settimane con un rimborso spese di 150 euro. I ragazzi saranno impegnati a pulire il parco Ranieri e i centri estivi comunali e ad occuparsi della manutenzione delle aree verdi e alla ripulitura delle pareti dai graffiti. I posti disponibili sono 23 e i giovani interessati potranno presentare domanda presso l’Ufficio Informagiovani da mercoledì 20 maggio alle ore  12,30 di venerdì 29 maggio.  Sempre per i ragazzi dai 12 anni in su sono poi previste le attività di “Estate Gulp” con settimane a tema, uscite, animazione al Parco Ranieri e student point, che verranno organizzate insieme agli animatori sulla base delle proposte dei giovani. 

16/05/2015 15:11:44

Attualità » Primo piano C. di Castello: percepivano pensione di una parente morta 4 anni fa, scoperta truffa da 100mila euro

Incassavano la pensione di invalidità erogata dall’Inps, comprensiva dell’ “indennità di accompagnamento” ed ammontante ad oltre 1.500 Euro mensili, nonostante la propria congiunta fosse deceduta da ben 4 anni. È quanto accertato dai Finanzieri della Tenenza di Città di Castello al termine di mirate indagini: la donna, una cittadina di origini marocchine da anni residente nel capoluogo tifernate unitamente ai propri familiari, a causa d’una grave patologia da cui era affetta, era stata dispensata dall’obbligo di presentarsi davanti agli organi di controllo, potendosi limitare ad esibire annualmente delle semplici autocertificazioni. Così, all’indomani dal suo decesso avvenuto in Marocco,  i familiari della donna, tuttora residenti a Città di Castello, omettevano di darne formale comunicazione agli Uffici competenti e si adoperavano per falsificarne la firma su vari documenti. Il fratello, delegato ad operare sul conto corrente della defunta, una volta al mese si recava presso la filiale dell’Istituto di Credito ove veniva accreditata la pensione per ritirare istantaneamente il “bottino” in contanti e, quindi, spartirlo con la sorella ed il cognato. A porre fine a questa truffa sistematica ai danni dell’INPS è stato l’intervento delle Fiamme Gialle tifernate che, dopo giorni di pedinamenti e appostamenti, hanno colto in flagranza il fratello, intento a prelevare il contante da uno sportello bancomat. Subito è scattata la perquisizione che ha consentito di sequestrare una consistente somma, provento della truffa. I tre cittadini di etnia marocchina sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Perugia per il reato di truffa continuata ed in concorso ai danni dell’INPS, per aver indebitamente percepito, nel corso degli anni, circa 100.000 euro. L’azione condotta dai militari rientra nel settore del “contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica”, nel quale la Guardia di Finanza è particolarmente impegnata per evitare che le risorse pubbliche diventino preda di truffatori e di associazioni criminali, a danno delle politiche di sostegno alle famiglie maggiormente colpite dall’attuale crisi economica

14/05/2015 14:16:06

Attualità » Primo piano Il campione Carlos Checa al Campionato italiano motorally di Umbertide

La disciplina della navigazione strega anche la velocità. Carlos Checa, campione del mondo Superbike 2011 con Ducati, sarà la stella della 4° e 5° prova del Campionato Italiano Motorally, valevole anche per il Raid TT. Un'edizione 2015 a dir poco pirotecnica quella che si sta profilando nella disciplina del roadbook. Ad Umbertide a tagliare i nastri di partenza sarà il catalano, pluricampione, fuoriclasse della velocità Carlos Checa. Vent'anni di carriera, idolo degli spagnoli, icona di tutto il mondo per la sua velocità, più volte davanti a nomi del calibro di Valentino Rossi e Max Biagi, Carlos Checa dalle piste del MotoMondiale lanciato su quelle del Moto GP e campione su quelle di Superbike si misurerà con quelle offroad di Umbertide il prossimo 16 e 17 maggio. Motivo di vanto ed orgoglio per il Coordinatore Nazionale Motorally Antonio Assirelli e per tutto lo staff avere in competizione un nome di questa caratura; incredulo il presidente del Moto Club Fratta Off Road, Giovanni Montanucci, onorato Andrea Mancini, campione in carica della specialità di cedere la tabella fregiata del numero 1 al boss della velocità. Oltre 200 i piloti iscritti per il 4° Motorally dell'Alta Valle Del Tevere, con due prove in linea di 22 e 52 chilometri cronometrati, per un totale comprensivo di trasferimenti di 170 chilometri nella giornata del sabato. Altrettanto spettacolare e dura la prova della domenica con 190 chilometri da percorrere per i riders e due PS di 26 e 36 chilometri. Occhi puntati quindi sulla Beta numero 1 guidata da Carlos Checa ma attenzione anche ai fuoriclasse del CIMR, dove la battaglia rimane ancora aperta e i colpi di scena imperversano dietro l’angolo. Jacopo Cerutti portacolori Honda, fresco di vittoria all’Hellas Rally Raid, rivelazione motorally 2015, rimane in testa alla classifica, con cinque punti di vantaggio su Alessandro Botturi e la sua Yamaha WR 450. Al terzo posto troviamo Jonathan Zecchin in sella ad Husqwarna 250, che ha migliorato la propria performance in prova. Un Motorally che piace sempre di più, che stupisce e strega, che aggancia gli enduristi e che vanta un nome come Carlos Checa."Insieme per passione" è lo slogan che sostiene l'appuntamento di Umbertide e che vede la collaborazione di due grandi realtà: il Moto Club Fratta off Road e l'Associazione Culturale Motociclisti Non Agitati coordinata da Osvaldo Pedana, che opera nel panorama del mototurismo.

13/05/2015 14:06:37

Attualità » Primo piano Una mostra per il centenario dell'elettrificazione di Umbertide

Aprirà i battenti sabato 16 maggio alle ore 10 “Dalla candela alla lampadina”, la mostra dedicata al centenario dell'avvento dell'energia elettrica ad Umbertide allestita nelle sale della Rocca – Centro per l'arte contemporanea. L'iniziativa è stata promossa dal Comitato per il centenario dell'elettrificazione, nato proprio con lo scopo di organizzare eventi celebrativi dell'importante anniversario, ed è patrocinata dal Comune di Umbertide. In mostra l'evoluzione delle varie tecnologie a seguito dell'avvento dell'energia elettrica attraverso storie ed oggetti che ripercorrono il XX secolo, dai primi anni del Novecento al dopoguerra. Era infatti il 20 dicembre 1915 quando entrò in funzione il primo impianto di illuminazione ad energia elettrica di Umbertide; da allora la vita di tutti i giorni è drasticamente cambiata e l'esposizione alla Rocca intende mettere in mostra questa evoluzione, attraverso una ricca collezione di oggetti di uso quotidiano, messi a disposizione da privati cittadini, oltre a materiali del Comune di Umbertide, della farmacia comunale, del cinema e della Ferrovia Centrale Umbra, che danno conto del cambiamento epocale dettato dall'avvento dell'elettricità. Ma le vere protagoniste della mostra saranno le scuole di Umbertide che durante l'anno scolastico hanno portato avanti progetti e laboratori dedicati proprio all'energia, mettendo in evidenza quanto e come la vita sia cambiata prima e dopo il 1915. La scuola primaria Garibaldi ha posto l'attenzione sul passaggio dal buio alla luce, ripercorrendo attraverso il racconto di nonni e bisnonni come si viveva un tempo con la sola luce delle candele, quando era Caino ad accendere le lampade della pubblica illuminazione; la scuola primaria Di Vittorio ha fatto un vero e proprio excursus temporale dalla preistoria con il fuoco come fonte di luce e calore, fino all'avvento dell'elettricità; la scuola media Mavarelli-Pascoli ha realizzato un plastico del centro storico di Umbertide per riprodurre il funzionamento della pubblica illuminazione subito dopo l'avvento dell'elettricità; l'istituto superiore “Leonardo Da Vinci” ha prodotto una ricerca storica sui primi anni del Novecento e realizzato un apparecchio in grado di trasformare l'energia luminosa in energia elettrica. “Siamo soddisfatti di aver potuto dare la possibilità alla cittadinanza di scoprire e riscoprire una pagina importante della storia di Umbertide – ha affermato Federico Rondoni, presidente del Comitato – grazie al lavoro dei volontari e alla collaborazione delle scuole abbiamo allestito questa mostra che ci fa capire come tutto quello che abbiamo oggi sia il frutto di un'evoluzione avvenuta in tempi non molto lontani da noi ma che ci ha letteralmente rivoluzionato la vita”. La mostra verrà inaugurata sabato 16 maggio alle ore 10 con la presentazione presso il Teatro dei Riuniti a cui seguirà il taglio del nastro e resterà aperta fino al 7 giugno, tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10,30 alle ore 12,30 e dalle ore 16,30 alle ore 18,30. Inoltre per l'occasione, domenica 17 maggio e domenica 7 giugno, il Gruppo ferromodellistico Valtiberino allestirà in piazza del Mercato un circuito su cui viaggeranno locomotive a vapore riprodotte in scala, sulle sarà possibile salire e provare l'emozione di viaggiare su un mezzo di trasporto di tanti anni fa.

12/05/2015 19:04:44

Attualità » Primo piano 2014 in positivo per il Rifugio di Argo

Il rifugio di Argo – sezione Enpa di Umbertide ha aperto le porte alla città e, ad un anno e mezzo dall'apertura, ha tracciato il positivo bilancio dell'attività svolta da Cristiana e Dina, le volontarie a cui è stata affidata la gestione della struttura e che con passione e dedizione si prendono cura ogni giorno di cani e gatti e fanno in modo che possano trovare quanto prima una casa. Nel 2013 il Comune di Umbertide e la sezione Enpa di Umbertide stipularono un contratto di locazione dell'immobile situato in località San Giuliano, finalizzato alla realizzazione di un rifugio di transito per animali abbandonati, che, sin dall'inizio, è stato affidato alle cure delle due volontarie, Cristiana e Dina. Grazie quindi al Comune di Umbertide, che ha contribuito alla sistemazione della struttura, e all'impegno quotidiano di tanti volontari e di alcune associazioni, tra cui Books for Dogs e Aispa, è stato possibile realizzare un luogo in cui vengono accolti cani e gatti randagi in attesa di essere adottati da una famiglia che si prenda cura di loro. Ieri il rifugio ha aperto le porte alla città, dando vita ad una vera e propria giornata di festa, alla quale ha preso parte anche il sindaco di Umbertide, che è stata anche l'occasione per fare il punto sull'attività svolta dai volontari: nello specifico nel corso del 2014 sono state effettuate ben 79 adozioni, a dimostrazione di come la finalità principale del rifugio di Argo sia quella di combattere il randagismo e di favorire l'adozione degli amici a quattro zampe. In tutto nella struttura possono soggiornare fino a 20 cani che dispongono di box al coperto e area di sgambamento, ma spesso, grazie all'azione di intermediazione di Cristiana e Dina, i cani vengono adottati senza trascorrere nemmeno un giorno al rifugio. Le spese sono sostenute esclusivamente attraverso il volontariato e il ricavato delle tante iniziative organizzate nel corso dell'anno, dalla raccolta cibo presso i supermercati della città alla pesca di beneficenza in occasione delle fiere di settembre. Le prossime iniziative si terranno il 30 e 31 maggio con la partecipazione del Rifugio di Argo al Pet Show di Bastia Umbria e martedì 2 giugno, in occasione della mostra cinofila in piazza Matteotti; in ambedue le occasioni i volontari saranno presenti con uno stand per vendere gadget e raccogliere fondi. Per informazioni e contatti è possibile visitare la pagina Facebook del Rifugio di Argo o inviare una mail all'indirizzo rifugiodiargo@yahoo.it. 

11/05/2015 19:39:26

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy